Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

Giornalismo e ipertelevisione. Il caso italiano (14a lezione)

Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Loading in …3
×

Check these out next

1 of 10 Ad
Advertisement

More Related Content

Advertisement

Similar to Giornalismo e ipertelevisione. Il caso italiano (14a lezione) (20)

More from Paolo Costa (20)

Advertisement

Recently uploaded (20)

Giornalismo e ipertelevisione. Il caso italiano (14a lezione)

  1. 1. Giornalismo e ipertelevisione. Il caso italiano (Paolo Costa) 14a lezione, 29 marzo 2011 Citizen journalism in TV Terzo caso di studio: Current TV Insegnamento: Comunicazione Digitale e Multimediale A - a.a. 2010-2011
  2. 2. Agenda • I contenuti generati dagli utenti • Il coinvolgimento della comunità • I format di Current Italia • Analisi di una puntata di Vanguard CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 29/03/2011 2 paolocosta.net
  3. 3. Viewer-created content (CV2) • POD – Video di lunghezza variabile dai 3 ai 10 minuti, prodotti dagli utenti su qualunque argomento – Il formato è stato abbandonato dopo il 2009, in seguito al passaggio dalla programmazione di tipo shuffle al palinsesto con appuntamenti quotidiani o settimanali • Lungometraggi – Produzioni “povere” o indipendenti (es.: The Beirut Apartment di Daniele Salaris, Arrakis di Andrea di Nardo e Citizen Berlusconi d Andrea Cairola e Susan Gray) • V-Cam – Viewer Created Advertising Messages CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 29/03/2011 3 paolocosta.net
  4. 4. L’evoluzione del modello • Nel 2009 Current (USA e Italia) hanno adottato un modello meno spinto e più tradizionale rispetto alla programmazione di tipo shuffle – Formati più lunghi (30 minuti) – Riduzione degli UGC (fine dei POD) – Palinsesto con appuntamenti settimanali o quotidiani • Il nuovo approccio risponde a esigenze di carattere economico e sta portando Current ad assomigliare progressivamente a MTV CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 29/03/2011 4 paolocosta.net
  5. 5. Current.it: l’ingaggio dell’utente • La comunità virtuale – Una trentina di gruppi in Rete, creati e gestiti dagli stessi utenti per segnalare notizie o proporre temi di discussione – La possibilità di votare (mi piace / non mi piace) tutti i contenuti, di commentarli e di condividerli – Il clipper, per segnalare qualunque materiale dalla Rete • Il meccanismo dei badge e dei livelli – Riconoscimenti associati a diverse attività che l’utente può svolgere: completare il proprio profilo, integrarlo con l’account di Twitter o Facebook, pubblicare un commento, ricevere voti favorevoli al proprio commento da parte di altri, contribuire con i propri video ecc. – I tre profili possibili: collaboratore, commentatore, produttore CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 29/03/2011 5 paolocosta.net
  6. 6. I prodotti giornalistici – Le grandi inchieste internazionali e locali, sul satellite ogni martedì e mercoledì alle 21.10 – Brevi notizie senza commenti, sul satellite ogni giorno alle 13, alle 20 e a mezzanotte e sul web on demand – Documentari d'inchiesta prodotti da filmmaker indipendenti, sul satellite ogni lunedì alle 21 – Inchieste su ambiente e sostenibilità, sul web on demand CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 29/03/2011 6 paolocosta.net
  7. 7. Il nuovo format: Il Tritacarne CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 29/03/2011 7 paolocosta.net
  8. 8. I “Vanguard Correspondents” Adam Yamaguchi Christof Putzel Euna Lee e Laura Ling CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 29/03/2011 8 paolocosta.net
  9. 9. Un esempio: Christof Putzel • Videoreporter e documentarista di terza generazione • Autore di reportage di successo (American Jihadi, Life and Death on the Border, From Russia with Hate) • Collaboratore regolare di Huffington Post • http://current.com/shows/vanguard/team/christof-putzel/ CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 29/03/2011 9 paolocosta.net
  10. 10. Analisi di una puntata di Vanguard • “Moschee d’Italia” (12 nov. 2010) – http://current.com/shows/inchieste-italiane/92792171_moschee- ditalia.htm – È giornalismo di inchiesta? Ovvero: si lavora su informazioni originali reperite con procedimento investigativo o su notizie di seconda mano? – Qual è la strategia narrativa? C’è un intreccio? In che modo sono presentati gli attori sociali? Viene utilizzata la tecnica del disvelamento? – Qual è la posizione del narratore? Assente? Presente, ma neutrale? Coinvolto? • Il confronto con altri modelli di inchiesta – Report (Rai3), AC360° (CNN) CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 29/03/2011 10 paolocosta.net

×