Giornata di Studio
Uso consapevole dell’automobile

PROGRAM MANAGEMENT OFFICE S.E.A.P.

Una mobilita’ intelligente e soste...
Why Mobility?
La Mobilita’ urbana ieri

La Mobilita’ urbana oggi
Tempo
Spazio
Costi
Qualita’ vita
Qualita’ della vita

Qualità funzionale dello spazio
( facilita’-difficoltà di transitare a piedi, livello di
facilita’eff...
Diseconomie della Mobilita’ urbana….
I problemi della mobilità e del
traffico:congestione, perdita di tempo,
costi monetar...
Ambiente
P.A.E.S. Bari
Composizione delle emissioni
Baseline 2002

6
La Mobilita’ Urbana
Citta’ car oriented : sviluppo urbano ed edilizio poco attenti alle
esigenze di mobilita’ e dei cittad...
La mobilita’ a Bari
La crescita del tasso di motorizzazione a Bari nel
periodo 2000-2009 e’ pari al 6,5 %, mentre nelle ci...
PGTU
BARI

Gravi carenze strutturali nelle reti stradali urbane che rendono insufficienti anche
gli interventi infrastrutt...
Il sistema Mobilita’
Sviluppo
Urbano e
Mobilita’
Ambiente e
Mobilita’

Energia e
Mobilita’

Tecnologie

Comportamenti

Com...
Citta’ = sistema ad elevata complessita’ =
“sistema di sistemi”
Gestire la complessità
pianificazione e gestione del terri...
I Comuni devono regolare il
metabolismo della Citta’ , non solo
fornire servizi !

Metabolismo della Citta’

Non solo ridu...
Modello urbanocentrico
Citta’ = formidabile centro di consumo energetico e fonte di emissioni
il 2% del territorio mondial...
Hh

Le citta’ insostenibili
Modello insediativo della città contemporanea:
•
-

Consumo di suolo : perimetro che si allarg...
Sostenibilita’ , Complessita’,
Qualita’ urbana ,
Attrattivita’, Vivibilita’, Creativita’

Innovazione
Innovazione nel gove...
Smart City cosa e’?
Una citta’ dove il livello
della qualita’ e’ elevato e
la vita e’ piu’ facile
Dove vi sia una visione
...
La mobilita’ del futuro
Sfide :
• Efficienza (min. costi, tempi e spostamenti inutili)
• Sicurezza (max. safety e security...
Policies integrate
Oggi :
Soluzioni tampone
Soluzioni monosettoriali
Mancanza di fondi
Cattiva gestione dei fondi

Soluzio...
Politiche Europee
Rinnovata attenzione per le città e per la mobilità urbana sostenibile
nella programmazione comunitaria....
Dispendio economico
Tempo perso
Emissioni di CO2
Occupazione di suolo

Inclusione

sociale
Superare
l’automobile

Integraz...
Pianificazione
Mobilita’

Piano territoriale
degli spazi
e dei tempi
Modificare i fabbisogni
di mobilita’
Pianificazione urbanistica e mobilita’
• Periferie
• Policentrismo
• Citta’ polifunzionale
• Consumo di suolo

La forma ur...
Modello mediterraneo di Smart City
Citta’ policentrica
Spazi pubblici
Rapporto tra spazi pubblici urbani e strade
Le piazz...
Pianificazione urbanistica sostenibile ed integrata

District level
Eco-distretto sostenibile
Intelligenza urbana
- impian...
Quartiere eco-sostenibile
Approccio olistico
Soluzioni integrate nel distretto

Bologna

La visione integrata del quartier...
Smart Governance Open Government
Connessione cittadini – Citta’
Motore di intelligenza” =
punto centrale
nell’Amministrazi...
Informazioni
Real time city
Senseable City
Citta’ Sensing and Actuating =
processare le informazioni in tempo
reale (Carlo...
Smart citizens – City Users
La Citta’ connessa
Cittadino primo sensore
Co-design
Costruzione partecipata della Smart City ...
Finmeccanica Ambrosetti

Soluzioni tecnologiche , infrastrutture si ma prioritario e’ creare cittadini intelligenti .
Chi ...
City Users
 Necessità di ripensare l’attuale sistema di mobilità
e il sottostante sistema energetico
Pianeta interconness...
Smart mobility
Mobilita’ del futuro

Citta’ del XXI secolo sostenibili = evoluzione dei mezzi di mobilità e connettività
c...
Mobilita’ del futuro
Cambio di Modello culturale : possesso auto, auto come simbolo
l’auto rappresenta un’appendice della ...
Mobilita’ del futuro

Il luogo di lavoro sarà sempre più vicino a casa, si sviluppera’ il telelavoro , la
dematerializzazi...
Servizi smart
Servizi integrati intelligenti
Intelligent Transport Systems
Informazioni in tempo reale
Infomobilita’
Infor...
Offerta di servizi di mobilita’
La difficoltà a variare le proprie consuetudini è strettamente
legata alla scarsità di off...
Stazioni di intermodalita’
Collegamento alle reti pubbliche
Mobilita’ di prossimita’ - Mobilita’ dolce

BUS , Metro, treno...
Sistemi di intermodalita’

Parcheggi di scambio tra mezzi di trasporto pubblico e mezzi di micromobilita’ :
navette elettr...
La mobilita’ “a domanda”
Comodalita’ = Scegliere di volta in volta
il mezzo piu’ adatto al percorso ed
alle esigenze

Port...
I veicoli “puliti”

Tra gli obiettivi più significativi del Libro bianco del 2011 vi è quello di dimezzare
entro il 2030 l...
Valutazione delle politiche urbane
Sistema di monitoraggio
Indicatori di risultato, indicatori proxy
Sistema ISFORT mobili...
Sistema di monitoraggio
Dati energetici ambientali (energia, acqua, gas, mobilita’ , KPI dei fattori
inquinanti)
Moderno s...
Riflessioni
P.O.S.
Energia e Sicurezza
degli Impianti
Program Management
Office SEAP
Ufficio Smart City

www.barismartcity.it
info@bar...
Smart Mobility in Bari
Smart Mobility in Bari
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Smart Mobility in Bari

593 views

Published on

la presentazione, presentata al convegno ACI di Bari sulla smart mobility , illustra i concetti di smart mobility , dominio di una smart city .
Si definiscono le possibili strategie per l'implemetazione da parte di una Citta' dei una mobilita' sostenibile ed intelligente.

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
593
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Smart Mobility in Bari

  1. 1. Giornata di Studio Uso consapevole dell’automobile PROGRAM MANAGEMENT OFFICE S.E.A.P. Una mobilita’ intelligente e sostenibile : vivere meglio nelle smart cities. Ing. Pasquale Capezzuto Coordinatore del programma Bari Smart City Ufficio Smart City Program Management Office PAES
  2. 2. Why Mobility?
  3. 3. La Mobilita’ urbana ieri La Mobilita’ urbana oggi Tempo Spazio Costi Qualita’ vita
  4. 4. Qualita’ della vita Qualità funzionale dello spazio ( facilita’-difficoltà di transitare a piedi, livello di facilita’efficienza del trasporto pubblico e infine vitalità e sostenibilità dei servizi)
  5. 5. Diseconomie della Mobilita’ urbana…. I problemi della mobilità e del traffico:congestione, perdita di tempo, costi monetari sempre più alti, stress, inquinamento, salute pubblica, esclusione sociale, estetica delle città, etc. non danno l’impressione di essere in una Smart City ! La congestione rende le città luoghi poco attraenti per vivere e lavorare L’insostenibilità del nostro sistema dei trasporti si manifesta in tutte e tre le dimensioni: economica, sociale ed ambientale. Recupero efficienza : 30 Mld/anno
  6. 6. Ambiente P.A.E.S. Bari Composizione delle emissioni Baseline 2002 6
  7. 7. La Mobilita’ Urbana Citta’ car oriented : sviluppo urbano ed edilizio poco attenti alle esigenze di mobilita’ e dei cittadini Stili di mobilita’ : elaborazioni Cittalia su dati ISFORT (2010) Mancanza di informazioni integrate: congestione, parcheggi disponibili, itinerari, orari, tratte, fermate vicine, pricing, zone limitate Perdita del diritto alla mobilità e all’accessibiità economica della stessa Le figure sociali più fragili, bambini, anziani, disabili sono privati del diritto alla città
  8. 8. La mobilita’ a Bari La crescita del tasso di motorizzazione a Bari nel periodo 2000-2009 e’ pari al 6,5 %, mentre nelle città metropolitane italiane si attesta al 1,5% (ISTAT-ACI) . Stili di mobilita’ : spostamenti di persone sul territorio comunale - per l’84 % con autovettura privata; - per il 14 % con sistema di trasporto pubblico su gomma; 2° Paese europeo per tasso - per il 2 % con sistema di trasporto pubblico su ferro. motorizzazione Trasporto pubblico A partire dagli anni ‘60 la costruzione di nuove abitazioni e’ avvenuta in provincia, rappresentando il comune di Bari solo una quota compresa tra il 12% ed il 13%. Dispersione urbanistica che interessa l’area di Bari. Trasformazione del patrimonio immobiliare dei quartieri centrali (soprattutto il Murat), messa in atto negli anni ’60 e ’70 con edifici a sei-sette piani fuori terra, senza adeguare la rete stradale e i sistemi di trasporto urbano ai poteri generanti e attraenti della nuova struttura urbana. Potere attraente del centro Inquinamento ambientale e da rumore
  9. 9. PGTU BARI Gravi carenze strutturali nelle reti stradali urbane che rendono insufficienti anche gli interventi infrastrutturali Rete stradale del centro congestionata Rete stradale urbana di primo livello incompleta. Domanda di sosta superiore all’offerta Le pedonalizzazioni sembrano punitive, e non valorizzazione di spazi pubblici, Mancanza di concertazione tra piu’ categorie Vandalismo e Mobilita’ dolce Invasione di flussi di traffico diurno e serale-notturno incontrollato Abitudine di parcheggio “ in front of shop” Pendolari :impiegati centro terziarizzato Assenza di parcheggi privati di edifici Logistica assente : mezzi trasporto merci in centro!
  10. 10. Il sistema Mobilita’ Sviluppo Urbano e Mobilita’ Ambiente e Mobilita’ Energia e Mobilita’ Tecnologie Comportamenti Competitivita’ della Citta’ Sviluppo economico Governance
  11. 11. Citta’ = sistema ad elevata complessita’ = “sistema di sistemi” Gestire la complessità pianificazione e gestione del territorio sistemi energetici trasporto di merci e mobilità delle persone gestione dei rifiuti e dell’acqua Istruzione , ricerca e sanità fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale Turismo Interdipendenza delle soluzioni Soluzioni settoriali anche buone Necessita’ di una visione integrata dei problemi Soluzioni integrate non solo puntuali ma di rete Innovazione Multiattore Multiivello Approccio integrato IBM
  12. 12. I Comuni devono regolare il metabolismo della Citta’ , non solo fornire servizi ! Metabolismo della Citta’ Non solo riduzione delle emissioni di CO2! energia Materiali e risorse Acqua Mobilita’ Informazioni Inquinamento Rifiuti Metabolismo influenzato dalla Mobilita’ Forma della Citta’ e reti di mobilita’ influenzano il metabolismo urbano Mobilita’ fattore abilitante della Smart City
  13. 13. Modello urbanocentrico Citta’ = formidabile centro di consumo energetico e fonte di emissioni il 2% del territorio mondiale il 50% della popolazione il 75% dei consumi di energia l’ 80% delle emissioni Global Warming • • • Questione ambientale ed energetica = prezzi materie prime e carburanti, esternalita’ ambientali , costi sociali Climate change Urbanesimo Problema e soluzione soluzione del problema in quanto sede ed abilitatore di un elevato potenziale di azioni per la riduzione della CO2 Nelle Citta’ si possono attuare le politiche pubbliche sostenibili locali per disegnare le Citta’ del Futuro Competitivita’ globale delle Citta’
  14. 14. Hh Le citta’ insostenibili Modello insediativo della città contemporanea: • - Consumo di suolo : perimetro che si allarga illimitatamente Inquinamento e congestione Diminuzione benessere e qualità diffusi , diminuzione benessere abitativo Aumento consumo di risorse non rinnovabili , aumento dei consumi energetici Squilibri sociali , poverta’ energetica, povertà identitarie Impoverimento dei modelli dell’abitare - Gli scambi economici hanno sostituito gli equilibri ambientali. - Soluzioni - Le Citta’ Creative - Le Citta’ Connesse - Le Citta’ Intelligenti
  15. 15. Sostenibilita’ , Complessita’, Qualita’ urbana , Attrattivita’, Vivibilita’, Creativita’ Innovazione Innovazione nel governo Innovazione nelle tecnologie Innovazione negli stili di vita non solo intelligenza ma furbizia Approccio olistico Integrazione Parternariato pubblicopubblicoprivato Partecipazione
  16. 16. Smart City cosa e’? Una citta’ dove il livello della qualita’ e’ elevato e la vita e’ piu’ facile Dove vi sia una visione strategica del futuro Dove la tutela dell’ambiente e l’uso delle risorse e’ importante Una citta’ dove si abita e ci si sposta in modo sostenibile Dove il cittadino si sente protagonista e progetta lo spazio urbano Una citta’ resiliente Dove vi e’ creativita’, attrattivita’ e business Dove i cittadini sono connessi con la Citta’
  17. 17. La mobilita’ del futuro Sfide : • Efficienza (min. costi, tempi e spostamenti inutili) • Sicurezza (max. safety e security) • Sostenibilità (ambientale, sociale e di sistema) • Inclusività (accessibilità alla mobilità per tutti) la “Smart Mobility” rende la città accessibile a tutti, con servizi di trasporto disponibili, facili da usare, efficienti e sostenibili economicamente e ambientalmente”.
  18. 18. Policies integrate Oggi : Soluzioni tampone Soluzioni monosettoriali Mancanza di fondi Cattiva gestione dei fondi Soluzione tecnologica Soluzione infrastrutturale La pianificazione di una città sostenibile non può prescindere infatti dalla pianificazione strategica dei trasporti e, dunque, la condizione di un’accessibilità sostenibile ai luoghi Piani Urbani della Mobilità Sostenibile (S.U.M.P.) Soluzione = Mix di azioni Trasporti , urbanistica, mercato, servizi pubblici ,energia , cibo Massimizzare l’efficienza dell’uso delle infrastrutture esistenti con intelligenza
  19. 19. Politiche Europee Rinnovata attenzione per le città e per la mobilità urbana sostenibile nella programmazione comunitaria. Urban , Urban II, CIVITAS , CIVITAS-Plus. Obiettivi della Sostenibilità e dell’Innovazione Innovazione, Approccio Integrato - Carta di Lipsia Partecipazione dei cittadini Piano Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile 2003 LIBRO VERDE UE 2007 “Verso una nuova cultura della mobilità urbana “ Piano di Azione per la Mobilità Urbana (2009) Libro bianco “Tabella di marcia verso uno spazio unico europeo dei trasporti - Per una politica dei trasporti competitiva e sostenibile” , 28 marzo 2011. Obiettivo : ridurre del 60% le emissioni di gas serra al 2050 Dimezzare entro il 2030 l'uso delle autovetture alimentate con carburanti tradizionali nei trasporti urbani ed eliminarlo del tutto entro il 2050.
  20. 20. Dispendio economico Tempo perso Emissioni di CO2 Occupazione di suolo Inclusione sociale Superare l’automobile Integrazione Veicoli puliti I.T.C. Pianificazione Partecipata Comportamento consapevole Smart Mobility
  21. 21. Pianificazione Mobilita’ Piano territoriale degli spazi e dei tempi Modificare i fabbisogni di mobilita’
  22. 22. Pianificazione urbanistica e mobilita’ • Periferie • Policentrismo • Citta’ polifunzionale • Consumo di suolo La forma urbana è responsabile dell’uso sempre più frequente dell’automobile da parte degli abitanti a causa dell’attrattività da un lato esercitata da parte del nucleo storico della città, dall’altro dai nuovi centri commerciali dispersi sul territorio all’interno di una città oggi definita “diffusa”. Il modello di crescita delle città basato sul consumo di suolo e sull’uso dell’auto Costi sociali, economici ed ambientali sempre meno sostenibili. Alternative = Rigenerazione urbana Urbanistica partecipata Sviluppo urbano pianificato
  23. 23. Modello mediterraneo di Smart City Citta’ policentrica Spazi pubblici Rapporto tra spazi pubblici urbani e strade Le piazze, i giardini, la gente la partecipazione, il coinvolgimento, la solidarieta’. Luoghi aperti di aggregazione e di connessione. Scarsi Spazi “Pubblici” Gated communities : Centri commerciali, parchi divertimenti, quartieri residenziali : trovare benessere e sicurezza "dentro", perché il "fuori" è insicuro, non attraente, ha minori comfort, costringe al confronto con le diversità e creano domanda di Mobilita’ . “vuoti pubblici”
  24. 24. Pianificazione urbanistica sostenibile ed integrata District level Eco-distretto sostenibile Intelligenza urbana - impianto su scala metropolitana di infrastrutture : lTC (banda larga, wireless, cloud computing, ecc.), strade , trasporto pubblico, ecc. - rete di intelligenze collettive di quartiere: spazi virtuali e spazi fisici vicinato prossimita’ scuola e parco raggiungibili a piedi risparmio energetico diffuso limitazione della mobilità privata su gomma spazi pubblici parcheggi interni Friburgo
  25. 25. Quartiere eco-sostenibile Approccio olistico Soluzioni integrate nel distretto Bologna La visione integrata del quartiere permette di agire: • sulla minimizzazione dei consumi delle singole utenze • sulla produzione locale ed economica dell’energia • sulla razionalizzazione logistico-energetica dei trasporti • sulle micro grids elettriche termiche ed informatiche • sull’uso razionale ed integrato delle risorse • sulla mobilita’ sostenibile • partecipazione dei cittadini • sui servizi ICT smart
  26. 26. Smart Governance Open Government Connessione cittadini – Citta’ Motore di intelligenza” = punto centrale nell’Amministrazione locale, laddove si esprimono il governo e la pianificazione di un sistema urbano. Control Room City Users DATI Informazioni Decisioni intelligenti Informazioni PROPOSTE come sensori Infrastruttura di interazione urbana Servizi Smart per vivere meglio e-health e-tourism e- government e-ticketing infomobilita’ e-metering City Users Informati Decisioni consapevoli
  27. 27. Informazioni Real time city Senseable City Citta’ Sensing and Actuating = processare le informazioni in tempo reale (Carlo Ratti) Sense & Capture , Analyze, Decide,Respond Sensori in grado di ascoltare e raccogliere informazioni real time in un unico punto di raccolta dove possono essere opportunamente elaborati Real time Mobility Santander : rete di 12.000 oggetti connessi e sensori che controllano sicurezza, aree verdi, illuminazione, meteo, rumore, irrigazione, parcheggi, mobilità ecc. mobilità, Rete di sensori mobili installati sui veicoli del trasporto pubblico, sui taxi e sui mezzi della polizia. La “Real Time Mobility” di Singapore City User sensore Internet of things
  28. 28. Smart citizens – City Users La Citta’ connessa Cittadino primo sensore Co-design Costruzione partecipata della Smart City , partecipazione alle decisioni , concertazione , Smart Governance come negoziazione degli interessi delle parti. parti. Smart participation , Cittadini attivi e connessi Ascolto dei cittadini , dei bisogni dei cittadini, delle idee Raccolta e condivisione dei dati e informazioni Coinvolgere, diffondere, partecipare Piattaforme di interazione , di controllo e Città Digitale 2.0 partecipazione ai processi ed alle decisioni . City 2.0
  29. 29. Finmeccanica Ambrosetti Soluzioni tecnologiche , infrastrutture si ma prioritario e’ creare cittadini intelligenti . Chi sono i cittadini “intelligenti”? O gli smart city users ? cittadini informati e consapevoli che conoscono le alternative a disposizione e le valutano scegliendo tra esse l’alternativa che è la più sostenibile dal punto di vista economico (tempi e costi), ambientale e di qualità della vita. i cittadini sempre più “informati” e “connessi”, diventano “soggetti attivi” nella mobilità
  30. 30. City Users  Necessità di ripensare l’attuale sistema di mobilità e il sottostante sistema energetico Pianeta interconnesso Comportamenti virtuosi Uso consapevole delle risorse nella citta’ , coscienza ambientale Uso consapevole dell’energia Uso delle tecnologie dell’informazione Uso consapevole della mobilita’ Città Digitale 2.0
  31. 31. Smart mobility Mobilita’ del futuro Citta’ del XXI secolo sostenibili = evoluzione dei mezzi di mobilità e connettività che dovranno sia rispondere alle esigenze dei cittadini sia contenere l’impatto ambientale, riducendo le emissioni dell’inquinamento “locale” e “globale”. Accesso alla mobilita’ condivisione Le Citta’ devono essere capaci di offrire servizi di trasporto flessibili e personalizzabili a domanda per passeggeri : “bike sharing”, o i trasporti “city logistic” , servizi siano in “rete” e facilmente fruibili. Il traffico privato deve prevedere veicoli sempre più “amici dell’ambiente”.
  32. 32. Mobilita’ del futuro Cambio di Modello culturale : possesso auto, auto come simbolo l’auto rappresenta un’appendice della casa e dell’ufficio Per prendere un treno non acquisto le ferrovie! Non piu’ strade e autostrade Il 62% della mobilita e’ di prossimita’ meno di 5 km “ Citta’ in 5 minuti “ “Mobilita’ graduale” = Macromobilita’ urbana e micromobilita’ locale Stazioni di macromobilita’ e stazioni di micromobilita’ ( bikesharing, car sharing, veicli elettrici : i luoghi raggiungibili in 5 o 10 min dalla stazione si moltiplicherebbero per quattro volte Il trasporto individuale dovra’ essere riservato agli ultimi chilometri di una tratta ed effettuato con mobilita’ dolce o slow e veicoli puliti ed intelligenti disponibili .
  33. 33. Mobilita’ del futuro Il luogo di lavoro sarà sempre più vicino a casa, si sviluppera’ il telelavoro , la dematerializzazione dei servizi e dei rapporti con la P.A. Gli spostamenti giornalieri si ridurranno, le città saranno costruite in modo da incentivare il trasporto collettivo disincentivando il trasporto individuale (congestion charges, corsie e tariffe preferenziali, ecc) Nuovi modi di utilizzo delle infrastrutture già realizzate, in un’ottica di risparmio e ottimizzazione degli investimenti. Regolazione incentivante: Provvedimenti incentivanti Provvedimenti disincentivanti
  34. 34. Servizi smart Servizi integrati intelligenti Intelligent Transport Systems Informazioni in tempo reale Infomobilita’ Informazione sull’itinerario e sui mezzi idonei Informazione sulla congestione e sui percorsi Informazione sui parcheggi Pagamento elettronico biglietti City logistic Sistemi di rete Open Data + 2.0 Citizens = new economy ( Vianello)
  35. 35. Offerta di servizi di mobilita’ La difficoltà a variare le proprie consuetudini è strettamente legata alla scarsità di offerte e possibilità alternative e ad un servizio pubblico ritenuto non efficiente Perche’ abbandonare l’auto , il prolungamento della propria casa e simbolo di prestigio ? Un italiano non passeggia mai se puo’ guidare!( 1869 Baedeker) Esigenze di “rapidita’’ dello spostamento , esigenze di trasporto merci o persone deboli Trasporto pubblico (autobus, metropolitane, ecc) sempre meno inquinante con veicoli alimentati a metano, Ibridi o elettrici ed efficiente! NO interventi tampone (quali misure di limitazione della circolazione o di pagamento di pedaggi) . I cittadini richiedono maggiori servizi e non l’imposizione di limitazioni ed obblighi, che vengono accettati con maggior favore solo quando il trasporto pubblico risulta più efficiente o in alcuni casi meno necessario.
  36. 36. Stazioni di intermodalita’ Collegamento alle reti pubbliche Mobilita’ di prossimita’ - Mobilita’ dolce BUS , Metro, treno , car sharing, car pooling, bike sharing, E.V. Informazioni sui collegamenti intermodali Interoperabiita’
  37. 37. Sistemi di intermodalita’ Parcheggi di scambio tra mezzi di trasporto pubblico e mezzi di micromobilita’ : navette elettriche, bike sharing, EV car sharing , EV bike sharing a seconda dell’utente e della necessita’ di mobilita’. Parcheggi scambiatori di grandi dimensioni alle porte della città in prossimità delle uscite autostradali . “Congestion charge” ,” tasse d’ingresso a livello urbanistico” , costi elevati dei parcheggi nel centro . Le città si svilupperanno, infatti, secondo sistemi pluripolari, con diverse vocazioni a seconda del sistema sociale ed economico che generano, con mezzi di trasporto pubblico a combustione esterna – elettrica (metropolitane, metro leggere, tramways), o a combustione interna (autobus).
  38. 38. La mobilita’ “a domanda” Comodalita’ = Scegliere di volta in volta il mezzo piu’ adatto al percorso ed alle esigenze Portami a casa! Disporre di un veicolo e non esserne proprietario! Nei prossimi anni si affermerà, quindi, sempre di più un sistema di M.O.D. (Mobility on Demand), in cui amministrazioni, organizzazioni e privati metteranno a disposizione di city users, residenti e turisti una sempre maggiore scelta di mezzi di trasporto a risposta immediata. Sistemi come il car e bike sharing, il car pooling, i microbus, ecc, saranno disponibili a richiesta e sul momento e da intendere come sistemi aggiuntivi e coordinati al trasporto pubblico. Nei prossimi otto anni è plausibile pensare che le città diventino quindi una piattaforma di fornitura di servizi ad alta tecnologia per sostenere questo tipo di interazioni legate alla mobilità individuale/collettiva e per rispondere efficacemente con soluzioni immediate (MOD).
  39. 39. I veicoli “puliti” Tra gli obiettivi più significativi del Libro bianco del 2011 vi è quello di dimezzare entro il 2030 l'uso delle autovetture alimentate con carburanti tradizionali (petrolio!!) nei trasporti urbani, ed eliminarlo del tutto entro il 2050. Strategia : veicoli “puliti” ed elettrici potenziamento dei servizi di trasporto pubblico promozione di tutte le altre forme di mobilità sostenibile, sia pedonale sia ciclabile. Progetto AEEG ENEL Distribuzione S.p.A.
  40. 40. Valutazione delle politiche urbane Sistema di monitoraggio Indicatori di risultato, indicatori proxy Sistema ISFORT mobilita’ sostenibile Classifiche nazionali i decisori pubblici devono operare per eliminare distorsioni tra la qualità pianificata, quella comunicata e quella effettivamente erogata Valutazione multidimensionale delle performance della P.A. Indicatori di benessere: densita’ di reti di TPL indice di accessibilita’ al TP tempo dedicato alla mobilita’ Legge 190/2012 e DLgs 33/2013 TRASPARENZA = Controllo sociale e accesso civico alla gestione delle risorse pubbliche PARTECIPAZIONE ACCONTABILITY
  41. 41. Sistema di monitoraggio Dati energetici ambientali (energia, acqua, gas, mobilita’ , KPI dei fattori inquinanti) Moderno sistema di controllo e gestione delle risorse energetiche a disposizione della PA e dei cittadini . 33.400.156,00 Euro
  42. 42. Riflessioni
  43. 43. P.O.S. Energia e Sicurezza degli Impianti Program Management Office SEAP Ufficio Smart City www.barismartcity.it info@barismartcity paes@comune.bari.it

×