GLO. C.L.I.L. From Theory to Practice in the Global Village Cremona, 25 ottobre 2011 Fabrizio Maggi [email_address]
Temi <ul><li>CLIL: metodo di insegnamento </li></ul><ul><li>La normativa </li></ul><ul><li>Conclusioni e riflessioni </li>...
Sappiamo che <ul><li>“ Il  C L I L  è un approccio didattico con doppia focalizzazione che prevede l’apprendimento  integr...
Le condizioni   per un  C L I L  di qualità <ul><li>la formazione del docente  C L I L   </li></ul><ul><li>ricerca-azione ...
Il docente  C L I L  ideale   <ul><li>padroneggia due lingue </li></ul><ul><li>ha competenze  </li></ul><ul><ul><li>nella ...
Capacità del docente  C L I L <ul><li>adattare approcci pedagogici alle esigenze   C L I L ,  differenziando la metodologi...
Attenzione a   <ul><li>quantità e il tipo di lingua  </li></ul><ul><li>processi cognitivi </li></ul><ul><li>tecniche di co...
Regolamenti  varati nel marzo del 2010 <ul><li>Nell’ultimo anno di scuola l’insegnamento di una disciplina non linguistica...
Regolamento  per la formazione iniziale degli insegnanti   <ul><li>nell’art. 14.   </li></ul><ul><ul><li>Il percorso per l...
Decreto del 10 settembre 2010 <ul><li>Regolamento sulla formazione iniziale degli insegnanti </li></ul><ul><li>S ostituisc...
Nota  che avvia il reclutamento <ul><li>principi di base </li></ul><ul><li>profilo del docenteCLIL  </li></ul>Cremona, 25 ...
Cremona, 25 ottobre 2011
Nota del 9 dicembre 2010   <ul><li>Piano di formazione   </li></ul><ul><li>Innalzamento del livello da B1 a B2 e C1 (260 o...
Seminario nazionale di presentazione del progetto che vuole favorire il ripensamento delle pratiche didattiche disciplinar...
E ora che l‘insegnante  C L I L  non c‘è? <ul><li>Soluzioni alternative  </li></ul><ul><li>condivisione di  </li></ul><ul>...
Come? <ul><li>Valorizzando l’esistente </li></ul><ul><li>Collaborazione tra docente di lingua e docente di disciplina </li...
Proposta lend per la formazione iniziale Cremona, 25 ottobre 2011 docenti   C L I L   programmi in cui la competenza lingu...
Formazione in servizio <ul><li>docenti di discipline non linguistiche  </li></ul><ul><li>docenti di lingua straniera </li>...
Conclusioni <ul><li>Soddisfazione per l’inserimento del CLIL nei percorsi formativi degli ordinamenti scolastici; </li></u...
<ul><li>Carico di lavoro </li></ul><ul><li>Incentivi?!? </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
Grazie [email_address] Cremona, 25 ottobre 2011
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

GLOCLIL_Maggi

659 views

Published on

intervento del prof. Fabrizio Maggi
Cremona, 25.ott.2011
convegno
"GLOCLIL"

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
659
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

GLOCLIL_Maggi

  1. 1. GLO. C.L.I.L. From Theory to Practice in the Global Village Cremona, 25 ottobre 2011 Fabrizio Maggi [email_address]
  2. 2. Temi <ul><li>CLIL: metodo di insegnamento </li></ul><ul><li>La normativa </li></ul><ul><li>Conclusioni e riflessioni </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  3. 3. Sappiamo che <ul><li>“ Il C L I L è un approccio didattico con doppia focalizzazione che prevede l’apprendimento integrato di una lingua straniera e di una disciplina non linguistica.” </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  4. 4. Le condizioni per un C L I L di qualità <ul><li>la formazione del docente C L I L </li></ul><ul><li>ricerca-azione </li></ul><ul><li>curricoli flessibili </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  5. 5. Il docente C L I L ideale <ul><li>padroneggia due lingue </li></ul><ul><li>ha competenze </li></ul><ul><ul><li>nella disciplina </li></ul></ul><ul><ul><li>nella didattica della disciplina </li></ul></ul><ul><ul><li>nella linguistica </li></ul></ul><ul><ul><li>nella glottodidattica </li></ul></ul>Cremona, 25 ottobre 2011 .
  6. 6. Capacità del docente C L I L <ul><li>adattare approcci pedagogici alle esigenze C L I L , differenziando la metodologia di insegnamento </li></ul><ul><li>fare ricerca C L I L , fondandola sulla ricerca-azione </li></ul><ul><li>sviluppare competenza nella lingua e nella cultura straniera </li></ul><ul><li>sviluppare conoscenze e competenze nella disciplina </li></ul><ul><li>essere consapevole dell’interdipendenza tra l’apprendimento disciplinare e quello linguistico e lo sviluppo cognitivo (abilità di pensiero) </li></ul><ul><li>diventare consapevole del proprio sviluppo cognitivo </li></ul><ul><li>costruire ambienti di apprendimento C L I L (peer) </li></ul><ul><li>organizzare attività che integrino l’apprendimento della lingua, della disciplina e delle strategie </li></ul><ul><li>collaborare nel contesto scolastico e all’esterno ( Wolff D.) </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  7. 7. Attenzione a <ul><li>quantità e il tipo di lingua </li></ul><ul><li>processi cognitivi </li></ul><ul><li>tecniche di comunicazione </li></ul><ul><li>stili di lavoro degli apprendenti </li></ul><ul><li>lavoro autonomo e cooperativo </li></ul><ul><li>uso ICT </li></ul><ul><li>feedback </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  8. 8. Regolamenti varati nel marzo del 2010 <ul><li>Nell’ultimo anno di scuola l’insegnamento di una disciplina non linguistica verrà impartito in lingua straniera; nei licei linguistici il CLIL avrà più spazio: </li></ul><ul><li>l’insegnamento di una disciplina non linguistica nella prima lingua straniera del curricolo già a partire dal terzo anno e di una seconda materia in un’altra lingua straniera a partire dal quarto anno (2013) </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  9. 9. Regolamento per la formazione iniziale degli insegnanti <ul><li>nell’art. 14. </li></ul><ul><ul><li>Il percorso per la formazione di docenti CLIL </li></ul></ul><ul><ul><li>corsi di perfezionamento </li></ul></ul><ul><ul><li>insegnanti in possesso di abilitazione. C1 </li></ul></ul><ul><ul><li>Un anno. 1500 (300) – 60 crediti (12) </li></ul></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  10. 10. Decreto del 10 settembre 2010 <ul><li>Regolamento sulla formazione iniziale degli insegnanti </li></ul><ul><li>S ostituisce SISS </li></ul><ul><li>Requisiti per l’accesso ai percorsi formativi per l’insegnamento </li></ul><ul><li>Livello B2 per tutti </li></ul><ul><li>Formazione CLIL – esame finale </li></ul><ul><li>NON contempla la formazione di docenti CLIL né per la scuola secondaria di primo grado, né per la scuola primaria, </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  11. 11. Nota che avvia il reclutamento <ul><li>principi di base </li></ul><ul><li>profilo del docenteCLIL </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  12. 12. Cremona, 25 ottobre 2011
  13. 13. Nota del 9 dicembre 2010 <ul><li>Piano di formazione </li></ul><ul><li>Innalzamento del livello da B1 a B2 e C1 (260 ore) </li></ul><ul><li>Ambito metodologico-didattico (500 ore) </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  14. 14. Seminario nazionale di presentazione del progetto che vuole favorire il ripensamento delle pratiche didattiche disciplinari del CLIL. L’iniziativa è dedicata ai dirigenti e ai docenti referenti delle istituzioni scolastiche coinvolte. L’appuntamento a Roma, presso il M.I.U.R., il 26 ottobre 2011 (Nota prot.n. 6950 del 21 ottobre 2011)
  15. 15. E ora che l‘insegnante C L I L non c‘è? <ul><li>Soluzioni alternative </li></ul><ul><li>condivisione di </li></ul><ul><ul><li>progettazione e </li></ul></ul><ul><ul><li>gestione </li></ul></ul><ul><li>del percorso didattico </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  16. 16. Come? <ul><li>Valorizzando l’esistente </li></ul><ul><li>Collaborazione tra docente di lingua e docente di disciplina </li></ul><ul><li>“ specialista della lingua”, “specialista del contenuto” </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  17. 17. Proposta lend per la formazione iniziale Cremona, 25 ottobre 2011 docenti C L I L programmi in cui la competenza linguistica e la competenza in una materia non linguistica siano combinati
  18. 18. Formazione in servizio <ul><li>docenti di discipline non linguistiche </li></ul><ul><li>docenti di lingua straniera </li></ul>didattica clil corsi di lingua soggiorni all’estero aggiornamento disciplinare caratteristiche delle discipline non linguistiche didattica delle discipline non linguistiche Cremona, 25 ottobre 2011
  19. 19. Conclusioni <ul><li>Soddisfazione per l’inserimento del CLIL nei percorsi formativi degli ordinamenti scolastici; </li></ul><ul><li>dedicare una particolare attenzione ai bisogni dei docenti; </li></ul><ul><li>CLIL nei licei e negli istituti tecnici - elemento davvero innovativo ; </li></ul><ul><li>un’appropriata formazione dei docenti CLIL; </li></ul><ul><li>utile aver fissato C1 ; </li></ul><ul><li>l’articolo 3, comma 4 - livello B2 (solo inglese); </li></ul><ul><li>valorizzazione delle risorse presenti sul territorio nazionale e delle buone pratiche messe in atto sino ad oggi. </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  20. 20. <ul><li>Carico di lavoro </li></ul><ul><li>Incentivi?!? </li></ul>Cremona, 25 ottobre 2011
  21. 21. Grazie [email_address] Cremona, 25 ottobre 2011

×