Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

La comunicazione globale

1,391 views

Published on

Published in: Education
  • Be the first to comment

La comunicazione globale

  1. 1. 11 LE CONSEGUENZELE CONSEGUENZE DELLA COMUNICAZIONEDELLA COMUNICAZIONE GLOBALEGLOBALE IE2IE2 Anno Scolastico 2014/2015Anno Scolastico 2014/2015
  2. 2. Coordinatrice Area di progetto: prof.ssa MatroneCoordinatrice Area di progetto: prof.ssa Matrone TematicheTematiche  La comunicazione: prof.ssa MatroneLa comunicazione: prof.ssa Matrone  L’affermazione dei diritti umani attraverso il web: prof.L’affermazione dei diritti umani attraverso il web: prof. ArconeArcone  L’alimentazione globalizzata: prof.ssa CarulloL’alimentazione globalizzata: prof.ssa Carullo  Bitcoin: la moneta peer to peer: proff. Marotta eBitcoin: la moneta peer to peer: proff. Marotta e ApicellaApicella  Il linguaggio degli sms; prof. Mitrano:Il linguaggio degli sms; prof. Mitrano:  Supporto informatico; proff. Ferrazzano, Cannone eSupporto informatico; proff. Ferrazzano, Cannone e DragonettoDragonetto  L’incomunicabilità: prof. DragonettoL’incomunicabilità: prof. Dragonetto LE CONSEGUENZE DELLALE CONSEGUENZE DELLA COMUNICAZIONE GLOBALECOMUNICAZIONE GLOBALE
  3. 3. 33 LA COMUNICAZIONELA COMUNICAZIONE ITALIANO/STORIAITALIANO/STORIA
  4. 4. 44 LA COMUNICAZIONELA COMUNICAZIONE  La comunicazione è l’attività con la quale entriamo inLa comunicazione è l’attività con la quale entriamo in relazione con gli altri per scambiarci informazioni.relazione con gli altri per scambiarci informazioni.  Nella comunicazione l’Nella comunicazione l’EMITTENTEEMITTENTE è la persona cheè la persona che formula il messaggio e può anche essere definitoformula il messaggio e può anche essere definito CODIFICATORECODIFICATORE..  IlIl DESTINATARIODESTINATARIO è colui a cui viene rivolto ilè colui a cui viene rivolto il messaggio; il suo compito è quello di decodificare ilmessaggio; il suo compito è quello di decodificare il messaggio stesso, per questo viene chiamatomessaggio stesso, per questo viene chiamato DECODIFICATOREDECODIFICATORE..
  5. 5. 55 LA COMUNICAZIONE  IlIl MESSAGGIOMESSAGGIO è il contenuto della comunicazioneè il contenuto della comunicazione  Può essere espresso in linguaggio verbale o inPuò essere espresso in linguaggio verbale o in linguaggio non verbale.linguaggio non verbale.  Il linguaggio è unIl linguaggio è un CODICECODICE  Il sistema privilegiato è il codiceIl sistema privilegiato è il codice LINGUALINGUA
  6. 6. 66 LA COMUNICAZIONELA COMUNICAZIONE PERSUASIVAPERSUASIVA  La comunicazione può avere lo scopo di indurre ilLa comunicazione può avere lo scopo di indurre il destinatario a credere o fare quel che vuoledestinatario a credere o fare quel che vuole l’emittente.l’emittente.  LaLa PERSUASIONEPERSUASIONE è l’arte di convincereè l’arte di convincere l’interlocutore a modificare il suo atteggiamento o ill’interlocutore a modificare il suo atteggiamento o il suo comportamento servendosi esclusivamente dellasuo comportamento servendosi esclusivamente della parola, del linguaggio del corpo o del linguaggioparola, del linguaggio del corpo o del linguaggio dell’immagine.dell’immagine.
  7. 7. 77  LaLa COMUNICAZIONE PERSUASIVACOMUNICAZIONE PERSUASIVA è moltoè molto utilizzata dallautilizzata dalla PUBBLICITÀPUBBLICITÀ, infatti chi elabora i, infatti chi elabora i messaggi pubblicitari cerca di convincere ilmessaggi pubblicitari cerca di convincere il pubblico ad acquistare oggetti di consumo.pubblico ad acquistare oggetti di consumo.  Efficaci mezzi di diffusione sono iEfficaci mezzi di diffusione sono i MASS MEDIAMASS MEDIA:: stampa, radio, ma soprattutto la televisione.stampa, radio, ma soprattutto la televisione. Recentemente è molto utilizzato anche il web.Recentemente è molto utilizzato anche il web.
  8. 8. 88 LA PUBBLICITA’LA PUBBLICITA’  Le prime forme pubblicitarie comparveroLe prime forme pubblicitarie comparvero negli USA intorno al 1870 con la Rivoluzionenegli USA intorno al 1870 con la Rivoluzione industriale, quando una distribuzione diindustriale, quando una distribuzione di massa richiese una comunicazione anch’essamassa richiese una comunicazione anch’essa di massa.di massa.
  9. 9. 99 LA STAMPALA STAMPA  LaLa stampastampa fu lo strumentofu lo strumento che rese possibile lache rese possibile la comunicazione di massa.comunicazione di massa.  I messaggi pubblicitariI messaggi pubblicitari furono diffusi sotto forma difurono diffusi sotto forma di manifesti stradali, dimanifesti stradali, di vignette e testi sui quotidianivignette e testi sui quotidiani e sulle riviste.e sulle riviste.
  10. 10. 1010 LA RADIO, IL CINEMA, LALA RADIO, IL CINEMA, LA TELEVISIONETELEVISIONE  Più tardi, con laPiù tardi, con la diffusione della radio,diffusione della radio, del cinema e delladel cinema e della televisione, sitelevisione, si svilupparono altresvilupparono altre forme comunicative.forme comunicative.
  11. 11. 1111 PUBBLICITA’ PERVERSAPUBBLICITA’ PERVERSA  Ai primi del ‘900 si era già ben capito che eraAi primi del ‘900 si era già ben capito che era possibile manipolare i gusti del pubblico.possibile manipolare i gusti del pubblico.  I prodotti vennero quindi inseriti in contesti cheI prodotti vennero quindi inseriti in contesti che ne indicavano il prestigio o ne dimostravano lene indicavano il prestigio o ne dimostravano le potenzialità.potenzialità.  Invece di stimolare l’acquisto di un prodotto utile,Invece di stimolare l’acquisto di un prodotto utile, la pubblicità indusse il DESIDERIO di oggettila pubblicità indusse il DESIDERIO di oggetti SUPERFLUI.SUPERFLUI.  Questa fu chiamata, nel secondo dopoguerra,Questa fu chiamata, nel secondo dopoguerra, PUBBLICITÀ PERVERSAPUBBLICITÀ PERVERSA
  12. 12. 1212 PUBBLICITÀ INGANNEVOLEPUBBLICITÀ INGANNEVOLE  Subito dopo arrivò anche laSubito dopo arrivò anche la PUBBLICITÀPUBBLICITÀ INGANNEVOLEINGANNEVOLE, che ancora oggi, che ancora oggi reclamizza qualità inesistenti o addiritturareclamizza qualità inesistenti o addirittura dannose dei prodotti commerciali.dannose dei prodotti commerciali.
  13. 13. 1313 CONSUMISMO  Furono proprio queste tappe a trasformare il consumo in consumismo.  Manipolare significa infatti creare falsi bisogni inducendo intere masse che “comprano per vivere” a “vivere per comprare”.
  14. 14. 1414 LA PROPAGANDA POLITICALA PROPAGANDA POLITICA ED I MASS MEDIAED I MASS MEDIA  La comunicazioneLa comunicazione persuasiva è statapersuasiva è stata inizialmenteinizialmente utilizzata dai Regimiutilizzata dai Regimi del ‘900 perdel ‘900 per convincere il popolo aconvincere il popolo a sostenerli.sostenerli.
  15. 15. 1515 FASCISMOFASCISMO  Benito Mussolini fu ilBenito Mussolini fu il primo leader politicoprimo leader politico a comprendere laa comprendere la forza straordinariaforza straordinaria delle pubblicità e ladelle pubblicità e la potenza dei nuovipotenza dei nuovi mezzi dimezzi di comunicazione.comunicazione.
  16. 16. 1616 GLI SLOGANGLI SLOGAN  Noti sono gli slogan fascisti,Noti sono gli slogan fascisti, “Frasi memorabili” da“Frasi memorabili” da lanciare agli italiani comelanciare agli italiani come “Parole d’ordine” da ricordare“Parole d’ordine” da ricordare facilmente:facilmente: ““VINCERE E VINCEREMO!”VINCERE E VINCEREMO!”
  17. 17. 1717 NAZISMONAZISMO  Hitler sfruttò con grandeHitler sfruttò con grande abilità tutti i mezzi diabilità tutti i mezzi di comunicazione di massa ecomunicazione di massa e utilizzò in misura maiutilizzò in misura mai vista le tecniche dellovista le tecniche dello spettacolo.spettacolo.
  18. 18. 1818 LA PROPAGANDA POLITICA E LELA PROPAGANDA POLITICA E LE NUOVE TECNOLOGIENUOVE TECNOLOGIE L’ISIS (Stato Islamico Iraq-Siria)  L’ISIS è un gruppo terrorista islamista attivo in Siria ed Iraq.  Nel giugno 2014 ha unilateralmente proclamato la nascita di un califfato nei territori caduti sotto il proprio controllo.
  19. 19. 1919 L’ISISL’ISIS  L’ISIS usaL’ISIS usa INTERNETINTERNET,, come mezzo dicome mezzo di propaganda:propaganda:  per diffondere gli idealiper diffondere gli ideali islamistiislamisti  Per fare proseliti, anchePer fare proseliti, anche tra gli europeitra gli europei
  20. 20. 2020 I diritti umani su Internet DIRITTO
  21. 21. I diritti umani su Internet  Internet offre opportunità senza precedenti per laInternet offre opportunità senza precedenti per la realizzazione dei diritti umani, e svolge un ruolorealizzazione dei diritti umani, e svolge un ruolo importante nelle nostre vite quotidiane.importante nelle nostre vite quotidiane.  È quindi essenziale che tutti rispettino i diritti umani suÈ quindi essenziale che tutti rispettino i diritti umani su Internet.Internet.  Ecco perché già da diverso tempo, soprattutto nei paesiEcco perché già da diverso tempo, soprattutto nei paesi dell’Unione europea, si sta pensando di redigere unadell’Unione europea, si sta pensando di redigere una carta contenente le regole da rispettare in rete.carta contenente le regole da rispettare in rete.
  22. 22. RISPETTO DELLA DIGNITA’ UMANARISPETTO DELLA DIGNITA’ UMANA Tutti gli esseri umani nascono liberi eTutti gli esseri umani nascono liberi e uguali in dignità e diritti.uguali in dignità e diritti. ACCESSO A INTERNET PER TUTTIACCESSO A INTERNET PER TUTTI Ogni individuo ha uguale dirittoOgni individuo ha uguale diritto all’accesso ad internet.all’accesso ad internet. PARITA’ DI GENEREPARITA’ DI GENERE Donne e uomini hanno pari diritto diDonne e uomini hanno pari diritto di accesso per imparare, accedere,accesso per imparare, accedere, usare e organizzare Internet.usare e organizzare Internet.
  23. 23. TUTELA DELLA LIBERTA’ E DELLA SICUREZZATUTELA DELLA LIBERTA’ E DELLA SICUREZZA Ogni individuo ha diritto alla protezione della propriaOgni individuo ha diritto alla protezione della propria libertà e sicurezza online.libertà e sicurezza online. RIDUZIONE DELLA POVERTA’ E SVILUPPO UMANORIDUZIONE DELLA POVERTA’ E SVILUPPO UMANO Le tecnologie dell’informazione e della comunicazioneLe tecnologie dell’informazione e della comunicazione svolgono un ruolo fondamentale nel contribuire asvolgono un ruolo fondamentale nel contribuire a realizzare gli obiettivi delle Nazioni Unite.realizzare gli obiettivi delle Nazioni Unite. DIRITTO ALLO STUDIODIRITTO ALLO STUDIO Ogni individuo ha il diritto di essere educato su Internet eOgni individuo ha il diritto di essere educato su Internet e di usare Internet per l’istruzione.di usare Internet per l’istruzione.
  24. 24. ++ FORMAZIONE SU INTERNET E DIRITTIFORMAZIONE SU INTERNET E DIRITTI UMANIUMANI L’ istruzione su Internet dovrebbeL’ istruzione su Internet dovrebbe includere azioni di sensibilizzazione eincludere azioni di sensibilizzazione e rispetto dei diritti umani.rispetto dei diritti umani. DIRITTI DEI MINORI E DELL’INFANZIADIRITTI DEI MINORI E DELL’INFANZIA I minori devono poter beneficiare diI minori devono poter beneficiare di Internet in base alla loro età.Internet in base alla loro età. Il minore deve avere la possibilità diIl minore deve avere la possibilità di utilizzare Internet per esercitare ilutilizzare Internet per esercitare il proprio diritto alla salute,proprio diritto alla salute, all’istruzione, alla privacy.all’istruzione, alla privacy.
  25. 25. LIBERTA’ DI OPINIONE E DI ESPRESSIONELIBERTA’ DI OPINIONE E DI ESPRESSIONE Ogni individuo ha diritto alla libertà diOgni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione su Internet,cheopinione e di espressione su Internet,che include la libertà di cercare, ricevere einclude la libertà di cercare, ricevere e diffondere informazioni ed idee di ognidiffondere informazioni ed idee di ogni generegenere DOVERI E RESPONSABILITA’ SU INTERNETDOVERI E RESPONSABILITA’ SU INTERNET Il rispetto per i diritti degli altri.Il rispetto per i diritti degli altri.
  26. 26. 2626 L’alimentazioneL’alimentazione globalizzataglobalizzata SCIENZESCIENZE
  27. 27. 2727 Globalizzazione delleGlobalizzazione delle cattive abitudinicattive abitudini alimentarialimentari CIBO SPAZZATURACIBO SPAZZATURA
  28. 28. 2828  Il cibo spazzatura è unaIl cibo spazzatura è una tipologia di cibo consideratotipologia di cibo considerato malsano a causa del suomalsano a causa del suo bassissimo valore nutrizionale ebassissimo valore nutrizionale e la ricchezza di grassi e/ola ricchezza di grassi e/o zuccheri.zuccheri.  Riconducibili a questa tipologiaRiconducibili a questa tipologia di alimenti troviamo,di alimenti troviamo, hamburger, hot dog, patatinehamburger, hot dog, patatine fritte, coca cola.fritte, coca cola. IL CIBO SPAZZATURAIL CIBO SPAZZATURA
  29. 29. 2929 I fast food, come McDonalds eI fast food, come McDonalds e BurgerKing, rappresentano unBurgerKing, rappresentano un modello alimentare di cibo ricco dimodello alimentare di cibo ricco di caloriecalorie Che è servito in porzioni allettanti, diChe è servito in porzioni allettanti, di carne semplice o trasformatacarne semplice o trasformata In esse sono presenti carboidrati,In esse sono presenti carboidrati, alto contenuto di sodio e dialto contenuto di sodio e di colesterolocolesterolo Ciò ha fatto crescere tra gli espertiCiò ha fatto crescere tra gli esperti della salute pubblica ladella salute pubblica la preoccupazione per il diffondersi dipreoccupazione per il diffondersi di malattie quali: il diabete,malattie quali: il diabete, l'ipertensione, la sindromel'ipertensione, la sindrome metabolica e le malattiemetabolica e le malattie coronariche, anche in soggetticoronariche, anche in soggetti molto giovani.molto giovani.
  30. 30. 3030 Il fast food rende ogni pastoIl fast food rende ogni pasto riconoscibile, sia nel gustoriconoscibile, sia nel gusto che nel colore, in ogni parteche nel colore, in ogni parte del mondodel mondo Va contro i principi della sanaVa contro i principi della sana alimentazione, secondo laalimentazione, secondo la quale la dieta deve esserequale la dieta deve essere bilanciata nei suoi nutrienti,bilanciata nei suoi nutrienti, come riportato nellacome riportato nella piramide degli alimenti dellapiramide degli alimenti della dieta mediterraneadieta mediterranea
  31. 31. 3131 La globalizzazione staLa globalizzazione sta amplificando e diffondendoamplificando e diffondendo la realtà dei fast-foodla realtà dei fast-food pubblicizzandola attraversopubblicizzandola attraverso la televisione.la televisione. Soprattutto le retiSoprattutto le reti commerciali diventano uncommerciali diventano un forte veicolo di induzioneforte veicolo di induzione al consumo di ciboal consumo di cibo spazzatura.spazzatura.
  32. 32. 3232 Mc Donald's è ormaiMc Donald's è ormai presente in moltissimepresente in moltissime stazioni ferroviarie, instazioni ferroviarie, in alcune aree di sostaalcune aree di sosta dell'autostrada e neglidell'autostrada e negli areoporti di tutto ilareoporti di tutto il mondo.mondo.
  33. 33. 3333 A conclusione, in un McHamburger la carne bovinaA conclusione, in un McHamburger la carne bovina macinata è composta da: lingua, cuore, grasso,macinata è composta da: lingua, cuore, grasso, cartilagini, tendini e intestino compresi.cartilagini, tendini e intestino compresi. Un’ alimentazione così sbilanciata sta globalizzandoUn’ alimentazione così sbilanciata sta globalizzando l’obesità già nei bambini.l’obesità già nei bambini.
  34. 34. 3434 IL BITCOINIL BITCOIN FISICAFISICA
  35. 35. 3535 I bitcoins sono l’equivalente del contante inI bitcoins sono l’equivalente del contante in internet.internet. È possibile spedire bitcoins attraverso la reteÈ possibile spedire bitcoins attraverso la rete direttamente a qualcuno, senza alcundirettamente a qualcuno, senza alcun intermediario.intermediario. Come il contante, i bitcoins sono irreversibili.Come il contante, i bitcoins sono irreversibili. Ci sono transazioni in tutto il mondo.Ci sono transazioni in tutto il mondo.
  36. 36. 3636 Ci sono tanti motivi per cui i clienti amano i bitcoins:Ci sono tanti motivi per cui i clienti amano i bitcoins:  Pagare con i bitcoins è più semplice rispetto all’utilizzo dellaPagare con i bitcoins è più semplice rispetto all’utilizzo della carta di credito al check-out.carta di credito al check-out.  Differenza della carta di credito coi bitcoins: non è necessarioDifferenza della carta di credito coi bitcoins: non è necessario compilare il numero della carta di credito, la data dicompilare il numero della carta di credito, la data di scadenza, il nome del titolare o un CCV.scadenza, il nome del titolare o un CCV.  Prezzi più convenientiPrezzi più convenienti
  37. 37. 3737  Maggiore PrivacyMaggiore Privacy  Coi bitcoins si forniscono solamente leCoi bitcoins si forniscono solamente le informazioni necessarie al commerciante.informazioni necessarie al commerciante. Ad esempio se il prodotto non vi è stato ancoraAd esempio se il prodotto non vi è stato ancora spedito, non è necessario dare il proprio indirizzospedito, non è necessario dare il proprio indirizzo al commerciante.al commerciante.  Sicurezza incrementata.Sicurezza incrementata.  Utilizzando i bitcoins aumenta il loro valore.Utilizzando i bitcoins aumenta il loro valore.  I commercianti in genere pagano dal 2% al 3%I commercianti in genere pagano dal 2% al 3% per le spese di transazione con la carta di credito.per le spese di transazione con la carta di credito. I commercianti che accettano bitcoins sono inI commercianti che accettano bitcoins sono in grado di evitare i costi della carta di credito egrado di evitare i costi della carta di credito e possono passare questi risparmi ai consumatori.possono passare questi risparmi ai consumatori.
  38. 38. 3838 Ci sono molti motivi per cuiCi sono molti motivi per cui i commercianti amano ii commercianti amano i Bitcoins:Bitcoins: Nessuna inversioneNessuna inversione I commercianti stimabiliI commercianti stimabili forniscono tutt’oraforniscono tutt’ora restituzioni, se necessariorestituzioni, se necessario Basse tariffe di transazioneBasse tariffe di transazione  E’ possibile accettareE’ possibile accettare pagamenti a livellopagamenti a livello internazionaleinternazionale Nessun pagamento perNessun pagamento per l’installazione del pos.l’installazione del pos.
  39. 39. 3939 Il Bitcoin è migliore rispettoIl Bitcoin è migliore rispetto alle valute comuni …alle valute comuni … alcuni dei motivi per cui il Bitcoin è meglioalcuni dei motivi per cui il Bitcoin è meglio delle valute comuni:delle valute comuni: Il bitcoin è una valuta internazionaleIl bitcoin è una valuta internazionale I bitcoins possono essere spesi in tutto ilI bitcoins possono essere spesi in tutto il mondomondo  I bitcoins non possono essereI bitcoins non possono essere contraffatticontraffatti Il bitcoin non può essere svalutatoIl bitcoin non può essere svalutato Il Bitcoin è miglioreIl Bitcoin è migliore dell’orodell’oro Il bitcoin ha molti vantaggi rispettoIl bitcoin ha molti vantaggi rispetto all’oro:all’oro: L’oro non è divisibileL’oro non è divisibile L’oro non è disponibile nell’immediatoL’oro non è disponibile nell’immediato Il peso dell’oro non può essereIl peso dell’oro non può essere determinato sul momentodeterminato sul momento L’oro non è trasmissibile attraversoL’oro non è trasmissibile attraverso internetinternet L’oro può essere «illegalizzato» eL’oro può essere «illegalizzato» e confiscatoconfiscato
  40. 40. 4040 È facile otternere Bitcoins per contanti :È facile otternere Bitcoins per contanti : 1.1.Aprire un account gratuito a «bitstamp.net»Aprire un account gratuito a «bitstamp.net» 2.2.Andare alla pagina di deposito, effettuare laAndare alla pagina di deposito, effettuare la richiesta di deposito e stampare le istruzionirichiesta di deposito e stampare le istruzioni 3.3.Effettuare un deposito presso una delle migliaia diEffettuare un deposito presso una delle migliaia di sedi bancarie in tutto il mondosedi bancarie in tutto il mondo 4.4.Acquistare un bitcoinAcquistare un bitcoin
  41. 41. 4141 IL LINGUAGGIO DEGLI SMS INGLESE
  42. 42. GLI SMS ABBREVIATI IN INGLESE SMSSMS  Ru ok?Ru ok?  PlsPls  2 day2 day  2 morrow2 morrow  2 nite2 nite  L8L8  ThxThx  Pc-mPc-m  I l uI l u  CuCu  B 4 nB 4 n  PplPpl  W d y t?W d y t? SignificatoSignificato  are you ok?are you ok?  Please.Please.  today.today.  tomorrow.tomorrow.  tonight.tonight.  late.late.  thanks.thanks.  please-call me.please-call me.  I love you.I love you.  see you.see you.  bye for now.bye for now.  people.people.  what do you think?what do you think?
  43. 43. 4343 L'incomunicabilitàL'incomunicabilità DISEGNODISEGNO
  44. 44. 4444
  45. 45. 4545 Il film Lei (HER) ci porta nella Los Angeles di un futuro non troppo lontano, evidente riflesso dell'oggi. Qui, Theodore , uomo sensibile da poco uscito da una lunga storia con Catherine, lavora come scrittore di lettere altrui: è ormai difficile comunicare e si ricorre a qualcuno che dia corpo alle emozioni per proprio conto.
  46. 46.  Pronipote degli smartphone e dei social network, distrutto dalla relazione appena chiusa, occasionalmente cerca compagnia in una sorta di chat vocale, dove anche l’amore si può fare a distanza.  Finché non viene introdotto sul mercato un nuovo e sofisticato sistema operativo.  Theodore incontra così il suo OS Samantha, una voce femminile intelligente, empatica e con una sua personalità in evoluzione. 4646
  47. 47.  Il loro rapporto assomiglia sempre di più all'amore.  Dietro una storia semplice, eppure profonda e originale, si indaga sulla natura e i rischi dell'intimità e dei rapporti umani nel mondo contemporaneo.  La tecnologia non viene presentata come nemica insidiosa.  È l'uomo a essere sotto una lente che evidenzia le sue fragilità e le sue incapacità.4747
  48. 48. 4848 COSA FARE PER EVITARE GLI EFFETTI NEGATIVI DELLA COMUNICAZIONE GLOBALE? OCCORRE SVILUPPARE IL PENSIERO CRITICO
  49. 49. IL PENSIERO CRITICO Che viviamo nella società dell’informazione è cosa scontata . . . Non è però scontato come difendersi dal pericolo che l’informazione si traduca in “in-formazione”, intesa come strumento non governabile di condizionamento del modo di pensare delle persone e di manipolazione del comportamento umano. Occorre formare cittadini che non “subiscano” le conoscenze, ma che con esse interagiscano: soggetti attivi e consapevoli, non sudditi degli apprendimenti subìti, come spesso accade nel “Villaggio globale” che abitiamo. Per questo la SCUOLA mira a formare “Teste ben fatte” (Edgar Morin) attraverso lo sviluppo del Pensiero critico. 4949
  50. 50. IL PENSIERO CRITICO  È un tipo di pensiero caratterizzato dai processi mentali di discernimento, analisi e valutazione.  È l’abilità che bambini (e adulti) devono sviluppare per imparare a risolvere problemi.  È un processo mentale che consiste nell’analizzare e valutare delle informazioni, ottenute tramite l’osservazione, l’esperienza, il ragionamento o la comunicazione. 5050
  51. 51. IL PENSIERO CRITICO  Il fulcro del pensiero critico è rispondere alle informazioni piuttosto che limitarsi ad accettarle.  Interrogarsi è la componente più importante del pensiero critico.  Il pensiero critico è trasversale a diverse discipline come: le scienze, la matematica, la storia, l’economia e la filosofia, tutte necessarie per lo sviluppo futuro della nostra società. 5151
  52. 52. La IE2 vi ringrazia per la vostra partecipazione e attenzione

×