Giornale Comi Dicembre 2009

392 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
392
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Giornale Comi Dicembre 2009

  1. 1. RENDICONTO DI LEGISLATURA POSTE ITALIANE- TARIFFA PAGATA 2005/2010: cinque anni di buon Governo ISI SMA/CN/AN1108/2009 5 anni fa i marchigiani ci hanno dato fiducia chiedendoci coesione politica, serietà, rigore nelle spese, attenzione prioritaria ai problemi del lavoro, Alle Famiglie delle infrastrutture, dei più deboli. Abbiamo rispettato gli impegni presi. Non è stato facile, ma abbiamo agito sempre con serietà tenendo insieme sviluppo e coesione sociale e senza dimenticare i valori fondanti del nostro progetto di governo. Vice Presidente Consiglio Regionale Marche UN LAVORO CONCRETO PER LE MARCHE DEL FUTURO PIÙ RISORSE PER I CITTADINI E PER LO SVILUPPO Mentre il governo affronta la crisi economica smantellando lo stato sociale (sanità, servizi, scuole, università, ammortizzatori), la regione aumenta i propri fondi regionali per sostenere il lavoro, le imprese, le famiglie, il territorio. Cresce la spesa per ogni cittadino per il lavoro e lo sviluppo (da 75 a 147€), la sicurezza sociale e sanita- ria (da 1795€ a 1998€), la valorizzazione del territorio e dell’ambiente (da 181 a 232€). PIÙ SANITÀ PIÙ TUTELA DEL LAVORO Aumentate dal 2009 le risorse investite nella Ammortizzatori sociali in deroga: 20 mln di € sanità maceratese dell’11%, potenziati i servizi per le piccole imprese della provincia di MC; (senza chiudere un ospedale): riaperto ospedale Fondi di garanzia per agevolare l’accesso al di Cingoli e la riabilitazione di Matelica, finanziato credito delle imprese: mobilitati 10 mln di il recupero del’ex Ospedale di Montecassiano. finanziamenti solo nella zona di Tolentino; Contratti e contributi di solidarietà per coloro che hanno perso il lavoro (200€ al mese): circa 1000 lavoratori in provincia di mc. PIÙ INFRASTRUTTURE Approvato il programma regionale infrastruttu- re di 4.8 mld di €. Tra di esse: terza corsia autostrada A14: lavori avviati (2 mld di inve- stimenti per 172 km di strade. Previsti 240 mln di opere di compensazione); direttissima PIÙ SOLIDARIETÀ SOCIALE SSTT Civitanova-Foligno: lavori avviati, Nessuno deve restare solo galleria “la Maddalena” aperta (1 mld di inve- Molte famiglie oggi sono in difficoltà. Il governo stimenti); pedemontana delle Marche: il riduce in 4 anni dell’80% le risorse per il sociale. La progetto attraversa l’entroterra marchigiano regione aumenta gli investimenti per la salute con interventi a stralci. Previsto adeguamento mentale, i disabili, la non autosufficienza, del tratto Sforzacosta-Sarnano, finanziato il l’integrazione degli immigrati, gli aiuti ai più poveri. tratto Matelica-Fabriano.
  2. 2. www.francescocomi.it UN LAVORO CONCRETO PER LE MARCHE DEL FUTURO RIGORE E CONTROLLO NELLA GESTIONE DELLE RISORSE PUBBLICHE. La regione recupera risorse attraverso una gestione oculata e rigorosa delle risorse e riduce tasse e debito. RIDOTTA LA PRESSIONE FISCALE REGIONALE: -47% DEBITO REGIONALE RIDOTTO Addizionali regionali IRAP e TRPEF (Valori in milioni di euro) In controtendenza nazionale: da 1.070 milioni del 169 2004 a 767 milioni di € nel 2010. 90 SPESA SANITARIA SOTTO CONTROLLO 2004 2010 Conti in equilibrio da tre anni (2007, 2008, 2009). Azzerato il disavanzo di 149 milioni di € di inizio MINORI COSTI DELLA legislatura. AMMINISTRAZIONE REGIONALE Soppressi enti inutili, ridotti dei 2/3 componenti dei cda, eliminate consulenze e incarichi del 90%, apparato amministrativo regionale ridotto da 43 a MENO TASSE REGIONALI PER I CITTADINI 12 servizi, consiglio regionale più parsimonioso Il rigore nella gestione delle risorse ha consentito d’Italia (dal libro la casta), blocco delle spese impro- di ridurre la pressione fiscale (IRAP e IRPEF regio- duttive. La spesa della burocrazia a carico di ogni nali) di 76 milioni di € ovvero del 47% (da 169 a 90 cittadino diminuisce (da 105 a 90 €). milioni di €). LOTTA ALL’EVASIONE Ovvero più entrate, recuperati 70.000.000 € nel periodo 2005/2009. GIAMMARIO SPACCA Presidente della Regione Marche POLITICA FISCALE EQUA, SOLIDALE, PROGRESSIVA Due cittadini su tre (68%) non pagano l’addizionale FRANCESCO COMI Vice-Presidente dell’Assemblea regionale irpef; le imprese che assumono sono Legislativa delle Marche esonerate dall’addizionale irap regionale. TRA LE LEGGI DI CUI SONO STATO RELATORE O PROPONENTE MI PIACE RICORDARE PIANO ENERGETICO REGIONALE PIANO TELEMATICO REGIONALE Finanziamenti per fonti rinnovabili Un’opportunità di sviluppo per imprese, (geotermia, biomasse, fotovoltaico, famiglie e piccoli comuni eolico), efficienza e risparmio energetico, sostegno alla pianificazione sostenibile Con il Piano, presentato nel 2007, la nostra è dei comuni (finanziando piani energetici la prima regione d’Italia ad attivare lo sviluppo ambientali comunali) della banda larga di nuova generazione su tutti i suoi comuni. Esso consente, grazie alla Nel 2005 sono stato relatore del PEAR. Le realizzazione della nuova rete di fibra ottica, Marche hanno scelto una politica energetica con un investimento di 75 milioni di euro, di “sostenibile“ per superare il deficit energetico cui 65 del bilancio regionale, di coprire tutto il storico e aiutare lo sviluppo. Nel 2005 il deficit territorio con collegamenti fino a 7 Mbits entro era dell’80%, ora è sceso sotto il 50%. Siamo il 2010 e con collegamenti fino a 20 Mbits la settima regione per l’impiego di fonti rinno- entro il 2012. vabili. C’è molto ancora da fare e da migliorare.
  3. 3. www.francescocomi.it RICOSTRUZIONE POST SISMA DEL 1997 Un’azione rapida, efficiente, condivisa, trasparente, senza infiltrazioni malavitose, con protagonisti gli enti locali Negli ultimi 5 anni sono stato il relatore delle leggi regionali che hanno disciplinato la ricostruzione. A fronte di uno stanziamento di 2.924 milioni, sono state ricostruiti 9359 edifici privati, 689 edifici pub- blici, 655 beni monumentali, 318 infrastrutture, 189 dissesti idrogeologici, 1384 edifici compresi nei programmi di recupero dei centri storici. LEGGE PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI E LA TUTELA DELLA SALUTE NEI CANTIERI Si lavora per vivere non per morire: la Regione Marche aumenta la sicurezza del lavoro Con questa legge, che ho relazionato in aula nel 2008, le Marche sono tra le prime regioni ad aver varato una legge per la prevenzione degli infortuni che disciplina la materia della sicurezza dei cantieri precisando le attivi- tà, i compiti, le responsabilità connesse alla progettazio- ne e realizzazione della sicurezza con riguardo alla stima dei costi e al pagamento degli oneri. NUOVA LEGGE PIANO DI AREA VASTA PER LA GESTIONE INTEGRATA RIFIUTI Per servizi sanitari più efficienti Il COSMARI come modello Marchigiano in provincia di Macerata Con questa legge si sostengono le politiche L’area vasta di Macerata, Civitanova e Came- finalizzate alla prevenzione della produzione rino è protagonista del progetto di interesse dei rifiuti, al potenziamento della raccolta regionale “Modello sperimentale di organizza- differenziata anche con il “porta a porta”, al zione delle reti clinica, sociosanitaria, riutilizzo, riciclo e recupero dei rifiuti, alla mini- emergenza-urgenza, prevenzione e servizi di mizzazione delle discariche e dei luoghi di supporto”. Il progetto consente alle tre Zone smaltimento dei rifiuti indifferenziati. Territoriali di reinvestire nei propri territori le risorse che saranno liberate dalla riorganizza- zione dei servizi, migliorando la sanità sia in termini quantitativi che qualitativi. LEGGE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Per abbattere il muro di silenzio che protegge gli abusi La violenza contro le donne è un dramma sociale dalla valenza ampia e riguarda qualsiasi tipo di abuso. La legge consente alla Regione di svolgere la sua funzione di preven- zione, inclusione e integrazione di tutte le vittime della violenza anche attraverso l’istituzione di centri antiviolenza (con consulenze e servizi gratuiti) e case famiglia, protocolli di intesa tra vari attori istituzionali.
  4. 4. www.francescocomi.it Sono stato relatore e/o proponente di 48 atti dei circa 300 di questa legislatura. In particolare di 22 atti amministrativi e di 26 proposte di legge. Tra i principali atti amministrativi: Tra le principali proposte di legge: • Bilanci di previsione 2009 e 2010 dell’Assemblea Legislativa • Diritti e integrazione degli stranieri immigrati; delle Marche; • Interventi contro la violenza sulle donne; • Programma ripartizione fondi ricostruzione post-sisma; • Interventi per la valorizzazione della funzione sociale dagli oratori; • Piano di tutela delle acque (PTA); • Interventi di sostegno e promozione del commercio equo e solidale; • Fondi per ricostruzione Teatro Vaccaj di Tolentino; • Fondo a sostegno dei figli di vittime di incidenti mortali sul lavoro; • Piano telematico regionale, • Norme per la prevenzione degli infortuni e la tutela della salute nei • Piano regionale edilizia residenziale 2006-2008; cantieri; • Strategia regionale ambientale di sviluppo sostenibile • Legge per la stabilizzazione del personale precario impegnato per STRASS 2005/2010 10 anni nella ricostruzione; • Riserva naturale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito. • Gestione integrata dei rifiuti e bonifica dei siti inquinanti; • Norme per l'istituzione e la gestione delle aree naturali protette; • Interventi a sostegno della libera informazione e delle piccole emittenti; PRESENZE • Orari di apertura e turni di servizio delle farmacie della Regione; In Consiglio presente: 154 su 162 (4 assenze per malattia, 4 • Registro degli amministratori di condominio e di immobili; per motivi istituzionali) pari al 96%; • Tutela dei Luoghi Storici della Battaglia di Tolentino e di Castelfidardo; IV Commissione: 147 sedute su 157 (4 assenze per malattia, • Interventi a favore dei soggetti sottoposti a provvedimenti giudiziari 5 per motivi istituzionali) pari al 95%; e degli ex detenuti; In V Commissione: 105 su 112 (4 assenze per malattia, 3 per • Sistema regionale delle politiche abitative del 2005 e successive motivi istituzionali) pari al 94%; modifiche; In VI Commissione: 7 su 7 pari al 100% • Disciplina della procedura di valutazione di impatto ambientale. NUMEROSE LE MOZIONI, INTERROGAZIONI, INTERPELLANZE, RISOLUZIONI PRESENTATE PRIMA DI TUTTO IL LAVORO Ho prestato attenzione a molte delle situazioni di crisi presenti nella mia provincia, come la vertenza della Poltrona Frau e delle Pelletterie 1907 di Tolentino, la Teuco Spa di Montelupone, la Guzzini Illuminazione di Recanati, la Elettromedia di Potenza Picena, la Merloni di Fabriano. Gli interventi messi in campo sono stati centrati sulla difesa del lavoro (contratti di solidarietà, ammortizzatori sociali in deroga), sul sostegno alle imprese (fondo regionale di garanzia). CHI SONO Sono nato a Camerino 37 anni fa. Ho una Laurea in Giurisprudenza con 110/110, un master in Diritto Amministrativo e l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato. Sono dipendente della provincia di Macerata in aspettativa. Nel mese di agosto ho sposato Sonia, commercialista. IL MIO IMPEGNO POLITICO E ISTITUZIONALE In questi ultimi 11 anni ho avuto il privilegio e l’onore di fare molte esperienze: Segretario provinciale della Sinistra Giovanile, Segretario DS, Consigliere e Capogruppo comunale, Vicesindaco di Tolentino, Presidente del comitato dei Sindaci dell’ambito sociale XVI. Sono stato eletto in Consiglio regionale Con il premio nobel nel 2005 con oltre 6.800 preferenze. Dal 20 Gennaio 2009 sono Vice Presi- Rigoberta Menchù Tum dente dell’Assemblea Legislativa delle Marche. FRANCESCO COMI Vice Presidente Assemblea Legislativa delle Marche Piazza Cavour, 23 60121 ANCONA - T 071.2298412 - F 071.2298347 francesco.comi@consiglio.marche.it - comi_francesco@libero.it Buone Feste SEGRETERIA Lorella Pierdominici T 071.2298577 - lorella.pierdominici@consiglio.marche.it Leonardo Catena T 071.2298210 - leonardo.catena@consiglio.marche.it

×