Master in comunicazione
delle scienze
XIII corso 2014
obiettivo 
formare professionisti della
comunicazione pubblica della scienza
e della tecnologia in grado di operare
- in u...
molteplicità di settori
Fisica e Astronomia Galileo Galilei
Medicina Molecolare
Filosofia, Sociologia, Pedagogia
e Psicolo...
bob semper
Programma di formazione
- formazione culturale di base
- preparazione a interagire efficacemente
con i protagonisti della r...
Il comunicatore della scienza
deve avere due classi di competenze:
1. muoversi a proprio agio nel mondo
scientifico e tecno...
1. muoversi a proprio agio nel mondo
scientifico
- conoscere il carattere e le metodologie
della ricerca scientifica e tecno...
2. possedere le strategie e le tecniche
di comunicazione col pubblico
- conoscere le basi della comunicazione
- sapere dei...
Il comunicatore diviene interfaccia
attiva fra i due mondi 
per far superare le lontananze fra la
scienza e la mentalità e...
Il comunicatore non si ispira alla
scienza 
- Swift, Goethe, Voltaire, Musil,
Verne, Mann, Brecht, Dürermatt,
Hoffman, Bor...
Analogia con Ferencz Listz 
- delle trascrizioni per pianoforte
p.e. delle sinfonie di Beethoven
- non delle parafrasi
p.e...
Strategia del master per tali obiettivi
di formazione
- attività formative guidate
- svolgimento di esercitazioni
individu...
Le attività formative si articolano in:
- lezioni frontali
- laboratori 
- seminari specialistici 
- visite a strutture/ev...
Stile della formazione – e dei
formatori
- competenze formali
- abilità “artigianali” 
- interazione continua docente/alli...
Le attività formative si svolgono
tipicamente in unità di 90 minuti:
- venerdì dalle 9 alle 12.15
- venerdì dalle 14 alle ...
vigna
LAIF
Le aree tematiche attorno cui si
articola il corso 
1. la comunicazione delle scienze e il suo
linguaggio
2. temi attuali ...
la comunicazione delle scienze e il
suo linguaggio
i corsi introducono il concetto di
comunicazione, affrontano le
problem...
Comunicazione pubblica della
scienza e della tecnologia 
- la comunicazione pubblica della scienza
e della tecnologia e su...
Strumenti storici e linguistici 
- caratteri della storia della scienza e
della tecnologia 
- comunicazione e istituzioni ...
temi attuali della ricerca scientifica 
I corsi hanno l’obiettivo di far conoscere quali
sono le problematiche attuali nei ...
temi attuali della ricerca scientifica 
- temi e prospettive delle scienze di base
- temi e prospettive delle ricerche spaz...
temi e prospettive delle scienze di
base
- principi della scienza 
- temi e prospettive della fisica 
- temi e prospettive ...
temi e prospettive della tecnologia
- temi e prospettive delle nanoscienze 
- temi e prospettive di settori tecnologici 
-...
temi e problematiche delle scienze della
vita
- temi e prospettive della ricerca biologica 
- temi e prospettive della ric...
temi e problematiche delle scienze della
terra 
- protezione della natura
- utilizzo di risorse forestali
- la frontiera d...
strumenti e metodi della
comunicazione delle scienze
la parte operativa in cui si considerano
varie forme di giornalismo s...
Giornalismo scientifico 
- teoria e pratica del giornalismo 
- laboratorio di giornalismo
Comunicazione scientifica via etere e
in rete 
- comunicazione radio-televisiva
- comunicazione con i nuovi media
- comunic...
Comunicazione con mostre e in
musei 
- comunicazione con mostre scientifiche e
in science center
- comunicazione in musei s...
Comunicazione istituzionale 
Un aspetto sempre più cruciale della scienza e
tecnologia attuali è il loro complesso intrecc...
Comunicazione istituzionale 
- la comunicazione istituzionale
la comunicazione negli enti di ricerca 
- la comunicazione i...
Corso singolo aperto anche ad altri
partecipanti
Analisi e presentazione dati
stage
- lista degli enti 
- possibili suggerimenti
- tutor interno ed esterno
- relazione finale
~ responsabile dott. Danie...
1. UFFICO STAMPA ULSS Dolo-Mirano
2. VENETO REGION DEPARTMENT of HEALTH,
Regional Center for Health Promotion, ULSS 20, Ve...
Lavoro di tesi
- individuare un argomento
- verificarlo con la direzione
- lavorare con la guida di un relatore
- può consi...
Regole 
- frequenza almeno del 70% delle
lezioni − firmare la presenza
- rispettare le norme di sicurezza
- svolgere i comp...
Regole per l’aula della Vigna 
Non potendo garantire la presenza del personale della
Scuola negli orari richiesti, sarà ne...
materiali
 nella biblioteca del Dipartimento di
fisica e astronomia:
- libri di storia della scienza 16A
- libri di filosofi...
riviste di interesse pressso la biblioteca del
Dipartimento di fisica e astronomia:
- Beam Line
- Berkeley Lab Research Rev...
Comunicazione interna
- sito web del master
# da esaminare criticamente 
- sito di lavoro google group
- gruppo linkedin
-...
Buon lavoro!
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Intro master14

254 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
254
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Intro master14

  1. 1. Master in comunicazione delle scienze XIII corso 2014
  2. 2. obiettivo formare professionisti della comunicazione pubblica della scienza e della tecnologia in grado di operare - in una molteplicità di settori e - con la varietà di mezzi che attualmente a disposizione della comunicazione in generale
  3. 3. molteplicità di settori Fisica e Astronomia Galileo Galilei Medicina Molecolare Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata Studi Linguistici e Letterari Ingegneria Industriale Geoscienze Ingegneria dell'Informazione Scienze Chimiche Territorio e Sistemi Agro-Forestali Scienze del Farmaco Matematica Biologia
  4. 4. bob semper
  5. 5. Programma di formazione - formazione culturale di base - preparazione a interagire efficacemente con i protagonisti della ricerca nei vari campi - lavoro con vari media, da quelli più tradizionali ai social media - creazione di competenze per predisporre e gestire piani di comunicazione per enti di ricerca, istituzioni pubbliche e private, musei scientifici e science center, e per la comunicazione dell’innovazione tecnologica in imprese avanzate
  6. 6. Il comunicatore della scienza deve avere due classi di competenze: 1. muoversi a proprio agio nel mondo scientifico e tecnologico 2. possedere le strategie e le tecniche di comunicazione col pubblico
  7. 7. 1. muoversi a proprio agio nel mondo scientifico - conoscere il carattere e le metodologie della ricerca scientifica e tecnologica - comprendere i linguaggi specifici delle varie discipline - saper individuare le fonti autorevoli e procedere a controlli incrociati - conoscere le istituzioni operanti a livello nazionale e internazionale
  8. 8. 2. possedere le strategie e le tecniche di comunicazione col pubblico - conoscere le basi della comunicazione - sapere dei problemi specifici della comunicazione scientifica - saper sviluppare una strategia di comunicazione - utilizzare le varie tecniche di comunicazione - saper trovare materiali e specialisti
  9. 9. Il comunicatore diviene interfaccia attiva fra i due mondi per far superare le lontananze fra la scienza e la mentalità e le conoscenze della società - senza forzature - in modo significante - rispettando sia la scienza che il pubblico
  10. 10. Il comunicatore non si ispira alla scienza - Swift, Goethe, Voltaire, Musil, Verne, Mann, Brecht, Dürermatt, Hoffman, Borges, Cortazar, Pearls, Flaubert, Frayn, Asimov... ma sa portare il pubblico alla scienza - Lucrezio, Galileo, Faraday, Kapitza, Close, Al-Khalili, ...
  11. 11. Analogia con Ferencz Listz - delle trascrizioni per pianoforte p.e. delle sinfonie di Beethoven - non delle parafrasi p.e. del Lohengrin
  12. 12. Strategia del master per tali obiettivi di formazione - attività formative guidate - svolgimento di esercitazioni individuali - sviluppo personale di una “tesi” e sua discussione
  13. 13. Le attività formative si articolano in: - lezioni frontali - laboratori - seminari specialistici - visite a strutture/eventi - un tirocinio professionalizzante (stage) di 200 ore presso aziende, enti e istituzioni, con cui esistono convenzioni
  14. 14. Stile della formazione – e dei formatori - competenze formali - abilità “artigianali” - interazione continua docente/allievo
  15. 15. Le attività formative si svolgono tipicamente in unità di 90 minuti: - venerdì dalle 9 alle 12.15 - venerdì dalle 14 alle 17.15 - sabato dalle 9 alle 13.15 (qualche volta 14.15) dal 24 gennaio al 12 aprile dal 9 maggio al 26 luglio dal 5 settembre al 31 ottobre #aula della vigna via Iappelli 1 #aula informatizzata LAIF 3 piazza capitaniato 7 (portineria al 3)
  16. 16. vigna
  17. 17. LAIF
  18. 18. Le aree tematiche attorno cui si articola il corso 1. la comunicazione delle scienze e il suo linguaggio 2. temi attuali della ricerca scientifica  3. strumenti e metodi della comunicazione delle scienze 
  19. 19. la comunicazione delle scienze e il suo linguaggio i corsi introducono il concetto di comunicazione, affrontano le problematiche della comunicazione pubblica della scienza e della tecnologia, e forniscono strumenti storici e linguistici per la comunicazione delle scienze.
  20. 20. Comunicazione pubblica della scienza e della tecnologia - la comunicazione pubblica della scienza e della tecnologia e sua valutazione - percezione del rischio tecnologico - il concetto di comunicazione - scienza e coinvolgimento del pubblico - controversie su questioni tecniche e scientifiche - statistiche di opinione
  21. 21. Strumenti storici e linguistici - caratteri della storia della scienza e della tecnologia - comunicazione e istituzioni scientifiche - italiano scientifico contemporaneo - redazione di testi progettuali - laboratorio di scrittura - ricerche bibliografiche
  22. 22. temi attuali della ricerca scientifica  I corsi hanno l’obiettivo di far conoscere quali sono le problematiche attuali nei vari campi della scienza e della tecnologia e quali sono i problemi specifici di comunicazione di ciascuna di queste scienze.
  23. 23. temi attuali della ricerca scientifica  - temi e prospettive delle scienze di base - temi e prospettive delle ricerche spaziale e astrofisica e loro comunicazione - temi e prospettive della tecnologia - temi e problematiche delle scienze della vita - temi e problematiche delle scienze della terra
  24. 24. temi e prospettive delle scienze di base - principi della scienza - temi e prospettive della fisica - temi e prospettive della matematica - temi e prospettive della chimica e loro comunicazione - sistemi complessi
  25. 25. temi e prospettive della tecnologia - temi e prospettive delle nanoscienze - temi e prospettive di settori tecnologici - temi e prospettive della tecnologia dell’informazione - problemi energetici
  26. 26. temi e problematiche delle scienze della vita - temi e prospettive della ricerca biologica - temi e prospettive della ricerca genetica - temi e prospettive nella ricerca sanitaria in campo ambientale - problematiche della medicina e biologia - temi e prospettive della ricerca farmaceutica
  27. 27. temi e problematiche delle scienze della terra - protezione della natura - utilizzo di risorse forestali - la frontiera della ricerca in scienze della terra - la comunicazione dei problemi climatici - la frontiera della ricerca sugli ambienti naturali
  28. 28. strumenti e metodi della comunicazione delle scienze la parte operativa in cui si considerano varie forme di giornalismo scientifico, e di comunicazione scientifica via etere e rete (radio, televisione, web, social network), con mostre e in musei
  29. 29. Giornalismo scientifico - teoria e pratica del giornalismo - laboratorio di giornalismo
  30. 30. Comunicazione scientifica via etere e in rete - comunicazione radio-televisiva - comunicazione con i nuovi media - comunicazione con social network - tecniche di scrittura digitale - giornalismo in rete
  31. 31. Comunicazione con mostre e in musei - comunicazione con mostre scientifiche e in science center - comunicazione in musei scientifici
  32. 32. Comunicazione istituzionale Un aspetto sempre più cruciale della scienza e tecnologia attuali è il loro complesso intreccio con la vita sociale e politica in una dimensione internazionale: da qui la necessità di conoscere e presentare la molteplicità delle sfaccettature della ricerca, il ruolo delle persone e delle istituzioni. Viceversa, le istituzioni hanno la necessità di comunicare cn il pubblico più vasto affidandosi a comunicatori preparati
  33. 33. Comunicazione istituzionale - la comunicazione istituzionale la comunicazione negli enti di ricerca - la comunicazione istituzionale nelle istituzioni internazionali - creazione e gestione di uffici stampa, attività di lobbying e sponsorizzazioni
  34. 34. Corso singolo aperto anche ad altri partecipanti Analisi e presentazione dati
  35. 35. stage - lista degli enti - possibili suggerimenti - tutor interno ed esterno - relazione finale ~ responsabile dott. Daniela Boresi
  36. 36. 1. UFFICO STAMPA ULSS Dolo-Mirano 2. VENETO REGION DEPARTMENT of HEALTH, Regional Center for Health Promotion, ULSS 20, Verona 3. AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA 4. AZIENDA ULSS 6 , Vicenza 5. Consorzio RFX, Area di ricerca CNR, Padova 6. ENTE FIERA di PADOVA, Ufficio stampa. Padova 7. Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Divisione Stampa Nazionale - National Geographic Roma 8. IIVSLA Venezia. 9. ASSOCIAZIONE CULTURALE CHIMICARE 10. ARPAV 11. PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - Agenzia provinciale delle foreste demaniali 12. SEGRETERIA GENERALE DELLA SANITA`, Regione Veneto, Venezia 13. STUDIO EIDOS, Montegrotto 14. UFFICIO RAPPORTI INTERNAZIONALI DELLA REGIONE VENETO, Venezia 15. UFFICIO STAMPA dell'ULSS18, Rovigo 16. UFFICIO STAMPA, Università di Padova 17. RadioBUe, Università di Padova 18. UFFICO STAMPA ASL, Pieve di Soligo 19. Fondazione Banca degli occhi del Veneto Onlus Zelarino (VE). 20. Codice IDEE per la Cultura SrL Torino 21. Editoriale Bresciana SpA, Brescia 22. Carefusion Italy 312 SeD Unipersonale Villamarzana (RO) 23. ESFERA Publishing, Abano Terme 24. FORMICABLU, Bologna 25. GLOBO divulgazione scientifica, Area Science Park, Trieste 26. ISTITUTO DI FISICA GENERALE ED APPLICATA, Università degli Studi di Milano 27. ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE, Laboratori Nazionali di Legnaro, Ufficio stampa 28. ISTITUTO ZOOPROFILATTICO, Legnaro 29. ISTITUTO ZOOPROFILATTICO, Legnaro 30. OMS: WORLD HEALTH ORGANIZATION. Regional Office for Europe, Venezia 31. Radio Bue 32. Il bo’
  37. 37. Lavoro di tesi - individuare un argomento - verificarlo con la direzione - lavorare con la guida di un relatore - può consistere in un prodotto di comunicazionea
  38. 38. Regole - frequenza almeno del 70% delle lezioni − firmare la presenza - rispettare le norme di sicurezza - svolgere i compiti per casa - giudicare la qualità dei corsi con il questionario interno e quello di alma laurea
  39. 39. Regole per l’aula della Vigna Non potendo garantire la presenza del personale della Scuola negli orari richiesti, sarà necessario che Lei si assuma la responsabilità della apertura e chiusura dell' Aula. Inoltre visti i problemi con le sicurezze e la particolare caratteristica dell’aula Lei dovrà assumere la responsabilità di istruire i docenti che utilizzaranno l’aula sui limiti di capienza della stessa sia sull’assoluto divieto di spostare le sedie per non ostruire le vie di fuga. Ci raccomandiamo caldamente che Lei  verifichi alla  fine dell’utilizzo la chiusura delle due porte dotate di maniglioni  anti-panico che danno sia nel cortile della Vigna che nel parcheggio. 
  40. 40. materiali  nella biblioteca del Dipartimento di fisica e astronomia: - libri di storia della scienza 16A - libri di filosofia della scienza 16B - libri divulgativi 9C - riviste divulgative  nella segreteria didattica - tesi per il master
  41. 41. riviste di interesse pressso la biblioteca del Dipartimento di fisica e astronomia: - Beam Line - Berkeley Lab Research Review - CERN Courier - Energy Technology - IF (Rivista IBM) - Le Scienze - Scientific American - Le recherche - Newton graphic science magazine - Ricerca e innovazione - Sapere - ScienceTechnology - Telema - Il nuovo saggiatore
  42. 42. Comunicazione interna - sito web del master # da esaminare criticamente - sito di lavoro google group - gruppo linkedin - google plus - pinterest - youtube - slideshare - twitter - messaggi email ... - voce
  43. 43. Buon lavoro!

×