Lezione 2 UniBa Linguaggi e pratiche comunicative del web

1,968 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,968
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
108
Actions
Shares
0
Downloads
85
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Lezione 2 UniBa Linguaggi e pratiche comunicative del web

  1. 1. Il web e i suoi linguaggi Linguaggi e pratiche comunicative Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 1
  2. 2. Argomenti Internet e il web I luoghi di Internet I servizi di Internet I linguaggi dei New Media Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 2
  3. 3. Internet VS world wide web • World Wide Web è una collezione di documenti ipertestuali, formati da uno o più oggetti digitali. Affinché tali oggetti siano accessibili è necessario un adeguato sistema di identificazione e localizzazione delle risorse on-line. • Le Uniform Resource Locator (URL) codificano formalmente l'indirizzo di ogni risorsa disponibile su Web http:// www paololattanzio.blogspot .com /index.html Protocollo Ambito nomedominio o host pagina linguaggio Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 3
  4. 4. Alcunee risorse del Web OPAC Archivi di dati Filmati Pagine Programmi, web testi Documenti Fotografie, sonori immagini Periodici Indici, repertori E-book elettronici Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 4
  5. 5. Informatica si basa su concetti noti: Multimediale Ipertesto Rieditabilità Digitale Multilinearità Rete Linguaggi Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 5
  6. 6. Digitale Ipertesto è insieme di testi o pagine è metalinguaggio che “parla” leggibili con l'ausilio di tutti gli altri, ossia una lingua nella quale sono sciolti o un'interfaccia, in maniera non ritradotti tutti gli altri linguaggi sequenziale, tramite attraverso un’operazione di collegamenti ipertestuali che codifica in bit. costituiscono un rete, con vari percorsi di lettura alternativi. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 6
  7. 7. Multimediale Linguaggi • sono le diverse forme è compresenza in un unico espressive utilizzabili per testo o messaggio di molti mezzi e relativi linguaggi esprimere i contenuti. adoperati. • Variano da mezzo a mezzo • Linguaggi della scrittura e linguaggi dei programmi Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 7
  8. 8. Rete è un’architettura tecnico-informativa composta da una serie di nodi connessi fra di loro da link. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 8
  9. 9. Reti di Calcolatori • Una rete di calcolatore offre alcuni vantaggi rispetto all’uso di un calcolatore isolato: – Condivisione dell’Informazione – Condivisione delle Risorse – Accesso a Risorse Remote – Alta Affidabilità – Convenienza Economica – Crescita Graduale Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 9
  10. 10. Rieditabilità Multilinearità • è la principale conseguenza • è la possibilità di trattare della struttura di rete fatta di ricorsivamente i testi prodotti nodi e di collegamenti soprattutto se fruiti attraverso • è la possibilità di generare e la rete internet, aggirando la leggere testi non lineari in loro repentina mortalità. maniera non lineare. • La rieditabilità permette stesure e ristesure, abilita la possibilità di rivedere e correggere a favore del costante aggiornamento dei testi. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 10
  11. 11. I quot;luoghiquot; di internet • Il web è anche un insieme di luoghi • I luoghi del web sono punti d’ingresso per l’interazione • Le comunità – Aggregazione online • Comunità virtuali: l’apprendimento è un fatto sociale. Comunicazione mediata dal computer: forum, mailing-list, etc. • Comunità Virtuali: MUD, Chat, etc • Reale o Virtuale? Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 11
  12. 12. Caratteristiche dell’informazione nel web Detestualizzazione   Fluidità esterna (alcune risorse web non si (nasce, muore, migra, lasciano facilmente ricondurre cambia: è in divenire. al concetto di testo; es.: chat, aggiornata). newsgroup, ecc.). Disintermediazione  Fossilizzazione  (passaggio diretto del testo, (link morti, documenti dall’autore al lettore:vantaggi superati da versioni più e pericoli). recenti, ecc.). Omogeneizzazione   Fluidità interna (difficile discernere la qualità di un documento sul web dal solo (risorse, spesso molto “aspetto esterno”). articolate, in continua evoluzione, intercambiabili e modulari). Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 12
  13. 13. • L'utilizzo della rete passa attraverso un computer. Al di là del fatto che in futuro questo sarà sempre meno vero per via dei nuovi dispositivi che saranno always on, mi piace pensare all'accoppiata tastiera/mouse come dei semplici elettrodomestici, come degli strumenti funzionali all'utilizzo di un media. Il PC non è il media, è solo l'aggeggio (peraltro non l'unico) che ci permette di accedere alla Rete. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 13
  14. 14. Internet (più o meno) come lo conosciamo • Ipertestuale • Non sequenziale • Aperto non solo ai ricercatori • Rete mondiale • Possibilità di pubblicazione • Linguaggi indipendenti dalle piattaforme Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 14
  15. 15. I linguaggi introdotti dal web • Interattività; bidirezionalità; concetto di ibridazione. • Testi sincretici Integrazione • Contaminazione mondiale fra saperi e sperimentazioni • Aumentano modalità, percorsi e possibilità di lettura di uno stesso testo. • Abbattimento barriere comunicative. Col web tutti possono comunicare: si creano quindi nuove strade per le narrazioni. • Apertura dei mezzi • Informazione, controinformazione e informazione di servizio Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 15
  16. 16. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 16
  17. 17. Il linguaggio dei nuovi media Lev Manovich • Il database come forma simbolica: il mondo appare come una raccolta infinita e destrutturata di dati • Logica antinarrativa del Web: collezione di dati e non narrazione • Più interfacce consentono l’accesso al database. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 17
  18. 18. Il linguaggio dei nuovi media Lev Manovich • Asse paradigmatico e asse sintagmatico: inversione. Il paradigma, e cioè il database, è attuale; il sintagma, e cioè la narrazione, è virtuale. Paradigma. Logica “o….o” Sintagma. Logica “e….e” Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 18
  19. 19. Servizi di internet • www Cosa sono • email • chat • newsgroup Cosa permettono di fare • mailing list Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 19
  20. 20. Comunicazione sincrona VS asincrona • Internet in quanto mezzo di comunicazione permette comunicazione in tempo reale, fra individui, e differita. • L’interazione con le macchine, i database, i sistemi informativi invece è sempre in tempo reale. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 20
  21. 21. Gli ambienti digitali sono • procedurali: richiedono l’esecuzione di comandi, che fanno parte di ciò che l’autore crea (Es. registrazione, login, pubblicazione); • partecipativi: centrati sul destinatario; • spaziali: creano un senso del luogo (community); • enciclopedici: contengono la promessa di un ampio potenziale informativo, che può essere esteso, aggiornato, modificato (wikipedia). Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 21
  22. 22. www • Il WEB e’ un servizio che fornisce documenti di carattere ipertestuale che è distribuito sulla rete INTERNET • La codifica di documenti è realizzata tramite linguaggio HTML • I singoli file hanno nomi del tipo: http://www.paololattanzio.info /index.html • Il WEB e’ un documento APERTO: – ogni utente può creare un suo documento HTML da inserire sul WEB • E’ impossibile fare una ISTANTANEA del WEB perche’ – È fortemente distribuito e in continua espansione • Si basa su rete di documenti ipertestuali : informazione organizzata in modo non sequenziale ma reticolare • Multimedia: più mezzi (e linguaggi) in uno stesso messaggio • Un ipertesto è costituito da unità informative (nodi) e collegamenti (link) • Se i nodi sono costituiti da documenti multimediali, l’ipertesto si definisce ipermedia Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 22
  23. 23. E-mail • La posta elettronica o e-mail permette ad ogni utente di inviare e ricevere messaggi scritti a e da ogni altro utente di Internet • Lo scopo del servizio di e-mail è il trasferimento di messaggi da un utente ad un altro. • Ciascun utente può possedere una o più caselle e-mail • La modalità di accesso al servizio è asincrona, ovvero per la trasmissione di un messaggio non è necessario che mittente e destinatario siano contemporaneamente attivi o collegati. • Si può consultare online o in locale Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 23
  24. 24. Comunicare in tempo reale • Una chat è uno spazio virtuale suddiviso in stanze (canali) in cui diversi utenti possono incontrarsi • La comunicazione avviene attraverso lo scambio di mes- saggi testuali • E’ una comunicazione in real time Paolo Lattanziopaololattanzio.blogspot.com 24
  25. 25. Cos'è un newsgroup? • Usenet è quella parte di Internet che comprende i newsgroup, detti anche NG. I NG si possono immaginare come delle bacheche virtuali dove ognuno può appendere dei messaggi (post o articoli) che tutti possono leggere. Esistono al mondo decine di migliaia di NG. • I NG si leggono come normali pagine web. • Un buon metodo di ricerca è usare Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 25
  26. 26. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 26
  27. 27. Cos'è un forum? • Il Forum è uno strumento di comunicazione telematico in cui l'utente può scrivere dei messaggi (post) pubblicati in uno spazio comune. Ad ogni messaggio potranno seguire diverse risposte (reply), che seguiranno l'argomento del messaggio originario (topic). Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 27
  28. 28. Mailing list • La Mailing-list è un sistema organizzato per la partecipazione di più persone in una discussione tramite email. • Per inviare un messaggio a tutti gli iscritti è sufficiente inviarlo ad uno speciale indirizzo e-mail, e il servizio provvede a diffonderlo a tutti i membri della lista. In questo modo, non è necessario conoscere gli indirizzi di tutti i membri. • L'iscrizione e la rimozione di un indirizzo dalla lista può essere effettuata dall'amministratore o direttamente dai membri. • Una mailing list può avere un archivio dei messaggi accessibile via web. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 28
  29. 29. Mailing list Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 29
  30. 30. Il filesharing • Principio dello scambio di materiale fra pari Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 30
  31. 31. Filesharing • Peer to peer (Generalmente con peer-to- peer o P2P si intende una rete di comp. che non possiede client o server fissi, ma un numero di nodi equivalenti che fungono sia da client che da server verso altri nodi.) • Condivisione • Rete acefala • Creazione comunità Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 31
  32. 32. Comunicazione di massa e di Nicchia Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 32
  33. 33. Varie modalità di emissione:  Broadcast: un flusso, dall’emittente a tutti gli ascoltatori indifferenziati.  Narrowcasting: è un metodo che permette a chi usa la rete di avere notizie e commenti in tempo reale da tutto usando gli strumenti che mette a disposizione internet. • Questi strumenti sono: Forum, Blog, Mailing list, newsletter, ecc... • Grazie al narrowcasting tutti questi strumenti possono fornire la possibilità di scegliere autonomamente su cosa ricevere informazioni. Questa possibilità di scelta porta due cambiamenti inevitabili: Il numero di persone che segue un determinato argomento sarà più limitato rispetto ad un argomento generalista. Tutte le persone che applicano questo metodo ad un determinato argomento sono molto più preparate rispetto ad un pubblico eterogeneo.  Multicast: con abbonamento. Un flusso per cerchia ristretta e predefinita di utenti. Es.: streaming video.  Unicast: flusso da server centrale verso singolo ascoltatore. Streaming personalizzato. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 33
  34. 34. La dislocazione dell’informazione • Cambia? • Come? • Il problema delle fonti Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 34
  35. 35. La guerra e i cambiamenti della rete • Il Barbiere della Sera • Doppio livello comunicativo: diretto e senza intermediari VS istituzionale Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 35
  36. 36. Il linguaggio dei nuovi media Lev Manovich • Database: CD-rom, siti Web, ipermedia; accesso alle informazioni diversificato; • Spazio navigabile: videogiochi, Internet, ipermedia; coinvolgimento in un mondo virtuale multistrato; • Superficie vs profondità; informazione vs immersione; rappresentazione vs azione Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 36
  37. 37. Il linguaggio dei nuovi media Lev Manovich • Videogiochi: base narrativa il cui nucleo centrale è un algoritmo • Pluralità di livelli e di ambienti, passaggio da un ambiente all’altro • La narrazione è legata ai movimenti del protagonista in uno spazio • Movimento, azione, esplorazione Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 37
  38. 38. LA DEMOCRAZIA • La rete Internet e' per sua natura fonte di decentramento del potere e quindi di maggiore opportunità di democrazia. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 38
  39. 39. COPYLEFT - COPYRIGHT •Essendo Internet senza dei padroni ‘concreti’, per molti anni la gestione di Internet e' stata affidata a ricercatori universitari, abituati a lavorare insieme su progetti, per il piacere di scoprire nuove idee e condividerle con altri, per il solo piacere di farlo, senza guardare al denaro come fine ultimo. Si pensi ad esempio che i programmi inventati per navigare in Internet, sono stati inventati al CERN di Ginevra, struttura europea per la ricerca nucleare, i cui ricercatori hanno inventato il WWW (World Wide Web) e non hanno speculato economicamente su tale invenzione, ma l'hanno donata gratuitamente alla comunità mondiale • COPYLEFT: utilizzo • COPYRIGHT: gratis e senza limitazioni, ovviamente contrario al distribuzione di copie in copyleft, permette solo numero illimitato, l’utilizzo del programma modificare il programma attraverso pagamento. attraverso il codice sorgente. E’ proprio solitamente solo nell’ambito di Internet. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 39
  40. 40. • Digital divide; sbarramento nella possibilità di fruire testi e strumenti. • Quelle mediatiche non sono abilità accessorie, bensì rientrano fra quelle life skills assolutamente fondamentali per vivere Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 40
  41. 41. Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 41
  42. 42. Grazie per l’attenzione • Contatti: paololattanzio.blogspot.com paolo.lattanzio@gmail.com Paolo Lattanzio paololattanzio.blogspot.com 42

×