Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Presentazione Bando N.I.D.I. - Nuove Iniziative D'Impresa - a cura del dott. Stefano Franchini

1,123 views

Published on

Presentazione Bando N.I.D.I. - Nuove Iniziative D'Impresa - a cura del dott. Stefano Franchini, realizzata per l'iniziativa dell'11 aprile 2014, organizzata dal Partito Democratico di Casamassima (BA).

  • DOWNLOAD THIS BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book THIS can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer THIS is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story THIS Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money THIS the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths THIS Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

Presentazione Bando N.I.D.I. - Nuove Iniziative D'Impresa - a cura del dott. Stefano Franchini

  1. 1. Aprile 2014 BANDO N.I.D.I. Nuove Iniziative d’impresa REGIONE PUGLIA – PO FESR 2007-2013 pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 20 del 13/02/2014 Dott. Stefano Franchini, viale Libertà 43, 70010 Casamassima
  2. 2. Sommario 1. Aspetti chiave 2. Requisiti soggettivi 3. Le agevolazioni Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 1 3. Le agevolazioni 4. Un esempio pratico 5. F.A.Q. frequent asked questions L’elaborazione dei testi benche’ curata con scrupolosa attenzione non comporta alcuna responsabilita’
  3. 3. Aspetti chiave Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 2
  4. 4. Key success factors Cosa sta rendendo il bando Nidi uno strumento davvero appetibile : 1. Assenza di banche come filtro per la concessione 2. Ampia dotazione finanziaria (Euro 54 milioni c.a. stanziati, salvo ulteriori incrementi) 3. Copertura dell’investimento dall’80% sino al 100% dell’Investimento richiesto (f.do perduto + prestito agevolato) Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 3 4. Ampia platea di soggetti beneficiari - persone in “condizione di svantaggio” 5. Ampia platea di attivita’ ammissibili 6. Procedura snella di compilazione domanda online su www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/nidi 7. NESSUNA RICHIESTA DI GARANZIE PERSONALI *: ad essere valutata e’ l’idea e la fattibilita’ in base alle esperienze professionali e alla formazione del soggetto proponente *fatta eccezione per le s.c.a.r.l, per le s.r.l. e per le associazioni professionali per le quali è richiesta una fideiussione personale agli amministratori.
  5. 5. Nuove Imprese  Le istanze di accesso devono riguardare progetti finalizzati esclusivamente alla nascita di nuove imprese. Pertanto, non saranno ritenute esaminabili domande relative ad iniziative che siano di fatto in continuità operativa e gestionale o che si configurino come rilevamento o ampliamento di imprese preesistenti.  NB Saranno considerate in continuità rispetto ad imprese preesistenti le iniziative per le quali si verifichi anche solo una delle seguenti condizioni: Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 4 seguenti condizioni: – a. il rilevamento di una impresa esistente o l’acquisto di ramo di azienda di impresa esistente; – b. la sede operativa individuata sia coincidente o adiacente con la sede operativa/legale utilizzata nell’arco degli ultimi 6 mesi da un’attività operante nel medesimo settore; – c. l’amministratore dell’impresa proponente sia, o sia stato negli ultimi 3 mesi, titolare o amministratore di altra impresa operante nel medesimo settore.
  6. 6. Requisiti Soggettivi Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 5
  7. 7. A chi è rivolto (Soggetti beneficiari)  Le Nuove Iniziative d’Impresa** devono essere ubicate sul territorio della Regione Puglia e dovranno essere partecipate per almeno il 50%, sia del capitale che del numero di soci, da soggetti svantaggiati appartenenti, alla data di presentazione della domanda preliminare, ad almeno una delle seguenti categorie: – giovani con età compresa tra i 18 ed i 35 anni; – donne di età superiore ai 18 anni; – disoccupati che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato negli ultimi 3 mesi; – persone in procinto di perdere un posto di lavoro riconducibili alle seguenti fattispecie: – i dipendenti di imprese poste in liquidazione o soggette a procedura concorsuale; – i dipendenti di imprese poste in mobilità; Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 6 – i dipendenti di imprese poste in mobilità; – i dipendenti di imprese posti in Cassa Interazione Guadagni o beneficiari di ammortizzatori sociali in deroga gestiti dalla Regione Puglia; – i titolari di partita IVA in regime di mono-committenza non iscritti al registro delle imprese che, nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda telematica preliminare, abbiano emesso fatture per un imponibile inferiore a 30.000 euro verso non più di 2 differenti committenti.  Le Nuove Iniziative d’Impresa devono inoltre prevedere nella domanda nuovi investimenti compresi tra i 10.000 e i 150.000 euro. ** Si considerano Nuove Iniziative d’Impresa anche le imprese costituite da meno di 6 mesi ed inattive, nella forma della microimpresa (max 10 dip. e Euro 2 ml di fatturato o attivo),
  8. 8. A chi è rivolto (Soggetti esclusi) In nessun caso sono considerati appartenenti a categorie svantaggiate e quindi in possesso dei requisiti:  coloro i quali percepiscono pensione;  i dipendenti con contratto a tempo indeterminato, inclusi gli apprendisti (fatta eccezione per i soggetti in procinto di perdere il posto di lavoro);  coloro i quali siano stati, nei 3 mesi antecedenti la presentazione della domanda: Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 7 presentazione della domanda: – amministratori di imprese, anche se inattive; – titolari di partita IVA, anche se inattiva.
  9. 9. Forme d’impresa ammesse e sede attivita’  L’impresa dovrà presentare una delle seguenti forme giuridiche: – Ditta individuale – Società cooperativa con meno di 10 soci – Società in nome collettivo – Società in accomandita semplice – Associazione tra professionisti – Società a responsabilità limitata (ordinaria, semplificata, Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 8 unipersonale).  Le Nuove Iniziative d’Impresa alla data di presentazione della domanda dovranno aver individuato una sede operativa in Puglia. A tal fine è necessario che l’immobile sia identificato. Al momento della presentazione della domanda telematica non è richiesto un titolo di disponibilità (contratto). L’individuazione dell’immobile (che deve essere ad uso esclusivo del beneficiario e non in condivisione con altra impresa) deve essere dimostrata mediante l’indicazione degli estremi catastali. NB Si dovrà prevedere di avviare l’impresa con meno di 10 addetti.
  10. 10. I settori ammessi Con Nidi è possibile avviare una nuova impresa afferente ai seguenti settori:  Attività manifatturiere  Costruzioni ed edilizia  Riparazione di autoveicoli e motocicli  Attività di affittacamere e bed&breakfast imprenditoriale  Ristorazione con cucina (sono escluse le attività di ristorazione senza cucina quali bar, pub, birrerie, pasticcerie, gelaterie, caffetterie, ristorazione mobile, ecc.) Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 9 caffetterie, ristorazione mobile, ecc.)  Servizi di informazione e comunicazione  Attività professionali, scientifiche e tecniche  Agenzie di viaggio  Servizi di supporto alle imprese  Istruzione  Sanità e assistenza sociale non residenziale  Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (sono escluse le attività delle lotterie, scommesse e case da gioco)  Attività di servizi per la persona
  11. 11. A chi e’ rivolto il bando  Le attività degli studi professionali e di consulenza possono accedere alle agevolazioni esclusivamente in forma di associazione o società tra professionisti, ove sia dimostrata l’iscrizione dei soci o associati ai relativi Ordini professionali ove richiesto. Le associazioni professionali dovranno disporre di una propria Partita IVA entro la data di concessione delle agevolazioni.  È possibile presentare domanda di agevolazione nel settore della ristorazione con cucina, esclusivamente se almeno uno dei componenti della compagine Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 10 se almeno uno dei componenti della compagine imprenditoriale è in possesso di diploma di qualifica professionale di operatore della ristorazione (o equipollente) ovvero di esperienze lavorative documentate, della durata complessiva di almeno sei mesi, presso strutture della ristorazione.  Un’impresa che preveda più tipologie di attività (con il contemporaneo esercizio di attività ammissibili e di attività inammissibili) non può accedere alle agevolazioni se l’attività prevalente prevista è inammissibile. Sono comunque ammissibili le attività artigianali i cui ricavi derivino in prevalenza dalla commercializzazione delle produzioni proprie.
  12. 12. Settori esclusi Sono escluse dall’accesso alle agevolazioni le imprese che operino o che prevedano di operare nei seguenti settori:  a. Imprese attive nel settore della pesca e dell’acquacoltura;  b. Imprese attive nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli;  c. Imprese attive nella trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli; Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 11  d. Esportazione verso Paesi terzi;  e. Imprese attive nel settore carboniero;  f. Imprese attive nel settore della costruzione navale;  g. Imprese attive nel settore dell’industria siderurgica;  h. Imprese attive nel settore delle fibre sintetiche. NB Il settore del commercio (i.e. compra-vendita di beni) sia all’ingrosso che al dettaglio e’ anch’esso escluso!
  13. 13. Il Passaggio generazionale: eccezione alla regola Nidi non finanzia nuove imprese che nascano dal rilevamento di una impresa esistente o dall’acquisto di un ramo di azienda;  L’unica eccezione riguarda il passaggio generazionale, che consente di richiedere le agevolazioni se si è parente o affine (entro il 2° grado in linea discendente) di un imprenditore Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 12 grado in linea discendente) di un imprenditore e si ha intenzione di rilevare l’intera azienda esistente.  NB Possono essere agevolati solo i nuovi investimenti, perché nessuno dei beni oggetto del trasferimento potrà essere agevolato.
  14. 14. Il Passaggio generazionale: eccezione alla regola  A tal fine, dovrà essere perfezionato un atto di trasferimento (anche a titolo gratuito) dell’intera azienda esistente o della totalità delle quote di partecipazione (ovvero un atto di trasferimento di un ramo di azienda, a condizione che il ramo di azienda ceduto insista o si trasferisca in un immobile fisicamente separato, non contiguo e indipendente dal resto del complesso dei beni aziendali.) Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 13  L’atto di trasferimento dovrà perfezionarsi, in conformità con quanto previsto sulla domanda, in data successiva al colloquio di cui all’Art. 12 e prima della concessione delle agevolazioni, pena la decadenza della domanda medesima.  I soci dell’impresa richiedente le agevolazioni non devono, nei dodici mesi antecedenti la presentazione della domanda di agevolazione, essere stati complessivamente titolari di partecipazioni superiori al 30% nell’azienda cedente.
  15. 15. Le agevolazioni Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 14
  16. 16. Ammontare delle agevolazioni  Se si prevede di avviare l’impresa con investimenti fino a € 50.000,00, l’agevolazione è pari al 100%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile.  Se si prevede di avviare l’impresa con investimenti compresi tra € 50.000,00 ed € % Agevolazione sino a 50.000 100% da 50.001 a 100.000 90% da 100.001 a 150.000 80% Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 15 investimenti compresi tra € 50.000,00 ed € 100.000,00, l’agevolazione è pari all’90%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile.  Se si prevede di avviare l’impresa con investimenti compresi tra € 100.000,00 e € 150.000,00, l’agevolazione è pari all’80%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile.
  17. 17. Ammontare delle agevolazioni  Il prestito rimborsabile è erogato nella forma di finanziamento della durata di 60 mesi, con tasso fisso, pari al tasso di riferimento UE (quello previsionale al 31/03/14 e’ di 0,53%). Ad es. su un finanziamento di 45.000 euro il totale interessi in 5 anni sara’ di 608 euro con una rata mensile di 760,15 euro.  È inoltre previsto un contributo sulle spese di Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 16  È inoltre previsto un contributo sulle spese di gestione dei primi sei mesi pari a 5.000,00 euro.
  18. 18. Tipologie di investimenti/spese agevolabili Sono ammissibili le seguenti spese per investimenti al netto dell’IVA: a) arredi, macchinari, impianti e attrezzature varie, nonché automezzi nei casi in cui gli stessi siano di tipo commerciale, purché dimensionati all’effettiva produzione, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni; b) opere edili e assimilate (nel limite del 30% di altri attivi ammissibili, i.e. voce a) e c); c) programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa. NB L’acquisto di servizi per lo sviluppo o per la personalizzazione di software o portali internet non è ammissibile alle agevolazioni. Allo stesso modo non sono ammissibili gli acquisti di licenze d’uso di software sviluppati ad hoc per l’impresa proponente. I titoli di spesa (fatture) devono avere un importo imponibile minimo di 500,00 euro. Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 17 Sono ammissibili le seguenti spese di esercizio al netto dell’IVA: a) spese relative all’acquisto di materie prime, semilavorati, materiali di consumo e di scorte; b) spese di locazione di immobili derivanti da contratti registrati; c) utenze: energia, acqua, riscaldamento, telefoniche e connettività corrisposte direttamente ai gestori sulla base di contratti intestati all’impresa beneficiaria; d) premi per polizze assicurative su beni materiali mobili o immobili di proprietà dell’impresa. Ad eccezione delle utenze, i titoli di spesa (fatture, ricevute, ecc.) devono avere un importo imponibile minimo di 250,00 euro. NB Tutte le spese (per investimenti e di esercizio) devono essere sostenute : • dopo la concessione delle agevolazioni ed • entro i sei mesi successivi alla data di prima erogazione.
  19. 19. Investimenti/Spese non ammissibili Non sono, comunque, ammissibili: a. tutte le spese afferenti attività inammissibili; b. l’IVA; c. le spese per acquisto di terreni e immobili; d. le spese per l’acquisto di autovetture e motoveicoli; e. le spese per l’acquisto di servizi non espressamente indicate ai commi precedenti; f. le spese relative all’acquisto di beni usati; g. le spese per l’acquisto di beni o servizi già oggetto di precedenti agevolazioni pubbliche; h. gli interessi sui finanziamenti esterni; i. le spese per leasing; Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 18 i. le spese per leasing; j. le spese sostenute con commesse interne di lavorazione, anche se capitalizzate ed indipendentemente dal settore in cui opera l’impresa; k. le spese per salari e stipendi; l. le tasse e spese amministrative; m. gli ammortamenti; n. i titoli di spesa regolati in contanti o con qualsiasi altro mezzo di pagamento non tracciabile; o. forniture “chiavi in mano”: fornitura effettuata da un unico fornitore che realizzi l’intero investimento o lotti funzionali dello stesso occupandosi di tutte le fasi di realizzazione; p. gli acquisti infragruppo, gli acquisti da soci o amministratori dell’impresa beneficiaria/proponente, da coniugi, parenti o affini entro il secondo grado di uno dei soci o amministratori dell’impresa beneficiaria anche nel caso in cui il rapporto sussista con un soggetto che rivesta il ruolo di amministratore o socio dell’impresa fornitrice.
  20. 20. Investimenti/Spese: limitazioni  Le spese per opere edili e di ristrutturazione (che comprendono anche gli impianti elettrici, termo-idraulici, di condizionamento e climatizzazione, telefonici e telematici, di produzione di energia, strutture prefabbricate e amovibili) sono complessivamente ammissibili entro il limite del 30% dell’importo dell’investimento in altri attivi.  I beni acquistati e richiesti ad agevolazione devono essere nuovi di fabbrica. Non è ammissibile alcun tipo di intermediazione nella fornitura che possa comportare un aggravio di costi per la finanza pubblica.  Le spese ammissibili potranno essere rideterminate, ad insindacabile giudizio di Puglia Sviluppo, sulla base delle verifiche volte ad accertare la completezza, la congruità e la funzionalità delle stesse al progetto presentato. Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 19  Per le sole spese di investimento relative agli investimenti (non alle spese in c/esercizio), dovrà essere prodotto, in sede di colloquio, preventivo in originale.
  21. 21. Esame delle domande preliminari  Le domande preliminari vengono protocollate secondo l’ordine cronologico di invio telematico e sono sottoposte ad una valutazione diretta ad accertarne l’esaminabilità mediante la verifica della completezza e conformità formale nonché della sussistenza dei requisiti minimi richiesti (sogg.beneficiari, settore, novita’ dell’iniziativa e passaggio generazionale).  Per tutte le domande esaminabili è convocato un colloquio suddiviso in due fasi: – a. verifica dei requisiti professionali nonché della consapevolezza che ciascun soggetto svantaggiato ha in merito al progetto presentato e agli aspetti organizzativi e gestionali; – b. assistenza ai proponenti nella definizione del programma di investimenti e di spesa al fine di pervenire alla formulazione della definitiva istanza di agevolazione.  Alla fase di verifica dei requisiti professionali potranno partecipare esclusivamente i soggetti svantaggiati. Al termine sarà redatto apposito verbale. Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 20 svantaggiati. Al termine sarà redatto apposito verbale.  Le istanze di accesso alle agevolazioni vengono istruite da parte di Puglia Sviluppo e sono sottoposte ad un esame di ammissibilità, mediante la verifica delle seguenti aree di valutazione: Area di valutazione a. Competenzeprofessionali dei richiedenti in rapporto all'iniziativa da avviare Minimo 0 Massimo 10 b. Cantierabilità dell’iniziativa Minimo 0 Massimo 10 c. Validità esostenibilità tecnica, economica e finanziaria dell’iniziativa anchein riferimento alla capacità di restituzionedel prestito Minimo 0 Massimo 10 Punteggio
  22. 22. Esame delle domande preliminari competenze professionali Razionale Ai fini dell’ammissibilità dell’istanza sono giudicate positivamente le istruttorie per le quali, al termine della valutazione, emerga un punteggio complessivo superiore o uguale a 18 punti e nessuna Area di valutazione abbia ottenuto un punteggio inferiore a 5. In particolare durante il colloquio sarà valutata la coerenza tra l’idea proposta e le competenze dei soggetti, nonché il loro effettivo (e non marginale) coinvolgimento nell’attività operativa dell’impresa. Punteggi minimi Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 21 Cantierabilita’ NB Tutte le persone aventi i requisiti di soggetto svantaggiato devono essere direttamente impegnate nel processo di produzione o di erogazione dei servizi, non saranno considerati ammissibili i progetti di impresa che prevedano ruoli marginali per i soggetti svantaggiati. Con riferimento alla cantierabilità, sarà valutata la capacità del soggetto proponente di completare il programma degli investimenti entro il termine di 6 mesi. Tale termine comprende le tempistiche per la concessione di autorizzazioni, licenze e permessi, la realizzazione degli investimenti e l’avvio dell’attività.
  23. 23. Vincoli  Per tre anni dalla data dell'ultimo titolo di spesa ammesso alle agevolazioni, i soggetti svantaggiati non devono svolgere altre attività lavorative che possano precludere l’impegno nell’attività dell’impresa finanziata.  Assicurare e mantenere assicurati, nella forma di “primo rischio assoluto”, con primaria compagnia di assicurazione - con polizza vincolata in favore di Puglia Sviluppo S.p.A. - gli impianti, le attrezzature, i macchinari, ed ogni altro bene materiale agevolato, contro il rischio incendio e rischi accessori per importi non inferiori al valore dei singoli beni, e contro il rischio per furto e rapina per un importo non inferiore al 50% del valore dei beni, per tre anni dalla data dell’ultimo titolo di spesa ammissibile.  Variazioni della compagine societaria, dalla concessione delle agevolazioni fino al decorrere Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 22  Variazioni della compagine societaria, dalla concessione delle agevolazioni fino al decorrere dei tre anni dalla data dell'ultimo titolo di spesa ammissibile, dovranno essere preventivamente autorizzate da Puglia Sviluppo a seguito dell’espletamento di verifiche finalizzate all’accertamento del mantenimento dei requisiti di esaminabilità ed ammissibilità alla data della variazione della compagine medesima.  La sede ove sono realizzati gli investimenti ammessi alle agevolazioni non può essere variata fino al decorrere dei tre anni dalla data dell'ultimo titolo di spesa ammissibile se non a seguito di preventiva autorizzazione da parte di Puglia Sviluppo.  Per tre anni dalla data dell'ultimo titolo di spesa ammissibile, l’attività prevalente (in termini di ricavi di vendita) non può essere modificata in una non rientrante nei settori ammissibili, pena la revoca delle agevolazioni concesse.
  24. 24. La roadmap –Step 0 raccolta preventivi e dati catastali sede individuata Step 1 compilazione ed invio telematico domanda preliminare Step 2 Colloquio valutativo presso Puglia Sviluppo SPA con preventivi Step 3 Ammissione (eventuale) del progetto di investimenti Step 4 Costituzione impresa e stipula contratto di finanziamento in capo alla societa'/ditta costituita NB Ipotizzando un investimento di € 100.000,00 + IVA, prima di ricevere la concessione delle agevolazioni si dovra’ dimostrare di avere liquidità per € 32.000,00 di cui IVA da anticipare € 22.000,00 di cui mezzi finanziari propri € 10.000,00 Step 5 Prima di avviare l'investimento ti sarà erogato il 50% del prestito rimborsabile come prima erogazione per un importo di € 22.500,00 Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 23 7mesi come prima erogazione per un importo di € 22.500,00 Step 6 Entro 4 mesi dalla prima erogazione si dovra’ realizzare la metà dell’ investimento. Si dovra’ quindi, aver ricevuto fatture per € 50.000,00 che si dovra’ aver pagato per almeno il 25% dell'investimento (i.e. per € 25.000,00) prima di poter ricevere la seconda erogazione di € 45.000,00 Step 7 Entro 6 mesi dalla prima erogazione si dovra’ aver completato i’ investimento. Si dovra’ quindi, aver ricevuto fatture per € 100.000,00 che si dovra’ aver pagato per almeno il 75% dell'investimento (i.e. per € 75.000,00) Si dovra’ , inoltre, aver effettuato le spese di gestione, avendo ricevuto fatture e effettuato pagamenti per € 5000,00 prima di poter ricevere la terza erogazione di € 22.500,00 Step 8 Entro 7 mesi dalla prima erogazione si dovra’ dimostrare di aver pagato l'intero investimento. si dovra’ ,quindi, dimostrare di aver effettuato il rimanente 25% dell’investimento (i.e. gli ultimi pagamenti per € 25.000,00) prima di poter ricevere l'erogazione del contributo in conto esercizio di € 5000,00
  25. 25. Un esempio pratico: I punti chiave della domanda online  Curricula dei proponenti  Le caratteristiche dell'impresa da avviare  Perchè i clienti si rivolgeranno alla tua impresa  Principali concorrenti che hai individuato  C.E. Prodotti/Servizi per primo anno  Piano degli investimenti complessivi da realizzare Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 24  Adempimenti amministrativi  Come pensi di restituire il finanziamento
  26. 26. F.A.Q.  3 - (D) Un'attività di ristorazione stagionale, da avviare in località turistica, è ammissibile alle agevolazioni?  (R) La misura ha la finalità di offrire opportunità di impiego a persone che hanno difficoltà ad accedere al mondo del lavoro. Non può considerarsi in linea con questi obiettivi l'avvio di un'iniziativa che abbia un carattere stagionale e che comporti per molti mesi l'inattività dei soci.  6 - (D) Per poter accedere alle agevolazioni tutti i soci della futura impresa devono essere residenti in Puglia?  (R) No, la sede operativa nella quale si realizzano gli investimenti agevolati deve essere in Puglia. Non vi sono invece limitazioni in ordine alla residenza dei proponenti domanda di agevolazione. Dott . Stefano Franchini, Commercialista e rev.contabile 25  7 - (D) Posso usufruire delle agevolazioni del bando Nidi per avviare una nuova impresa con un contratto in franchising?  (R) È possibile avviare un'iniziativa in franchising. Tuttavia, né le fee d'ingresso, né le royalty sono finanziabili. I beni devono essere acquistati da un soggetto che prevede nel proprio oggetto sociale la vendita di tali beni.
  27. 27. PER INFOPER INFO e ASSISTENZA :e ASSISTENZA : franchini@studiofranchini.com Consultate attentamente il bando e… In bocca al lupo! STEFANO FRANCHINI dr. Commercialista e Revisore Contabile Viale Libertà 43 70010 Casamassima (Ba) Tel-080679091 Fax-0806531009 L’elaborazione dei testi benche’ curata con scrupolosa attenzione non comporta alcuna responsabilita’

×