Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Solidarietà

505 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Solidarietà

  1. 1. Classi quinteScuola Primaria “G.Carducci” Fucecchio (FI)
  2. 2. Non c’è bisogno o difficoltà in cui l’Italia non mostri la sua generosità. Per ogni problema o calamità il mondo sempre avvolgeràcome una coperta fatta di tanta solidarietà.
  3. 3. Solidarietà è un valore di grossa quantità. Come farlo diventare di buona qualità?Rispettiamo tre comandi:calore, affetto e carità. Se qualcuno un poco li riceve si sente amato quanto deve.
  4. 4. Per aiutare non importa fare enormi gesta, ma un po’ di bontà che la felicità riporta come in una festa. La cosa che dovremmo fare di più è aiutare quelli che sono un po’ giù. Basta un piccolo aiutoper far felice chi lo ha ricevuto.
  5. 5. Solidarietà, una parola che esce dal cuore,una parola che deriva da amore, un gesto d’aiuto per chi non ha potuto come noi tutti esser felice.
  6. 6. Molti bambini non possono andare a scuola e non imparano nemmeno una parola. Non possono divertirsi e giocare perché devono lavorare.Ma noi un mondo migliore costruiremose tutti insieme una mano ci daremo.
  7. 7. La solidarietà è come una grande mano cheaiuta tutte le persone bisognose: i poveri, isenzatetto, i malati…..Ma questa grande mano non vuol esserepagata perché è frutto della generosità ditutte le persone che sono pronte ad aiutarechi soffre molto.
  8. 8. RACCOLTA A FAVORE DEI NOSTRI AMICICHE HANNO BISOGNO
  9. 9. S ostenere gli altriO perare per il beneL ‘amore che dobbiamo dareI l modo di donare a chi ha bisognoD are un po’ di ciò che abbiamoA ndare verso gli altriR egalare un sorriso a chi è triste e soloI mparare a dare un po’ delle nostre coseE ssere educati verso chi è in difficoltàT irare un sospiro di sollievo per ogni persona salvataA mare gli altri
  10. 10. “La solidarietà è scritta nella Costituzione, ma è anche una grande soddisfazione per chi la pratica”(3 dicembre 2010 - Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano)

×