Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

Unione comuni comuni nuvole

Ad

Connessi tra le nuvole
Progetto Unione di Comuni Bassa Sabina

Ad

La situazione attuale:
—  Tagli finanziaria, riduzione delle entrate
—  Unione comuni <5000 abitanti
—  Evasione fiscal...

Ad

Cosa bisogna fare?

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Check these out next

1 of 16 Ad
1 of 16 Ad
Advertisement

More Related Content

Advertisement

Unione comuni comuni nuvole

  1. 1. Connessi tra le nuvole Progetto Unione di Comuni Bassa Sabina
  2. 2. La situazione attuale: —  Tagli finanziaria, riduzione delle entrate —  Unione comuni <5000 abitanti —  Evasione fiscale In pericolo i servizi erogati dai Comuni
  3. 3. Cosa bisogna fare?
  4. 4. La riforma con l’innovazione della PAL La proposta del Il Sole24ore del 02/10/2011
  5. 5. Risparmi da aumento di produttività Processi Interni à Effetti sui processi Esterni à Ottimizzazione dei costi Risparmi indotti —  E-procurement -  Minore burocrazia —  Digitalizzazione dei -  Minori ritardi nei pagamenti pagamenti -  Maggiore efficienza —  Dematerializzazione -  Trasparenza —  Posta Elettronica Certificata -  Razionalizzazione delle spese —  Pagamenti multicanale
  6. 6. Maggiori entrate à Accertamento posizioni tributarie
  7. 7. Possibili resistenze al cambiamento —  Abitudini del personale alle procedure esistenti (prassi consolidate) —  Controllo nei rapporti con i fornitori —  Rapporti instaurati e connivenze —  Necessità di aggiornamento e formazione continua
  8. 8. Il progetto dell’Unione Comuni della Bassa Sabina “CONNESSI TRA LE NUVOLE” La realizzazione di un Centro Servizi Associato per la gestione della fiscalità locale basata sull’integrazione delle banche dati, come processo di innovazione tecnologica per migliorare l’offerta di servizi al cittadino
  9. 9. Obiettivi del progetto: —  Maggiore equità attraverso l’accertamento delle posizioni dei tributi e delle tariffe —  Maggiori risparmi sull’organizzazione: minori costi di acquisti e di gestione dei beni e dei servizi (e- procurement) —  Maggiore efficienza della macchina burocratica —  Semplificazione del rapporto con il cittadino su tutti i servizi a domanda individuale
  10. 10. Il progetto come funziona: —  Integrazione base dati interna ed esterna ai Comuni —  Integrazione tra reti fisiche e virtuali per moltiplicare i punti di accesso —  Cessione di competenze e responsabilità da parte dei comuni all’unione —  Politiche di accertamento per i tributi e tariffe dei servizi locali —  Rendicontazioni —  Servizi applicativi multicanale: —  pagamenti on line e multipiattaforma —  procedimenti on line —  sportelli al cittadino
  11. 11. In dettaglio – i servizi gestiti: Gestione dei Servizi a Domanda Monitoraggio de Gestione della Rete di Sportelli Individuale —  Sportello Unico per l’Edilizia —  Gestione Rette Scolastiche —  Sportello Unico Attività —  Gestione dei Trasporti Produttive —  Gestione Asili Nido —  Reti Amiche Gestione dei Servizi associati Gestione del Territori —  Comunicazione e —  Sistema Informativo Territoriale Corrispondenza —  Flusso degli incassi e dei Connettività e centralizzazione pagamenti delle risorse —  Connettività a banda larga Gestione del Personale —  Server Farm —  Gestione centralizzata delle Paghe
  12. 12. Multicanalità condivisa
  13. 13. L’architettura dei servizi
  14. 14. I soggetti attuatori: Collaborazione tra: — Unione Comuni della Bassa Sabina — CNR – Istituto di cristallografia — Aziende informatiche: Nexus e Soci
  15. 15. Conclusioni CONDIVISIONE di dati, gli strumenti, le risorse OTTIMIZZAZIONE EFFICIENZA TRASPARENZA QUALITA’

×