Fondo dei Commercialisti alla Prelios di Caputi e Scordino - Massimo Caputi

414 views

Published on

Massimo Caputi e Paolo Scordino, ancora un nuovo fondo per Prelios.
Altro colpo per Prelios sgr. La società di gestione del gruppo immobiliare milanese ha vinto la gara indetta dalla Cassa dei commercialisti (Cnpadc) per la gestione di un nuovo fondo della durata di 30 anni nel quale verranno conferiti beni di proprietà dell'ente fino a un ammontare massimo di 300 milioni.

Published in: Real Estate
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
414
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Fondo dei Commercialisti alla Prelios di Caputi e Scordino - Massimo Caputi

  1. 1. Prelios Sgr: si aggiudica gara per fondo Cassa commercialisti Milano, 27 nov - Va a Prelios sgr la costituzione e la gestione del fondo immobiliare della Cassa dei Commercialisti. La sgr, guidata dall'a.d. Paolo Scordino - secondo quanto si apprende - si e' aggiudicata la gara indetta in estate dalla Cnpadc per la costituzione di un fondo di durata trentennale che investira' in immobili prevalentemente pubblici. Il fondo partira' con una disponibilita' di equity di 50 milioni elevabili fino a 300 milioni. Alla gara avevano partecipato dieci sgr italiane: oltre a Prelios, Amundi, Beni Stabili Gestioni, Bnp Paribas Reim sgr, Fabrica Immobiliare, Hines Italia sgr, Idea Fimit, Investire Immobiliare, Sorgente e Torre sgr. Per la sgr del gruppo Prelios si tratta della seconda aggiudicazione nel giro di pochi giorni: la scorsa settimana le era stata assegnata la gestione del Fondo Immobiliare Parchi Agroalimentari di Bologna di iniziali 95 milioni.
  2. 2. Caputi e Scordino: fondi nuovi per Il Sole 24 Ore - Paola Dezza - Prelios 28/11/2013 pg. 40 A Prelios il fondo dei commercialisti Il prodotto parte con 50 milioni di euro MILANO - È un conferimento iniziale diretto pari a 50 milioni di euro, e che potrà salire fino a 300 milioni, la mossa che farà partire il primo fondo immobiliare della Cassa dei commercialisti (Cnpadc). Il prodotto sarà gestito da Prelios Sgr. Proprio ieri, infatti, sono state aperte le buste con l'offerta economica, a cinque mesi dalla presentazione, e la società della Bicocca - che ha già in portafoglio due fondi immobiliari delle Casse di previdenza (Enasarco 1 e Fedora) - si è aggiudicata costituzione e gestione del veicolo. Il bando è stato chiuso nel giugno scorso e ha visto la partecipazione di dieci soggetti, tra i principali operatori italiani. Ad agosto sono state aperte le buste amministrative, venerdì scorso quelle tecniche, e ieri quelle economiche. Il fondo avrà una durata di 30 anni con l'obiettivo di investire in immobili non residenziali in Italia, nel dettaglio centri commerciali e negozi a Milano, Roma e nelle principali città italiane. L'obiettivo di rendimento Irr (Internal rate return) è di circa il 7 per cento. Un punto di partenza interessante è quello di non dare il via al fondo con un conferimento di immobili già in tasca alla Cnpadc, ma lasciare al gestore la scelta di investimento. Con questa aggiudicazione Prelios porta a casa due fondi in una settimana. Solo qualche giorno fa la società amministrata da Paolo Scordino si è aggiudicata il fondo Pai, Parchi agroalimentari italiani, assegnato dal Centro Agro Alimentare di Bologna. Si tratta di un prodotto da 100 milioni di euro con un valore che può arrivare fino a 400 milioni. Gli altri due prodotti sono Eridano, istituito per la Provincia di Cremona, e Obton, che investe in impianti di energia solare e biomasse.
  3. 3. Il Fondo dei Commercialisti alla Prelios di Caputi e Scordino ItaliaOggi 28/11/2013 pg. 36 A Prelios il fondo dei commercialisti Sarà Prelios SGR a costituire e gestire il fondo immobiliare della Cassa dei commercialisti (Cnpadc), un veicolo che potrà valere fino a 300 milioni. Il bando è stato chiuso nel giugno scorso, ad agosto sono state aperte le buste amministrative, venerdì scorso quelle tecniche e ieri quelle economiche. Il Fondo di cui si occuperà la società presieduta da Alberto Rossetti, e guidata dall'ad Paolo Scordino e dal responsabile del business development Andrea Cornetti, partirà con un primo conferimento direttamente della Cassa dei commercialisti da 50 milioni, elevabili a 300, avrà una durata di 30 anni e investirà in immobili non residenziali in Italia. La Cnpadc, a differenza di altre casse, non istituirà un fondo ad apporto, ma bensì a raccolta. Caputi e Scordino, ancora un nuovo fondo per Prelios MF 28/11/2013 pg. 2 ed. Nazionale A Prelios il fondo dei commercialisti Altro colpo per Prelios sgr. La società di gestione del gruppo immobiliare milanese ha vinto la gara indetta dalla Cassa dei commercialisti (Cnpadc) per la gestione di un nuovo fondo della durata di 30 anni nel quale verranno conferiti beni di proprietà dell'ente fino a un ammontare massimo di 300 milioni. Prelios nel bando gestito dall'advisor Clifford Chance ha battuto in volata Beni Stabili Gestioni e Fabrica Immobiliare, dopo che al primo giro di offerte si era presentati dieci concorrenti. Questa gara rappresenta una novità nel settore perché a differenza del passato il fondo della Cassa dei commercialisti sarà a raccolta di capitali: verrà lasciata a Prelios la possibilità di individuare gli asset su cui investire. Stando alle indicazioni della Cassa, gli investimenti potrebbero essere principalmente indirizzati sul settore commerciale. L'apporto iniziale sarà di 50 milioni, incrementabili fino a 300 milioni. È la seconda gara di rilievo che Prelios sgr, guidata dal presidente Alberto Rossetti, dall'ad Paolo Scordino e da Andrea Cornetti, si aggiudica nelle ultime settimane dopo quella per il fondo del Centro Agro Alimentare di Bologna (operazione da 95 milioni).

×