Presentazione banner profilato

818 views

Published on

Presentazione della pubblicità profilata su Vivere Senigallia

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Presentazione banner profilato

  1. 1. DALLE AFFISIONI ALLA PROFILAZIONE
  2. 2. Pubblicizzare vuol dire rendere pubblico, far sapere a tutti Storicamente la prima pubblicità è infatti laffissione pubblica. I manifesti vengono attaccati sui muri delle città in maniera che tutti possano leggerli.
  3. 3. I messaggi, anche quelli commerciali, hanno sempre attirato lattenzione delle persone a cui erano rivoltiPensiamo a Carosello, ai manifesti funebri o ai volantini con gli sconti dei supermercati
  4. 4. Oggi non è più così Oggi i messaggi che ci arrivano sono sempre più numerosi. Anche volendo non è possibile dedicare attenzione a tutti.Spesso si manifesta un vero e proprio fastidio per i messaggi non richiesti.
  5. 5. In questo contesto è ancora possibilefare comunicazione in maniera efficace? Certamente si! Tre sono le soluzioni adottate più spesso, specialmente nella comunicazione online ma non solo.
  6. 6. 1. Lasciamo la prima mossa al cliente È la pubblicità contestuale.Cerco “auto” su Google ed oltre ai risultati della ricerca mi viene mostrata la pubblicità della Ford.
  7. 7. 2. Ricontattiamo chi ci ha già scelto Gli esempi sono tanti: mandare messaggi su Facebook a chi ci segue. Inviare SMS o email ai propri clienti. Scrivere a chi ci ha chiesto informazioni...
  8. 8. 3. Cerchiamo chi ha le caratteristiche per diventare nostro cliente Ottimizziamo le risorse pubblicitarie per contattare solo le persone che possono effettivamente essere interessate ai nostri servizi o prodotti. Approfondiamo questo aspetto, in particolare nella comunicazione online.
  9. 9. È necessario conoscere e valutare tre coseperché la comunicazione sia efficace Il messaggio, il mezzo e chi riceve il messaggio
  10. 10. Il possibile clienteLa selezione del possibile cliente viene fatta in base al prodotto / servizio che offriamo. Tutto il resto, il media e il messaggio, viene scelto e realizzato in funzione della potenziale clientela.
  11. 11. Il mezzoIl mezzo va scelto:- in base alla capacità di raggiungere le persone richieste- al rapporto costo / contatto- al prestigio- allaffinità con il prodotto ed il messaggio
  12. 12. Il messaggioUn messaggio efficace deve essere:- calibrato su chi lo riceve- immediatamente comprensibile- capace di attirare attenzione- adatto al media scelto
  13. 13. Quale è la proposta di Vivere Senigallia? La pubblicità su Vivere Senigallia è già indirizzata ad un pubblico ben determinato: gli abitanti di un territorio limitato. Ora Vivere Senigallia offre un servizio in più, permette di veicolare la pubblicità solo ad una parte dei lettori selezionata o di mostrare messaggi diversi a lettori differenti.
  14. 14. Come vengono raccolti i dati? Sono i lettori stessi a fornire i dati in fase di registrazione. I lettori sono incentivati ad iscriversi per poter commentare, per avere servizi supplementari, per vincere biglietti per il cinema o per i concerti, per avere regali messi a disposizioni dagli stessi inserzionisti (pizze, buoni acquisto, gelati, stampa di foto...)
  15. 15. Quali dati vengono raccolti? Sesso, figli, professione, stato civile, età
  16. 16. Quali sono i vantaggi?- ottimizzazione dei costi (proporzionali al numero dei contatti)- comunicazione più efficace

×