Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

SimulAlternanza: Studenti inventori di idee e creatori di impresa

2,989 views

Published on

Convengo al Miur per discutere dell'inserimento degli studenti nel mondo del lavoro

Published in: Education
  • Be the first to comment

SimulAlternanza: Studenti inventori di idee e creatori di impresa

  1. 1. ìnmulAlremanza
  2. 2. Simu| A|ternanza Studenti inventori di idee e creatori di impresa . ..un percorso guidato dall'idea all'azione [obbligatorietà ‘i""9i° dFWENi del/ alternanza scuola 7 lavoro ha sicuramente fatto aumentare considerevolmente il numero delle MWK Ifs progettate. mm“ HSR CONFHO IMPRESE SCUOLE lN RETE 2 poi-team I-boufwu pvokuiovuli «mimi-u r“ Touuplbflfi
  3. 3. il punto di partenza: A UNA SCUOLA "APERTA" — LA SCUOLA lo studente al centro dell'apprendimento legge 13 luglio 2015, n. 107, art.1 comma 1 . ... rea| izzare una scuola aperta, quale laboratorio permanente di ricerca, sperimentazione e innovazione didattica, di partecipazione e di educazione alla cittadinanza attiva. passione creafivìfà esperienza , partecipazione ideali
  4. 4. È una delle modalità di realizzazione dell’ alternanza scuola lavoro, attuata mediante la costituzione di un’azienda virtuale animata dagli studenti, che svolge un’attività di mercato in rete (e-commerce) e fa riferimento ad un’azienda reale. Frjrrrrtrrr p ii ‘irr tîllîliîî i LA SCUOLA l: il): ; «s-"t ‘ufiwdnìl Ìr . . . . E “<9 attiva una didattica laboratoriale fa)? “ e919 . . . o sostiene lorientamento “° ‘covfioe educa a| |'imprenditività c. no" it_«ii? ;;t: >.= . la Si dal. " ÀEÎÈEE‘: H4“ IL REALE sollecita | 'imprenditoria| ità chiede competenze digitali promuove l'internazionalizzazione
  5. 5. i punui di «forza dell‘ ÎMPRESi-‘i fORi-4i-‘(i'| 'È-‘a slì-/ L'Li-‘i'i'i-‘i Sostiene l'orientamento consapevole dei giovani e valorizza le vocazioni personali 4 . Attiva un rapporto sinergico tra il curricolo scolastico e il percorso del lavoro UNH SCUOLE DELLE COMPETENZE mercato del lavoro Permette una didattica “attraente”, un ambiente Cll apprendimento_ , l motivante e per competenze
  6. 6. - - t iMPRESh x - ‘ ' roRMnTwn ‘a . slMULHTh ì è rivolta ai giovani come forza di trasformazione e principali agenti di -. sviluppo economico innovazione cambiamento sociale “Programme on Youth” - ONU 2007
  7. 7. IMPRESE Il Reale: il mondo del lavoro il xlMULm F‘. il mondo del lavoro ci dice che: r*——— , l dati Istat, I Hprile ZOIL Rapporto Unioncamere ZOIS PROSPETTO 1. TASSI DI OCCUPAZIONE, DISOCCUPAZIONE E INATTlVITÀ. Febbraio 2016, dati destagionalizzali . ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... . . . Variazioni congiunturali L'offerta di lavoro supera 1 icasidi difficoltà di Valori (Puni; perc. n‘ua") ancora di molto la domanda su reperimento di personale percentuali """"""""""""""""""""""""""""""""""""""" " 4 i Gen16_ SsI-Nov15 _ _ _ . Tammpazmnefig4ann, ‘ , 56, g M g m i Il mondo del lavoro ci dice inoltre che il 28°/ o delle Tassodisocctipazione m 0,1 aziende in Italia fatica a trovare le posizioni che cerca. Taswdrwwvazkme15-246“ 0.1 0.0 Le aziende in Italia e nel mondo cercano professioni e "”‘°'"“"“""'5°"’""' ‘l’ °-° competenze tecniche e specifiche nei settori emergenti. Conoscere le richieste significa “prevedere” e finalizzare anche le proprie competenze
  8. 8. Iii. ’ 1:1" c: ' E-rs fORMRTlVh li III Al l N. IFS ATHVE e IN CICLO DI ATHVAZIONE per Regione m: Lfivl i . irs ma liti/ Elfi"! N N. SPAD IFS IFSAttive ACQLHSTAYI ml Basilicata Calabria Campania Emilirkorfllgna Friuli-Venezia Giulia Lazio ripri- ai oanoeniao ìMPRESH Lombardia 296 52 Marche 27 2 ÎOKMHTIVH Molise a o sIMULHTR Erg? " j - “- saraagiia s2 10 52 Htn Sicilia 49 ‘iuli vaiaaaiai. Toscana Trentina Aiio-Adie 27 gamma". CIVITII Umbria l! anni. vana d'Aosta veneto oooaaui 0 Ixilxtn Anna: la SIMULAZIONE, il virtuale creano un ambiente di apprendimento "attraente" - il compito autentico sviluppa la competenza "strategica" (business game) e la capacità di pianificare e di gestire progetti per raggiungere obiettivi
  9. 9. Convenzioni Confao con USR e Reti di Scuole per l'utilizzo del Simulatore IFSCONFAO. NET u hbruzzo Campania Lazio Lombardia Marche (rete di scuole) Piemonte Puglia Sardegna Veneto (rete di scuole) E‘ in corso di formalizzazione l'intesa con PUSR Sicilia
  10. 10. Dati percentuali in termini di distribuzione delle IFS Distribuzione IFS tra i diversi indirizzi di studi 4% I INDIRIZZI TECNICI I INDIRIZZI PROFESSIONALI I LICEI DATI PORTALE IFSCONFAO
  11. 11. ERE IMPRESE; "FARE | NSIEME" "FARE RETE" "FARE NELTERRITORIO" Gll alunni sono protagonisti del loro apprendimento Il Simucenter una Centrale di Simulazione costituita da un sistema che consente alla rete telematica delle imprese simulate, ll COHSÎElÎO dl Classe di «simulare» tutte le azioni legate I traccia alle aree specifiche di qualsiasi l'itinerario sulla base del attività imprenditorme curriculo d'istituto e dei bisogni formativi della classe i SIMULATORE REGIONALE autorizza attività (business plan e V I atto costitutivo. ..), monitora il ' i lavoro delle IFS regionali, attiva e g L'azienda tuto; fornisce registra i nuovi accreditamenti. informazioni, dati e _ NETWORK Dl PROGETTO E modellli Ollellta e Blllda Attraverso cui le aziende simulate È a| |' imgrenditività g comunicanoe realizzano le t j attività nello spazio digitale ( sito i ’ web, e-commerce, ‘ marketplace. ..) SIMULATORE NAZIONALE simula le funzioni espletate dallo Stato, Banche, Agenzia de| |'Entral: e, e quelle connesse alle attività commerciali.
  12. 12. L! obbligatorietà A sinergie d'irrì'en-Ti dell'alternanza scuola / / 2,. ,>. I I 1 ‘__ u: n lavoro ha sicuramente ì” ; gli‘. fatto aumentare f ad’; g; l considerevolmente il , numero delle g ; g g E E MiUR I H t g g i l fsproge ae. i al: _ m; l * i, rvSK Z 15-” coìdfi‘. ‘al I n ‘ l’ ii; ‘NÌPnESC T] fi Ilwlmm‘ I É fi IIIIII ' I I i un T I ‘g FHRE IMPRESE: Il r“. l wxuxit‘ Hm Nl H ‘PARI Nvl hmmiìiziii À ""49" l poli fecnici laborafu Pyo-fgggionafi territoriale p4 lbccupabili SCUOLE lìJ RETE
  13. 13. L’ imprenditività è la capacità di una persona di tradurre le idee in azione Simulare l'avviamento di un'azienda è un'opportunità per approcciarsi al mondo del lavoro e favorire con solidi principi etici e di rispetto dell'ambiente, l'acquisizione di competenze legate all'imprenditoria, intesa come sviluppo d'idee necessarie per chi vuole mettersi in proprio, e stimolare la cultura d'impresa come “atteggiamento imprenditivo" nella ricerca e nell'esercizio della propria occupazione.
  14. 14. MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ‘ E DELLA RICERCA Simu| A|ternanza Studenti inventori di idee e creatori di impresa Roma 06 Aprile 2016 Sottosegretario Gabriele Toccafondi
  15. 15. L‘ Obbfigatoneld sinergia alimenti ' L‘ u ' del/ alternanza scuola " / '/ (#I - _ _ lavoro lia sicuramente f‘ E‘ jatto aumentare "g ' M ' considerevolmente il H n- numero delle MIU _ Ifs progettate, , . ' e ‘MORE Simu| A|ternanza = : I . I; _ comma . . . . . . . . - . i , I I I; Studenti inventori di idee e creatori di impresa ' , _ mi mp4 {MPKESE I 1m, “ i n r "u i u u iii ' . ..un percorso guidato dall'idea all'azione ‘ ' l'A‘ “ I: I I I il} f puli îenmu ‘I pruiuuunaii

×