Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Al castello carlo v

818 views

Published on

La 2^ D della scuola Pirrotti descrive la visita al Castello Carlo V a Lecce

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Al castello carlo v

  1. 1. AL CASTELLO CARLO V (LECCE) Classe 2^D
  2. 2. DALL’ ESTERNO MAPPA DEL CASTELLO II CASTELLO PRESENTA UNA PIANTA A FORMA DI QUADRILATERO IRREGOLARE, CON QUATTRO BASTIONI, DUE PORTE D’ACCESSO PROTETTE DA PONTE LEVATOIO E CIRCONDATO DA UN FOSSATO
  3. 3. L’INGRESSO AD ACCOGLIERCI C’ERA UNA GUIDA MOLTO DISPONIBILE CHE HA ILLUSTRATO PASSO DOPO PASSO LA STORIA DI QUESTO MAGNIFICO CASTELLO E PROPRIO GRAZIE A LEI NE ABBIAMO COMPRESO LA STORIA
  4. 4. LA STORIA Il castello Carlo V a Lecce è nato per volere di Re Carlo V che ordinò nel 1537 all’architetto salentino Gian Giacomo dell’Acaya, di costruire una fortezza sul pre- esistente castello medievale dell’epoca di Re Tancredi. Purtroppo per far ciò furono rasi al suolo il Monastero Celestino di Santa Croce e la cappella della Santa Trinità. In ricordo e in onore di queste costruzioni furono intitolati a loro nome due bastioni delle mura. I lavori di costruzione del Castello iniziarono nel 1539 e solo dieci anni dopo furono terminate le cinta murarie e i bastioni, per poi passare alla costruzione e alla decorazione degli ambienti regali interni. Un tempo l’ingresso principale, con in alto lo stemma lapideo di Carlo V rivolto a nord-est e, sul lato opposto, l’entrata secondaria che in origine dava accesso alle campagne, erano entrambi protetti da ponti levatoi.
  5. 5. NEI SOTTERRANEI A SEGUITO DI NUMEROSI SCAVI , A CURA DELLA SOVRINTENDENZA AI BENI ARCHEOLOGICI E PAESAGGISTICI DI LECCE, È FINALMENTE POSSIBILE VISITARE I SOTTERRANEI DEL CASTELLO CARLO V DI LECCE: L’ANTICO FOSSATO MEDIEVALE, LE STRUTTURE MURARIE RISALENTI ALL’ETÀ ANGIOINA, I BASTIONI ANGOLARI DI SAN GIACOMO A SUD-EST E S.S. TRINITÀ A SUD-OVEST, LA CAPPELLA DI SANTA BARBARA ED INOLTRE IL CORTILE DELLA PIAZZA D’ARMI CHE HA RIPORTATO ALLA LUCE CERAMICHE LOCALI E MONETE PROVENIENTI DA COSTANTINOPOLI. DURANTE LA VISITA SARANNO VISIBILI I REPERTI DEI RECENTI SCAVI DELLE GALLERIE E DUE RITRATTI DI CARLO V, PROVENIENTI DAL MUSEO CAPODIMONTE DI NAPOLI.
  6. 6. SALA DEL TRONO IL PIANO SUPERIORE DEL CASTELLO CARLO V NON È DA MENO IN QUANTO A GRANDEZZA ARCHITETTONICA. PARTENDO GIÀ DALLE SPAZIOSE SCALE , INFATTI SI POSSONO AMMIRARE GLI AMPI SPAZI ILLUMINATI, DALLE IMPONENTI VETRATE, I DELICATI PARTICOLARI DECORATIVI E SOPRATTUTTO IL MIRABILE SALONE, RECENTEMENTE RESTAURATO DALLE VOLTE AD OGIVA SOSTENUTE AGLI ANGOLI DA POSSENTI COLONNE IN PIETRA.
  7. 7. LA VITA DI CARLO V Il sogno di una monarchia universale Carlo V è stato uno dei più grandi sovrani della storia moderna. Il suo impero era così vasto che si diceva che su di esso non tramontasse mai il sole. Sognò di creare una monarchia universale in grado sia di garantire un ordine politico pacifico ‒ avente nel cattolicesimo il suo fondamento morale e religioso ‒ sia di opporre un'invalicabile barriera all'espansione dell'impero ottomano. Ma il sogno di Carlo V andò fondamentalmente deluso.
  8. 8. LE MOSTRE AL CASTELLO IL CASTELLO, ATTUALMENTE, È LA STELLA DI PUNTA DEL CIRCUITO CULTURALE DELLA CITTÀ DI LECCE E DEL SALENTO CHE, LO HA RIVALORIZZATO IN OGNI SUO ASPETTO E FUNZIONE, TRASFORMANDOLO IN SUGGESTIVE SCENOGRAFIE PER EVENTI CULTURALI DI VARIO TIPO, DALLE MOSTRE ARTISTICHE, ALLE MANIFESTAZIONI ENO-GASTRONOMICHE, DA CENTRO DI DIVULGAZIONE DELLE TRADIZIONI E DELLE RICCHEZZE LOCALI.
  9. 9. QUESTA ESPERIENZA HA ARRICCHITO IL NOSTRO SAPERE E LE NOSTRE CONOSCENZE ANCHE SE E’ STATO UN PECCATO NON VEDERE IL CASTELLO AL COMPLETO PERCHE’ I LAVORI DI RESTAURAZIONE NON ERANO ANCORA TERMINATI.

×