Emt 9.0.turismo congressuale_e_meeting_industry_12.11.09

513 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
513
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
16
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Emt 9.0.turismo congressuale_e_meeting_industry_12.11.09

  1. 1. Turismo congressuale e Meeting Industry* 12 Ottobre 2009 Fonti: Marketing degli Eventi, Promoveneto Giancarlo Leporatti, consulente congressualeE C O N O M IA E M A R K E T IN G D E L T U R IS M O ( S E C S - P /0 8 ) ( L T P G T ) a . a . 2 0 0 9 /2 0 10 S t e f a n M a r c h io r o
  2. 2. Il turismo congressuale Comparto con peculiarità specifiche diverse dagli altri ambiti del turismoa cui viene spesso, erroneamente, assimilato
  3. 3. Il turismo congressuale Il turismo congressuale è la tipologia di turismo che generail maggior indotto economico per la località
  4. 4. Il segmento congressuale:
  5. 5. Dimensioni economiche
  6. 6. Capacità di spesa
  7. 7. Stagionalità
  8. 8. Complementarietà
  9. 9. Valore aggiunto dei servizi
  10. 10. Visibilità ssiOspitar e congre
  11. 11. Opportunità di sviluppo
  12. 12. Le dimensioni dei convegni
  13. 13. Maggiore concorrenza:• 91% degli incontri convegni da 50 a 300 partecipanti• 50% dei partecipanti
  14. 14. Maggiori fatturati:• 0,46% congressi da 1000 a 3000 partecipanti• 14,27% dei congressisti
  15. 15. Durata degli eventi e produzione
  16. 16. L a m a g g io r a n z a d e i c o nve g ni d ura un O lt r e i s e i g io r n i s o lo g io r n o 59,14% 1,20% eventi di degli eventi un solo giorno 41,93 % 9,29% dei dei partecipanti congressisti
  17. 17. Provenienza dei congressisti
  18. 18. I c o n v e g n i in t e r n a z io n a lirappresentano il segmento su cui l’Italia ha maggiori opportunità di crescita
  19. 19. La maggior parte deg li eventi si svolge in Europa:Fonte: UIA (Union of International Fonte: ICCA (International CongressAssociations) and Convention Association)• Svolge in Europa il 57,3% dei • Ha sede in Europa il 61% delle congressi internazionali associazioni internazionali • Di 14.000 congressi internazionali, il 58% di queste sceglie destinazioni europee • Tra le prime 10 città congressuali, 7 sono europee • Tra i primi 10 Paesi, 8 sono europei
  20. 20. Fonte:-Future Watch, realizzata da MPI (Meeting Professionals International) con ilsupporto di American Express-Market Share & Industry Report, realizzata da Robert Davidsondell’Università di Westminster per EIBTM ( fiera congressuale internazionale)TREND E CAMBIAMENTI
  21. 21. C r e s c i t a sostenuta nel settoreLe associazioni indicano Per le aziende si prefigura un aumento: una crescita generalizzata:• del 18% degli eventi • +7% i convegni promossi • +18% i budget• del 21% dei budget • +4% la spesa• dell’8% della spesa • +27% i partecipanti• del 19% dei partecipanti
  22. 22. Utilizzo delle a g e n z ie s p e c ia liz z a t e Organizzazione degli eventiIntera gestione Integrazione Ufficio Convegni
  23. 23. Tendenza a restare più v i c i n o a c a s a No lunghi viaggi intercontinentali• Più tempo alla vita privata• Comodità• Insicurezza legata ai voli• Costi• Difficoltà a tenere lo staff fuori ufficio per lunghi periodi
  24. 24. Cresce la c o m p e t i z i o n e t r a le a s s o c ia z io n i Convention Bureau: Fornisce supporto alle associazioni relativamente alle attività di marketing nei confronti dei potenziali partecipanti
  25. 25. P r e s s io n e s u i c o s tiIn particolare con riguardo al settore dei viaggi incentive:• Viaggi più corti• Maggiore spazio al tempo libero• Meno partecipanti• Più incentive durante il week-end
  26. 26. Richiesta di a vve ntura Programmi per viaggi incentive con competizioni molto spinteper le riunioni delle reti di vendita
  27. 27. Uso di p r o g r a m m i be ne s s e re premionegli incentive momento di relax durante i convegni
  28. 28. Diffusione del r e t r e a t Una riunione di vertice fuori sede, di solito residenziale, senza agende rigide, in un ambiente informale, per sviluppare un pensiero creativo.Sedi e destinazioni isolate sono le mete preferite
  29. 29. Anatomia del congressista medio• Sceglie per il 38% hotel 4 o 5 stelle• Effettua soggiorni medi di 3 o 4 notti• Spesa 2 volte superiore a quella di un turista medio
  30. 30. Tipologie di Eventi• Congressuali• Aziendali• Sportivi• Spettacoli• Esposizioni - Mostre
  31. 31. Gli Operatori Professionali della Domanda – PCO (Professional Congress Organizer) P – MP (Meeting Planner) M – Incentive House – Agenzie di Comunicazione – Venue finder – DMC (destination management company)
  32. 32. Ordine gerarchico delle esigenze della domanda• Capacità della Sede• Ricettività alberghiera• Raggiungibilità• Appeal della Destinazione• Costi
  33. 33. Il Prodotto Congressuale• Sedi idonee• Ricettività alberghiera selezionata• Insieme dei servizi necessari allo svolgimento dell’evento• Elementi di attrattiva• Contesto culturale• Contesto commerciale• Sistema logistico di fruizione dei servizi
  34. 34. Senza logistica non c’èprodotto congressuale
  35. 35. Requisiti essenziali della logistica• D Dotazioni ricettive adeguate (sedi, hotels)• Raggiungibilità• Funzionalità logistica• Attrattiva
  36. 36. Il Centro Congressi• Condizione essenziale per competere nel mercato congressuale• Volano per l’economia della località• Beneficia di una quota minima di indotto ( (1,7%)• Strumento strategico di promozione e commercializzazione
  37. 37. Strutturazione dell’offerta– Centri congressi– Alberghi– Imprese di servizi: tecnici, allestimenti, catering– Ristoranti– Locali notturni– Negozi e pubblici esercizi in genere– Musei, gallerie d’arte– A Aziende di trasporti (pullman, taxi, etc.)– Tipografie– Artigiani– S Studi professionali (grafici, pubblicitari, etc.)– Professionisti free-lance: accompagnatori, interpreti, guide, giornalisti, fotografi
  38. 38. Organizzazione del territorioStrumenti• Convention Bureau: aggregazione funzionale delle realtà pubbliche e private interessate al congressuale• Club di prodotto Aggregazione di un qualificato numero di operatori del territorio in grado di garantire la perfetta organizzazione di un evento internazionale . Requisito essenziale: il riconoscimento istituzionale
  39. 39. C O N V E N T IO NB UREAUX
  40. 40. Convention Bureau• Istituzioni Comune, Provincia, APT, Camera di Commercio, etc.• Organizzazioni di Categoria Associazioni albergatori, Commercianti, Industriali, etc.• Centri Congressi• Servizi connessi al congressuale Tecnici, Allestimenti, Catering, Hostess, Trasporti, etc.• Operatori della domanda Agenzie, PCO, Meeting planner• Operatori Privati del territorio Tipografie, Ristoranti, Negozi, Discoteche, etc
  41. 41. Requisiti per l’operatività• Rappresentare la destinazione• Coordinare le risorse del territorio• Capacità di selezionare le soluzioni funzionali alle esigenze del cliente• Svolgere l’attività promozionale• Capacità di commercializzazione
  42. 42. Struttura giuridica Non è importante la struttura giuridica con cui un CB è costituito anche sein It a lia prevalgono le f o r m e c o n s o r t i l i , mentre a l l ’ e s t e r o sono più diffusi i CBsviluppati a l l ’ i n t e r n o d e g l i E n t i d i P r o m o z io n e T u r is t ic a
  43. 43. Iter di formazione del prodotto congressuale• Volontà politico - imprenditoriale• Programma strategico d’intervento• Individuazione delle nicchie di mercato di interesse• Organizzazione dell’offerta
  44. 44. Interventi coordinati• Visibilità Fiere, pubblicità, house-organ• Promozione diretta Mailing, telemarketing, visiting• Ricerca e contatti di clienti prospect Proposte di candidatura
  45. 45. Esempio di fonte di informazione della Meeting Industry Ediman

×