Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Indagine odg

1,032 views

Published on

Indagine dell’Ordine dei Giornalisti sul giornalismo digitale in Italia, anticipazioni.

Published in: Data & Analytics
  • Be the first to comment

Indagine odg

  1. 1. Indagine dell’Ordine dei Giornalisti sul Giornalismo Digitale in Italia
  2. 2. Giornalismo digitale in Italia: Nelle redazioni domina ancora la ‘’carta’’ ma la talpa del cambiamento sta scavando
  3. 3. ‘’Il futuro? E' del giornalismo nel suo complesso (…) Ci sarà sempre più bisogno di giornalisti che non sanno per chi scrivono, ovvero capaci di lavorare per più piattaforme’’. Giuseppe Smorto , Repubblica.it
  4. 4. Nella grande maggioranza le redazioni osservate considerano il digitale più come uno strumento tecnico/tecnologico che come un nuovo modo di fare giornalismo Un modo che forza il paradigma culturale del giornalismo tradizionale, in cui l’ organizzazione e le gerarchie interne restano sostanzialmente quelle della carta
  5. 5. Anche nel caso di molte delle testate native le redazioni conservano per molti versi la strutturazione tipica della carta, con una rigida divisione fra lavoro giornalistico e attività tecnica e l’ adozione delle gerarchie tipiche degli spazi produttivi tradizionali.
  6. 6. I materiali provenienti dagli utenti in generale vengono considerati più che altro come degli spunti per eventuali servizi affidati a redattori invece che come materiale redazionale frutto di una conversazione specifica con il pubblico
  7. 7. Non abbiamo abbonamenti alle agenzie. Solo per le foto ci rivolgiamo a delle agenzie. Per il resto usiamo la Rete. - Per il ventaglio di temi di cui ci occupiamo noi le agenzie non servono; sono competitive in cose di che di solito non ci servono, come tutto il settore del dichiarazionificio, ecc. - Per i temi internazionali lavoriamo molto con Twitter. - Insomma avremmo bisogno delle agenzie solo in occasioni rare e quindi non valgono i costi. Luca Sofri – Il Post
  8. 8. Io penso che gli editori italiani abbiano sbagliato completamente la strategia sul digitale. Non lo dico per arroganza, ma perché secondo me è abbastanza oggettivo come quando un po’ di anni fa tutti i quotidiani facevano i dvd o le enciclopedie. Sembrava che se non facevi un dvd in edicola non vendevi il giornale. Per tanti anni ha funzionato: ci guadagnavi e ci facevi un sacco di soldi. In realtà in tanti anni hai svalutato tanto i tuoi contenuti, hai svalutato molto la tua redazione e abituato il lettore a pensare che il quotidiano sia quasi un allegato all’enciclopedia di quell’anno e dopo cinque anni di quel modello lì non è restato niente. Matteo Bartocci – Il Manifesto
  9. 9. Full Report Available Soon Online

×