HERNÁN CORTÉS
LA MIA STORIA
Salve ragazzi sono Hernán Cortés, un condottiero
spagnolo, soprannominato «El Conquistador».
Sono passato al...
CONQUISTA DEL MESSICO
La mia carriera inizia nel 1504 quando il governatore
Diego Velasquez Cuellar mi sceglie al suo serv...
SBARCO A COZUMEL
Nel 1519 sbarco a Cozumel e
familiarizzo con la tribù dei
Totonach grazie all’incontro con il
naufrago sp...
CORTÉS A VERACRUZ
Il governatore Velasques non è però soddisfatto di
me, a dire la verità si è irritato perché io spesso
a...
CONQUISTA DEGLI AZTECHI
Continuo la mia spedizione e riesco ad occupare
i possedimenti dell’Imperatore Montezuma
anche per...
RITORNO IN SPAGNA
Nel 1528 sono costretto a ritornare in Spagna,
sono diventato un uomo ricco e i nobili
spagnoli non mi s...
LA MORTE
Mi ritiro nella mia proprietà in Andalusia, dove trascorro gli ultimi
giorni della mia vita fino al 2 dicembre 15...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Hernán Cortés di Luigi

829 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
829
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
522
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Hernán Cortés di Luigi

  1. 1. HERNÁN CORTÉS
  2. 2. LA MIA STORIA Salve ragazzi sono Hernán Cortés, un condottiero spagnolo, soprannominato «El Conquistador». Sono passato alla storia per aver conquistato e sottomesso al Regno di Spagna le popolazioni indigene.
  3. 3. CONQUISTA DEL MESSICO La mia carriera inizia nel 1504 quando il governatore Diego Velasquez Cuellar mi sceglie al suo servizio intuendo il mio talento militare, mi affida la 3ª spedizione per la conquista del Messico. Parto con 11 navi e 508 soldati.
  4. 4. SBARCO A COZUMEL Nel 1519 sbarco a Cozumel e familiarizzo con la tribù dei Totonach grazie all’incontro con il naufrago spagnolo Jeronimo de Aguilar che parla la lingua dei Maya.
  5. 5. CORTÉS A VERACRUZ Il governatore Velasques non è però soddisfatto di me, a dire la verità si è irritato perché io spesso agisco per mio conto. Allora, fedele alla sola autorità del Re di Spagna, incendio le navi, fondando simbolicamente la città di Veracruz, base militare e organizzativa.
  6. 6. CONQUISTA DEGLI AZTECHI Continuo la mia spedizione e riesco ad occupare i possedimenti dell’Imperatore Montezuma anche perché sono accolto da costui e dal suo popolo come un inviato divino. Nel 1521, dopo 2 mesi di assedio, conquisto la capitale Tenochtitlan facendo assumere agli spagnoli il pieno dominio Sarò io il governatore della capitale, nominandola capitale della Nuova spagna.
  7. 7. RITORNO IN SPAGNA Nel 1528 sono costretto a ritornare in Spagna, sono diventato un uomo ricco e i nobili spagnoli non mi sopportano e così mi viene tolta la carica di governatore. Dopo qualche anno riparto per l’America e dopo ancora il Re mi invia alla volta dell’Algeria. Purtroppo qui subisco una grave sconfitta. È la fine!
  8. 8. LA MORTE Mi ritiro nella mia proprietà in Andalusia, dove trascorro gli ultimi giorni della mia vita fino al 2 dicembre 1547. Lascio detto che la mia salma venga sepolta a Città del Messico.

×