Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

La via di comunicazione storica del montecenerino, Ticino, Svizzera

97 views

Published on

Il Monte Ceneri, confine storico tra Sopra e Sottoceneri, è sempre stato valicato da importanti vie di transito sin dall’antichità; dai primi sentieri in epoche remote sino alla moderna autostrada. Spesso, con il passare del tempo, le tracce degli antichi percorsi scompaiono o sono sovrapposte da nuove strade. Non è il caso della strada del Montecenerino, in dialetto Muscendrin, prezioso manufatto nascosto
nelle selve del Monte Ceneri.
Christian Bordoli, SEREC Sagl / Antenna Gambarogno ERS-LVM, Magadino

Published in: Government & Nonprofit
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

La via di comunicazione storica del montecenerino, Ticino, Svizzera

  1. 1. Montagna 12 | 2016 SEREC20 Questa antica strada, popolarmente denominata «strada romana», colle- ga Quartino con il Monte Ceneri ed è classificata d’importanza nazionale nell’Inventario federale delle vie di comunicazione storiche della Sviz- zera (IVS) per i suoi notevoli conte- nuti storici e ingegneristici. La via storica acquista importanza con la caduta del ponte della Torret- ta nel 1515 (Buzza di Biasca), quan- do il porto di Magadino diviene il centro principale per il commercio con Milano. Numerosi sono stati gli interventi di manutenzione e miglioria eseguiti tra il XVI e il XIX secolo per risanare e modificare la tratta e renderla più agevolmente percorribile ai carri, ul- timo dei quali nel 1883. L’aspetto odierno del manufatto dovrebbe ve- rosimilmente risalire a questo mo- mento, anche se non mancano in- terventi d’epoca successiva. Dopo decenni d’incuria la strada del Montecenerino si trovava in condi- zioni di degrado, ma nel 2012 i Co- muni di Gambarogno e Monteceneri decidono di promuovere e finanziare il progetto di restauro della strada storica. Il progetto è stato realizzato nel corso del biennio 2015/16, con il determinante contributo di Ufficio fe- derale delle strade, Fondo svizzero per il paesaggio, Fondazione svizze- ra per la tutela del paesaggio con il Fondo Lotteria Canton Zurigo, Can- tone Ticino, Pro Patria, Organizza- zione turistica Lago Maggiore e Valli, Fondazione Turismo Lago Maggiore. Hanno collaborato la PC del Locar- nese, l’Ufficio del IX circondario fore- stale e gli Uffici tecnici comunali di Gambarogno e Monteceneri. L’Antenna del Gambarogno del- l’ERS Locarnese e Vallemaggia, ge- stita da SEREC Sagl, si è occupata del coordinamento del progetto, del- Il Monte Ceneri, confine storico tra Sopra e Sottoceneri, è sempre stato valicato da importanti vie di transito sin dall’antichità; dai primi sentieri in epoche remote sino alla moderna autostrada. Spesso, con il passare del tempo, le tracce degli antichi percorsi scompaiono o sono sovrapposte da nuove strade. Non è il caso della strada del Montecenerino, in dialetto Muscendrin, prezioso manufatto nascosto nelle selve del Monte Ceneri. CChhrriissttiiaann BBoorrddoollii,, SSEERREECC SSaaggll // AAnntteennnnaa GGaammbbaarrooggnnoo EERRSS--LLVVMM,, MMaaggaaddiinnoo la ricerca dei finanziamenti, dei rap- porti con gli sponsor, del concetto tematico (pannelli tematici e opu- scolo) e dell’inaugurazione. IIll pprrooggeettttoo,, llee pprroobblleemmaattiicchhee ee llee ssoo-- lluuzziioonnii Considerata l’importanza della Via storica e le sue caratteristiche co- struttive e ingegneristiche, il proget- tista ing. Angelo Pirrami ha previsto sin dall’inizio, oltre al mantenimento del tracciato esistente, la conserva- zione e il ripristino di tutti gli elemen- ti costruttivi originali tramite l’utilizzo di materiali tradizionali e l’impiego di metodi artigianali di messa in opera. L’intervento di restauro ha inteso conservare la larghezza e le diverse delimitazioni della strada, il tipo di fondo stradale, il ripristino del siste- ma di smaltimento ed evacuazione delle acque con gli attraversamenti. Proprio quest’ultimo tema è statoLa strada del Montecenerino è stata rinnovata tra il 2015 e il 2016. La via di comunicazione storica del Montecenerino
  2. 2. Montagna 12 | 2016 SEREC 21 preso in seria considerazione perché la zona è particolarmente soggetta a erosione a causa della continua pre- senza di acque di scorrimento di sorgente e superficiali. LLee pprriinncciippaallii pprroobblleemmaattiicchhee aaffffrroonnttaattee:: • L’infiltrazione di acqua nel tempo ha causato il dilavamento anche to- tale di porzioni di strada. • I canali di scolo e gli attraversa- menti esistenti, realizzati per la cor- retta evacuazione delle acque, era- no otturati per mancanza di manutenzione e quindi inservibili. • La roccia, che in alcuni punti della parte alta si trova appena sotto il sel- ciato o è addirittura affiorante, non permette un solido ancoraggio del selciato. • L’azione del traffico veicolare sia privato sia un tempo anche di mezzi militari, ha accentuato il deteriora- mento della strada. LLee ssoolluuzziioonnii aaddoottttaattee:: • Il progetto ha previsto la rimozione dei detriti che otturavano gli scoli e il ripristino completo di tutti gli originali elementi per garantire il corretto de- flusso delle acque: attraversamenti e canali laterali. • Nelle parti più delicate è stato uti- lizzato, in modo limitato, un sotto- fondo cementizio magro drenante, sul quale sono stati posati a secco i ciottoli. LLaa vvaalloorriizzzzaazziioonnee ddeeii ccaassttaaggnnii ee iill mmaassssoo ccooppppeellllaarree Per completare l’opera di valorizza- zione paesaggistica i due Comuni hanno inoltre promosso un interven- to selvicolturale su alcuni gruppi di castagni presenti sul percorso, met- tendo nello stesso tempo in sicurez- za la strada mediante l’eliminazione di alberi e rami secchi pericolosi per i passanti. Un ulteriore elemento di valorizzazione è stato l’intervento di pulizia e conseguente messa in evi- denza del masso coppellare presen- te sul percorso, un esempio affasci- nate e misterioso d’incisione rupestre. Il 24 settembre scorso la strada è stata inaugurata con una grande fe- sta popolare alla presenza di più di 300 entusiasti cittadini dei due Co- muni e si presenta ora come una splendida testimonianza storica a di- sposizione del visitatore. II ZZUUSSAAMMMMEENNFFAASSSSUUNNGG SSaanniieerruunngg ddeerr aalltteenn MMoonnttee CCeenneerrii –– RRöömmeerrssttrraassssee Im September 2016 fand die Einwei- hung der sanierten «Römerstrasse» statt, welche sich zwischen Quartino (östlich von Locarno) und dem Mon- te Ceneri befindet. Im 16. Jahrhun- dert war dieser Säumerweg, wel- cher im Volksmund «Römerweg» genannt wurde, ein wichtiger Ver- kehrsweg zwischen der Magadino- ebene und Mailand. Nachdem diese alte Route lange vernachlässigt wur- de haben im Jahr 2012 die Anrai- nergemeinden beschlossen, den Römerweg zu restaurieren. Die Sanierungsarbeiten fanden zwi- schen 2015 und 2016 statt. Wäh- rend dieser Zeit wurden verschiede- ne Arbeiten vorgenommen, so z.b auch die Aufwertung einer alten Ka- staniensleve. Geleitet wurde das Projekt von der SEREC GmbH. Se- rec war zuständig für die Finan- zierung, Besucherlenkungskonzept und die ablschliessende Einwei- hungsfeier der alten Römerstrasse. II RRÉÉSSUUMMÉÉ RReevviittaalliissaattiioonn dd’’uunnee aanncciieennnnee vvooiiee rroommaaiinnee Au cours du mois de septembre, a eu lieu l’inauguration de l’ancienne route reliant Quartino (à l’Est de Lo- carno) au Monte Ceneri. Au XVIème siècle, ce tracé, appelé populaire- ment «voie romaine», constituait une importante route d’échange écono- mique entre Magadino et Milan. Après avoir longtemps été délais- sée, plusieurs communes ont dé- cidé, en 2012, de lancer sa rénova- tion. Les travaux ont eu lieu entre 2015 et 2016. Lors de cette rénova- tion, diverses améliorations ont été réalisées, afin de valoriser une forêt de châtaigniers. Serec Sàrl, a no- tamment pris en charge la coordina- tion de ce projet, son financement, le concept de signalisation et d’in- formation du tracé, ainsi que l’orga- nisation de la cérémonie d’inaugura- tion. La strada storica del Montecene- rino è stata inaugurata lo scorso settembre.

×