Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Ambienti@moci: esperienze di intelligenza reticolare

3,194 views

Published on

La presentazione di Ambienti@moci a Didamatica 2011

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Ambienti@moci: esperienze di intelligenza reticolare

  1. 1. Esperienze di educazioneallintelligenza reticolare DIDAMATICA 2011 http://lafabbricadellascuola.ning.com/
  2. 2. Un po di storia...Ambienti@moci nasce daLA SCUOLA CHE FUNZIONA creato nelsettembre 2009 da Gianni Marconato dove ilgruppo www.lascuolachefunziona.itTECNOLOGIE DI CARTA con CRISTINAGALIZIA in testa, lancia lidea del progettooperativo www.lafabbricadellascuola.ning.com
  3. 3. GLI INSEGNANTIGalizia Cristina, Martini Simona , Colombrita Gioachino , FarmeschiNicoletta , Minni Orazio, Favaron Elena , Ielpo Carmina , Bolzan Patrizia ,Fonnesu Elisa , Piras Marina, Moreschi Leila , Marconato Gianni UNISCONO SCUOLE 1. Primarie 2. Secondarie di I°grado 3. Secondarie di II°grado e primarie
  4. 4. GLI OBIETTIVICondividere e aggiungere valore ai contenuti della rete,esercitando capacità inventive. Usare la rete intesa come interazione strutturata fra utenti, contenuti, informazioni. Declinare i saperi e rendere la conoscenza reticolare, non più lineare mediante una ri-mediazione della didattica
  5. 5. GLI STRUMENTI Ning offre strumenti 10 gruppi di lavoro sincroni e asincroni adatti e per lapprendimento e la 10 di condivisione, Wiki PB work, come approfondimento e reposity e scrittura di condivisione di collaborativa buone pratiche Box.net per deposito file
  6. 6. 1° FASE 2° FASE
  7. 7. METODOLOGIA Partire dalla realtà dellalunno, affinchè imparare sia apprendere Narrare per condividere e riconoscere il senso dellaltro Ri-mediare la realtà Co-struire STRATEGIE DIDATTICHEAssistenza graduale il ruolo di "esperto" slitta dalladulto al coetaneoGestione distributiva dellaresponsabilità diretta conseguenza del costruire e dellindividualizzazione
  8. 8. Elemento dunione Giù le SanVitOK mani dalla Terra3T: LAMBIENTE AMBIENTETesseretanti testicon ... Ambient@zioniAladino Il bello, il brutto, il cattivo
  9. 9. SCUOLE PRIMARIEGiù le mani dalla Terra Lettura di testi fantastici Collaborazione e 3T: Tessere Tanti confronto in rete con una Testi con Aladaino Tematica ambientale calendarizzata Conoscenza e coscienza Testi narrativi scritti a più del proprio ambiente mani 3 "zaini" che riflettono le Codice di regole per tre dimensioni cognitiva, lambiente metacognitiva, affettivo - Veneto emozionale, relazionale - Basilicata Campania sociale Sardegna Veneto
  10. 10. SCUOLE SECONDARIE DI I° GRADOSanVitOK Ambient@zioniLa realtà del valle Interventi pro-ambiente comedel fiume Sacco o il riciclaggio (raccolta tappi)"dei veleni" Esporsi, avvicinandoPromozione di associazioni e relazionandobuone pratiche su esperienze incoraggianti.Attivazione sul Sperimentazione delleterritorio potenzialità mediatiche del Lazio web Piemonte
  11. 11. Scuole Secondarie di II°grado e PrimarieIl bello, il brutto, il cattivoIndagini sul territorio, interviste,videonotiziari, ruotano intorno CONCLUSIONEal mondo virtuale dove vengono Attraverso queste attività iricostruiti gli ambienti reali in nostri alunni sperimentano in3d. totale le Toscana, potenzialità mediatiche del Emilia-Romagna Sicilia Web e la gradevole sensazione che si prova quando il condividere non si limita a copiare ed incollare un link ma a proporre qualcosa che ci appartiene, come un’idea o un risultato. Essi veramente imparano ad apprendere...
  12. 12. Bibliografia e credits Progettazione e sviluppo dellintero progettoMaragliano R. Nuovo manuale di didattica multimediale, Gruppo Tecnologie di CartaLaterza, 2004 Cristina Galizia,Simona Martini, Gioachino Colombrita,Jonassen D. et al. Meaningful Learning with Tecnology, Pearson, Nicoletta Farmeschi, Orazio Minnì, Elena Favaron,Merrill, Prentice Carmina Ielpo, Patrizia Bolzan, Elisa Fonnesu, MarinaHall, Upper Saddle River, 2007 Piras, Leila Moreschi, Gianni MarconatoTacconi G. Raccontami di te. La didattica narrata (e narrativa) Sperimentazione didatticain La Città dei Ragazzi LA SCUOLA CHE FUNZIONAdi Eraldo Affinati 2007 Ambienti@moci: esperienze di educazione allintelligenzaBettelheim B. Il mondo incantato. Uso, importanza e significati reticolarepsicoanalitici delle fiabe, Feltrinelli, Milano, 2005 Presentazione sviluppata conSpinelli A. Un’officina di uomini, Liguori, Milano, 2009, p. 71. GoogleDocshttp://www.slideshare.net/patbolza/calendario2011-6591004 da Nicoletta Farmeschi, nicomarti0@gmail.com, graziehttp://progetto3t.wordpress.com/abstract-del-progetto-3t-tessere- a quanto raccolto per il fullpaper degli atti di Didamatica 2011tanti-testi-con- cui hanno comunque contribuito i docenti dialadino/ AMBIENTI@MOCIhttp://progetto3t-tessere-tanti- Ambienti@moci by Gruppo Tecnologie di Carta istesti.wikispaces.com/La+lampada+magica+nel+ licensed under a Creative Commons Attribuzione-NonPaese+delle+Vocali...+per+iniziare+a+le commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italiaggere+il+mondo License.http://progetto3t-tessere-tanti-testi.wikispaces. Permissions beyond the scope of this license maycom/Learning+Seed be available at galiziacris@gmail.comhttp://lnx.irisversari.it/moodle/course/view.php?id=27

×