Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Presentazione smau 25 ottobre 2016

145 views

Published on

Estratto dalla ricerca "TLC 2025. Il futuro delle Telecomunicazioni e della trasformazione digitale in Italia"

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Presentazione smau 25 ottobre 2016

  1. 1. I Big Data come leva competitiva per le Tlc Presentazione della ricerca previsionale «TLC 2025. Il futuro delle Telecomunicazioni e della trasformazione digitale in Italia» Milano, 25 ottobre 2015
  2. 2. Sponsor: Partecipanti: ORGANIZZAZIONI PARTECIPANTI
  3. 3. PARTECIPANTI AI SEMINARI Gian Paolo Balboni (Tim) Alessandro Casacchia (Agid) Andrea Casalegno (Top-Ix) Gianni Dominici (Forum PA) Paolo Nuti (Mc Link) Fabio Panunzi Capuano (Linkem) Francesco Pirro (Agid) Giovanni Sabadini (Engineering) Roberto Vicentini (Engineering) Ezio Zerbini (Ericsson)
  4. 4. LE MACRO-TENDENZE PER LE TLC – Tempi più lenti del previsto per lo sviluppo delle reti 5G. E impatti incerti: l’efficacia degli investimenti pubblici dipenderà dal ritmo con cui i privati svilupperanno nuovi servizi. – Le innovazioni (SDN, soluzioni short distance, D2D, virtual Sim) modificheranno il valore degli asset infrastrutturali. – I confini delle Tlc si faranno sempre più porosi: il business si mescolerà a quelli dell’energia, della Tv, della sicurezza, delle smart city, dell’IoT, etc. Si complica il panorama competitivo. – Nascerà un nuovo layer di operatori di connettività personale: integrazione di fisso e mobile, erogazione di accesso in banda larga a prescindere dal luogo.
  5. 5. I DRIVER DI DIFFUSIONE DEI BIG DATA – Due spinte principali per lo sviluppo dei Big Data: l’offerta (la grande mole di dati che verrà sempre più prodotta dalla digitalizzazione delle attività umane) e la domanda (la necessità delle imprese di focalizzare il marketing sulle esigenze personali dei consumatori). – Offerta: dati prodotti da domotica, mezzi di trasporto di beni e persone, tecnologie indossabili, Iot nei campi più vari (energia, sanità, applicazioni urbane, processi dell’Industria 4.0, etc.). – La domotica accelererà grazie allo scambio fra gratuità dei servizi cloud e cessione di dati. – Diffusione del profiling, offerte sempre più mirate sulla persona, crescente capacità di influenzare i comportamenti.
  6. 6. BIG DATA: LE RELAZIONI FRA ATTORI – Governance delle informazioni rimessa in discussione: restituire al titolare dei dati la capacità di controllo. Si tenterà, senza successo entro il 2025, di arrivare a regole sovranazionali. Il regolatore interverrà su: il controllo della persona, le possibilità concorrenziali dei vari player (specie Telco e Ott). – Open data: non solo per la P.A.: anche aziende detentrici di informazioni: • servizi erogati in concessione pubblica dai soggetti privati, come telecomunicazioni, broadcasting, utility, • e servizi di interesse pubblico erogati da privati, come quelli sanitari). – La P.A. estrarrà valore dalle informazioni e prenderà migliori decisioni (Data Driven Decision); varerà nuove policy.
  7. 7. I RAPPORTI OTT-TELCO E I BIG DATA – Gli Ott si consolideranno come player dominanti: Google fornirà comunicazione interpersonale; Amazon sarà leader per i servizi cloud. Maggior peso degli Ott nel mercato italiano dei media. – Effetti negativi del peso degli Ott in termini di mancato sfruttamento economico a livello nazionale dei Big Data. – Presa di coscienza (Ue e Governi) dell’esigenza di riequilibrare il peso degli Ott rispetto alle Telco. Ma la convenienza farà schierare i consumatori con gli Ott, per servizi e social. – Le Telco, che avrebbero la possibilità di assemblare dati molti diversi, resteranno bloccate dalle regole. Per le Telco, quindi, i Big Data resteranno una linea di ricavo di modesta importanza: la direttrice principale di sviluppo riguarderà l’offerta di contenuti.
  8. 8. PROSSIMO ALLA PUBBLICAZIONE –Stefano Palumbo palumbost@gmail.com Skype: palumbost https://it.linkedin.com/in/palumbostefano

×