Feliciati aida2

536 views

Published on

Corso AIDA Sviluppo e gestione di una rivista elettronica: lo stato dell'arte in Italia (Roma, 25 novembre 2011) - modulo 2

1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Caro Pierluigi, hai caricato anche il modulo1? Fammi sapere, Lucia e intanto buon anno
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
536
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Feliciati aida2

  1. 1. Sviluppo e gestionedi una rivista elettronica:lo stato dellarte in Italia modulo 2. oltre la rivista; OJS Pierluigi Feliciati Università degli studi di Macerata pierluigi.feliciati@unimc.it ICCU – 25 novembre 2011
  2. 2. Argomenti del corso Modulo 2● Oltre la rivista: integrazione con depositi istituzionali e agenti software (indicizzazione e riuso)● Focus su OJS e analisi di alcuni case studies italiani
  3. 3. Interoperabilità, indicizzazione e riuso: diritti ● La catena dei contenuti e dei diritti: dal produttore al consumatore ● • Le licenze Open Access ci vengono incontro in caso si punti ad una circolazione dei contenuti legittima e agevole (e alla chiarezza verso l’utente) ● Evitiamo di creare nuove opere orfane: registriamo e aggiorniamo le informazioni relative alla titolarità dei diritti e agli usi consentiti nei metadati delle risorse digitaliAIDA Feliciati 11.2011
  4. 4. Interoperabilità, indicizzazione e riuso Paola Galimberti, L’Open access nelle scienze umane: una sfida e un’opportunità, Milano 2009AIDA Feliciati 11.2011
  5. 5. Depositi istituzionali (dati 2009) A r c h iv i a p e r t i I n I t a lia : 4 8 Dati CRUI, Delle Donne 2009
  6. 6. Interoperabilità, indicizzazione e riuso ● Strategicamente è più che mai opportuno un collegamento tra le due “vie” ● Si possono gestire in modo relativamente facile gli scambi di contenuti (solo metadati oppure metadati e articoli) tra le riviste elettroniche e i depositi della ricerca istituzionali (Università – Centro di ricerca) oppure tematici (es. e-lis) (e viceversa)AIDA Feliciati 11.2011
  7. 7. Interoperabilità, indicizzazione e riuso I vantaggi sono molteplici: ● Per i finanziatori/promotori delle ricerche si garantisce una visibilità maggiore e un migliore monitoraggio dei risultati e si gestisce meglio il proprio patrimonio di conoscenze in formato digitale ● Per gli autori si riassumono in una sola operazione pubblicazione, auto- catalogazione, indicizzazione, gestioneAIDA Feliciati 11.2011
  8. 8. Interoperabilità, indicizzazione e riuso Indicizzazione ● Gli utenti web sono anche macchine che ricercano e aggregano metadati e dati costruendo indici, più o meno raffinati ● Le pagine HTML o i contenuti resi disponibili in PDF ma offerti via HTML sono indicizzati “orizzontalmente”, quasi senza selezione o valutazione semantica dei contenutiAIDA Feliciati 11.2011
  9. 9. Interoperabilità, indicizzazione e riuso Indicizzazione ● Meglio che i contributi alle riviste e i relativi metadati siano indicizzati opportunamente ● Meglio adottare schemi descrittivi e formati standard ● Meglio ancora prevedere un repository di metadati OAI-PMH compliant, perché il recupero avvenga automaticamenteAIDA Feliciati 11.2011
  10. 10. Interoperabilità, indicizzazione e riuso Riuso ● Nel caso i contributi siano offerti ad accesso controllato, è conveniente che siano recuperati e riusati almeno i metadati (sono ciò che ho scelto di sembrare...) ● Nel caso i contributi siano offerti ad accesso aperto, saranno recuperati altrove metadati e dati, nel caso lo si vogliaAIDA Feliciati 11.2011
  11. 11. Interoperabilità, indicizzazione e riuso Repertori di riviste elettroniche DOAJ Directory of Open Access Journal (il maggiore repertorio internazionale di riviste Open Access. Perché la rivista possa essere presa in considerazione devono essere stati pubblicati almeno 5 articoli) http://www.doaj.org/doaj?func=suggest Ulrichs (repertorio a pagamento accessibile in rete di Ateneo. La registrazione è gratuita) È il più ampio database di periodici a livello internazionale. Criteri di inclusione nella stessa pagina Modulo di registrazione in PDF o in WORD http://www.ulrichsweb.com/ulrichsweb/areyou.asp Journal tocs (devono essere implementati i feed rss) http://www.journaltocs.hw.ac.uk/AIDA Feliciati 11.2011
  12. 12. DOAJ
  13. 13. Interoperabilità, indicizzazione e riuso Repertori di riviste elettroniche (2) Google Scholar (il motore di ricerca di Google che indicizza soprattutto contenuti accademici) http://scholar.google.com/intl/it/scholar/inclusion.html Scientific Commons (un motore di ricerca che indicizza contenuti presenti nelle piattaforme ad accesso aperto. Registrazione) http://en.scientificcommons.org/register-repository BASE (È un motore di ricerca che indicizza contenuti presenti nelle piattaforme ad accesso aperto) http://base.ub.uni-bielefeld.de/en/contact.phpAIDA Feliciati 11.2011
  14. 14. Cosè OJS? "Scholars need the means to launch a new generation of journals committed to open access, and to help existing journals that elect to make the transition to open access..." (Budapest Open Access Initiative, 2002) Open Journal Systems (OJS) is a journal management and publishing system that has been developed by the Public Knowledge Project through its federally funded efforts to expand and improve access to research. (dal sito del PKP)AIDA Feliciati 11.2011
  15. 15. Cosè OJS? • Software open source per creare e gestire riviste elettroniche • Sviluppato dal Public Knowledge Project (PKP), Canada (http://pkp.sfu.ca) • E pensato per ridurre il costo di gestione del processo editoriale di una pubblicazione scientifica • E ormai alla versione 2.3.3-1AIDA Feliciati 11.2011
  16. 16. Cosè OJS?AIDA Feliciati 11.2011
  17. 17. Esempi di riviste OJS (1)AIDA Feliciati 11.2011
  18. 18. Esempi di riviste OJS (2)AIDA Feliciati 11.2011
  19. 19. A cosa serve OJS? Gestione di tutto il processo di pubblicazione delle riviste scientifiche: ● Invio delle proposte di articoli da parte degli autori ● Selezione da parte della redazione e costruzione dellindice del numero ● Revisione da parte dei revisori, dal comitato scientifico e/o dalla redazione e dagli stessi autori ● Pubblicazione degli articoli (html, pdf) ● Indicizzazione autormatica sui motori di ricerca bibliografica, Google scholar compresoAIDA Feliciati 11.2011
  20. 20. Le caratteristiche di OJS • Organizzazione degli articoli in una o più sezioni con editor e policy indipendenti • Archivio ricercabile dei contenuti pubblicati e browsing nei principali indici • Submission online • Gestione del processo di peer-review e di publishing online • Possibilità di pubblicare ogni articolo in più formati pdf, html, ecc... • Research Tools: utility di ricerca contestualizzata • Interfaccia multilingueAIDA Feliciati 11.2011
  21. 21. Le caratteristiche di OJS • Gestisce le notifiche sulliter del processo editoriale tramite posta elettronica e permette agli utenti registrati come lettori di commentare gli articoli pubblicati • Rubrica dei revisori ricercabile per specializzazione • Possibilità per gli editor di assegnare una votazione (da 1 a 5) al lavoro del revisore • Sistema di indicizzazione sia tramite il testo completo che tramite metadati, personalizzabiliAIDA Feliciati 11.2011
  22. 22. Le caratteristiche di OJS • Uno degli obiettivi primari di OJS è aumentare la visibilità dei contenuti superando il noto problema del deep-web. • Per ottenere questo risultato OJS utilizza il protocollo OAI-PMH 2.0 per dialogare con service provider specialistici e codice XHTML estremamente pulito per una corretta indicizzazione da parte dei WebCrawler generalistici (Google, Yahoo, ecc...). • OJS è inoltre compatibile con il sistema LOCKSS per la preservazione digitale.AIDA Feliciati 11.2011
  23. 23. Requisiti di installazione di OJS Per installare OJS 2.x su un server web, è necessario disporre (in casa o in hosting) di un ambiente cd. LAMP: • PHP 4.2.x o superiore (incluso PHP 5.x) con MySQL o PostgreSQL • Un server DB: MySQL 3.23 o posteriore o PostgreSQL 7.1 o posteriore • Sistema operativo Linux, FreeBSD, Solaris.AIDA Feliciati 11.2011
  24. 24. Un setup (e update) in 5 passi 1. Informazioni generali: Nome della rivista, ISSN, contatti, sponsor, motori di ricerca e Contatto principale 2. Politiche: Argomento, peer review, sezioni, privacy, accesso, sicurezza, e altre voci riguardanti gli articoli 3. Submission: Indicazioni per gli autori, copyright e indicizzazione (compresa la registrazione) 4. Gestione: Accesso e sicurezza, programmazione, annunci, copyediting, layout, and proofreading 5. Aspetto: Header dellhomepage, contenuto, header della rivista, footer, menu di navigazione e fogli di stile.AIDA Feliciati 11.2011
  25. 25. Tipi di Utenti in OJS ● Amministratori ● Editors ● Section editor ● Layout editor ● Revisori ● Autori ● Lettori ● Responsabili abbonamenti ● Correttori di bozzeAIDA Feliciati 11.2011
  26. 26. Il flussoeditorialein OJS 1. Sottomissione 2. Revisione 3. PubblicazioneAIDA Feliciati 11.2011
  27. 27. SottomissioneAIDA Feliciati 11.2011
  28. 28. RevisioneAIDA Feliciati 11.2011
  29. 29. PubblicazioneAIDA Feliciati 11.2011
  30. 30. il primo fascicolo Ho già gli articoli e non Non ho articoli pronti. so che fare Voglio iniziare da zero Creo un utente Autore Riunisco la redazione Definisco le regole Sottometto gli articoli organizzative e editoriali e le politiche della rivista Come editor avvio il Gestisco gli articoli ricevuti con processo di pubblicazione il ruolo di editorAIDA Feliciati 11.2011
  31. 31. A partire dal secondo… Riunioni di redazione Adatto se necessario redazione, flussi, revisori, politiche della rivista Gestisio gli articoli ricevuti: revisione, edizione, correzione, approvazione e pubblicazione Creo un fascicolo, Pubblico la Rivista: numero organizzo lindice dei contenuti attualeAIDA Feliciati 11.2011
  32. 32. Esempi di riviste elettroniche italianeAIDA Feliciati 11.2011
  33. 33. Esempi di riviste elettroniche italianeAIDA Feliciati 11.2011
  34. 34. Esempi di riviste elettroniche italianeAIDA Feliciati 11.2011
  35. 35. Esempi di riviste elettroniche italianeAIDA Feliciati 11.2011
  36. 36. Esempi di riviste elettroniche italianeAIDA Feliciati 11.2011
  37. 37. Esempi di riviste elettroniche italianeAIDA Feliciati 11.2011
  38. 38. Esempi di riviste elettroniche italianeAIDA Feliciati 11.2011
  39. 39. Esempi di riviste elettroniche italianeAIDA Feliciati 11.2011
  40. 40. Esempi di riviste elettroniche italianeAIDA Feliciati 11.2011
  41. 41. Grazie per lattenzione! Per qualunque chiarimento o contatto: Pierluigi.feliciati@unimc.itAIDA Feliciati 11.2011

×