Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

I delitti in materia di stupefacenti. Spunti di riflessione. Drug related crimes. Some inputs.

299 views

Published on

A partire dalla sentenza della Costituzionale 32/14 la normativa sulle sostanze stupefacenti ha subito continui cambiamenti: torna la distinzione fra droghe leggere e pesanti, si ragiona sulla destinazione padronale, sull'uso di gruppo, sulla coltivazione di mrijuana, senza tralasciare i reati stradali e la facoltà di perquisizione ex at. 103 TU stup.
Il mio intervento alla Fondazione veneziana per la formazione, 16 gennaio 2016.

Published in: Law
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

I delitti in materia di stupefacenti. Spunti di riflessione. Drug related crimes. Some inputs.

  1. 1. I delitti in materia di stupefacenti. Spunti di riflessione. Avv. Nicola Canestrini Scuola forense Veneziana, 16 gennaio 2017
  2. 2. “Tentare di comprendere il senso della nuova normazione è impresa difficile. L'intricato sovrapporsi di norme, di cui non si è conseguito il completo coordinamento, determina una situazione lontana dall'ideale di chiarezza del precetto penale e del suo corredo sanzionatorio, attorno al quale si intrecciano i principi fondanti dell'ordinamento penale su base costituzionale e convenzionale: legalità, determinatezza, tassatività, prevedibilità, accessibilità, colpevolezza. In tale situazione occorre addentrarsi nei testi normativi per cercare di cogliervi un'univoca indicazione di senso”. SS.UU., sentenza 09/07/2015 n. 29316
  3. 3. 6 marzo 2014
  4. 4. = 2006
  5. 5. Decreto Olimpiadi 2006 innovato circa 1/3 del TU stup. nuova tabella unica pari sanzioni droghe leggere / droghe pesanti INNALZANDO pena per droga leggera “ricatto” cura o pena “presunzione di spaccio” (peso soglia) 28 febbraio 2006
  6. 6. aumentano arresti aumentano tossici in carcere fallisce repressione 74 crollano programmi terapeutici meno misure alternative
  7. 7. 17 ottobre 2013 + (13 ottobre 2013)
  8. 8. sentenza 32/14 Corte Costituzionale abroga legge di conversione 49/2006 (artt. 4bis e 4 vicies ter) rivive (?) disciplina anteriore al 28 febbraio 2006 sentenza del 12 (25) febbraio, effetti dal 6 marzo 2014
  9. 9. effetti sentenza di incostituzionalità (EX TUNC!) effetti sfavorevoli: reviviscenza trattamento peggiorativo (limite del giudicato: 649 c.p.p., Prot. 7 art. 4 CEDU principio di legalità. art. 25, comma 2 Cost. (e 7 della CEDU) effetti favorevoli abolitio criminis (medicinali, tabelle post 2006 -> revoca ex art 673 c.p.p.) retroattività lex mitior?
  10. 10. … chi è stato giudicato dal 2006 al 2014? problemino
  11. 11. quid iuris? art. 673 c.p.p. revoca della sentenza di condanna per la (..) illegittimità costituzionale della norma incriminatrice art. 30/4 L. n. 87 del 1953 Quando in applicazione della norma dichiarata incostituzionale è stata pronunciata sentenza irrevocabile di condanna, ne cessano la esecuzione e tutti gli effetti penali.
  12. 12. SS.UU. 29 maggio 2014 "se la dichiarazione della illegittimità costituzionale di norma penale sostanziale, diversa dalla norma incriminatrice (nella specie, appunto, dell'articolo 69/4, cod. pen. (..) giusta sentenza della Corte costituzionale n. 251 del 2012), comporti la rideterminazione della pena in executivis, così vincendo la preclusione del giudicato" Cass. Pen., Sez. I, 20 novembre 2013 (dep. 31 gennaio 2014, ord. n. 4725, Gatto) soluzione: AFFERMATIVA cfr. anche SSUU 33040/15
  13. 13. nuovo articolo 73/5 Tu stupefacenti “ (..) per i mezzi, la modalità o le circostanze dell'azione ovvero per la qualità e quantità delle sostanze, è di lieve entità, è punito con le pene della reclusione da sei mesi a quattro anni e della multa da euro 1.032 a euro 10.329".  Reato autonomo, stessa pena per droghe leggere e pesanti (a beneficio delle seconde) LEGGE 16 maggio 2014, n. 79  Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 36 (GU n.115 del 20-5-2014) in vigore dal 21 maggio 2014 leggere / pesanti nuove tabelle
  14. 14. LEGGE 16 maggio 2014, n. 79  Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 36 (GU n.115 del 20-5-2014) in vigore dal 21 maggio 2014
  15. 15. vecchio / nuovo art. 73 Tu 1990 + referendum 1993 + l. 79/14 droghe pesanti (I e III) reclusione 8 -20 anni, multa 25.822 - 258.228 euro droghe leggere (II e IV) reclusione 2 - 6 anni, multa 5.146 - 77.468 euro lieve entità per droghe leggere e pesanti (comma 5) fino al 24 dicembre 23 dicembre 2013 droghe pesanti 1- 6 anni / leggere 6 mesi - 4 anni dopo il 24 dicembre 2013 1-6 anni senza distinzione anzi: L. 79/14: 6 mesi - 4 anni (anche per droghe pesanti)
  16. 16. lex mitior? decreto olimpiadi 28 febbraio 2006 “svuotacarceri” Natale 24 dicembre 2013 l. 21 febbraio 2014 n. 10 sentenza 32/14 6 marzo 2014 droghe leggere 2-6 “Jervolino Vassalli” 1990 / 1993 droghe pesanti 8-20* lieve entità 1-6 6 mesi - 4 anni att. Fini Giovanardi 6 - 20 anni 146/13 1-6 anni 6 mesi - 4 anni aut. legge 76/2010 21 maggio 2014 *sentenza 148/2016 inammissibilità per discrezionalità legislativa . cfr. però sezione VI, 1418/15 dd. 12 gennaio 2017 contrasto I comma con con 25, 3, 27 Costituzione
  17. 17. = V comma sentenza Corte costituzionale 23/2016 insindacabilità della discrezionalità legislativa
  18. 18. principio di fondo consumo personale non punibile* (referendum) * coltivazione * art. 75 cessione e detenzione con finalità di cessione è reato
  19. 19. destinazione allo spaccio onere della prova / onere di allegazione cessione
  20. 20. uso personalequantità modalità di presentazione peso lordo complessivo confezionamento frazionato altre circostanze dell’azione reddito  attrezzature per la pesatura luogo e tempo …
  21. 21. multiplo della dose media singola post 32/14? (Cass. 1609/16) quantità
  22. 22. coltivazione SSUU Di Salvia n. 28605/2008 offensività Corte Costituzionale 190/2016
  23. 23. bene giuridico protetto sicurezza / ordine pubblico salvaguardia delle “giovani generazioni” salute (pubblica)
  24. 24. idoneità potenziale irrilevanza della quantità di principio attivo ricavabile nell’immediatezza "l'offensività della condotta consiste nella sua 'idoneità' a produrre la sostanza per il consumo, ... sicché non rileva la quantità di principio attivo ricavabile nell'immediatezza, ma la conformità della pianta al tipo botanico previsto e la sua attitudine, anche per le modalità di coltivazione, a giungere a maturazione e a produrre la sostanza stupefacente” (49476/2015, 3037/2016)
  25. 25. idoneità in concreto "tale levità da essere sostanzialmente irrilevante l'aumento di disponibilità di droga e non prospettabile alcuna ulteriore diffusione della sostanza. Ovvero, a fronte della realizzazione della condotta tipica, che è la coltivazione di una pianta conforme al 'tipo botanico' e che abbia, se matura, raggiunto la soglia di capacità drogante minima, il giudice potrà e dovrà valutare se la condotta stessa sia del tutto inidonea alla realizzazione della offensività in concreto. L'ambito di tale inoffensività è, ragionevolmente, quello del conclamato uso esclusivamente personale e della minima entità della coltivazione tale da escludere la possibile diffusione della sostanza producibile e/o l'ampliamento della coltivazione.” (2548/16 e 5254/16) cfr. anche “soglia drogante” (2618/16) 131 bis c.p.
  26. 26. uso di gruppo
  27. 27. Corte Cost. 94/2016 illegittimità costituzionale dell’art 75bis Tu stup. art 75 TU stupefacenti ritiro patente per max 30 gg. invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti oppure sospensione o nel divieto di conseguire: - passaporto e di ogni altro documento equipollente; - licenza di porto d'armi; - permesso di soggiorno turismo - patente di guida.
  28. 28. favoreggiamento dell’acquirente?
  29. 29. art. 103 Tu stup. “fondato motivo”
  30. 30. www.canestriniLex.com t @canestrinilex  g+ +canestrinilex f canestrinilex

×