Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

prova

594 views

Published on

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

prova

  1. 1. Laboratorio Audio su Linux Paolo Mainardi - Anthony di Furia [Associazione ILDN] Tecniche e strumenti per la creazione di contenuti multimediali attraverso il sistema operativo Linux
  2. 2. Perchè scegliere GNU/Linux ? “Free as Freedom” - Copyleft Ci garantisce le 4 libertà basilari: La libertà di usare a propria discrezione e ➔ di studiare quanto ottenuto ➔ La libertà di copiare e condividere con altri ➔ La libertà di modificare La libertà di ridistribuire i cambiamenti e ➔ i lavori derivati
  3. 3. Perchè scgliere GNU/Linux? (2) E' un sistema operativo libero ➔ ➔ Non ha costi di licenza ➔ Flessibile ➔ Sicuro ➔ Affidabile ➔ Molta documentazione ➔ Community di utenti attive ➔ Sviluppo collaborativo Distribuzione dedicate interamente alla ➔ produzione audio professionale ➔ Supporto HW nativo molto esteso
  4. 4. Linux per l'audio Un po di storia... Nel Maggio 2001, un gruppo di sviluppatori Linux, sentirono il bisogno di un sistema che permettesse alle varie applicazioni di intercomunicare utilizzando canali a banda larga, bassa latenza e sincronizzazione Perchè ?
  5. 5. Linux per l'audio I software professionali per la produzione di Audio su Linux sono tanti: Editor multitraccia ➔ ➔ Sequencer Midi Sintetizzatori modulari ➔ ➔ Drum Machine Ma ancora non c'era un sistema in grado di farli comunicare, rendendo di fatto i software dei contenitori sterili, difficili da collegare insieme
  6. 6. Approccio tradizionale Gli utenti e sviluppatori degli altri sistemi operativi (Windows, MacOS), hanno avuto gli stessi problemi. Come hanno risolto ? Sviluppando grandi applicazioni monolitiche, in grado di eseguire all'interno tutta una serie di Plugin in grado di estendere di fatto le funzionalità del programma. Ma hanno veramente risolto il problema ? No! Le applicazioni sviluppate da differenti produttori, non possono ancora intercomunicare tra di loro in maniera trasparente e senza perdità di qualità
  7. 7. La soluzione finale Nel 2003, vede la luce Jack! Un “sound server” in grado di offrire tutto quello di cui un professionista audio ha bisogno
  8. 8. Jack Caratteristiche principali: Streaming di dati su canali ad alta ➔ capacità ➔ Bassa latenza Connessioni/Disconnessioni “a caldo” ➔ ➔ Multipiattaforma (Linux,MacOS) ➔ Sincronizzazione completa tra le applicazioni connesse al server Jack
  9. 9. Jack (2) Caratteristiche importanti: Non impone restrizioni sull'implentazione ➔ dei client (programmi) che vogliono utilizzare Jack, totale trasparenza ➔ Possibilità per i client di poter utilizzare più di uno stream dati contemporaneamente
  10. 10. Jack (3)
  11. 11. Distribuzioni Audio Linux Ogni distribuzione Linux, puo essere trasformata in una workstation audio, semplicemente installando il software necessario Se invece vogliamo un sistema gia pronto: UbuntuStudio ➔ ➔ JAD ➔ 64Studio ➔ Demudi

×