Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Montagna 10 | 2016
Il progetto «Attivazione del potenziale
legato alle residenze secondarie» pro-
mosso dall’Ente regional...
Montagna 10 | 2016
rendo così la messa sul mercato di
circa 1’500 letti in media per 2.5 me-
si all’anno. Le residenze sec...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Residenze secondarie, una risorsa da valorizzare. Leventina, Blenio, Ticino, Business Plan elaborated by SEREC

76 views

Published on

Nella Valle di Blenio e in Leventina, numerose residenze secondarie sono attualmente sottoutilizzate. Tuttavia, alcuni proprietari di alloggi di vacanza sono pronti, se siano forniti loro alcuni servizi, a mettere in affitto le loro proprietà. In quest’ambito, l’Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e Valli, la Società Svizzera di Credito Alberghiero il SAB e SEREC hanno lavorato alla creazione di condizioni che favoriscano una migliore occupazione degli alloggi di vacanza.
Raffaele De Rosa, dir. Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e Valli, Ticino.
Questo studio può servire di base di riflessione per altre regioni o territori.

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Residenze secondarie, una risorsa da valorizzare. Leventina, Blenio, Ticino, Business Plan elaborated by SEREC

  1. 1. Montagna 10 | 2016 Il progetto «Attivazione del potenziale legato alle residenze secondarie» pro- mosso dall’Ente regionale per lo svi- luppo del Bellinzonese e Valli (ERS- BV) con la stretta collaborazione del Gruppo svizzero per le regioni di mon- tagna (SAB) e della Società svizzera di credito alberghiero (SCA), nasce in seguito all’approvazione popolare dell’iniziativa Weber e alla constata- zione che nelle Valli dell’Alto Ticino so- no sempre di più gli edifici vetusti, sfit- ti o sottoutilizzati e le strutture alberghiere in uno stato non ottimale. L’idea dei promotori è di creare una rete di camere «private» e di appar- tamenti disponibili per l’affitto per va- canze in Valle di Blenio e in Leventi- na, così che il turista possa essere ospitato nelle abitazioni secondarie o in edifici attualmente sottoutilizzati. Ciò per attivare il potenziale di utiliz- zo delle residenze secondarie all’in- terno delle zone edificabili e nei nu- clei attraverso la collaborazione di vari attori (settore alberghiero e pa- ra-alberghiero, proprietari e privati, ente pubblico/Comuni, Organizza- zione turistica regionale, ecc.) e tra- sformare i letti freddi in letti caldi. Per il suo concetto innovativo è stato se- lezionato dalla Confederazione nel- l’ambito dei «Progetti modello Svi- luppo sostenibile del territorio 2014- 2018» ed un gruppo di accompa- gnamento, al cui interno erano rappresentati tutti gli «stakeholder», ha seguito i lavori dando spunti pre- ziosi e condividendo i risultati. Alla base del progetto un sondaggio inviato a circa 3’340 proprietari di re- sidenze secondarie situate in zona edificabile o nei nuclei della Leventi- na e della Valle di Blenio. Dal son- daggio è emerso che sono poco meno di 300 i proprietari potenzial- mente disposti a mettere in affitto la propria residenza secondaria, favo- Residenze secondarie: una risorsa da valorizzare Nella Valle di Blenio e in Leventina, numerose residenze secon- darie sono attualmente sottoutilizzate. Tuttavia, alcuni proprie- tari di alloggi di vacanza sono pronti, se siano forniti loro alcuni servizi, a mettere in affitto le loro proprietà. In quest’ambito, l’Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e Valli, la Socie- tà Svizzera di Credito Alberghiero e il SAB hanno lavorato alla creazione di condizioni che favoriscano una migliore occupa- zione degli alloggi di vacanza. RRaaffffaaeellee DDee RRoossaa,, ddiirr.. EEnnttee rreeggiioonnaallee ppeerr lloo ssvviilluuppppoo ddeell BBeelllliinnzzoonneessee ee VVaallllii THEMA MENSILE10 L’Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e Valli, la Società Svizzera di Credito Alberghiero e il SAB hanno lavorato alla creazione di condizioni che favoriscano una migliore occupazione degli alloggi di vacanza. (Ticino Turismo)
  2. 2. Montagna 10 | 2016 rendo così la messa sul mercato di circa 1’500 letti in media per 2.5 me- si all’anno. Le residenze secondarie in buono stato, e dunque disponibili da subito senza necessità di ristrut- turazioni, sono circa 150. Dal son- daggio si è inoltre potuto evincere che i servizi più graditi dai proprietari per la messa in affitto del proprio im- mobile sono il marketing e la com- mercializzazione, l’accoglienza degli ospiti in loco, la manutenzione e la gestione degli appartamenti, l’ammi- nistrazione e la gestione degli affitti. Un fatto interessante è che il numero di residenze secondarie potenzial- mente disponibili per l’affitto è più al- to nei comparti immediatamente vi- cini agli impianti di risalita, ciò che delinea un potenziale di sviluppo del turismo legato agli impianti sciistici. Tra i fattori invece che ostacolano la messa sul mercato di questo poten- ziale ritroviamo in particolare il desi- derio di poter disporre del proprio immobile anche a breve termine, la protezione della sfera privata (in Tici- no le residenze secondarie sono spesso legate alla famiglia perché ereditate dai genitori o addirittura dai nonni) e la paura di danni da parte di locatari. Parallelamente è stato elaborato un business model illustrante le funzioni e i principali attori da coinvolgere in Valle di Blenio e in Leventina per atti- vare il potenziale legato alle residen- ze secondarie, ciò che ha però di- mostrato la fragilità finanziaria di un’eventuale società di gestione che si occupi degli aspetti legati all’affitto di immobili per vacanze. Si è pertan- to optato per una strategia mirante a sfruttare le piattaforme di riservazio- ne online e le agenzie di gestione esistenti, come pure creare le condi- zioni quadro favorevoli e fornire un incentivo finanziario ai proprietari di residenze secondarie che desidera- no affittare il proprio immobile desti- nato a coprire i costi fissi iniziali per l’allestimento di una documentazio- ne professionale indispensabile per avere successo sulle piattaforme (fo- to professionali, testi ben fatti, tradu- zioni almeno in tedesco, ecc.). Il progetto modello ha elaborato un prezioso vademecum per i proprie- tari che fornisce informazioni prati- che compresi gli indirizzi delle agen- zie private (online e non) che si occupano di affitti per vacanze. Tutta la documentazione è stata in- viata ai proprietari che si sono detti interessati ad affittare e tra di essi sono già una decina i proprietari che si sono annunciati all’ERS-BV per mettere in affitto la propria residenza secondaria. Grazie a questo genere di strutture ricettive, sempre più in voga e ricer- cate, si possono generare importan- ti ricadute economiche visto che i tu- risti si fermano spesso diversi giorni, visitano la regione, utilizzano i mezzi di trasporto (trasporto pubblico, im- pianti di risalita, ecc.), fanno acquisti e mangiano nei ristoranti o nei grotti. Ciò a maggior ragione alla vigilia del- l’apertura di Alptransit. Inoltre, in fu- turo, la prospettiva di entrate interes- santi per l’affitto potrebbe incentivare i proprietari di immobili vetusti ad intraprendere i necessari lavori di ristrutturazione, coinvolgen- do artigiani locali. Per maggiori informazioni potete contattare l’ERS-BV allo 091 873 00 30 oppure via mail info@ers-bv.ch. II ZZUUSSAAMMMMEENNFFAASSSSUUNNGG DDaass NNoorrddtteessssiinn wwiillll ddiiee AAuussllaassttuunngg vvoonn FFeerriieennwwoohhnnuunnggeenn vveerrbbeesssseerrnn Im Bleniotal und in der Leventina stehen viele Ferienwohnungen die meiste Zeit des Jahres leer. Eine Umfrage hat jedoch ergeben, dass 10 Prozent der Eigentümer bereit wären, ihre Immobilien während rund 2 1/2 Monaten pro Jahr weiter- zuvermieten (was rund 300 Unter- künften entsprechen würde). So könnten zusätzlich rund 1500 Bet- ten dem Tourismussektor zur Verfü- gung gestellt werden. Damit die Zweitwohnungsbesitzer aber auch bereit sind ihre Immobilien weiterzu- vermieten bedarf es verschiedener Dienstleistungen vor Ort (z.B. Wer- bung, Empfang der Gäste, Reini- gung, Unterhalt der Wohnungen, Fi- nanzen usw.). Um diesen Prozess zu vereinfachen, wurden bereits existie- rende Strukturen gestärkt (Reserva- tionsplattformen, Vermittlungsagen- turen, Verkehrsvereine usw.) anstatt neue aufzubauen. Ziel dieses Projek- tes ist es, neue Touristen in die Regi- on zu bringen. Absicht ist es jedoch auch, manche Ferienwohnungsbe- sitzer zu motivieren, ihre Liegen- schaften zu renovieren, damit diese weitervermietet werden können. An dieser Stelle soll auch erwähnt wer- den, dass das Projekt, welches vom Regionalmanagement Bellinzona e valli (ERS-BV), der Schweizerischen Gesellschaft für Hotelkredit und der SAB geleitet wird, im Hinblick auf die Eröffnung des neuen Basisgotthard- tunnels realisiert wurde. II RRÉÉSSUUMMÉÉ LLee TTeessssiinn dduu NNoorrdd vveeuutt aamméélliioorreerr ll’’ooccccuuppaattiioonn ddee sseess rrééssiiddeenncceess ssee-- ccoonnddaaiirreess Dans le Val Blenio et la Léventine, de nombreuses résidences secon- daires sont actuellement sous utili- sées. Cependant, un sondage a ré- vélé que 10% des propriétaires étaient prêts à louer leur bien immo- bilier (soit près de 300 logements), pour une durée moyenne de 2,5 mois par an. Au total, ce sont quelque 1500 lits qui pourraient être mis à disposition du secteur touris- tique. Pour convaincre les proprié- taires de résidences secondaires, il est souvent nécessaire de leur offrir une palette de services (commercia- lisation, accueil des touristes, net- toyage et gestion des logements, encaissement des loyers, etc.). Afin de simplifier ce processus, il a été décidé de privilégier avant tout les structures existantes (plateformes de réservation, agences de location, offices du tourisme, etc.), plutôt que d’en créer de nouvelles. Au final, ce projet devrait amener de nouveaux touristes dans les espaces concer- nés. Il doit aussi encourager certains propriétaires à rénover leur rési- dence secondaire, dans le but de les mettre en location. A noter que cette démarche, réalisée conjointement par l’antenne régionale pour le déve- loppement de la région de Bellin- zone et vallées, la Société Suisse de Crédit Hôtelier et le SAB, s’inscrit dans le cadre de la prochaine ouver- ture du tunnel de base du Gothard. THEMA MENSILE 11

×