SEO Checklist

1,478 views

Published on

Come affrontare un progetto SEO/SEM (Maurizio Petrone per il Convegno GT 2007)

Published in: Business

SEO Checklist

  1. 1. SEO CheckList Come affrontare un progetto SEO/SEM Firenze, 9 dicembre 2007 Convegno GT
  2. 2. Introduzione <ul><li>I contenuti di questa sessione: </li></ul><ul><li>I motori di ricerca oggi: </li></ul><ul><li>Un veicolo di visibilità e business </li></ul><ul><li>I controlli da non dimenticare </li></ul><ul><ul><li>Riguardo al progetto </li></ul></ul><ul><ul><li>Lato server </li></ul></ul><ul><ul><li>On-site </li></ul></ul><ul><li>Individuare le potenzialità </li></ul><ul><li>Gli interventi da eseguire </li></ul><ul><li>Controllare e misurare le risposte </li></ul><ul><li>Conclusioni </li></ul>
  3. 3. I motori di ricerca, oggi <ul><li>A che punto siamo arrivati coi motori di ricerca? </li></ul><ul><li>I motori di ricerca sono assistivi, diventano motori di risposta </li></ul><ul><li>Sono usati in mille modi : ricerche di notizie, persone, prodotti e contenuti multimediali, interrogazione diretta, bookmark… </li></ul><ul><li>… e per diversi scopi : reperimento di informazioni e di contenuti (commerciali, sociali, ecc), di percorsi di navigazione… </li></ul>
  4. 4. ...E noi? <ul><li>Come possiamo fare in modo che i motori diventino per noi un veicolo di business? </li></ul><ul><li>Se i motori mettono a disposizione tante porte di accesso e modalità di utilizzo… </li></ul><ul><li>…noi presenziamo tutte quelle che ci possono tornare utili (rendendoci utili a nostra volta per gli utenti). </li></ul>
  5. 5. Ma prima… <ul><li>Controlliamo che sul sito sia tutto O.K. </li></ul><ul><li>Il back-end deve essere flessibile </li></ul><ul><ul><li>Il CMS permette di intervenire sugli elementi di pagina? </li></ul></ul><ul><ul><li>Posso personalizzare l’output? </li></ul></ul><ul><li>Il server funziona, è ben configurato? </li></ul><ul><ul><li>Controllo uptime, tempi di risposta e configurazione dei server HTTP e DNS. </li></ul></ul><ul><li>Com’è composta l’architettura del sito? </li></ul><ul><ul><li>E’ scalabile? E’ spider-friendly? </li></ul></ul><ul><ul><li>E’ adatta al tipo di progetto? </li></ul></ul>
  6. 6. Ancora un passo indietro… <ul><li>Quali sono gli obiettivi del progetto? </li></ul><ul><li>Gli obiettivi sono ben chiari? </li></ul><ul><li>I KPI sono definiti e condivisi? </li></ul><ul><li>Abbiamo delle linee-guida editoriali? </li></ul>
  7. 7. Ora che abbiamo tutte queste informazioni… <ul><li>Passiamo all’analisi ( o alla progettazione ) on-site </li></ul><ul><li>Iniziamo con le prime verifiche: </li></ul><ul><li>Architettura del sito: link e percorsi di navigazione </li></ul><ul><li>Contenuti: di che tipo sono? In che quantità, e di che qualità? (anche immagini, video, audio streaming, aree interattive, landing pages ecc.) </li></ul><ul><li>Facciamo una mappa delle aree-chiave e dei processi di navigazione/acquisto, ci servirà! </li></ul>
  8. 8. E inoltre, se il sito è già online… <ul><li>Controlliamo anche: </li></ul><ul><li>Lo storico del crawling e lo stato di indicizzazione </li></ul><ul><li>I dati traffico e navigazione, con file di log e piattaforme di analisi </li></ul><ul><li>La presenza sul web, o meglio il rapporto tra la visibilità reale e quella che potremmo ottenere sfruttando appieno le potenzialità di quanto abbiamo a disposizione </li></ul><ul><li>Il Brand: può aiutare? I grandi possono spesso contare su propri network solidi o altri tipi di “agganci” </li></ul>
  9. 9. Quali sono le potenzialità inespresse? <ul><li>Qualche verifica interna ed esterna: </li></ul><ul><li>Manca qualcosa nei contenuti del sito, potrei fare di più? </li></ul><ul><ul><li>progetto “qualcosa” per coprire l’area semantica da affrontare, in funzione degli obiettivi </li></ul></ul><ul><li>Il sito è ben visibile, in relazione alla composizione ed al tipo dei temi trattati? </li></ul><ul><ul><li>individuo e risolvo problemi specifici se ci sono, altrimenti pianifico subito ulteriore promozione (ove necessario) </li></ul></ul><ul><li>Le pagine “funzionano”? </li></ul><ul><ul><li>Siamo sicuri di non mettere i bastoni tra le ruote dell'utente che arriva e vuol compiere un'azione? </li></ul></ul><ul><li>A che punto è la concorrenza? </li></ul><ul><ul><li>In che modo possiamo differenziarci, ed offrire per primi ciò che altri ancora non offrono? </li></ul></ul>
  10. 10. Siamo pronti? Mettiamoci all’opera! <ul><li>Miglioriamo il sito, innanzitutto </li></ul><ul><li>Facciamo troubleshooting: risolviamo eventuali problemi di: </li></ul><ul><ul><li>Server </li></ul></ul><ul><ul><li>Contenuti </li></ul></ul><ul><ul><li>Ipertesti </li></ul></ul><ul><ul><li>Struttura </li></ul></ul><ul><ul><li>Spidering </li></ul></ul><ul><ul><li>Duplicazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Copy o layout inefficaci </li></ul></ul><ul><ul><li>Ecc. ecc. </li></ul></ul><ul><li>Aggiungiamo quel che manca! </li></ul><ul><ul><li>Produciamo nuove pagine, materiale, modalità di interazione; </li></ul></ul><ul><ul><li>Espandiamo il mercato di riferimento (ad es. traducendo il sito) </li></ul></ul>
  11. 11. Il sito è davvero pronto? Bene! <ul><li>Portiamo traffico (possibilmente, in target)! </li></ul><ul><li>Si può fare in vari modi: </li></ul><ul><li>Link building: mirato ai ranking, o mirato al traffico referral </li></ul><ul><li>Adwords & altre forme di PPC </li></ul><ul><li>Recensioni (su comparatori di prezzo, servizi di mappe, blog, newsletter ecc) </li></ul><ul><li>Article marketing </li></ul><ul><li>Affiliazioni: interne ed esterne </li></ul><ul><li>DEM </li></ul><ul><li>Network (di vari tipi: di blog, di siti tematici, ecc) </li></ul><ul><li>Local marketing e comunicati </li></ul><ul><li>Link baiting & viral marketing </li></ul><ul><li>Community infiltration </li></ul><ul><li>Fidelizzazione & concorsi </li></ul><ul><li>Circolazione via mail ed offline </li></ul><ul><li>Newsletter e feed RSS </li></ul><ul><li>Distribuzione widget e gadgets </li></ul><ul><li>Diffusione video, immagini, podcast, guide... </li></ul><ul><li>Ecc. ecc. ecc. </li></ul>
  12. 12. Dopo un po’… <ul><li>Controlliamo e misuriamo le risposte </li></ul><ul><li>Questa fase dura settimane o mesi, ma… cosa dobbiamo controllare? </li></ul><ul><li>Provenienza e composizione del traffico </li></ul><ul><li>Percorsi di navigazione e interazioni dell’utente con la pagina </li></ul><ul><li>Conversioni e canalizzazioni degli obiettivi (se applicabile) </li></ul><ul><li>Crawling, indicizzazione e posizionamento </li></ul><ul><li>Reazioni pubblicate in rete (Brand reputation) </li></ul><ul><li>Tutto ciò induce considerazioni che portano a migliorare ulteriormente il sito, a fare fine-tuning </li></ul><ul><li>Verifichiamo le nuove opportunità offerte dai motori di ricerca e dal web </li></ul><ul><li>Ricominciamo chiedendoci: “Quali sono le potenzialità inespresse?” </li></ul>
  13. 13. Conclusioni <ul><li>Di cosa si è parlato oggi? </li></ul><ul><li>Il web è una struttura multiforme, e allo stesso modo un sito web è un meccanismo complesso perché richiede che tutte le parti che lo compongono funzionino in armonia. </li></ul><ul><li>I motori di ricerca hanno il difficile compito di fare da mediatori tra il “semplice” utente che esprime le sue necessità con gli strumenti che ha a disposizione, e la multicanalità del web, che in questi anni sta subendo una crescita inarrestabile e sta entrando finalmente nella sua fase matura. </li></ul><ul><li>Attraverso analisi complete ed approfondite, e potendo contare su una buona libertà d’azione, è possibile collocare il proprio progetto nell’assetto e nella posizione più favorevole affinché i motori di ricerca possano diventare uno dei mezzi più efficaci per farci raggiungere gli obiettivi di comunicazione e business. </li></ul>
  14. 14. Sems Corso Vercelli 40, 20145 Milano (Italy)‏ Tel. +39 02 43319447 || info@sems.it || www.sems.it A FullSIX company Sems worldwide: Milano Paris London New York Madrid Grazie Maurizio Petrone SEO Specialist [email_address]

×