Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Attribuzione di peso in base ai colori

342 views

Published on

Oggetti di uguale forma, dimensione e peso, se di colore diverso, possono indurre una persona che li utilizza ad attribuire loro un peso differente.
Una misurazione alternativa per un argomento classico.

A cura di Giulia Caliandro, Giulia Greco ed Elsa Palmieri

Published in: Science
  • Login to see the comments

Attribuzione di peso in base ai colori

  1. 1. Attribuzione di peso in base ai colori Una misurazione alternativa per un argomento classico Giulia Caliandro Giulia Greco Elsa Palmieri Università degli studi Milano Bicocca - Corso di Psicofisica e Percezione - A.A. 2014/2015
  2. 2. Oggetti di uguale forma, dimensione e peso, se di colore diverso, possono indurre una persona che li utilizza ad attribuire loro un peso differente. Secondo Bertagna e Bottoli (Perception Design), a causa di un effetto psico-percettivo, gli oggetti di colore chiaro vengono percepiti come più leggeri e viceversa gli oggetti di colore scuro sono percepiti come più pesanti. INTRODUZIONE
  3. 3. INTRODUZIONEINTRODUZIONE
  4. 4. INTRODUZIONEIPOTESI Con l’esperimento si intende verificare se le valigie di colore più chiaro sono percepite (visivamente) come più leggere e le valigie di colore più scuro sono percepite come più pesanti.
  5. 5. CAMPIONE 42 soggetti tricròmati di età compresa tra i 12 ed i 58 anni, di cui 21 femmine e 21 maschi.
  6. 6. INTRODUZIONEMETODI Le immagini degli stimoli (6 valigie di tinta gradualmente variabile: bianco, azzurro, verde, magenta, rosso e nero) sono state presentate a coppie, in ordine sparso, in modo tale che fossero presentati tutti gli abbinamenti possibili. Ai soggetti veniva dunque chiesto di indicare quale tra le due valige di ogni coppia era, secondo loro, la più pesante.
  7. 7. PROCEDURA 1. ApplicazionedelmetododiThurstone:ognistimolovieneconfrontato con ogni altro stimolo in oggetto per un numero sufficiente di volte tale da produrre una stima stabile delle probabilità con cui lo stimolo Sx è percepito come più grande (nel nostro caso più pesante) dello stimolo Sy I confronti possibili, nel nostro caso, sono 15.
  8. 8. PROCEDURA 2. Calcolo della media per ciascuna colonna della matrice dei valori di scala
  9. 9. RISULTATI
  10. 10. RISULTATI La scala individuata nel presente esperimento non corrisponde esattamente a quella individuata da Bertagna e Bottoli. Nel nostro esperimento, infatti, lo stimolo è di tipo visivo (le valige sono “virtuali”, si chiede di immaginare quale sia la valigia più pesante), nell’esperimento di Bertagna e Bottoli lo stimolo è tattile (sollevamento di valige reali).
  11. 11. RISULTATI Possibili spiegazioni dell’attribuzione del peso delle valige: • Affaticamento visivo (l’area cromatica ideale è quella dei verdi e dei blu) • Ipotesi d’induzione iconico-simbolica dei colori (blu vs rosso) • Il colore nero viene spesso associato a materiali resistenti, che, nella convinzione comune, sono anche i materiali più pesanti • Ilbianco attiva maggiormente ilsistemavisivo: di due oggetti di uguali dimensioni, quello bianco sembrerà essere il più grande, quindi, si potrebbe pensare, anche il più pesante
  12. 12. APPROFONDIMENTI Indagare gli effetti sinestetici di tatto e visione, domandando ai soggetti di sollevare contemporaneamente due oggetti uguali, ma diversi per colore, uno con la mano destra ed uno con la mano sinistra, e di determinare quale sia il più pesante tra i due
  13. 13. Grazie per l’attenzione!

×