Bari Smart City

1,522 views

Published on

presentation shows project of transforming a mediterranean italian city in a smart city and the sectors of intervention

Published in: Technology

Bari Smart City

  1. 1. PROGRAM MANAGEMENT OFFICE S.E.A.P.Un modello di sistema urbano sostenibileed intelligente per una citta’ mediterraneaIng. Pasquale CapezzutoCoordinatore del programma Bari Smart CityUfficio Smart City Program Management Office PAES
  2. 2. • Competitivita’ tra le Aree Metropolitane nel Mondo Citta’ come Nodo delle Reti globali Citta’ ,etropolitnea mondialiPrime 10 citta’ per abitanti : Roma, Milano, Napoli, Area Metropolitana BARITorino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari, 975.000 abitanti (Wiki)Catania Competitivita’ nazionale
  3. 3. I bisogni reali dei cittadini Le sfide per Bari • Cambiamenti climatici• Elevata qualita’ della vita• qualita’ dell’aria • Crisi economica• efficienza dei servizi pubblici • Qualita’ aria• efficienza negli spostamenti • Urban Sprawl• ridotti costi energetici • Consumo di energia e di risorse• Inclusione sociale • Congestione spostamenti e sosta• Coesione sociale • Recupero del costruito e della cultura• Connettivita’ con il mondo e con la Citta’ • Verde/ab• Attrattivita’ di talenti, imprese e innovazione • Esclusione sociale e poverta’• Competitivita’ della Citta’ nell’Europa • Insicurezza e criminalita’• Esaltare le specificita’ e le funzioni della Citta’ • Competivita’ ed attrattivita’• Capacita’ di disegnare il futuro • Mancanza di senso di appartenenza e civismo Capacita’ di dare soluzioni alle sfide e soddisfazione del bisogni
  4. 4. Compito dell’Amministrazione e’ coglierele Opportunita’FONDI U.E.:2012 81 Mln € su energy e transport2013 sono stati stanziati 365 Mln energy transport ICTNell’Fp 8 arriveranno 1 Mld € dalla UE Innovation PartnershipFondi StrutturaliBandi MIUR 200 Ml € e 665,5 Ml €Decreto Crescita 2.0 Agenda Digitale Italiana , il Piano Smart Cities &CommunitiesAgenda per le Politiche Urbane
  5. 5. Quanto investire per una smart city? P.P.P. ABB - Ambrosetti : 3 punti di Pil all’anno al 2030 50,6 Mld/a Italia benefici per 8-10 punti di PIL Provenienza Investimenti 6,7 Mld € /anno per 10 citta’ benefici 0,6% in Smart Cities in italia  Municipalizzate  Banche Citta’ 377.00 ab  Privati Investimenti 220 Mln € Comunità Europea Investimenti 16,0% Domain Cod. Technology Investment (M€) di terzi Energy in the city 0 Research programme 5 33,0% 1 New Buildings 22 Efficient Buildings 2 Retrofitting: Heating&Cooling 47 3 Efficient lighting 6 4 Meters and Active Demand 11 Smart Grid 5 Grids 39 Distributed 6 Photovoltaic 10 Finanziamenti Generation and 7 Small-Wind 28 Investimenti Reg/statali Storage 8 Micro-Wind 9 diretti degli EL 33,0% 18,0% 9 Green Buses 6 10 Electric Car Sharing 9 Totale 2011 Transportation 237,4 Mni € 11 Pub. & Priv. Infr. for Recharging E-Cars 8 12 Green Ports 20 Overall investments required 220Source: Accenture and Enel Distribuzione Fonte: NetConsulting, 2012 Giancarlo Capitani
  6. 6. M. Vianello• La somma di progetti di alta qualita’ ma spot ( presepe con luci)• Mancanza di una Visione integrata• Utilizzo delle Tecnologie ICT• Riempire la citta’ di sensori o di auto elettriche• Tecnologie per pochi• Progetti per intercettare fondi europei Una città ‘stupida’ è quella in cui i propri abitanti non riescono a muoversi in modo facile e rispettoso dell’ambiente, dove si spreca troppa energia o si producono troppi rifiuti o dove non è possibile abitare in case intelligenti che consumano poca energia fossile , dove le attivita’ chiudono , l’innovazione langue , i servizi sono di poca qualita’ , dove si sprecano risorse ecnomiche, naturali ed intellettuali .
  7. 7. Smart citiesStategia della U.E. 2020 Smart Cities & Communities Innovation PartnershipCitta’ decarbonizzateEfficienti , vivibili , sostenibili = smarter city CafoedianDefinizioni tecnocentricheStrategia NazionaleDecreto Crescita 2.0Smart Communities come politica nazionale nelle aree urbaneCatalogo best practisesInfrastrutture : nel 2010 la percentuale di famiglie con accesso ad Internet in banda larganel Mezzogiorno era del 36,9%, contro il 43,4% della media nazionale(fonte: indagine Cittadini e nuove tecnologie, Istat 2010) - Trasporti“La città intelligente che ho in mente è quella che sintetizza tutte le caratteristiche chepossono descrivere il progetto Smart City: una città interconnessa e tecnologica, maanche sostenibile e sicura. sicura.Una città che, attraverso linnovazione, produca nuove opportunità di sviluppoeconomico e coesione sociale per tutti”. Ministro Profumo tutti”.
  8. 8. Percorsi differenziati per le Citta’Ogni Citta’ ha la sua “ricetta” Percorso verso la vivibilita’ nel futuro ricostituendo la qualita’ urbana del passato Percorso difficile Cambio di mentalita’ dei cittadini e dei politici Sostituire l’approccio unidimensionale con dei nuovi approcci olistici multidimensionali, che permetteranno l’ottenimento di effetti moltiplicatori, complementari e sinergici; e anche considerare la città nel suo complesso. “Dich. Toledo 2011”
  9. 9. Politiche Pubbliche e Smart citiesCambiamento delle politiche pubblicheVelocita’ delle connessioni tra i cittadini e dei cambiamenti e rispostadella governanceEfficacia ed efficienza delle politiche pubblicheDecisioni pubbliche prese da un solo assessoresenza la conoscenza tecnica del problema ?Complessita’ decisionale (attori di diverso livello )per aumentare l’efficacia ed l’efficienza del processoDecisione presa con piu’ attori e’ efficace e tiene contodi tutti gli aspetti correlati e le conseguenze .Sinergia : interventi che aumentano l’efficiacia di altriProcessi decisionali multiattori e multiobiettivoPolicies integrate creano piu’ interessi e networking, creano una “trading zone “ , interesseattorno ad un tema. Interessi dei vendors, degli stakeholders , dei gruppi, dei cittadiniLeadership Progetto test BARI SMART CITY per ricercare i partners
  10. 10. Pianificazione Integrata :Pianificazione UrbanisticaRigenerazione urbana e socialePiano Energetico AmbientalePiano StrategicoPiani settoriali :PUMPUGT P.E.A.C. Ufficio Energia Energy Manager
  11. 11. Il nostro percorso Approvazione P.A.E.S. JRC 28/3/2012 27/10/2011 Delibera C.C. n. 87 del 27/10/2011 Adozione PAES
  12. 12. Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibiledella Citta’ Approvato dal COMO Office Obiettivo : riduzione delle emissioni di CO2 del 40% rispetto al 2002 New jobs 1.095.661 663.017 15.214 ton - 40% 100 Investments Emissions € 1,81 billions % CO2 60% Redatto da 2002 2020 time
  13. 13. S.E.A.P. (Sustainable Energy Action Plan) 78 Misure / Azioni Education / behavioural change Nuove costruzioni efficienti e sostenibili , riqualificazione energetica del Edifici sostenibili parco edilizio e rigenerazione urbana , edifici ad energia quasi zero. Sistemi di controllo del traffico, intermodalita’, city logistic, parcheggi di Mobilita’ sostenibile scambio , mobilita’ dolce, mobilita’ elettrica , ciclabile e pedonale Utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, integrate negli edifici , generazione Energie rinnovabili distribuita , ridurre la dipendenza da fonti non rinnovabili . Pubblica Riqualificazione energetica immobili comunali , installazione F.E.R., Sistema Amministrazione di monitoraggio consumi e gestione (MEMS) Sistemi smaltimento innovativi, raccolta differenziata, impiantiRifiuti e risorse idriche compostaggio, riciclo, riuso , risparmio idrico Smart grids/infrastrutture Infrastrutture Abilitanti I.T.C./T.L.C.
  14. 14. Bari Smart City Concept“Smart City e’ un atto politico e non tecnocratico”Sindaco di BariDefinire la VisioneDefinire il ruolo della Citta’ nel futuroValorizzazione delle funzioni della Citta’Puntare alla Citta’ come nodo delle reti globalio all’inclusione sociale ?Smart city per l’imprenditore o per il cittadino diperiferia? L’idea è di creare risorse in cui l’ambiente sia in grado di adattarsi alle esigenze del cittadino, promuovendo ed offrendo soluzioni in grado di semplificare o migliorare le attività quotidiane e fornire un’elevata qualita’ della vita.
  15. 15. Modello mediterraneo di Smart City Tecnologie e tipologie di interventi coerenti con la Visione , con le condizioni climatiche, sociali ed economiche , con la tradizione culturale e sociale. Spazi urbani Le piazze, i giardini, la gente la partecipazione, il coinvolgimento, la solidarieta’ .Bari Citta’ euromediterranea e Luoghi aperti di aggregazione etranseuropea di connessione.Cultura, Interculturalita’ oriente occidente Progetto E3UP call smart city 2012 EMBEDDING ENERGY EFFICIENCY IN URBAN PLANNINGConsortium euromediterraneo : Barcellona, Istambul , Salonicco,BARI
  16. 16. Bari Smart CityGli ambitideliberazione G.M. N. 24 del 10/2/2011 Riqualificazione energetica del patrimonio edilizio Energia Fonti rinnovabili E-tourism Cultura Smart Reti elettriche intelligenti turismo grids Banda larga Wifi municipal zone Servizi al Migliore qualita’ Education cittadino della vita E-education awarnessE-governmentE-healthe-works Potenziamento mezzo pubblico Decongestione traffico riduzione Inquinamento Sicurezza Mobilita’ Videosorveglianza Rifiuti e Prevenzione disastri Smaltimento innovativo risorse differenziata biogas Risparmio idrico
  17. 17. Bari Smart City • Mobilita’ dolce• Education •infomobilita’• Formazione •e-ticketing• Cultura• Ricerca •mobilita’ elettrica• Cultura del riuso e riciclo •sistemi di gestione •nuovi Park& Ride• Uso razionale delle risorse Acqua, Rfiuti • intermodalita’• Consapevolezza energetica •interoperabilita’ • biglietto unico. LIVING MOBILITA’ BARI SMART CITY• e-governance,• dematerializzazione P.A. •Pianificazione urbanistica• e-health, • regolamento edilizio RETI SOSTENIBILITA • Smart buildings, costruzioni ad• e-school, alta efficienza energetica e• infrastrutture di rete consumo quasi zero• servizi applicativi • illuminazione pubblica• e-tourism • fonti rinnovabili integrate• sensori ambientali • rigenerazione urbana• Smart grids •quartieri pilota • riqualificazione edifici •Green Port • Green Airport
  18. 18. Smart factors of a BARI Smart cityFattori :InstitutionGovernance della P.A. Institution DimensioneApproccio sistemico integrato a scala urbana IstituzionaleRuolo abilitante della P.A.Technology Smart CityTecnologie innovative abilitantiInfrastrutture Technology People Dimensione DimensioneTecnologie Interconnesse ed integrate Tecnologica UmanaPeopleCultura , capitale umano e sociale, learningPartecipazione e connessione dei cittadini
  19. 19. La gestione dei programmi Program Managment Office Comitato Guida PAES Presieduto da: Sindaco Delegato: Assessore ai Lavori Pubblici con Delega al PAES/Smart CityComitato tecnico- Membri: Assessori Comunali e Direttore Generale del Comune Ufficio Smart City scientifico Program Management Office Ufficio Energia Guidato da : Direttore Dipartimento Edilizia Pubblica e Lavori Delegato: Energy Manager Obiettivi gestionali Monitoraggio e Reportistica Comunicazione e Stakeholder engagement delle strutture  1 FTE  1,5 FTE GdL GdL GdL GdL GdL RES and Sustainable GdLSustainable Sustainable Distributed Waste & Water Public ICT Mobility Buildings generation Administration Partner Esterni
  20. 20. Smart governance partecipazione Motore di intelligenza” =Control Room punto centrale nell’Amministrazione locale, laddove si esprimono il governo e la pianificazione di un sistema urbano. DATI PROPOSTE Infrastruttura SOLUZIONI di interazione urbana Informazioni Cittadino SERVIZI come sensore
  21. 21. Smart people – City Users La Citta’ connessaCo-designCostruzione partecipata della Smart City , Cittadini attivi e connessipartecipazione alle decisioni , concertazione Smart participationEquita’ Trasparenza Credibilita’documentare i meccanismi delle decisioni Cittadino primo sensore City 2.0ascolto dei cittadini , dei bisogni dei cittadiniRaccolta e condivisione dei dati e informazioniCoinvolgere, diffondere, parteciparePiattaforme di interazione , di controllo e partecipazioneai processi ed alle decisioni .
  22. 22. Definire il Frame di riferimento = BARI Smart CityBari I driversSmart Gli attori Definire le regole
  23. 23. La condivisione del progetto Multilevel governance Comune Attori Governo Comunale Cittadini Regione Stato Micro- Smart citta’ Region Attori Citta’ Metropolitana Associazione Bari Smart CityCity Consortium con il sostegno al progetto di Soci Fondatori e Industrie,Enti , istituzioni Imprese , ESCO per disegnare il Master Plan .
  24. 24. Sede per assicurare la trasparenza della partecipazione e dei rapporti PA – privatiAssociazione Bari Smart City Evidenza pubblica e la costruzione POLITEC del Master Plan di Smart City NICO Wokshops di condivisione AZIENDE PARTECI Univer PATE sita’ COMUNEAUTORI TA’PORTU ENEL ALE P.E.S C.C.I.A. . Scientific Steering Committee SOCI FONDATORI Program Management Office SEAP Selezione iniziative bancabili e sostenibili per un mercato industriale GIUNTA COMUNALE
  25. 25. People - Le reti immateriali Capacita’ di innovazione della politica pubblica = densita’ di attori Networking sulle decisioni Le Associazioni Inclusione sociale Consapevolezza energetica Competenza informaticaICT use - digital divide e tecnologica smart education
  26. 26. Cultura , Turismo e TradizioneRicerca In progressRiqualificazione area ex caserma RossaniSistema Ambientale e Culturale Lama BaliceB.A.C. Ex Teatro MargheritaMuseo NicolaianoMuseo dellAcqua Interreg Polibaturismo religiosoturismo croceristico
  27. 27. Capitale Umano - EducationCapitale culturale , scientifico , sociale , Human and Social CapitalLe reti culturali , didattiche , di ricercaLe Reti professionali Mercato dei servizi applicativi e sviluppo economico. Professionisti Sviluppo di nuove competenze Imprese e di green jobs LavoratoriProgetto ZERO Poliba “Laboratorio per lo Sviluppo delle Fonti Rinnovabili edellefficienza nei progetti energetici -
  28. 28. La ricerca e il mercatoPON SMART CITIES MIURIntegrazione:Progetto Res Novae 33.400.156,00 EuroFormazione:Progetto EDOC@Work 3.0 41.471.550,00 EuroCloud computing per PA:Progetto Prisma 40.000.000,00 EuroSalute:Progetto SMART HEALTH 32.900.300,00 Euro
  29. 29. La Ricerca Res NOVAE : LA RETE ENERGETICA DELLA CITTA’ DEL FUTURO “Sinergreen” e “Sem-Smart Energy Master”
  30. 30. La Ricerca
  31. 31. La visione integrata del distretto energetico permette di agire:Eco-distretto sostenibile • sulla minimizzazione dei consumi delle singole utenze • sulla produzione locale ed economicaGruppi di edifici dell’energiaCellula della Citta’ • sulla razionalizzazione logistico- energetica dei trasportiApproccio olistico • sulle micro grids elettriche termiche ed informaticheSoluzioni integrate nel distretto • sull’uso razionale ed integrato delle risorse • sulla mobilita’ sostenibile • partecipazione dei cittadini Citta’ • sui servizi ICT smart Quartiere Edificio
  32. 32. IL QUARTIERE PILOTA 20 Al.E.A. 20 20 Progettazione degli edifici con TECNICHE BIOCLIMATICHEEdifici inLineaa gradoni
  33. 33. Edifici Smart Self Sufficientsostenibili e mediterranei Nuove costruzioni e riqualificazioni ad elevata classe energetica Sostenibilita’ ambientale Edifici a consumo di energia quasi zero Riqualificazione del parco edilizio Promozione delle fonti rinnovabili di energia e smart grids Modelli di finanziamento per il privato Accesso al sole Integrazione edifici, verde, viabilita’ Riduzione del consumo del suolo Legge 13/2008 Abitare sostenibile Materiali da costruzione locali e ecocompatibili Recupero risorsa acqua Coperture a verde Automazione degli impianti – Domotica Social housing costi di gestione qualita’ innovazione
  34. 34. Casa attiva e Utente attivo Home energyCasa attiva managementuna macchina intelligente in grado di gestire e regolare, in basealle condizioni esterne e interne, la funzione energetica ed ilcomfort globale degli utenti con il miglior rendimento energeticoattuabile in quel preciso momento.Utente proattivo Prosumer Smart grids Produzione locale diProduzione e consumo di energia energiaConoscenza dei consumi e Smart meteringdella domanda per regolare l’offerta Smart infoMisurare e Monitorare i consumienergetici ed i risparmiServizi di rete Gestione del consumo e della produzioneactive demand di energia in tempo reale
  35. 35. LE SMART GRIDS interazione Connessione alle reti di : energia elettrica calore Gas Edificio Acqua informazione, TrasportoReti intelligenti o Smart Grids come fattori abilitanti per l’integrazione delle fontirinnovabili in un sistema di generazione distribuita e dellefficienza energetica indiversi usi finali (edilizia, mobilità, servizi energetici) , della coscienza energeticae per la connessione dei cittadini .
  36. 36. Interventi Smart Grid Bari Road Map 2011-2020: ruolo Enel Distribuzione Area unificazione livello di tensione Lista interventi in ambitoInterventi per abilitazione rinnovabili Volumi previsionaliin area urbana 2 nuove CP + complessiRiclassificazione livelli di tensione interventi nellarea interessata 2000 TR (Rete Enel e ClientiSostituzione TR con modelli a basse perdite MT) Riduzione emissioni CO2 21 CP, 1200 CS, produttori eTecniche evolute di automazione e controllo rete 87.000 tonCO2 clienti MT a richiesta (*)Sostituzione conduttori nudi MT con cavo aereo 116 km (30% dell’obiettivo complessivo) (*) Incluso il contributo derivante dagli interventi “Smart Port”Sostituzione cavi BT vetusti con cavi con tecnologia 230 kmsmartTelecontrollo interruttori BT 4000 interruttori ENEL Distribuzione S.p.A.Interventi su clienti e produttori BT In fase di identificazione Interventi di eff. energ. abilitati dalla rete Volumi previsionaliSmart Info 180.000E-Mobility (colonnine per strada + infrastr. domestica) 350 + 1200 36Rifasamento clienti MT 35 clienti
  37. 37. Pianificazione urbanistica secondo il fattore “ ENERGIA” eSostenibilita’ gia’ dagli strumenti attuativiPromozione fonti rinnovabili e integrazione S.con il verde S. Marcello GirolamoRipartizione Urbanistica ed Ed.Privata Maglia 21Ufficio energiaControllo qualita’ energetica in edilizia I quartieri pilota “Smart”Quartieri cellula pilota ecosostenibili
  38. 38. Politiche di sostenibilita’ urbanaStrumenti regolatori e pianificatori In progressNUOVO:Documento Preliminare ProgrammaticoP.U.T.T.Nuovo Regolamento Edilizio in chiavesostenibilita’ ambientale ed energeticaESISTENTE:Programma di rigenerazione urbanaIncentivazioni :Abitare sostenibileincentivazioni volumetricheed economiche
  39. 39. Pianificazione Urbanistica e Programmi di sviluppourbano realizzati Coesione sociale , sviluppo urbano ed economico , eco-efficienza eco- Parternariato pubblico privato Bari Premio 2011 -Direzionale S.Paolo QUALITA DELLE INFRASTRUTTURE E DEGLI SPAZI PUBBLICI - Riqualificazioni con accordi di programma - P.R.I.U. P.I.R.P. 111 Ml euro In 26- 30% opere pubbliche cedute progress - Urban I e II - Mungivacca 55 Ml euro Social housing IACP periferie : Mungivacca Efficienza energetica Duca Degli Abruzzi Edilizia sperimentale S.Paolo In S.Girolamo permuta immobilare progress PIANO CITTA’ 10 Ml euro
  40. 40. Programmi di sviluppo urbano Periferie Centro Politiche di housing sociale Innovazione Conservazione, Trasformazione e Sostituzione Eco-efficienza “Valorizzazione “ di contenitori di proprietàP.I.R.P. Japigia pubblica dismessi o abbandonati nelle aree interne della città consolidata. Patrimonio pubblico come motore per la rigenerazione di interi settori di città . Ex Caserma Rossani Ospedaletto bambiniP.R.i.U. Ceglie e Carbonara Duca degli Abruzzi IACP P.I.R.P. San Marcello Mungivacca IACP S. Girolamo IACP bioedilizia
  41. 41. Candidato al Piano Citta’ Riqualificazione integrata In progress quartiere S. GirolamoBando di concorsoWater front quartiere S.Girolamo € 18 MlFinanziamento regionaleBacino nauticoNuova viabilita’Mobilita’ via mareProtezione costaAcquarioAutosufficienza energeticaMobilita’ dolceProgettazione partecipata
  42. 42. Coesione e inclusione sociale, riuso ,valorizzazione del patrimonio Progetto Urban 1999ecoefficienza Realizzazione in P.P.P.
  43. 43. Riqualificazione energeticapatrimonio esistente pubblico e privatoCampagna di riqualificazioneCampagna di informazione sulle opportunita’ nazionaliFondi di garanziaValorizzazione identita’ urbana FriburgoFonti rinnovabili diffuse – generazione distribuitaCondominii Intelligenti Soluzioni cost effective, idonee alEfficientamento a pieno edificio clima ed alle tradizioni.Campagna di sostituzione generatori Modelli di finanziamento: energy performance contractingDomoticaComportamento consapevoleSmart meteringContatori intelligenti Barriere:Mappatura consumi energetici Vincolo paesaggistico generalizzato!e command control center
  44. 44. Efficientamento energetico delpatrimonio comunale e R.E.S.Ruolo esemplare del pubblicoConsapevolezza energetica dei cittadinidel futuro : In progressnuovi edifici comunali di classe da B ad AIntervento integrato in project financing Intervento concertato condi riqualificazione energetica impianti Ambiente, Politiche Educative e LLPP:edifici scolastici 120 scuole 80 impianti PV Investimento totale ~ 61 M€Efficientamento integrato sedi uffici comunaliSmart lightingAppalto di gestione integrata impianti di p.i. con finanziamento t.t.tNuovi servizi : rete di pubblica illuminazione come trasportoinformazioni per servizi aggiuntivi e smart metering
  45. 45. Interventi di miglioramento dell’efficienzaenergetica e R.E.S. nelle ” micro-cities” micro- In progress Policlinico diCentro di consumo ed emissioni Efficientamento e R.E.S. edifici pubblici Bari trigenerazione Green port Green airport Sedi Edifici universitarie scolastici Politecnico provinciali
  46. 46. Green Port Green Airport In progressPortoP.O.T 2011-2013 tema dell’ energia e sostenibilita’Sistemi energetici di ampia potenza ed emissioni di CO2 ed inquinantiReti M.T.Cold Ironing - elettrificazione banchine“Piano Energetico dei Porti del Levante (P.E.P.E.)”Riqualificazione e rivisitazione dei sistema energetico, mobilita’ verdeConnessioni , contratti, soggetti consumatori e gestoriMobilita’ dolce collegamento al centro citta’AeroportoTrigenerazione,F.E.R.gestione ambientale
  47. 47. La Citta’ sensibileadattativa e connssa Internet of things Città in grado di ascoltare e raccogliere informazioni real time attraverso un sistema di sensori, di interconnetterli in maniera tale da consentire la circolazione dei dati e la loro concentrazione in un unico punto di raccolta (motore di intelligenza) dove possono essere opportunamente elaborati sensori interconnessi nella Citta’semafori intelligenti, videocamere digitali,personal computer, smartphones, lampioni Connectedper l’illuminazione stradale lighting Connected phones Es. Sottopasso via Bellomo e sensoristica- Citta’ resiliente Open data e big data Dati trattati con piattaforme software specifiche (basate sui concetti di Datawarehouse, Business Intelligence, Business Analitics etc.) per decidere.
  48. 48. I.C.T. Servizi al CittadinoInteroperabilita’ delle soluzioniPortale comunale di servizi al cittadinodematerializzazione servizi In progressGreen ICT comunaleServizi Smart per vivere meglioe-health Cittàe-tourism Digitale 2.0e- governmente-ticketinginfomobilita’e-metering Free Municipal Wifi Zone
  49. 49. I.C.T. Nuovo Portale comunale In progress Formazione ECDL Progetti e-Government "Apulie”"Puglia T-gov“"Memoria e-è Conoscenza (M&C)““Comune di Bari e TV digitale terrestre”La voce del comune: parla il portale” Sottoscrizione 31/10/2012Progetto informatizzazione municipi Riduzione 30% CO2 in 10 anniBrand gnu (riciclo pc destinati a dismissione)Bari digitale 2.0 (e-ticketing in mobilità per bus e sosta, atteso avvio sperimentazione)Thin client (programmata sperimentazione su 40 postazioni)accorpamento dei CED intracomunali (server consolidation, in corso) e extracomunali(progetto Centro Servizi di area vasta)energie rinnovabili CED (da definire )
  50. 50. Mobilita’ In progressRiduzione del traffico di auto private: Intermodalita’4 Park&Ride intermodali per 7.000 auto Porto Aeroporto Interporto Stazione/mesePark and Train Infrastrutture:18 Bike Station per automatic bikes sharing Viabilita’ camionale dal Portocon 180 bici Ponte Asse nord sudPiste ciclabili Biciplan Ampliamento via AmendolaZone a traffico limitato ed a sosta Metropolitana urbana Aeroportoregolamentata Metropolitana Sud est (asse BA-TA)Fluidificazione traffico : rotatorie, semafori PUM MOBILITA’intelligenti, sanzioniRisparmio energetico 50Semafori a LED
  51. 51. In progress Mobilita’ smart e sostenibilePark & Ride innovativiE- Car sharingNavette elettricheSmart Services :Sistemi di controllo traffico InCity logistic progress InMobile Remote Payment progress Citta’ in cui si sviluppa unaSmart parking mobilita’ a basso impatto edE-ticketing mezzi pubblici e sosta innovativa .Prenostazione posto Mobilita’ elettrica da PVInfomobilita’ 20 stazioni di ricaricaProgetto CIELO Interreg piste ciclabili City Port ecologisticProgetto SUMMIT Informazioni turistiche e logistica
  52. 52. Ambiente e uso delle risorseRiqualificazione area ex FIBRONIT In progressRiqualificazione ex Caserma RossaniPorto verde (elettrificazione delle banchine)Impianto di compostaggio AMIUPotenziamento del servizio di raccolta differenziataMonitoraggio contratti servizio idrico integrato comunale In progressMonitoraggio contratti di fornitura di energia elettrica
  53. 53. FUNDINGSmart City planning Fondi Unione Parternariato pubblico privato : opere pubbliche e private Project financing Finanziamento tramite terzi Fondi di garanzia Investimenti ESCO energy performance contracts nel privato Progetti autosostenibili
  54. 54. Fund-raised 2009-2012 • Proposte di progetti sottomesse per 20 finaziamento : (ERDF, PON, POR, POIN, etc.) Prossime iniziative • Progetti di proposte approvate e finanziate • Eco-sustainable district (Elena) 17 • Port-Highway rapid connection • Importi assegnati [€] design (Camionale) 75.000.000 • Public-Private-Partnership for • Investimenti mobilizzati [€] research initiatives (PON R&C) ~160.000.000 • New generation of Park & Ride (Interreg) • Investimenti mobilizzati attesi [€] ~210.000.000 • Environmental Education Center on Smart cities (Interreg) • Proposte in corso 7 • Fondi richiesti [€] 15.000.000 • Investimenti attesi per mobilizzazione [€] 35.000.000 54
  55. 55. Trasparenza e legittimita’ dei processi decisionali e’ misurare come si arriva alrisultato.Costruzione del sistema di monitoraggio delle azioni del PAES e Master Plan SmartCity .Piattaforma di analisi permanente e dinamica degli indicatori di contesto.Qualita’ relativa del processo, targets e tempi e Indicatori di performancesDecreto DigitaliaCondizionalita’ dei finanziamentiLe Classifiche !ABBForum PA ICity Rate Bari 69 esimo!Modello concettuale
  56. 56. Azioni controllabili dal ComuneAzioni del territorio comunale, regionale, statale
  57. 57. P.O.S.Energia e Sicurezzadegli ImpiantiProgram ManagementOffice SEAP www.barismartcity.it info@barismartcity paes@comune.bari.it

×