Piazzasalento nº 12

2,404 views

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,404
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
93
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Piazzasalento nº 12

  1. 1. ...potete Se qualche acquistarlo volta non in edicola lo trovate A pag. 31 in casa... Redazione: GALLIPOLI l’elenco 30 giugno-13 luglio 2011 anno I numero 12 quindicinale - esce il giovedì - Copia gratuita - In edicola a € 0,90Partiti e singole persone non fanno un governo: il sindaco Venneri si deve arrendere a undici firme. Tra di loro, a sorpesa, pure due della sua lista Dopo Casarano Le ultime decisioni della giunta multicolore Nuove opere pure Gallipoli ko per 25 milioni Si va a votare e beni all’asta a pag. 2 Giuseppe VenneriPalazzo Balsamo, teatro di un nuovo stop amministrativo alle pag. 2-3La politica Nonostante il tenore di vita piuttosto elevato, sono tanti coloro che scelgono la città come residenzaarte difficileForse troppo di Fernando D’Aprile Sarà stato pure un bene Gallipoli, 400 nuovi ogni annoche siano cadute le ideologiesotto i colpi della storia, madovevano per forza seppellire I locali snobbano il centro storico, meta preferita invece di italiani e stranierianche i valori? E i partiti ri- Se in dieci anni in 1.600 siformati, strumenti democrati- sono trasferiti ad Alezio, sono I FATTIci previsti dalla Costituzione, tanti coloro che ogni annodovevano per forza andare in chiedono la residenza a Galli-direzione dei personalismi edei gruppi di potere?Davanti poli, in particolare nel centro storico snobbato invece dai Racale e il dissestoad un quadro di instabilitàgaloppante che non risparmia locali. Grandi richieste: prezzi a 3.500 al mq. a pag. 5 tutte le tappenessuno (ieri Casarano, oggiGallipoli, e non finisce qui...) del grande “buco”vengono in mente queste ed a pag. 23altre domande. Anabolizzanti Ad esempio: ma a chi èportato alle piroette nessuno anche gli sportivi Albergo diffuso, Matinopiù insegna che la politica,semmai, è fatta di linearità e della domenica in corsa con Tugliecoerenza tra il dire e il fare?La politica è arte nobile e dif- ne fanno uso 19 Casarano e Parabitaficile, come diceva don Tonino a pag. 14 a pag.Bello, ma con i ballerini e ladanza - altra arte nobile - nonc’entra per niente, è visibil- Uno scatto sul centro storico di Gallipoli (foto di Emiliano Picciolo) Singolare notte primamente altra cosa. Invece Gallipoli si ferma di Nell’operazione indagati di Taviano, Gallipoli, Melissano degli esami a Parabitanuovo, come successo troppospesso in questi ultimi cinque in chiesa col parrocoanni di stop and go continui.Stavolta in piena estate, men-tre tutti i protagonisti hannoragioni personali da venderema neanche una politica che Aste truccate, in 27 Melissano, il Comune a pag. 13spieghi come mai - oggi comeieri, beninteso - l’interessepubblico viene sempre dopo.Ma sempre, sempre? saranno processati Il Tribunale a pag. 21 si oppone alla vendita forzata della farmacia a pag. 27 SPORT Il vescovo chiede Team da parocchia il condono per salvare e pure di campioni il campanile a Tuglie a pag. 11 e Sannicola ringrazia a pag. 10 «Taviano, Tanisi ed io Un’intera città faremo grandi cose» con la febbre da Rally parola di Portaccio a pag. 20 succede a Casarano Bimbi arma e áncora: a pag. 19 Dando seguito ad una vostra richiesta come accaduto per gli abbona- due storie crudeli menti, “Piazzasalento” potrà essere acquistato anche in edicola, nel caso non lo troviate a casa. Elenco delle edicole a pag. 31. Grazie Taurisano sullo sfondo a pag. 29
  2. 2. Offriamolattenzionedi 160mila contatti GALLIPOLI 30 giugno - 13 luglio 2011Le ultime decisioni dell’amministrazione Venneri poco prima delle undici firme che hanno mandato tutti a casa Pag. 2 Unoccasione importante per le vostre attivitàLavori pubblici per 25 milioni Palazzo Balsamo, quanti “cambi”Gran parte della somma coperta da finanziamenti esterni in cinque anni Se si volesse prendere per oro (Peep 3); chiusura parziale della Palazzo Balsamo,colato tutto quello che c’è scritto trincea ferroviaria di via Casara- sede storica dell’Istituzio-nel piano delle opere pubbliche no (zona ex Inam) con 250mila ne comunale gallipolina,appena approvato col bilancio euro; sistemazione dell’area per nel cuore più nobile dellacomunale 2011, sulla città si spettacoli viaggianti in via Zacà. città, rischia di diventarespalmerebbero quasi 140 milioni La basolatura del ponte Gio- sinonimo di instabilità po-di euro in tre anni. Di questi ben vanni Paolo II e delle riviere litica e precarietà ammini-45 sono destinati a protezione che cingono la città vecchia co- strativa. Quanto accadutodell’ambiente, 20 a infrastruttu- sterà 3 milioni; 8 i milioni per in questi ultimi tempi nonre per la pesca, altrettanti ai beni la riqualificazione del litorale a rappresenta certo una no-culturali, 17 ad opere stradali, 11 nord, in comune con Sannicola, vità: era successo anche ae mezzo a difesa del suolo, 5 mi- finalizzato all’arretramento della sindaci giudicati “forti” allioni e mezzo a strutture per sport limite dell’autoritario, po- linea di costa ed alla bonifica, pere spettacolo e via via tutte le al- polari ed in alcuni passag-tre voci. Ma poichè - a Gallipoli quanto possibile, di un ambiente particolarmente colpito dall’abu- gi indiscutibilmente auto-come altrove - nel documento di NOVITA’ IN ARRIVO Ecco come cambierà il revoli: lo stesso si eranoprogrammazione vi sono certo lungomare all’altezza del Lido S. Giovanni sivismo. Prevista anche la prima pietra del centro sportivo poliva- trovati dall’oggi al domanicose concrete ma anche aspetta- e del campo sportivo: le auto non potranno defenestrati da manovretive (di ottenere i finanziamenti più proseguire sulla litoranea. Sopra, la lente (aplestra, piscina e campi) trincea ferroviaria di via Casarano: verrà ordite e compiute fuorinecessari, ad esempio), desideri da 5 milioni. In conclusione, dal Palazzo. Tra vecchia chiusa per rendere più sicuro il transito l’importo annuale di queste ope-e sogni consapevoli, è più pru- e nuova legge elettoraledente puntare lo sguardo ai primi (mezzo milione); 350mila euro no anche 550mila euro per ri- re pubbliche è di 25 milioni cir- (‘93) non c’è stata tutto spenderà 5 milioni 695mila euroobiettivi contenuti nell’elenco per il recupero della torre San (arch. Livio Bleve). Parcheg- vedere la viabilità nei pressi di ca: «Di questi il Comune sborse- sommato molta differenzadell’anno in corso ed in quello Giovanni; c’è un milione 80mila gi, miglioramento degli accessi Lido San Giovanni e del campo rà 795mila euro e farà mutui per sul piano delle consiliaturesuccessivo. euro per iniziare il restauro del dalla Statale 101 e Provinciale sportivo («E’ il primo passo per 4,9 milioni - ha chiarito Antonel- completate. Ricordando che l’ultimo castello (che necessità com- per Leuca, sistema di raccolta e poter chiudere definitivamente la la Greco nella sua relazione sul , Ma quel che è suc-programma triennnale dei lavo- plessivamente di 8 milioni); per smaltimento acque piovane: que- litoranea, attuando una parte del quando ha relazionato in Consi- cesso negli ultimi cinqueri modifica in parte quello ap- contenere i consumi elettrici in- sto ed altro c’è nello studio pro- piano regolatore», ha sottolinea- glio su bilancio e lavori pubblici anni può indicare un avvi-provato a fine 2010 dalla giunta vestimenti per un milione e mez- gettuale dell’ing. Carmone per to in aula il consigliere Enzo Ma- - il resto sono contributi statali, tamento pericoloso per lacomunale con inserimenti e can- zo. Per la riqualificazione delle 700mila euro. riello); 300mila per la rotatoria europei, regionali e di altra pro- città, come lo sarebbe percellazioni, per macrocifre si può periferia il Comune ha ottenuto e Nell’elenco annuale figura- tra corso Italia e via Berlinguer venienza». qualsiasi altra città il cuidire che 60 milioni derivano da governo andasse avanti afinanziamenti esterni (Unione scatti e interruzioni.europea, Regione, Governo...),quasi 12 milioni da mutui da Si punta ad incassare almeno 1 milione 350mila euro dalle aste pubbliche L’ultimo quinquennio Dieci immobili messi in venditaparte del Comune e 67 da com- concluso fa-partecipazioni di privati (riquali- ticosamenteficazione periferie, porto pesche- e per intero èreccio, nuovo cimitero ecc.). quello targa- Tra il 2011 e il 2013, tra ini- to Giuseppezio e fine dei lavori, la città vedrà Anche il Comune di Gallipoli vende, linea ferroviaria e via Padova; è di 676 metri Venneri (quiil completamento del parco di come altri per cercare di far quadrare i conti quadri ed è destinato a edilizia residenziale sopra Bar-via Firenze: disponibili 800mila e non solo quindi per disfarsi di beni inutiliz- mista (B.10 la classificazione tecnica). In ba) e che haeuro ed un progetto prelimina- zati o inutilizzabili. Non proprio l’argenteria vendita ci sono anche anche un lotto di 5.150 abbraccia-re dell’ing. Orlandino che tra- di casa, ma edifici, terreni e pezzi di strade metri quadri confinante con le vie Imperia, to gli annisforma il fabbricato rustico a rimasti marginali dopo interventi di modifica Spoleto e Pavia, destinato a fiere e mercati ma dal 2001 alchiosco-bar, sala per giochi e dei tracciati viari ed in base ad elenchi fatti e con la possibilità di edificare al primo piano 2006. Se-servizi igienici e depositi con la rifatti dalle varie maggioranze negli anni. residenze e uffici; un terreno agricolo confi- gno politico:realizzazione della condotta idri- Per il 2011 gli amministratori comunali nante con la Peep 3 di 1.100 mq; il terreno in centrodestraca dall’impianto di affinamento hanno messo in vendita dieci beni immobili, cui insiste un impianto di sollevamento tra le più o menodel deposito. Priorità assoluta dal valore complessivo stimato di 2 milioni vie Agrigento e Aosta di 833 mq; un edificio organico.anche per il progetto di impianto 658mila euro, anche se l’ente locale pruden- residenziale in via Scalelle (sarà chiesto agli Appena undici mesigeotermico degli uffici comunali temente ne ha iscritto nel bilancio appena attuali proprietari di esercitare eventualmente - dalle elezioni del 2006di via Pavia e degli uffici giudi- approvato un valore inferiore, cioè 1 milio- il diritto di prelazione); gli alloggi nelle vie all’interruzione trau-ziari (636mila euro; ing. Giu- ne 350mila euro. Evidentemente a Palazzo Venezia, Lazzari, Pisanelli e XX Settembre matica del giugno 2007seppe Carmone). Un milione di Balsamo non si nascondano le difficoltà nel tra cui rientrano la Casa dei Cappuccini, il - è durata l’esperienza daeuro per la messa in sicurezza piazzare proficuamente sul mercato immobili conservatorio di San Luigi (anche per questo sindaco del parlamentaredella cavità di via Firenze anche che magari non risultano essere poi tanto ap- lotto verranno sentiti prima gli affittuari); l’ex Vincenzo Barba: anche inquest’opera ha il codice 1 (mas- petibili per varie ragioni. mattatoio di via Abruzzo; terreni in diritto di quel caso come oggi, furo-sima priorità; ing. Sergio Leone). Nell’elenco da pochi giorni a disposizio- superficie al mercato ittico all’ingrosso; un no undici firme a dire “ba-Poi di seguito: parcheggi al ser- ne di tutti i cittadini vi è un lotto edificatorio tratto di strada vicinale dismesso ed un relitto sta” ed a suonare il “tuttivizio del mercato di via Alfieri L’ex Casa di riposo dei Cappuccini in via Tommaseo, confinante anche con la stradale in località Masseria Bianca. a casa” ed anche in quel caso come oggi si gridò al “tradimento”. Dopo un anno circa Da Roma 450mila euro in meno per quest’anno, però tasse e tariffe non subiscono aumenti. Voto contrario Migliorati di commissario, nel 2008 un centrodestra quasi al Da Roma arrivano per il 2011 450mila euro in meno, ma il Comune riesce a non aumentare tasse e tariffe; a non tagliare o ridurre servizi essen- Bilancio, così quadrano i conti partendo dal contesto difficile in cui 750mila euro), Greco ha fatto utilizzate per la spesa cor- completo riporta in Co- mune Venneri; cercano di contrastarlo invano Cop- pola (ex Pdl), De Marini (Udc allora), Schirosi del ziali, anzi in qualche caso a migliorarli; operano i Comuni e l’intero Paese. ricorso ad un paragone: «Per rente mentre il resto andrà centrosinistra e Scigliuz- a mettere da parte 800mila euro per Per gli enti locali sono stati richiama- avere un’idea dell’enormità in investimenti”; rinuncia ad zo con una civica. I primi debiti fuori bilancio ed un fondo di ri- ti i diversi provvedimenti che - fino al del taglio, basta pensare che introdurre tasse di scopo o di screzi tra i due uomini forti serva di 224mila euro, oltre il limite dicembre scorso - hanno tolto pezzi per Gallipoli corrisponde più soggiorno; ha ridotto spese della maggioranza affiora- di legge. Nel movimento finanziario di di autonomia “addirittura vietando le o meno a quanto incassiamo di funzionamento della mac- no appena un anno dopo 22 milioni dell’”azienda Gallipoli” c’è sponsorizzazioni ed impedendo così in un anno intero di imposta china comunale agendo sul (ottobre 2009) a causa del anche questo, oltre ad una buona dose ogni forma di partecipazione dell’ente sulla pubblicità, di diritte sulle versante delle uscite impro- porto turistico; la lite vera di brivido politico di cui si scrive a par- locale alle iniziative private di promo- pubbliche affissioni e di occu- duttive. Tra i servizi miglio- e propria arriva a giugno te (anche lì comunque una questione zione del territorio”, conchiaro riferi- pazione di suolo pubblico da Antonella Greco rati con maggiori risorse c’è 2010 con un primo rim- di numeri risicati) ed il voto contrario mento ai problemi avuti dal governo parte di bar e ristoranti». la mensa scolastica per le Elementari, pasto (dentro De Marini e della minoranza. cittadino per finanziare il Carnevale o Il bilancio gallipolino comunque verde e arredo urbano, illuminazione, Coppola, fuori i “barbia- Antonella Greco, consigliere co- il “Barocco”. Per concretizzare la ridu- rispetta il patto di stabilità; limita il servizi a turismo e cultura, per i sog- ni”); il ribaltone è dell’ot- munale della maggioranza ha rela- zione delle rimesse statali (nei due anni ricorso alle vendite di beni comuna- giorni climatici e le rette di ricovero tobre 2010. La fine è stata zionato nell’aula di palazzo Balsamo successivi a questo si salirà da 450 a li “le cui entrate solo in parte saranno degli anziani. scritta a fine giugno 2011.
  3. 3. 30 giugno - 13 luglio 2011 Gallipoli DE MARINI: «LA CRISI C’ERA GIA’ gliere di “La Puglia prima di tutto”. personale Venneri-Barba. E per il 3 SBAGLIATO NON VEDERLA» C’era già e Venneri ha sbagliato a futuro? «E’ necessario tornare ad una «La crisi dell’amministrazione co- non volerne prendere atto, invece di politica seria: lo chiedo ai partiti. Via munale è indipendente dalla firma biasimare questo o quel firmatario. le contrapposizioni personali, diamo degli undici consiglieri»: lo afferma Nè vale la ricostruzione - per De spazio alla politica e costruiamo un Giovanni De Marini (foto), consi- Marini - che riduce tutto allo scontro programma di sviluppo».Perchè il sindaco chiede esplicitamente al commissario “immediata esecuzione” di due questioni prima di tutto Dopo gli auguri di rito alcommissario in arrivo “nella cer-tezza che saprà portare a terminei numerosi progetti pianificati in Tutti a guardare l’Udcquesti anni dalla mia ammini-strazione”, Giuseppe Venneri haconcluso tutte le interviste così: ma il crollo letale accade«Sono altresì convinto che riusci-rà a dare immediata esecuzioneal bando per il “mercato coperto”e alla gestione della festa di Santa nella lista del sindacoCristina ormai prossima, che tan- La cosa curiosa è che mentre tutti - sindaco,to stanno a cuore ai gallipolini». dirigenti del Pd e dell’Udc locali e provinciali,Più d’uno si è chiesto come mai assessori e consiglieri “fedelissimi” - si davanol’ex sindaco abbia voluto indica- da fare, tra Gallipoli e Lecce, per cercare di ricu-re queste priorità - bando per la cire con quei due dell’Udc che non si erano pre-gestione del mercato e festa pa- sentati all’approvazione del bilancio comunale,tronale - tra le tante che restano vale a dire Luigi Caiffa e il “federato” Giancarloappese ad inizio estate, la stagio- Padovano, la frana è venuta giù da dove menone in assoluto più problematica se l’aspettavano: la lista più fidata per antono-della città. masia, quella che si chiamava “Con Venneri sin- Per la verità, della festa della daco”, senza se e senza ma.patrona si sarebbe dovuto parlare Il Mercato coperto fresco di restauro: ora va scelto il gestore con una gara pubblica Se c’è stato un regista in queste grandi ma-nell’ultimo - in tutti i sensi - Con- novre - e c’è stato: l’on. Vincenzo Barba, feli-siglio comunale: “riallocazione cemente reo confesso - bisogna riconoscere che Quei nodi scorsoiaree da destinare alla Fiera di S. è stato grandioso e molto convincente. Si pensiCristina” era la questione. Il fat- che superato per un soffio lo scoglio micidialeto che la fiera 2010 fosse stata del bilancio, amministratori di primissima filaspostata nella zona mercatale di si erano lanciati in rassicuranti confidenze: «Sì,via Alfieri aveva fatto storcere il siamo rimasti in undici ma undici galantuomini,naso, anche se aveva “liberato” blindati». Invece erano proprio quelle le ore del-corso Roma dove avevano trova-to posto solo bancarelle di dol-ciumi e poco altro. In testa alla La festa di S. Cristina e la gestione del Mercato la “conversione a U” di Fabrizio Ferilli e Con- cetto Scariolo, candidati ed eletti “Con Venneri sindaco”, che pochissimi giorni prima avevano“riallocazione” della fiera - quin- del commissario, la fiera resterà chiedere ad altri una “immediata sosteneva Venneri non intendeva detto “sì” senza fiatare al documento program-di ad un suo trasferimento da via in via Alfieri. La festa di fine lu- esecuzione”, cosa e chi ha bloc- riconoscere, ritenendoli del tutto matico fondamentale dell’amministrazioneAlferi - pare ci fosse il consiglie- glio nel suo complesso resta in- cato il varo del bando in questi infondati e volendo quindi fare Venneri. Come si poteva quindi minimamentere targato Udc, Luigi Caiffa che, vece, oggi più di ieri, nelle mani ultimi mesi? Qui gli elementi una gara aperta a tutti. dubitare di loro? Infatti, non ne dubitavano.forte dei numeri, aveva in pratica del parroco don Piero De Santis per una ricostruzione sono più Era questo un altro nodo Ora fioccanno le solite voci su promesse eimposto una retromarcia. La sua che deve decidere a chi affidarne sfumati, ma tutti rinviano ad una molto delicato (per i protagonisti cambiali politiche a scadenza ravvicinata, ad-assenza dal Consiglio sul bilan- la gestione (un comitato cittadino situazione precedente i lavori coinvolti) che prima o poi sareb- dirittura “donazioni” economiche. Parole, salvocio aveva indotto il resto della pro festa non c’è). all’antico immobile. Proprio tra be venuto al pettine. Come gli prova contraria. Intanto, il deputato si gode lamaggioranza a soprassedere, in Più “misteriosa” appare l’al- i precedenti inquilini vi sarebbe scarichi del depuratore o il porto vendetta consumata in appena otto mesi sul sin- Dall’alto,attesa di schiarite col consigliere tra emergenza, il bando pubblico qualcuno che - ancorchè lunga- turistico: dove ubicarlo, senza daco Venneri, maldigerito fin dagli inizi, mentre Luigi Caiffa,che invece sono diventate bur- tutti ora aspettano di vedere se dai cocci di que- Fabrizio Ferilli attraverso cui affidare la gestione mente moroso nei confronti del perdere altre preziose occasioni e e Giancarlorasche. Il problema - come altri del Mercato coperto fresco di ra- Comune - accamperebbe oggi senza lasciare la decisione a qual- sto tentativo resterà in piedi comunque qualcosa Padovano, ex- ovviamente resta sul tappeto e dicale ristrutturazione. Se vi era presunti diritti di prelazione che che giudice dei tanti ricorsi? Ora o se l’”esperimento nazionale”, così com’era consiglieriin assenza di decisioni da parte una così forte esigenza, tanto da la maggioranza del gruppo che è tutto rinviato. Anzi, fermo. stato sbandierato da Pd e Udc, è invece morto. comunali
  4. 4. Gallipoli 30 giugno - 13 luglio 2011 E "NAVE ITALIA" mondo. "Nave Italia" è lunga 61 me- A bordo della nave, dove è salito in4 FA TAPPA AL PORTO tri e può alloggiare più di 30 ospiti visita il senatore Rosario Giorgio Co- Per qualche giorno, nel porto, è sta- oltre lequipaggio. E larga 9,20 sta, si realizzano progetti di ricerca e ta ormeggiata "Nave Italia", nave metri, con una velatura di 1.300 terapia. Insomma, una nave-scuola a vela equipaggiata dalla marina metri metri quadrati e ha un albero dove si formano operatori che sono militare: il più grande brigantino al maestro imponente, di 44,60 metri. a contatto con il disagio. Un week-end ecologico per tirare a lucido spiagge, fondali marini, scogliere e il parco naturale Spiagge ripulite con Legambiente La mano “santa” dei volontari e degli laborazione di molti bagnanti e un gruppo ambientalisti per ridare decoro e pulizia alle di giovanissimi residenti, è stata recuperata spiagge e al parco naturale di Punta Pizzo. Si è concluso brillantemente il week-end Purità, Fontanelle e Pentite prevalentemente plastica portata dal mare. La giornata ecologica si è chiusa con la ecologico (nelle giornate del 18 e 19 giugno liberate dai rifiuti. Riempiti pulizia della spiaggetta del litorale di sciroc- scorsi), lungo la dorsale gallipolina che ha co, dove, con la partecipazione di turisti e visto impegnati attivisti di Legambiente, vo- cento sacchi dimmondizia residenti in tenuta balneare, si è liberato un lontari, e soprattutto tanti bambini, nelle pu- tratto spesso oggetto di “party” notturni, con lizie straordinarie delle spiagge, dei fondali il conseguente corollario di lattine e bottiglie e dei parchi naturali. portato a nuovo il piccolo arenile coperto di in frantumi. Sorpresa finale e poco gradita, Con l’operazione ambientale “Spiagge ogni genere di rifiuto, compresi barattoli di il rinvenimento di una carcassa di tartaruga Pulite”, messa a punto dal circolo di Legam- marina, la quarta spiaggiatasi in pochi gior- biente di Gallipoli, sono state letteralmen- vernice, batterie, ingombranti elettrodome- te tirate a lucido le tre spiagge della città: stici e addirittura il relitto di unimbarcazio- ni sul litorale sud, prontamente recuperata e Purità, Fontanelle e scogliera delle Pentite, ne abbandonata. Tanto che si è reso neces- smaltita con lintervento del personale della tradizionalmente più trascurate in favore sario richiedere lintervento immediato di Asl territoriale. dei lidi, vanto della Gallipoli “da cartoli- un compattatore della ditta di raccolta per Domenica è stata la volta di “Parchi Pu- na”. Gli interventi hanno avuto inizio nel- evitare di incorrere nel deposito abusivo di liti” con interventi allisola di Sant’Andrea e GRANDI PULIZIE rifiuti speciali. lungo il litorale del parco naturale di Punta In alto, volontari al lavoro sulla- le prime ore del mattino di sabato, con la renile. Sopra, invece, un gruppo pulizia della spiaggetta delle Fontanelle (il È stata poi la volta della caratteristica Pizzo, in zona Li Foggi. Il bilancio finale di ragazzini intenti a ripulire vecchio scalo della tonnara e primo approdo spiaggia della Purità, meta dei gallipolini della due giorni ecologica conta oltre 100 larenile della Purità. Accanto, magnogreco della città) che risultava la più della città vecchia, ma anche di sempre più sacchi pieni di rifiuti raccolti e “pezzi” im- i sacchi pieni di ogni tipo di malconcia. Qui i volontari del Cigno verde numerosi ospiti dei raffinati Bed and Bre- portanti della città ripuliti e restituiti alla fru- rifiuto e dellassociazione “Aria Nuova” hanno ri- akfast del centro storico. Qui, con la col- izione di cittadini e turisti. VCLa processione è in mare di Davide Tuccio Tribunale del malato: dalla sosta al rispetto di Anna De Matteis atteggiamenti poco rispettosi Anche quest’anno l’ap-puntamento principale per la Tra gli altri eventi verso i pazienti. La richiestafestività del Canneto sarà la banda, majorettes «Dare voce a chi non ha voce. Questo è lo scopo del di accorciare le liste d’attesa ha portato a far abbreviare iprocessione in mare della statuadella Madonna, cui è dedicato il e sagra del pesce fritto Tdm, il tribunale per i diritti del malato nato da “Cittadi- tempi per una visita in Car- diologia da 3 a 2 mesi. Inpiccolo e prezioso tempio erettodai pescatori. Un evento che lo nanza attiva”, un’associazio- previsione dellarrivo dei tu-scorso anno, al suo debutto, rac- ne Onlus fondata nel 1978 risti, proprio su richiesta delcolse e catturò un numero con- operante in Italia e in Europa Tdm, si è proceduto, a mag-sistente di fedeli, che dal ponte per la tutela dei cittadini». gio scorso, al monitoraggioseicentesco ebbero la possibilità A parlare è Agata Coppola della funzionalità del Pronto (foto), responsabile dello soccorso. Fino a rimarcaredi ammirare l’emersione del si- in più occasioni la richiesta sportello di ascolto del Tdmmulacro e la sua processione, di Gallipoli che, insieme ad di attivazione del reparto diassieme a paranze di pescatori altre quattro volontarie (Fi- Rianimazione, già pronto ee imbarcazioni della Capitaneria lomena Fontanarosa, Elisa- non ancora utilizzabile.di Porto, verso il santuario. betta Pietrangeli, Fiorella Di Ma l’impegno delle vo- Un rito che deve la sua riu- Marco e Mary Solidoro), si lontarie del Tdm non si fer-scita allo scultore locale, Tiziano occupa di accompagnare i ma certo qui. È stato risoltoScarpina (nipote dell’indimenti- cittadini verso servizi speci- recentemente il problemacato maestro cartapestaio Uc- fici in caso di necessità. della “sosta selvaggia” neicio) il quale, a fine 2009, sognò Un momento della festa nel 2010 «Una risorsa in più per parcheggi riservati ai di-l’emersione dal mare della Ver- affermare il ruolo di citta- versamente abili all’internogine ed il suo arrivo in chiesa. cappellano militare del batta- conda edizione. glione San Marco di Brindisi. Accanto alla fiera, si svolge- dini attivi, una difesa per dell’ospedale con listitu- Il sogno venne condiviso chiunque si trovi in uno sta- zione del servizio di rimo-con don Gigi De Rosa, rettore La madonna emerge dallacqua A seguire, per concludere la rà la “Sagra del pesce fritto” (sia to di disagio zione coatta.del santuario e in sei mesi gra- serata, ci sarà il concerto della il 2 che il 3 luglio). Per quanto Partita anche o sofferenzazie alla disponibilità dei fedeli, brare al millimetro movimenti e “Filarmonica Città di Gallipoli”. riguarda l’intrattenimento, infi- procurato da la richiesta diall’opera di Scarpina ed all’osti- posizioni. La festività religiosa della ne, oltre al concerto di Don Giu- responsabilità poter effettuarenazione di don Gigi, si è riusciti L’effetto scenico, tuttavia, Madonna del Canneto sarà pre- seppe "Giosy" Cento (il 4 luglio, individuali o gli esami uro-a realizzare un evento decisa- ceduta e seguita da una serie di alle 21.30), la Filarmonica Città istituzionali. dinamici e la merita di essere ammirato, an- manifestazioni organizzate dalmente unico nel suo genere. La che perché favorito dallo splen- di Gallipoli tornerà ad allietare Noi sottopo- risonanza ma-statua (oltre 130 chili di vetro- santuario: si incomincia dall’1 niamo le la- gnetica in pro-resina, realizzata presso le fon- dido panorama al tramonto del luglio, infatti, con la rievoca- fedeli e curiosi accompagnando seno del Canneto. Quest’anno, su corso Roma la sfilata e l’esi- mentele alla vincia, mentrederie “Magnifico” di Modugno) zione storica dell’antica “Fiera Direzione sani- ora bisognaviene infatti portata a galla da un come tradizione, la processione del Canneto” (sino al 4) e l’e- bizione di un gruppo di majoret- taria del Presi- spostarsi a bin-equipe di sommozzatori, che si si terrà il 2 luglio a partire dalle sposizione e vendita dei prodotti te intercomunale, che raggruppa dio ospedaliero disi per i primipreparano al rito religioso con 19.30, seguita dalla messa offi- tipici agroalimentari salentini, atlete di Gallipoli, Sannicola e – dice la dotto- e a Matera perdiversi giorni di prove, per cali- ciata da don Giorgio Calafati, giunta quest’anno alla sua se- Taviano. Taviano ressa Coppola la seconda. - pretendendo «È già par-Un memorial per ricordare la Greco e promuovere la cultura della prevenzione una risposta e chiedendo un atteggiamento più adeguato tita – continua Agata Cop- pola - la campagna di tes- e rispettoso verso i pazienti. seramento a “CittadinanzaCiao Cri: sport fa rima con solidarietà Un torneo di calcio a 5 fem- giore cultura della prevenzione al centro sportivo Montefiore È stata, ed è questo il vero suc- Ascoltiamo le segnalazioni e interveniamo con semplici consigli o informazioni fino ad arrivare ad una vera e propria azione legale. E così, attiva”: con 5 euro si può sostenere l’associazione di- ventandone soci. Tra i futuri obiettivi cè una campagna contro gli abusi sui disabi-minile e maschile per ricordare dal cancro, ad oggi l’arma più (16-19 giugno) il filo condut- cesso della Sirio, una bella pa- lentamente, la diffidenza che li e lulteriore riduzione deiCristina Greco, che ha perso la efficace per contrastare un male tore non poteva che essere l’e- gina di sport e socializzazione, alcune persone provavano tempi dattesa per le visite. Insua partita contro il male del beffardo e cattivo. mozione e la commozione nel capace di suscitare l’interesse nei nostri confronti i primi questo periodo stiamo valu-secolo, ma che nella sua breve Altri, tuttavia, sono stati i ricordare i momenti in cui Cri- e la partecipazione non solo anni è andata scemando, tando medici, paramedici eesperienza terrena ha saputo motivi che hanno spinto tanta stina, da protagonista, giocava degli enti pubblici (Regione, grazie alla risoluzione di volontari che si sono distintivincere quella dell’amicizia e gente a partecipare con entusia- assieme alle sue compagne per Provincia e Comune) e di set- molti problemi e dopo aver nellultimo anno per l"uma-dei buoni sentimenti. smo ad un memorial riuscito in spingerle al successo o per fare tore (Coni di Lecce), ma anche dimostrato che siamo dav- nità” verso i pazienti per as- Sono stati tantissimi, infatti, ogni suo aspetto: da un lato la ri- gruppo nel caso di un risultato di meritorie realtà radicate nel vero dalla parte dei cittadini, segnare un premio durante laa partecipare da atleti o spetta- scoperta dello sport come valo- sfortunato. territorio, Lega Tumori e Cen- senza servilismi inutili». manifestazione “Buone pra-tori alla prima edizione del me- re aggiunto per l’aggregazione La sua squadra, la Sirio, ha tro Servizi Volontariato Salento Solo per citare le bat- tiche in sanità” che si tienemorial “Ciao Crì”, torneo orga- e la crescita sociale, dall’altro provato sino in fondo a regalare su tutte. taglie degli ultimi mesi, le ogni due anni». volontarie si sono occupa- Il numero dello spor-nizzato dalla Asd Sirio presso il la promozione del ruolo delle un sorriso a Cristina, giocando Intanto gli organizzatori te di chiedere al personale tello d’ascolto del Tdm ècentro sportivo Montefiore, per donne nello sport, se è vero che un torneo sopra le righe ed ar- guardano già al prossimo anno, paramedico di tenere un 0833.270405. In alternativa,ricordare una delle più brillanti a livello nazionale e non solo le rivando sino alla finale, persa convinti che Cristina sia rima- atteggiamento più conso- ci si può recare allospedaleespressioni del calcio femmini- tinte rosa sono quelle che danno contro il team “Salento Fuori sta fiera e contenta di avere no verso i malati, dopo che dal lunedì al venerdì dalle 10le salentino, con l’obiettivo non maggiori soddisfazioni a tifosi & Dentro”, mentre nel torneo avuto tanti amici che le hanno erano stati segnalati alcuni alle 12.nascosto di sensibilizzare tutti, e appassionati. maschile ad aggiudicarsi il tito- voluto bene veramente.giovani in testa, ad una mag- Nella tre giorni disputatasi lo finale è stato il team “1x2”. DT
  5. 5. 30 giugno - 13 luglio 2011 Gallipoli NANDO DALLA CHIESA poli. Nel primo, in un auditorium stavolta per parlare dei suoi libri, in 5 INCONTRI A GALLIPOLI E ALEZIO pressocchè al completo, introdotto particolare dell’ultimo sulla “conver- Nando Dalla Chiesa, parlamentare dal sindaco Romano ha parlato di genza” tra pezzi dello Stato e asso- e docente presso l’Università statale politica ed etica, suscitando notevole ciazioni mafiose nella nostra storia di Milano, è stato al centro di due interesse. In serata, presso la libreria contemporanea. Lo ha introdotto il incontri pubblici ad Alezio e Galli- “Nostoi” di Gallipoli altro incontro giornalista Fernando D’Aprile.Popolazione in crescita. Se molti “scappano” per il caro-affitti, in centinaia si stabiliscono nella perla dello Ionio di Cosimo Perrone Nuovi residenti: CLICK Pur davanti alla “fuga” diuna fetta dei suoi abitanti, permotivi contingenti, Gallipolimantiene ancora intatto il suofascino di “Perla dello Ionio”.Se da un lato i gallipolini emi- in 400 ogni anno nella città bellagrano verso altri lidi, in cerca dicase a costi più contenuti, sonoin tanti i cittadini che, dai pae-si vicini o addirittura da fuoriregione, arrivano a Gallipoliperché attratti dalla L’APPELLO: “SALVIAMO GLI OLEANDRI” ESODO La zona, quella a ridosso di via Lecce, non è nota per la presen-bellezza della città. Nel 2009 a za di parchi e verde. Unica eccezione, gli oleandri vicino all’ex Nel 2009 i Gallipoli sono ospedale che, grazie all’amore per le piante di Lia Gensenico, chenuovi cittadini pro- approdati, dai abita proprio lì vicino, sembrano godere di ottima salute e con ivenienti da altri paesi vicini, loro fiori colorati rallegrano i passanti. «Stanca di sentirmi dire 312 nuovi resi- che Gallipoli è sporca - racconta la signora che è originaria dellacomuni sono stati denti. Un trend Campania ma vive a Gallipoli - mi sono presa cura di un angolo312. Un trend che in crescita: abbandonato della città. Ho ripulito il terreno dall’immondizia eè aumentato nel nel 2010 i cit- dagli escrementi, ho potato i cespugli e li ho fatti diventare forti2010, quando i cit- tadini arrivati e rigogliosi». Quando però la signora si è recata in Comune per da fuori città chiedere che la piccola area con i fiori fosse pavimentata, predi-tadini arrivati da sono stati sponendo apposite aiuole per gli oleandri, si è sentita risponderefuori sono stati 372. 372. Anche che la pavimentazione è già stata programmata e che questaE, spulciando i regi- gli stranieri prevede l’eliminazione degli oleandri. Da qui l’allarme e l’appello dimostrano a quanti hanno a cuore il decoro e la bellezza della città: “Salvia-stri dell’anagrafe, si di apprezzare mo gli oleandri”.scopre che qualche la città bella:decina di nuovi cit- nel 2009 netadini è approdata sono arrivati 67, mentrea Gallipoli persino l’anno scorsodall’estero: sono sono stati 81.stati 67 nel 2009 e Gran parte di81 nel 2010. loro acquista una casa nel È vero che dal centro storico1998 ad oggi cir-ca 1600 gallipolinisi sono trasferiti nella vicina Con il passare degli anni il Grande richiesta di abitazioni nella città vecchiaAlezio ma è vero anche, che, borgo antico di Gallipoli ha man-leggendo i dati dell’Ufficio tenuto inalterato il suo fascino. e i prezzi lievitano fino a 3.500 € per metro quadroAnagrafe, si può vedere chia- Anzi, adesso piace anche agli si ha l’impressione, nelle serateramente che Gallipoli, in diecianni, aveva incrementato la suapopolazione di circa il 16%, stranieri. «Abbiamo molte richieste di acquisto nel centro storico da parte di cittadini inglesi», riferisce I gallipolini? Snobbano il centro storico estive, di stare a Capri, e piazza Duomo sembra la famosa piaz- zetta dell’isola».passando da 17.114 abitantinel 1971 a 19.822 nel 1981.Nell’ultimo decennio l’incre-mento è stato inferiore, ma Maria Grazia Scarlino dell’agen- zia immobiliare Rete Casa. Eppu- re non risulta che le agenzie ab- biano molte abitazioni della città Invece gli stranieri “fiutano” l’affare Ma d’inverno, facendo ecce- zione per il periodo pasquale con i riti sacri, il centro storico di Galli-sempre importante. Infatti, dal vecchia in vendita. «Noi qualcosi- fatto, però, che per un’abitazione da la città vecchia l’hanno fatto i «Secondo me – dice Cristina poli è disabitato. «Il problema in- na ce l’abbiamo – spiega l’addetta di circa 70 metri quadri ristruttura- turisti che, secondo alcuni, avreb- Pagliarini – segretaria della Pro vece è che noi gallipolini il centro2001 al 2010, la città ha visto ta, si chiede, euro più euro meno, bero fatto lievitare il valore degli Loco – non è stato un male il fattocrescere la popolazione fino a alle vendite, Maria Grazia Scarli- storico lo sottovalutiamo e d’in- no - ma molto spesso sono i priva- 170mila euro fino ad arrivare ad immobili con la loro continua che i turisti abbiano acquistato gli verno lo snobbiamo. La riaperturaraggiungere 21.139 abitanti. una quotazione di 250mila euro richiesta di alloggi nel centro sto- immobili nel centro storico, anzi ti stessi che tentano di vendere per del Teatro Garibaldi ha contribu- «I cittadini che chiedono la conto proprio». per una casa di 75 metri quadri. rico. Il ragionamento del turista è questo ha giovato alla città. Se iresidenza a Gallipoli, proven- Ormai per metro quadro si arriva semplice: con i soldi per villeg- “forestieri” non avessero acqui- ito, con le varie manifestazioni a Sul fronte prezzi, la situazionegono da tutta Italia – sostiene può variare molto. «Diciamo che a chiedere da 3mila a 3.500 euro. giare dieci o quindici giorni in una stato e poi ristrutturato le abitazio- carattere culturale, a rivitalizzarloVincenzo Vincenti, responsa- non bisogna chiedere la luna. E Molto dipende dal luogo in cui si casa in affitto o in albergo, accen- ni a Gallipoli – continua Cristina e a portare di nuovo i gallipolini abile dell’ufficio Anagrafe di comunque dipende dalle condi- trova l’abitazione. de un mutuo e si compra una pur Pagliarini - le case sarebbero ri- vivere la città vecchia anche d’in-Gallipoli - e continue sono le zioni in cui è l’abitazione». Sta di Il mercato per quanto riguar- piccola casa. maste sfitte e abbandonate. Ora verno». CPrichieste di residenza che giun-gono ai nostri uffici. A Gallipoliarriva gente che lavora a Lecce,o in provincia, magari dipen- Calabro. Per loro c’è stata ladenti da enti pubblici (Telecom, Disabilità possibilità di salpare dal portoEnel, Forze dell’Ordine) ma di Corigliano Calabro, destina-che preferisce abitare a Galli-poli. Città che, a livello com- Si fa sport zione Salento, e di raggiungere Gallipoli dopo 4 giorni di navi-merciale, non teme confronti». «Poi – aggiunge Vincenti -ci sono i gallipolini, che dopo in mare gazione a bordo del brigantino della “Fondazione Tender to Nave Italia”.una vita vissuta lontano dallapropria terra, decidono di ri- senza barriere Si tratta della più grande imbarcazione a vela mai costru- ita e progettata esclusivamenteentrare a casa per godersi lapensione». Se poi dovessimo di Davide Tuccio Ragazzini in barca ai fini della sperimentazione eaggiungere chi acquista casa della riabilitazione di ragazzisolamente per villeggiare, la Il mare, si sa, non conosce nello specchio acqueo distante dislessici e sofferenti di ritar-popolazione di Gallipoli cre- barriere e confini. Proprio per poco più di tre miglia dall’isola di cognitivi. Un veliero lungoscerebbe a dismisura. «Questi questo, nei giorni scorsi, le ac- di Sant’Andrea, ha migliorato ben 61 metri, sostenuto dallaperò - conclude Vincenti - non que di Gallipoli hanno fatto da di oltre 3 metri il precedente fondazione per volere dellasono residenti». sfondo a due belle storie che record, che resisteva da 5 anni. Marina Militare Italiana e del- hanno avuto come protagoni- Per l’impresa son serviti 28 mi- lo Yatch Club Italiano, con il C’è chi, dopo una vita tra- ste persone diversamente abili, nuti, ma oltre un anno di duro preciso obiettivo di finanziarescorsa in Svizzera, anni fa ha che proprio grazie allo Ionio allenamento per abbattere le attività di recupero sostegnoinvestito in una villetta a schie- hanno potuto vivere esperienze e miglioramento della qualità difficoltà legate alla risalita, perra nella zona Peep. Per ora ed emozioni per loro indimen- la quale sono occorsi ben 24 della vita di soggetti più sfor-quella casa la usano solo per le ticabili. minuti. tunati. Ai piccoli partecipantivacanze, ma il sogno è di tor- Così Paolo De Vizzi, Oltre a De Vizzi il mare della crociera in terra salentinanare definitivamente a Gallipo- 37enne di Manduria, paraple- gallipolino ha regalato un sor- gli organizzatori hanno regalatoli. Insieme alle zone di nuova gico dal 2006 per un incidente riso anche a 18 bambini di- un binocolo, per rimarcare unacostruzione, rimane intramon- stradale, ha ottenuto lo scorso versamente abili che hanno duplice funzionalità: da un latotabile il fascino della città vec- 19 giugno il record del mondo preso parte alla mini crociera scrutare la bellezza del mare echia. Qui le richieste di acqui- di immersione subacquea per “Controvento nello Jonio”, dall’altro osservare che tra glistare una casa sono costanti, se disabili scendendo a meno 62,3 promossa dalla cooperativa so- uomini non ci sono barriere nénon in crescita. metri. Il primato, raggiunto ciale “Magnolia” di Rossano differenze.

×