Gapslide17.12.2010x

250 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
250
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Gapslide17.12.2010x

  1. 1. Copyright, 1996 © Dale Carnegie & Associates, SERATA DI SENSIBILIZZAZIONE SUL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO Aosta, 17 Dicembre 2010
  2. 2. PERCHE’ IL GIOCO D’AZZARDO E’ ANCHE PATOLOGICO ? PATOLOGIA = MALATTIA =  CONDIZIONE CHE FA SOFFRIRE,  CHE ARRECA DANNI AL CORPO E ALLA PSICHE  CHE SPESSO NON DIPENDE DA NOI  LIMITA’ LA LIBERTA’
  3. 3. LE DIPENDENZE SONO MALATTIE CON O SENZA SOSTANZE:  STESSE CONSEGUENZE (STESSI SINTOMI FISICI, STESSI SINTOMI PSICHICI)  IL GIOCO D’AZZARDO E’ UNA MALATTIA CHE VA DIAGNOSTICATA E CURATA
  4. 4. G.A.P.  MALATTIA CLASSIFICATA DALL’A.P.A. NEL DSM IV DEL 1980 ALL’INTRNO DEI DISTURBI DEL CONTROLLO DEGLI IMPULSI E CHE HA GRANDE AFFINITA’ CON IL GRUPPO DEI DISTURBI OSSESSIVO-COMPULSIVI (DOC).  ICD-10: GAP NEI DISTURBI DELLE ABITUDINI E DEGLI IMPULSI
  5. 5. DIPENDENZA/COMPULSIONE  IL GIOCO D’AZZARDO è UNA DIPENDENZA DERIVANTE DALLA RIPETIZIONE DI ATTIVITA’ SOCIALMENTE ACCETTATE CHE NON IMPLICA L’USO DI NESSUNA SOSTANZA
  6. 6. ALTRE DIPENDENZE SENZA SOSTANZE  DIP. TECNOLOGICHE  DIP. DA SHOPPING  DIP. AFFETTIVE  DIP. DA CIBO  DIP. DA LAVORO  DIP. DA SESSO  ……………
  7. 7. IL GIOCO D’AZZARDO S’INTRECCIA CON:  SOSTANZE:  eroina, cocaina, alcol, farmaci, tabacco  SENZA SOSTANZE:  internet,  shopping compulsivo  Dipendenza dal sesso AMPIE AREE DI SOVRAPPOSIZIONE FRA DISTURBI MENTALI, GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO, DIPENDENZA DA SOSTANZE
  8. 8. QUALI GIOCHI D’AZZARDO
  9. 9. GIOCHI  QUADRO GIURIDICO: permessi/vietati  QUADRO MORALE: ammessi/repressi  QUADRO SOCIALE: evidente/nascosto
  10. 10. LE DIPENDENZE HANNO UNA STESSA SORTE… …ESSERE CONSIDERATE UN VIZIO (ALCOL, DROGHE, GIOCO…)
  11. 11. DIPENDENZE COMPORTAMENTALI E SENZA SOSTANZE •IMPOSSIBILITA’ DI RESISTERE ALL’IMPULSO DI METTERE IN ATTO IL COMPORTAMENTO D’ABUSO •CRESCENTE TENSIONE CHE PRECEDE L’INIZIO DEL COMPORTAMENTO (CRAVING) •PERCEZIONE DI PERDITA DEL CONTROLLO SUL COMPORTAMENTO •PIACERE E SOLLIEVO DURANTE LA MESSA IN ATTO DEL COMPORTAMENTO •PERSISTENZA DEL COMPORTAMENTO NONOSTANTE LA SUA ASSOCIAZIONE CON CONSEGUENZE NEGATIVE
  12. 12. DIPENDENTI DAL GIOCO  GRANDE DIFFICOLTA’ AD USCIRE DAL PROBLEMA DA SOLI  NEGAZIONE OSTINATA E PER LUNGO TEMPO DEL PROBLEMA  CONTINUI TENTATIVI DI NASCONDERE E MINIMIZZARE IL PROBLEMA  SOFFERENZA PSICOFISICA CHE SI ACCOMPAGNA ALL’ATTIVITA’ DI GIOCO  CRAVING  TOLLERANZA  ASTINENZA ALCOL = DROGHE = GIOCO =……
  13. 13. MODALITA’ DI GIOCO  GIOCATORE OCCASIONALE  GIOCATORE SOCIALE  GIOCATORE CHE ABUSA  GIOCATORE PATOLOGICO O DIPENDENTE  GIOCATORE COMPULSIVO
  14. 14. DECORSO CLINICO DEL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO  FASE DELLE VINCENTE (3-5 ANNI)  FASE PERDENTE (PER CIRCA 5 ANNI)  FASE DELLA DISPERAZIONE  FASE DEL CROLLO CON PERDITA DELLA SPERANZA  FASE DELLA RISALITA
  15. 15. COME RICONOSCO LA MALATTIA?  DALLA FREQUENZA DEL GIOCO (ECCESSIVA)  DALLA DURATA (TROPPO LUNGA)  TUTTI I PENSIERI RIVOLTI AL GIOCO DURANTE LA GIORNATA  GIOCARE PIU’ DEL PREVISTO  MAGGIOR QUANTITA’ DI DENARO SPESO  CAMBIAMENTO DI CARATTERE E DI UMORE (PIU’ IRRITABILE, PIU’ ANSIOSO, PIU’ AGGRESSIVO….)  RECUPERO DELLE PERDITE  UTILIZZO DI DENARO GIA’ DESTINATO AD ALTRE SPESE  UTILIZZO DEL DENARO NON PROPRIO  PROBLEMI ECONOMICI, RELAZIONALI, PSICOLOGICI, SANITARI  PERDITA DI CONTROLLO DELL’ATTIVITA’ DI GIOCO
  16. 16. NON DA SOLI
  17. 17. IN CONCLUSIONE NON DEMONIZZIAMO IL GIOCO MA OCCORRE PRENDERE COSCIENZA CHE VI SONO DEI LIMITI, VALIDI PER TUTTI I COMPORTAMENTI, CHE NON VANNO SUPERATI. LIMITI OLTRE I QUALI SI ENTRA IN ZONE A RISCHIIO… FINO A CADERE NELLA PATOLOGIA
  18. 18. GRAZIE PER L’ATTENZIONE

×