Successfully reported this slideshow.

Campagna di sensibilizzazione contro i furti biciclette

1,205 views

Published on

L'associazione Tuttinbici di Reggio Emilia, associata alla FIAB, lancia una campagna di sensibilizzazione contro i furti delle biciclette attraverso incontri tematici con i cittadini.

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Campagna di sensibilizzazione contro i furti biciclette

  1. 1. COMPLICHIAMO LA VITA AI LADRI DI BICICLETTE! Cea Borzano 6/2/2014
  2. 2. La Federazione Italiana Amici della Bicicletta www.fiab-onlus.it
  3. 3. 1 26 6 24 9 La FIAB è una federazione di Associazioni e Gruppi cicloecologisti locali. Fondata nel 1989 siamo presenti in 16 regioni con 140 associazioni e 16.000 soci 12 2 15 3 6 3 15 7 2 9 1
  4. 4. www.tuttinbici.org
  5. 5. Perchè la FIAB: Il cambiamento climatico e il “mal di traffico” sta facendo crescere la consapevolezza che è necessario cambiare. La FIAB promuove la mobilità sostenibile come una soluzione possibile, e considera la bicicletta: il mezzo di trasporto quotidiano più ecologico, salutare ed economico  l’idea più efficace per combattere l’inquinamento atmosferico ed acustico  lo strumento più semplice per riscoprire l’ambiente in modo naturale e rispettoso  il veicolo principe di svago e socializzazione 
  6. 6. Perchè la bicicletta: La bicicletta è il mezzo più intelligente per muoversi in città Fino a 5 km è il modo più veloce per spostarsi  A parità di tempo permette di effettuare più commissioni rispetto a chi si muove in auto o coi mezzi pubblici  Consente di utilizzare le scorciatoie dove i mezzi a motore non possono passare.   Ci si può fermare sempre proprio di fronte alla meta.  Non ha costi di benzina e di parcheggio
  7. 7. Giovedì 21 novembre 2013 Acquario Civico - Sala WITTGENS Viale G. B. Gadio, 2, Milano Ladri di biciclette. Ieri, oggi. E domani? A 65 anni dal capolavoro di Vittorio De Sica, FIAB organizza il 1 Convegno Nazionale sul Furto di Biciclette, un fenomeno che ha pesanti ripercussioni sulla mobilità sostenibile e sull'economia del Paese. In collaborazione con Confindustria - Ancma
  8. 8. Il ladro di biciclette commette un reato: il FURTO. “Chiunque s'impossessa della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene, al fine di trarne profitto per sé o per altri [...]”. Il reato è qualificato come delitto contro il patrimonio. Il Codice Penale (art. 624) punisce questa fattispecie con la pena della reclusione da 6 mesi a 3 anni e con una multa da euro 154 a euro 516. Il furto è punibile a querela della persona offesa (condizione di procedibilità), tranne che nelle ipotesi aggravate (artt. 624 bis e 625 cod. pen.). Poiché di solito il delitto viene commesso con violenza sulle cose (la rottura delle serrature) oppure presso un’abitazione privata ovvero ancora esposte alla pubblica fede (parcheggiate sulla via), chi ruba una bicicletta commette spesso un furto aggravato che viene punito con la reclusione da 1 a 6 anni e con la multa fino a €1032.
  9. 9. RICETTAZIONE e INCAUTO ACQUISTO. Differenze tra le due fattispecie. Ai sensi dell’art. 648 c.p., chi, al fine di procurare a sé o ad altri un profitto, acquista, usa, occulta o rivende una bicicletta rubata è responsabile di ricettazione, delitto punito con la reclusione da 2 a 8 anni e con la multa da € 516 a € 10.329. L’ipotesi alternativa al delitto di ricettazione, è il reato contravvenzionale di Acquisto di cose di sospetta provenienza (art. 712 c.p.) configurabile a carico di chi, senza averne prima accertata la legittima provenienza, acquista o riceve a qualsiasi titolo cose (es. bici), che, per la loro qualità (ad esempio, per la presenza di un elemento che permetta di verificarne l'appartenenza) o per la condizione di chi le offre (quando, ad esempio, il bene venga offerto da un mendicante) o per l'entità del prezzo (evidente sproporzione rispetto al valore di mercato), si abbia motivo di sospettare che provengano da reato, è punito con l'arresto fino a 6 mesi o con l'ammenda non inferiore a euro 10. Alla stessa pena soggiace chi si adopera per fare acquistare o ricevere a qualsiasi titolo alcuna delle cose suindicate, senza averne prima accertata la legittima provenienza.
  10. 10. Cosa devono fare i ciclisti
  11. 11. In bici per l’ambiente Federazione Italiana Amici della Bicicletta 1 Utilizzare antifurto certificati
  12. 12. Antifurto economici • Hanno normalmente un prezzo inferiore a 25 euro • Tutti i fili di acciaio ricoperti di gomma, multifilo gommati, ecc. • Tutte le catene di ridotto spessore • Tutti gli archi rigidi di basso prezzo • Tutti gli antifurto di marca sconosciuta
  13. 13. Antifurto certificati • Offrono la garanzia di un livello di sicurezza • Poiché ogni produttore ha una propria classe di livelli di sicurezza, occorre fare attenzione. • Regola generale – Confrontare il livello minimo e quello massimo e scegliere l’antifurto con livello oltre la metà tra massimo e minimo Minimo Massimo NO! SI’
  14. 14. 2 Bloccare la bici ad un supporto esterno
  15. 15. Bici ancorata, bici (mezza) salvata • Se la bici non è ancorata ad un supporto fisso esterno, può essere rubata semplicemente sollevandola e caricandola su un furgone • Normalmente il ladro preferisce spostarla di un centinaio di metri in luogo un po’ nascosto, per passare poi di notte a ritirarla
  16. 16. 3 Bloccare correttamente la bici
  17. 17. Arco rigido o catena che abbraccia telaio e ruota posteriore
  18. 18. Rastrelliere adatte
  19. 19. In bici per l’ambiente Federazione Italiana Amici della Bicicletta
  20. 20. Mai fidarsi dei luoghi chiusi • Se usate un buon antifurto, è probabile che sia più facile e rapido per il ladro scassinare la serratura del vostro garage che non quella del vostro antifurto! • I luoghi chiusi sono appetibili per il ladro perché il bottino è spesso più interessante • Non fate affidamento ai vicini o ai condomini • Legate ed ancorate sempre la bici, anche in casa!
  21. 21. 4 Identificare la bici e registrarla
  22. 22. In bici per l’ambiente Federazione Italiana Amici della Bicicletta
  23. 23. Cosa possono/devono fare le Amministrazioni PUBBLICHE
  24. 24. Cosa può fare TUTTINBICI ?
  25. 25. • Sensibilizzare opinione pubblica e i ciclisti in particolare • Incalzare le amministrazioni affinchè si diano un piano di contrasto con le azioni descritte • Fare iniziative specifiche
  26. 26. Grazie dell’attenzione

×