Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Giuseppe Bezzuoli,  Svenimento di Ermengarda , 1837 Firenze, Uffizi, Gabinetto  dei Disegni e delle Stampe   BRA -  1 DICE...
ERITROPOIESI CELLULA STAMINALE PROERITROBLASTO ERITROBLASTO BASOFILO ERITROBLASTO POLICROMATOFILO  (inizia la sintesi di e...
ANEMIE <ul><li>con questo termine si definisce la diminuzione della quantita’ totale della emoglobina rispetto ai normali ...
<ul><li>La valutazione della massa eritrocitaria è appannaggio della medicina nucleare, oppure richiede l’utilizzo di form...
<ul><li>L’esame emocromocitometrico  è fondamentale per l’inquadramento diagnostico ed il monitoraggio, tuttavia può anche...
<ul><li>1) anemie da  ridotta produzione </li></ul><ul><ul><ul><ul><li>con ridotta formazione di eritroblasti (ipo/aplasia...
Anemia Rigenerativa     anemia  da  ridotta sopravvivenza ( il midollo reagisce ) Anemia  Non Rigenerativa     anemia  d...
   Le anemie da  ridotta sintesi di emoglobina spesso non comportano una significativa riduzione del numero dei GR.     ...
ANEMIE CON RIDOTTA FORMAZIONE  DI  ERITROBLASTI <ul><li>Aplasia / ipoplasia globale  </li></ul><ul><li>Aplasia / ipoplasia...
ANEMIE CON RIDOTTA FORMAZIONE  DI  ERITROCITI ( ERITROPOIESI INEFFICACE ) <ul><li>Anemia Megaloblastica da deficit di vita...
ANEMIE CON RIDOTTA/ALTERATA  SINTESI DI EMOGLOBINA <ul><li>Anemia ferrocarenziale  </li></ul><ul><li>Atransferrinemia cong...
ANEMIE EMOLITICHE <ul><li>Da  cause intrinseche   </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Difetti di membrana (Sferocitosi, elli...
ANEMIE POST-EMORRAGICHE <ul><li>Da emorragia  acuta   </li></ul><ul><li>Da perdita cronica </li></ul><ul><li>Gravidanza (2...
FREQUENZA  DELLE  ANEMIE  NEI  PAESI  INDUSTRIALIZZATI
<ul><li>In base al  Volume Corpuscolare  (MCV) </li></ul>CLASSIFICAZIONE MORFOLOGICA <ul><li>In base a  MCH e MCHC </li></...
A.S.L. 18 ALBA - BRA ____ OSPEDALE S.LAZZARO - ALBA  LABORATORIO DI ANALISI CHIMICO-CLINICHE  E  MICROBIOLOGICHE  1 del 15...
<ul><li>Parametri  misurati   </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>LEUCOCITI (WBC) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul>...
<ul><li>PARAMETRI  CALCOLATI </li></ul>
<ul><li>L’ RDW  rappresenta il coefficiente di variazione della distribuzione dei volumi eritrocitari ed è correlato al gr...
<ul><li>Con RDW solitamente normale </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li> -talassemia minor ( microcitemia ) </li></ul></ul>...
EMAZIE NORMALI MICROCITICHE-IPOCOMICHE
<ul><li>Con RDW solitamente normale </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemie da perdita acuta recente </li></ul></ul></ul>...
<ul><li>Con RDW variabile da caso a caso </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Sferocitosi ereditaria </li></ul></ul></ul></ul...
<ul><li>Con RDW solitamente normale </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia Aplastica </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><...
linfocito
STRUMENTI  PER L’INQUADRAMENTO ESAME OBIETTIVO ANAMNESI ESAMI DI LABORATORIO
UNA VOLTA INQUADRATA L’ANEMIA OCCORRE  RICERCARE LE CAUSE   (un’anemia può essere sintomo di oltre 180 condizioni morbose)
GLI  ESAMI  DI  LABORATORIO <ul><li>PRIMO LIVELLO </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>EMOCROMO +  ESAME MORFOLOGICO STRISCIO...
GLI  ESAMI  DI  LABORATORIO <ul><li>TERZO LIVELLO  (in base alle indicazioni dei precedenti risultati): </li></ul><ul><ul>...
VALUTARE : <ul><li>I PARAMETRI ERITROCITARI </li></ul><ul><li>PIASTRINE, LEUCOCITI, FORMULA LEUCOCITARIA </li></ul><ul><li...
In caso di MCV < 80 fl e < MCH  < MCHC   ( microcitosi-ipocromia )  pensare a : > RDW RDW NORMALE CARENZA DI FERRO TALASSE...
In caso di MCV > 98 fl  (macrocitosi) pensare a: > RDW RDW NORMALE CARENZA DI  VIT. B12 e/o  FOLATI IPO/APLASIA MIDOLLARE ...
In caso di MCHC > 36 g/dl (ipercromia) pensare a: SFEROCITOSI EREDITARIA PRESENZA  DI ERITRO- AGGLUTININE EMOCROMO CON MCV...
 -TALASSEMIA MINOR STRISCIO COMMENTO DEL SUPERVISORE Anisopoichilocitosi spiccata   Notate emazie a bersaglio
ELLISSOCITOSI EREDITARIA STRISCIO COMMENTO DEL SUPERVISORE Presenza di ellissociti
 -TALASSEMIA MAIOR STRISCIO COMMENTO DEL SUPERVISORE Anisopoichilocitosi spiccata   Presenza di numerose emazie con  punt...
STRISCIO COMMENTO DEL SUPERVISORE Si segnala fenomeno di eritroagglutinazione  non reversibile col riscaldamento  del camp...
MIELOMA MULTIPLO STRISCIO COMMENTO DEL SUPERVISORE Marcato impilamento eritrocitario (segno di probabile stato disprotidem...
STRISCIO ANEMIA MEGALOBLASTICA COMMENTO DEL SUPERVISORE Aniso-macrocitosi ; schema di Arneth deviato a destra  (quadro com...
 
I  RETICOLOCITI VALORE ASSOLUTO  !
INDICE  RETICOLOCITARIO Esistono altre formule che introducono fattori di  correzione in base al grado di riduzione del va...
RETICOLOCITI NON AUMENTATI O RIDOTTI
RETICOLOCITI  AUMENTATI
<ul><li>Si basa sulla colorazione con oxazina 750 e successiva rilevazione fotometrica su almeno 40.000 cellule.  </li></u...
<ul><li>Fornisce alcuni  PARAMETRI RETICOLOCITARI , non ancora entrati nella pratica  </li></ul><ul><li>   Contenuto di e...
<ul><li>HPLC </li></ul><ul><li>ELETTROFORESI  EMOGLOBINA </li></ul>SCREENING EMOGLOBINOPATIE <ul><li>LA CARENZA MARZIALE  ...
Il Recettore Solubile  della Transferrina (sTfR) I recettori per la transferrina (sTfR)  sono molecole  presenti su tutte ...
Il Recettore Solubile  della Transferrina (sTfR) Particolari problemi diagnostici emergono nella definizione dell’ anemia ...
Il Recettore Solubile  della Transferrina (sTfR) SIDEREMIA BASSA   & FERRITINA AUMENTATA O NORMALE  anemia da malattia cro...
Il Recettore Solubile  della Transferrina (sTfR) In presenza di valori borderline di ferritina e/o sTfR, un parametro anco...
Il Recettore Solubile  della Transferrina (sTfR) il dosaggio dei sTfR è utile per  : <ul><li>Differenziare l’anemia sidero...
N
<ul><li>PERCHE’ L’EMOCROMO PUO’ </li></ul><ul><li>RISULTARE INGANNEVOLE  ? </li></ul>René Magritte,  La   Condition Humain...
<ul><li>METODO  DI  MISURA </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Ottico  </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li...
<ul><li>PSEUDOANEMIE  DA  EMODILUIZIONE </li></ul>RBC-Hc-Hb  INGANNEVOLI <ul><li>FASE  INIZIALE  DI  EMORRAGIA  ACUTA ( pe...
Variabilità Analitica
… .in un giorno la vermiglia rosa perde il vago colore in tempo breve…. Da “L’Orlando Innamorato” di Matteo Maria Boiardo ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione Anemie

15,221 views

Published on

Inquadramento diagnostico delle anemie. Corso di aggiornamento per Medici di Medicina Generale, tenutosi a Bra (CN) il 01/12/2007

Published in: Health & Medicine
  • Login to see the comments

Presentazione Anemie

  1. 1. Giuseppe Bezzuoli, Svenimento di Ermengarda , 1837 Firenze, Uffizi, Gabinetto dei Disegni e delle Stampe BRA - 1 DICEMBRE 2007 LE ANEMIE INQUADRAMENTO DIAGNOSTICO Relatore: Filippo Molinari Laboratorio Analisi Ospedale S.Lazzaro - Alba
  2. 2. ERITROPOIESI CELLULA STAMINALE PROERITROBLASTO ERITROBLASTO BASOFILO ERITROBLASTO POLICROMATOFILO (inizia la sintesi di emoglobina) ERITROBLASTO ORTOCROMATICO RETICOLOCITA INTRAMIDOLLARE RETICOLOCITA CIRCOLANTE ERITROCITA MATURO
  3. 3. ANEMIE <ul><li>con questo termine si definisce la diminuzione della quantita’ totale della emoglobina rispetto ai normali livelli fisiologici (variabili per età e sesso). </li></ul><ul><li>Quantitativamente è significativa una riduzione del 20% rispetto ai valori di riferimento, ossia meno di 12 g/dl nella donna adulta o di 13 g/dl nell’uomo adulto ( Word Health Organization 1968). </li></ul> Diminuzione dell’emoglobina ( o della massa eritrocitaria ) al di sotto di due deviazioni standard dalla media della popolazione normale di riferimento ( WHO 1993 )
  4. 4. <ul><li>La valutazione della massa eritrocitaria è appannaggio della medicina nucleare, oppure richiede l’utilizzo di formule di calcolo centrate sul valore dell’ematocrito, piuttosto complesse e poco accurate. </li></ul><ul><li>Si preferisce riferirsi alla Hb piuttosto che al numero di GR in quanto esistono anemie microcitiche (deficit di ferro o talassemie) in cui i GR sono normali come numero. </li></ul><ul><li>La gravità dello stato anemico deve essere valutata dai 3 parametri contemporaneamente (GR, Hct, Hb): ad esempio in caso di crisi emolitica acuta intravasale (favismo, AEAI) l’ Hb è solo lievemente diminuita perché viene misurata anche quella extra GR. </li></ul>
  5. 5. <ul><li>L’esame emocromocitometrico è fondamentale per l’inquadramento diagnostico ed il monitoraggio, tuttavia può anche risultare ingannevole </li></ul><ul><li>L’anemia non è una malattia ma una condizione patologica presente in molte differenti affezioni  RICERCARE LE CAUSE </li></ul><ul><li>Esistono diverse classificazioni dell’anemia: nessuna, da sola, è pienamente soddisfacente e devono essere considerate complementari </li></ul>CONCETTI BASILARI
  6. 6. <ul><li>1) anemie da ridotta produzione </li></ul><ul><ul><ul><ul><li>con ridotta formazione di eritroblasti (ipo/aplasia) </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>con ridotta formazione di eritrociti (eritropoiesi inefficace) </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>con ridotta sintesi di emoglobina </li></ul></ul></ul></ul><ul><li>2) da ridotta sopravvivenza </li></ul><ul><ul><ul><ul><li>da iperdistruzione eritrocitaria (emolisi) </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>da perdita ematica </li></ul></ul></ul></ul>CLASSIFICAZIONE PATOGENETICA
  7. 7. Anemia Rigenerativa  anemia da ridotta sopravvivenza ( il midollo reagisce ) Anemia Non Rigenerativa  anemia da ridotta produzione IN BASE ALLA RISPOSTA MIDOLLARE
  8. 8.  Le anemie da ridotta sintesi di emoglobina spesso non comportano una significativa riduzione del numero dei GR.  Nella β -talassemia omozigote il danno fondamentale è il difetto di sintesi della catena β dell’emoglobina, ma si associano un’eritropoiesi inefficace e una ridotta sopravvivenza dei GR.  Nelle condizioni emolitiche croniche l'anemia può essere esacerbata da una crisi aplastica ( transitoria insufficienza dell'eritropoiesi ); essa è spesso correlata a un episodio infettivo (ad es. parvovirus). ESEMPI DI SOVRAPPOSIZIONE
  9. 9. ANEMIE CON RIDOTTA FORMAZIONE DI ERITROBLASTI <ul><li>Aplasia / ipoplasia globale </li></ul><ul><li>Aplasia / ipoplasia eritroide pura </li></ul><ul><li>Neoplasie infiltranti il midollo osseo* </li></ul><ul><li>Ridotta produzione di eritropoietina (IRC, ipotiroidismo)* </li></ul><ul><li>Anemie in corso di leucemie, linfomi, mielofibrosi* </li></ul>* in questi casi entrano in gioco anche altri meccanismi patogenetici
  10. 10. ANEMIE CON RIDOTTA FORMAZIONE DI ERITROCITI ( ERITROPOIESI INEFFICACE ) <ul><li>Anemia Megaloblastica da deficit di vitamina B12 </li></ul><ul><li>Anemia macrocitica da deficit di Folati </li></ul><ul><li>Anemie diseritropoietiche congenite </li></ul><ul><li>Sindromi Mielodisplastiche* </li></ul><ul><li>Anemie macrocitiche da farmaci, epatopatie, malattie endocrine, tesaurismosi, malattie rare* </li></ul>* in questi casi entrano in gioco anche altri meccanismi patogenetici
  11. 11. ANEMIE CON RIDOTTA/ALTERATA SINTESI DI EMOGLOBINA <ul><li>Anemia ferrocarenziale </li></ul><ul><li>Atransferrinemia congenita </li></ul><ul><li>Sindromi Talassemiche </li></ul><ul><li>Difettosa sintesi dell’anello tetrapirrolico dell’eme ( porfirie eritropoietiche* , tossicosi da Pb, anemia Sideroblastica congenita) </li></ul><ul><li>Anemie da disordine cronico (ACD)* </li></ul>* in questi casi entrano in gioco anche altri meccanismi patogenetici
  12. 12. ANEMIE EMOLITICHE <ul><li>Da cause intrinseche </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Difetti di membrana (Sferocitosi, ellissocitosi) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Deficit enzimatici (G6PDH, PK) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Emoglobinosi (ad es. A. Falciforme da HbS) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Emoglobinuria parossistica notturna </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><li>Da cause estrinseche </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Autoimmuni / isoimmuni ( MEN ) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Meccaniche ( valvulopatie, microangiopatie, da marcia ) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Chimico-fisiche (tossicosi, ustioni) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Infettive (batteri, virus, protozoi) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Ipersplenismo </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Da farmaci ( su base tossica o immunomediata ) </li></ul></ul></ul></ul></ul>
  13. 13. ANEMIE POST-EMORRAGICHE <ul><li>Da emorragia acuta </li></ul><ul><li>Da perdita cronica </li></ul><ul><li>Gravidanza (2°-3° trimestre) </li></ul><ul><li>Splenomegalia massiva </li></ul><ul><li>Aumento secondario della volemia ( scompenso cardiaco congestizio, cirrosi epatica, oliguria ) </li></ul><ul><li>Macroglobulinemia di Waldenstr ö m </li></ul>PSEUDOANEMIE DA EMODILUIZIONE
  14. 14. FREQUENZA DELLE ANEMIE NEI PAESI INDUSTRIALIZZATI
  15. 15. <ul><li>In base al Volume Corpuscolare (MCV) </li></ul>CLASSIFICAZIONE MORFOLOGICA <ul><li>In base a MCH e MCHC </li></ul>Microcitiche (< 82 fl) Normocitiche (82-98 fl) Macrocitiche (> 98 fl) Ipocromiche Normocromiche Ipercromiche <ul><li>(senza dimenticare l’ RDW) </li></ul>
  16. 16. A.S.L. 18 ALBA - BRA ____ OSPEDALE S.LAZZARO - ALBA LABORATORIO DI ANALISI CHIMICO-CLINICHE E MICROBIOLOGICHE 1 del 15/11/2007 PROVE E CONTROLLI TECNICI PROVA (stampato il 15/11/2007 alle 17:10) PROVA sesso M LIBRETTO RX81 Data di nascita: 10/11/1959 Valori di riferimento* ___ Descrizione _____________________ Esito ___ u.m. _________ MIN. ____ MAX ESAME EMOCROMOCITOMETRICO LEUCOCITI (WBC) ERITROCITI (RBC) 5,00 milioni/ul 4,50 6,30 EMOGLOBINA (Hb) 15,0 g/dl 14,0 18,0 EMATOCRITO (Hc) 45,0 % 42,0 52,0 VOLUME GLOBULARE MEDIO (MCV) 90,0 fl 82,0 98,0 CONTENUTO Hb MEDIO (MCH) 30,0 pg 27,0 34,0 CONCENTRAZ. Hb MEDIA (MCHC) 33,0 gr/dl 31,5 35,5 RDW (distribuz.volumi RBC) 13,5 CV% 11,0 15,5 PIASTRINE (PLT) REFERTO ESAME EMOCROMOCITOMETRICO (parametri eritrocitari)
  17. 17. <ul><li>Parametri misurati </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>LEUCOCITI (WBC) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>ERITROCITI (RBC) * </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>EMOGLOBINA (HB) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>VOLUMI CORPUSCOLARI * </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>PIASTRINE (PLT) * </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>* metodi alternativi: 1) ottico </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li> 2) impedenziometrico </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><li>Parametri calcolati </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>VOLUME GLOBULARE MEDIO (MCV) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>EMATOCRITO (Hc) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>CONTENUTO Hb MEDIO (MCH) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>CONCENTRAZ. Hb MEDIA (MCHC) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>RDW (distribuzione volumi RBC) </li></ul></ul></ul></ul></ul>
  18. 18. <ul><li>PARAMETRI CALCOLATI </li></ul>
  19. 19. <ul><li>L’ RDW rappresenta il coefficiente di variazione della distribuzione dei volumi eritrocitari ed è correlato al grado di anisocitosi eritrocitaria </li></ul>
  20. 20. <ul><li>Con RDW solitamente normale </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li> -talassemia minor ( microcitemia ) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia da malattia cronica ( 1/3 dei casi ) </li></ul></ul></ul></ul></ul>Anemie Microcitiche Ipocromiche <MCV < MCH <MCHC <ul><li>Con RDW solitamente elevato </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia ferrocarenziale in fase conclamata </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li> -talassemia maior (M.di Cooley) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Emoglobinosi </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Atransferrinemia congenita </li></ul></ul></ul></ul></ul>
  21. 21. EMAZIE NORMALI MICROCITICHE-IPOCOMICHE
  22. 22. <ul><li>Con RDW solitamente normale </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemie da perdita acuta recente </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemie da infiltrazione midollare </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia da malattia cronica ( 2/3 dei casi ) </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Mielodisplasie </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia Aplastica </li></ul></ul></ul></ul></ul>Anemie Normocitiche Normocromiche MCV, MCH, MCHC normali <ul><li>Con RDW solitamente aumentato </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia sideropenica in fase precoce </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Mielofibrosi </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia sideroblastica congenita </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia saturnina </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>alcune Emoglobinosi </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>alcune Anemie emolitiche </li></ul></ul></ul></ul></ul>
  23. 23. <ul><li>Con RDW variabile da caso a caso </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Sferocitosi ereditaria </li></ul></ul></ul></ul></ul>Anemie Normocitiche Ipercromiche MCV normale > MCHC
  24. 24. <ul><li>Con RDW solitamente normale </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia Aplastica </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Mielodisplasie </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Ipotiroidismo </li></ul></ul></ul></ul></ul>Anemie Macrocitiche ( > MCV ) <ul><li>Con RDW solitamente aumentato </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia Megaloblastica da carenza Vit. B12 </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemia da carenza di folati </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemie emolitiche </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Epatopatie, alcoolismo </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Fase di ripresa dopo perdita ematica </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Anemie da farmaci o sostanze tossiche </li></ul></ul></ul></ul></ul>
  25. 25. linfocito
  26. 26. STRUMENTI PER L’INQUADRAMENTO ESAME OBIETTIVO ANAMNESI ESAMI DI LABORATORIO
  27. 27. UNA VOLTA INQUADRATA L’ANEMIA OCCORRE RICERCARE LE CAUSE (un’anemia può essere sintomo di oltre 180 condizioni morbose)
  28. 28. GLI ESAMI DI LABORATORIO <ul><li>PRIMO LIVELLO </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>EMOCROMO + ESAME MORFOLOGICO STRISCIO DI SANGUE </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>RETICOLOCITI </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><li>SECONDO LIVELLO (in base alle indicazioni dell’emocromo): </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>SIDEREMIA, TRANSFERRINA, % DI SATURAZIONE TRF, FERRITINA </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>SCREENING EMOGLOBINOPATIE </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>VITAMINA B12, FOLATI SIERICI </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>LDH, BILIRIBINA INDIRETTA, APTOGLOBINA, TEST DI COOMBS DIRETTO E INDIRETTO, G6PDH, RESISTENZE OSMOTICHE GLOBULARI, ES.URINE </li></ul></ul></ul></ul></ul>emolisi 
  29. 29. GLI ESAMI DI LABORATORIO <ul><li>TERZO LIVELLO (in base alle indicazioni dei precedenti risultati): </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>RECETTORE SOLUBILE DELLA TRASFERRINA </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>ERITROPOIETINA </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>BIOPSIA OSTEOMIDOLLARE </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>ASPIRATO MIDOLLARE </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>TEST DI HAM </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>CITOFLUORIMETRIA </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>STUDI DI FERROCINETICA </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>PIOMBEMIA </li></ul></ul></ul></ul></ul>
  30. 30. VALUTARE : <ul><li>I PARAMETRI ERITROCITARI </li></ul><ul><li>PIASTRINE, LEUCOCITI, FORMULA LEUCOCITARIA </li></ul><ul><li>NOTE E COMMENTI DEL SUPERVISORE </li></ul>EMOCROMO
  31. 31. In caso di MCV < 80 fl e < MCH < MCHC ( microcitosi-ipocromia ) pensare a : > RDW RDW NORMALE CARENZA DI FERRO TALASSEMIA MINOR ANEMIA DA DISORDINE CRONICO EMOCROMO <ul><li> Sideremia </li></ul><ul><li>Ferritina </li></ul><ul><li> TRF </li></ul><ul><li> % Sat.TRF </li></ul> Sideremia  Ferritina Parametro soggetto a notevoli variazioni cronobiologiche
  32. 32. In caso di MCV > 98 fl (macrocitosi) pensare a: > RDW RDW NORMALE CARENZA DI VIT. B12 e/o FOLATI IPO/APLASIA MIDOLLARE MIELODISPLASIA AMEMIE EMOLITICHE (AUTOIMMUNI) IPOTIROIDISMO EPATOPATIE EMOCROMO
  33. 33. In caso di MCHC > 36 g/dl (ipercromia) pensare a: SFEROCITOSI EREDITARIA PRESENZA DI ERITRO- AGGLUTININE EMOCROMO CON MCV NORMALE CON > MCV <ul><li>Resistenza </li></ul><ul><li>osmotica </li></ul><ul><li>globulare </li></ul>pseudomacrocitosi
  34. 34.  -TALASSEMIA MINOR STRISCIO COMMENTO DEL SUPERVISORE Anisopoichilocitosi spiccata Notate emazie a bersaglio
  35. 35. ELLISSOCITOSI EREDITARIA STRISCIO COMMENTO DEL SUPERVISORE Presenza di ellissociti
  36. 36.  -TALASSEMIA MAIOR STRISCIO COMMENTO DEL SUPERVISORE Anisopoichilocitosi spiccata Presenza di numerose emazie con punteggiatura basofila e di bersagliociti. Presenza di eritroblasti ortocromatici
  37. 37. STRISCIO COMMENTO DEL SUPERVISORE Si segnala fenomeno di eritroagglutinazione non reversibile col riscaldamento del campione Anemia emolitica autoimmune
  38. 38. MIELOMA MULTIPLO STRISCIO COMMENTO DEL SUPERVISORE Marcato impilamento eritrocitario (segno di probabile stato disprotidemico)
  39. 39. STRISCIO ANEMIA MEGALOBLASTICA COMMENTO DEL SUPERVISORE Aniso-macrocitosi ; schema di Arneth deviato a destra (quadro compatibile con carenza di vitamina B12 e/o di Folati).
  40. 41. I RETICOLOCITI VALORE ASSOLUTO !
  41. 42. INDICE RETICOLOCITARIO Esistono altre formule che introducono fattori di correzione in base al grado di riduzione del valore Hc E’ UN PARAMETRO UTILE, MA COMUNQUE APPROSSIMATIVO ed ha valore ESCLUSIVAMENTE IN PRESENZA DI ANEMIA
  42. 43. RETICOLOCITI NON AUMENTATI O RIDOTTI
  43. 44. RETICOLOCITI AUMENTATI
  44. 45. <ul><li>Si basa sulla colorazione con oxazina 750 e successiva rilevazione fotometrica su almeno 40.000 cellule. </li></ul>METODO CITOFLUORIMETRICO “ MATURI ” RBC RETICOLOCITI PIASTRINE “ IMMATURI ”
  45. 46. <ul><li>Fornisce alcuni PARAMETRI RETICOLOCITARI , non ancora entrati nella pratica </li></ul><ul><li> Contenuto di emoglobina dei reticolociti </li></ul><ul><li>  Indici di Produzione Reticolocitaria </li></ul><ul><li>  Indici di Maturazione Reticolocitaria </li></ul><ul><li>ma dotati di potenzialità diagnostica: </li></ul>METODO CITOFLUORIMETRICO <ul><li> Efficacia della risposta a B12, folati, ferro </li></ul><ul><li> Risposta a trattamenti con rh-EPO in dializzati, AIDS, mielodisplasie, trapianti midollari …. </li></ul><ul><li>Monitoraggio delle anemie neonatali </li></ul><ul><li> valore predittivo per le Crisi aplastiche in corso di anemia emolitica </li></ul>
  46. 47. <ul><li>HPLC </li></ul><ul><li>ELETTROFORESI EMOGLOBINA </li></ul>SCREENING EMOGLOBINOPATIE <ul><li>LA CARENZA MARZIALE </li></ul><ul><li>RIDUCE LA % DI Hb A2 </li></ul><ul><li>SE SI SOSPETTA UN TRATTO </li></ul><ul><li>TALASSEMICO: RICONTROLLARE </li></ul><ul><li>DOPO NORMALIZZAZIONE </li></ul><ul><li>DELLA SIDEREMIA </li></ul>L’INSERIMENTO DEL DOSAGGIO DELLA ZN-PROTOPORFIRINA NELLO SCREENING HA LO SCOPO DI SVELARE LA CARENZA DI FERRO (  ZPP)
  47. 48. Il Recettore Solubile della Transferrina (sTfR) I recettori per la transferrina (sTfR) sono molecole presenti su tutte le cellule dell’organismo, ma oltre l’80% si trova sui precursori eritroidi midollari. Poiché esiste un equilibrio tra quantità di recettori di membrana e recettori plasmatici solubili, il dosaggio degli sTfR riflette il livello dell’attività di emoglobinosintesi degli eritroblasti. sTfR sono influenzati anche dalla quantità di ferro disponibile nell’organismo: aumentano nella sideropenia e si riducono in caso di sovraccarico marziale.
  48. 49. Il Recettore Solubile della Transferrina (sTfR) Particolari problemi diagnostici emergono nella definizione dell’ anemia da malattia cronica, di solito normocitica ma spesso microcitica. Quando l’ ACD si associa a carenza di ferro, la diagnosi può diventare molto difficile: infatti il valore diagnostico della ferritina è limitato dal fatto che essa è una proteina di fase flogistica e perciò aumenta, mascherando la carenza di ferro.
  49. 50. Il Recettore Solubile della Transferrina (sTfR) SIDEREMIA BASSA & FERRITINA AUMENTATA O NORMALE anemia da malattia cronica SENZA carenza marziale SE Aumento sTfR SE sTfR normali anemia da malattia cronica CON carenza marziale
  50. 51. Il Recettore Solubile della Transferrina (sTfR) In presenza di valori borderline di ferritina e/o sTfR, un parametro ancora più sensibile è il rapporto sTfR / log ferritina. Esso tende ad aumentare già nelle fasi iniziali di carenza marziale ( ratio>2.5 ) mentre è basso nelle anemie da malattia cronica senza carenza di ferro (< 2.5).
  51. 52. Il Recettore Solubile della Transferrina (sTfR) il dosaggio dei sTfR è utile per : <ul><li>Differenziare l’anemia sideropenica </li></ul><ul><li>dall’ACD </li></ul><ul><li>Valutare l’iniziale carenza di ferro (ad </li></ul><ul><li>es. in gravidanza). </li></ul><ul><li>Monitorare la risposta alla terapia con </li></ul><ul><li>eritropoietina (ad es. nel dializzato). </li></ul><ul><li>Monitorare l’eritropoiesi in varie </li></ul><ul><li>condizioni cliniche. </li></ul>
  52. 53. N
  53. 54. <ul><li>PERCHE’ L’EMOCROMO PUO’ </li></ul><ul><li>RISULTARE INGANNEVOLE ? </li></ul>René Magritte, La Condition Humaine , 1933
  54. 55. <ul><li>METODO DI MISURA </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Ottico </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Impedenziometrico </li></ul></ul></ul></ul></ul>MCV-Hc INGANNEVOLI <ul><li>COMORBILITA’ </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Carenza combinata ferrovitaminica </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Carenza di B12 in Pz. Microcitemico </li></ul></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Carenza marziale in Pz. Ipotiroideo … </li></ul></ul></ul></ul></ul>Alcuni esempi
  55. 56. <ul><li>PSEUDOANEMIE DA EMODILUIZIONE </li></ul>RBC-Hc-Hb INGANNEVOLI <ul><li>FASE INIZIALE DI EMORRAGIA ACUTA ( perdita consensuale di cellule e plasma, senza significative variazioni nei comuni indici di valutazione dell’anemia ) </li></ul><ul><li>PSEUDOPOLIGLOBULIA O PSEUDO- NORMALITA’ LEGATE A DISIDRATAZIONE </li></ul><ul><li>Differenza tra PRELIEVO AMBULATORIALE O IN REPARTO (Pz. a letto: ridistribuzione dei liquidi ) </li></ul><ul><li>STASI PROLUNGATA DA LACCIO EMOSTATICO IN FASE DI PRELIEVO </li></ul>
  56. 57. Variabilità Analitica
  57. 58. … .in un giorno la vermiglia rosa perde il vago colore in tempo breve…. Da “L’Orlando Innamorato” di Matteo Maria Boiardo (1441 –1494) Grazie per l'attenzione BRA 1 DICEMBRE 2007 LE ANEMIE

×