Osmosit case study_asl2

927 views

Published on

Presentazione del caso di studio di Business Intelligence USL2 di Perugia durante il meeting Open Opportunity 2010

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
927
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Osmosit case study_asl2

  1. 1. <ul><li>CASE STUDY </li></ul><ul><li>Lo stato di salute della spesa telefonica sanitaria partendo da un’analisi dei sintomi per produrre un’ipotesi di diagnosi </li></ul>
  2. 3. <ul><li>Cosa è già presente e quello che si vuole </li></ul><ul><ul><li>Il Cliente ha già visione del dettaglio del traffico. </li></ul></ul><ul><ul><li>Il Cliente ha già un Sistema Informativo di supporto al controllo </li></ul></ul><ul><ul><li>Semplificare gli strumenti di Monitoraggio e Controllo </li></ul></ul><ul><ul><li>Rendere flessibile l’approccio all’analisi </li></ul></ul><ul><ul><li>Aumentare le tipologie di Reportistica </li></ul></ul><ul><li>Dotarsi di un cruscotto personalizzabile </li></ul>
  3. 4. Cosa ci Siamo chiesti <ul><li>domande sul CLIENTE </li></ul><ul><li>domande sugli UTENTI </li></ul><ul><li>domande sui DATI </li></ul>Non pensiamo subito a quali report bisogno produrre Non cerchiamo di soddisfare tutte le esigenze in un colpo solo Definiamo un piano basato sull’analisi costi e banefici Alcuni buoni consigli
  4. 5. Cliente <ul><li>Chi e’ il nostro Cliente? </li></ul><ul><ul><li>Qual è il suo business? </li></ul></ul><ul><ul><li>Come è strutturata la sua organizzazione? </li></ul></ul><ul><ul><li>Quali tecnologie utilizza? </li></ul></ul><ul><ul><li>I suoi punti critici? </li></ul></ul>Trovare il primo problema da affrontare secondo un’analisi costi benefici
  5. 6. Utenti <ul><li>Chi sono I nostri Utenti? </li></ul><ul><ul><li>In quali processi sono coinvolti? </li></ul></ul><ul><ul><li>Con quali regole? </li></ul></ul><ul><ul><li>Quali le loro esigenze di analisi? </li></ul></ul><ul><ul><li>Quali problemi hanno? </li></ul></ul>Identificare il primo cliente del cliente
  6. 7. Dati <ul><li>Quali Dati? </li></ul><ul><ul><li>Da quali fonti? </li></ul></ul><ul><ul><li>Prodotti da chi? </li></ul></ul><ul><ul><li>Chi ne ha bisogno? </li></ul></ul><ul><ul><li>Qual è il livello di qualità ? </li></ul></ul>Mai iniziare dalla zona con la qualità peggiore dei dati
  7. 8. Caso Studio L'azienda USL 2 assiste l'area più popolosa della Regione: il suo territorio comprende 24 Comuni per una superficie totale di 2.494,97 Kmq e una densità di abitanti per Kmq pari a 143,09 con un range che va dai 735,55 abitanti per Kmq del Comune di Bastia ai 13, 82 di San Venanzo.   La popolazione al 31/12/2006 risulta pari a 357.008 residenti.   Distretto n.1-PERUGINO: CORCIANO, PERUGIA, TORGIANO   Distretto n.2- ASSISANO: ASSISI, BASTIA, BETTONA, CANNARA, VALFABBRICA.   Distretto n.3 MEDIA VALLE DEL TEVERE: COLLAZZONE, DERUTA, FRATTA TODINA, MARSCIANO, MASSA MARTANA, MONTE CASTELLO DI VIBIO, SAN VENANZO, TODI.   Distretto n.4 TRASIMENO: CASTIGLION DEL LAGO, CITTA' DELLA PIEVE, MAGIONE, PACIANO, PANICALE, PASSIGNANO, PIEGARO, TUORO.
  8. 9. Caso Studio – Iniziamo da <ul><li>l’obiettivo di analizzare i dati relativi al traffico telefonico di alcune sedi della ASL al fine di identificare eventuali anomalie soprattutto a livello di costi. In particolare l’Azienda Sanitaria voleva dotarsi di uno strumento che facilitasse i percorsi di analisi (aree,sedi ,uffici, utenza, etc..) </li></ul>
  9. 10. Caso Studio - Punti Fermi <ul><li>Obiettivi Trasversali: </li></ul><ul><li>Soddisfare le esigenze analitiche degli utenti </li></ul><ul><li>Regolare la visibilità sui dati e documenti in relazione al ruolo degli utenti e delle responsabilità aziendali </li></ul><ul><li>Impostare un modello rappresentativo </li></ul><ul><li>Scegliere gli strumenti giusti per ogni categoria di utenti e di analisi necessarie </li></ul><ul><li>Costruire un ‘ambiente e modello di analisi personalizzato con diversi gradi di flessibilità </li></ul><ul><li>Impostare un piano di sviluppo in evoluzione con il cambiamento delle esigenze utente </li></ul>
  10. 11. Caso Studio- Le Domande? ALCUNE DOMANDE IN CERCA DI RISPOSTA Qual’è il Distretto/Area territoriale con maggior traffico/spesa ? Qual’è la Località territoriale con maggior traffico/spesa ? Qual’è la Sede/Indirizzo territoriale con maggior traffico/spesa ? Qual’è la Tipologia di chiamate effettuate e la loro incidenza? La distibuzione della spesa tra Canone e Traffico? La distibuzione della spesa tra Dati e Fonia? …
  11. 12. Caso Studio – Il Progetto <ul><li>Analisi dei Dati </li></ul><ul><ul><li>Identificare gli indicatori principali per rispondere alle nostre domande </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Granularità, profondità storica </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Che dati trattare? </li></ul></ul><ul><ul><li>Dove sono questi dati? </li></ul></ul><ul><li>Come abbiamo agito </li></ul><ul><ul><ul><li>Il primo passo fatto è stato quello di analizzare il database Access, concentrando l’attenzione sulle tabelle di maggiore interesse e vedere che tipi di dati contengono. </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>I dati sono riferiti agli anni 2007, 2008 e 2009. </li></ul></ul></ul>
  12. 13. Caso Studio – DB di Partenza <ul><li>Il Data Base di partenza (la nostra fonte dati) </li></ul>
  13. 14. <ul><li>Le tabelle interessanti ai nostri scopi </li></ul>Caso Studio – DB di Partenza <ul><ul><li>Anag_aree : Identifica le 4 diverse aree (Perugino, Assisano, Media Valle del Tevere, Trasimeno) della ASL N°2 della regione Umbria. </li></ul></ul><ul><ul><li>Anag_sedi: Presenta le sedi di tutte le aree (che si identificano attraverso la località e l’indirizzo) e il tipo di servizio offerto da ciascuna. </li></ul></ul><ul><ul><li>Addebiti : Presenta delle informazioni relative agli addebiti; per le chiamate, in particolare, contiene il numero da cui viene effettuata la chiamata, l’anno, il bimestre, il mese e il relativo importo. </li></ul></ul><ul><ul><li>Anag_tipo_addebito : Presenta tutte le spese effettuate e per ognuna di essa viene definita la tipologia alla quale appartengono (ovvero se sono riferite alle spese di traffico telefonico o di canone). </li></ul></ul><ul><ul><li>Num_brevi_interni: Riporta principalmente i dati relativi alle utenze, ai numeri interni e il nome della persona che si occupa di quell’interno. </li></ul></ul><ul><ul><li>Dettaglio omni_vista: Contiene tutti i numeri a cui è stata effettuata la chiamata, la durata, la data e l’ora. </li></ul></ul>
  14. 15. Caso Studio – Il Progetto <ul><li>Implementazione </li></ul><ul><ul><li>Come elaborare i dati originali? </li></ul></ul><ul><ul><ul><li> ETL, loading critreria (time, policy) </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Come dobbiamo organizzare i dati al fine di soddisfare le esigenze di analisi? </li></ul></ul><ul><ul><ul><li> Data Model </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Quali sono le viste significative? </li></ul></ul><ul><ul><ul><li> Analytical document types and templates </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Come lavorano gli utenti con i documenti di analisi prodotti? </li></ul></ul><ul><ul><ul><li> Ognuno può applicare il proprio percorso di analisi </li></ul></ul></ul>
  15. 16. Caso Studio – ETL Talend Open Studio è una piattaforma open source per l’integrazione di dati e quindi utilizzabile per il data warehouse. Grazie ad essa è possibile raccogliere e centralizzare le informazioni in un unico punto offrendo la possibilità di prendere decisioni basate sui fatti concreti e misurabili e non più su intuizioni e supposizioni. La rappresentazione multidimensionale è basata su schemi a stella formati dalla tabella delle dimensioni (tempo,aree) e dalla tabella dei fatti (le relazioni) .
  16. 17. Caso Studio – Il Datawarehouse
  17. 18. Caso Studio – SpagoBI le Risposte ALCUNE DOMANDE IN CERCA DI RISPOSTA Qual’è il Distretto/Area territoriale con maggior traffico/spesa ? Qual’è la Località territoriale con maggior traffico/spesa ? Qual’è la Sede/Indirizzo territoriale con maggior traffico/spesa ? Qual’è la Tipologia di chiamate effettuate e la loro incidenza? La distibuzione della spesa tra Canone e Traffico? La distibuzione della spesa tra Dati e Fonia? … Report OLAP Data Mining Dashboard QbE – Query by Example
  18. 19. Analisi – TopDown
  19. 20. Analisi – Introduzione <ul><li>Le prime grandezze analizzate sono state le seguenti </li></ul><ul><li>Canone </li></ul><ul><li>Traffico </li></ul><ul><li>Fonia </li></ul><ul><li>Dati </li></ul><ul><li>Lo scopo dell’analisi è stato di capire l’incidenza delle voci nella spesa complessiva, con particolare attenzione alla Fonia, questo per valutare strategie di ottimizzazione del servizio, anche con possibile revisione di alcune configurazioni (es. contratti) </li></ul>
  20. 21. Analisi – Area Alcune Considerazioni Il dato del Perugino era atteso, visto che in questo distretto sono presenti il maggior numero di SEDI, Invece desta attenzione il confronto tra il Trasimeno ed l’Assisano che a parità di SEDI, evidenziano una differenza
  21. 22. Analisi – Località Alcune Considerazioni La distribuizione tra i comuni dei due territorio risulta omogenea
  22. 23. Analisi – Indirizzo Trasimeno Assisano Bastia Assisi Passignano Castiglione del Lago Conclusioni La differenza tra i due distretti con stesse SEDI, è in prevalenza data dall’uso diverso della tipologia di servizio.
  23. 24. Q&A

×