Venerdì 20 gennaio 2012     il Fatto Quotidiano     IV                                                                    ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Saturno, inserto cultura de 'Il Fatto Quotidiano' del 20/01/2012

698 views

Published on

Libri via twitter - Virginia Fiume

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
698
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
221
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Saturno, inserto cultura de 'Il Fatto Quotidiano' del 20/01/2012

  1. 1. Venerdì 20 gennaio 2012 il Fatto Quotidiano IV Il documentarioIl lettore è attoreUn’immagine del webdoc italiano “TheEmpty House” d’inchiesta in Rete In Francia il webdoc è un genere consolidato, sia artisticamente sia giornalisticamente. Pochi i lavori italiani, se si escludono quelli di Peacereporter LIBRI GRATISdi Andrea Coccia un sito Internet. hanno avuto l’eco che avrebbero meritato. Una CON TWITTER Prendiamo per esempio Manipulation, l’expe- mancanza di risonanza che penalizza anche i IL 16 GENNAIO GLI APPASSIONATI di let- tura digitale hanno assistito a un caso edito-I N ITALIA può ancora capitare di pronun- rience web scritto da David Dufresne e Séba- sempre più numerosi giovani webreporter ita- ciare la parola webdoc e di ritrovarsi spec- stien Brothier e prodotto da Upian, France5 e liani che, bisognosi di fondi e aiuti alla produ- riale: un ebook è riuscito a distribuire 1000 co- chiati in uno sguardo un po’ spaesato e Yami2. Il carrefour narrativo che funge da punto zione e alla distribuzione, si trovano davanti a pie in 14 ore. Il dato si ricava dal sito di Marco incuriosito. I pochi che ne parlano ten- di partenza e insieme di snodo - baricentro de- qualcosa di molto simile a un deserto. Giacomello, blogger e coautore del libro Ladono a considerarlo ancora come una frontiera, cisivo di ogni webdoc - è una scrivania affollata Le ragioni sono le stesse che costringono mol- lettura digitale e il web, che ha raccontato co-un territorio praticamente vergine, da scoprire, di carte, ritagli, articoli, appunti, fotografie. tissimi ragazzi italiani, di qualsiasi settore, a espa- me gli undici autori (riuniti nel collettivo Ledita)da inventare da zero. Ogni oggetto è una porta che permette all’uten- triare per poter realizzare progetti che qui non e la casa editrice Ledizioni abbiano deciso diEppure il webdocumentario è una realtà affer- te di cominciare la ricerca, mettendo insieme le riescono nemmeno a presentare. E non è soltan- promuovere il libro attraverso una forma di pa-mata e in grande ascesa nel mondo del giorna- tessere di un mosaico giudiziario ancora non to un problema di natura economica. Il sospetto gamento social, pay with a tweet. Il metodo èlismo d’inchiesta. Soprattutto in Francia, dove le concluso. Si tratta dell’affaire Clearstream, un af- è che il problema riguardi piuttosto la voglia di semplice: l’ebook, caricato sulla piattaformaproduzioni si moltiplicano e i prodotti si affina- fare di banche, riciclaggio di denaro sporco, traf- mettersi in gioco e la capacità di investire sul paywithatweet.com, viene distribuito alle per-no, raggiungendo vette di qualità e complessità ficanti d’armi e collusioni politiche che sta scuo- futuro di una parte del nostro giornalismo. sone interessate se queste pubblicano sul loroche permettono già di parlare di capolavori del tendo la Francia da quasi dieci anni. Ascoltando Un’incapacità su cui probabilmente pesa anche account twitter la frase «La lettura digitale e ilgenere. Prison Valley o Manipulation, prove- le voci dei protagonisti, leggendo le fonti e i do- un filo di comprensibile paura verso nuovi modi web: domani a 3,99 euro, oggi gratis se paghinienti dal carnet delle coproduzioni targate cumenti a disposizione, ma anche confrontan- di produzione - e quindi nuove professionalità e con un tweet #librinnovando #ledita» e il linkUpian (la prima con Arte, la seconda con Fran- dosi con gli altri utenti che parallelamente por- competenze in ascesa - lontani anni luce dai pa- per scaricare il testo. Secondo alcuni dati ri-ce5), o La machine à expulser, coprodotta da tano avanti la propria inchiesta, il lettore si trova radigmi del giornalismo cartaceo tradizionale. cavati da Giacomello con 50 tweet la squadraCanal+ e Le Monde, rappresentano ciò che di catapultato in un flusso di fonti tra le quali, come Grazie allo sviluppo di nuovi software che ren- di scrittori ha raggiunto 16.876 persone. Unmeglio è stato prodotto ultimamente oltralpe. capita spesso nelle migliori inchieste giornali- dono la programmazione più semplice, econo- testo che stimola una riflessione sul futuro del-Figliati, come lascia intendere l’etimo, dalla stir- stiche, si nascondono trappole, porte sbarrate, mica e veloce, come Klynt o 3WDOC, le pro- l’editoria. Gli undici blogger sono stati selezio-pe dei documentari, i webdoc ibridano la rami- interrogativi irrisolvibili. spettive di crescita dell’interattività nel giorna- nati durante la preparazione del convegnoficazione del web, l’interattività dei videogiochi Dire che le potenzialità di un formato come que- lismo sono enormi. Oggi pensare l’applicazione #Librinnovando svoltosi a novembre. L’opera,e la profondità di analisi del giornalismo di in- sto paiono a oggi smisurate potrebbe sembrare ai quotidiani online del modello non lineare, in- un instant book, è divisa in due parti: la primachiesta. Grazie alle potenzialità dei nuovi lin- una banalità. E in Francia effettivamente lo è. Ma terattivo e transmediale del webdoc non è più intitolata Libro digitale vs. Libro cartaceo, laguaggi di programmazione - HTML5 sopra tutti - non lo è qui da noi, visto che nel mondo del gior- fantascienza. Tant’è che qualcuno già profetizza seconda L’editoria digitale e la rete. I bloggeril formato webdoc permette la completa e libera nalismo nostrano questo formato, peraltro già la trasformazione degli attuali siti di informazio- hanno dimostrato notevole capacità di diffu-interazione tra documenti di ogni tipo: dai fil- conosciuto da qualche anno, non riesce a decol- ne statici in strutture dinamiche e interattive. sione, gli editori farebbero bene ad ascoltarli.mati alle registrazioni audio, dalle fotografie alle lare. Lo dimostrano gli esempi di ottimi prodotti Strutture entro le quali il lettore potrà muoversi E forse qualcosa si è già mosso se uno dei twit-infografiche. Ma la grande innovazione, questa sì come The Iron Curtain Diaries 1989-2009, di costruendo il proprio quotidiano giorno per ter promozionali è stato ritwittato dallaccountveramente rivoluzionaria, è la trasformazione Matteo Scanni, Angelo Miotto e Nicola Sessa o il giorno, curando un proprio archivio, mettendo LibriMondadori a tutti i suoi 93.000 follower.del lettore in attore protagonista, in grado di più recente The Empty House, dello stesso Sessa in relazione notizie lontane tra loro nel tempo e Virginia Fiumeesplorare l’inchiesta rimontandone a proprio e di Christian Elia, entrambi coprodotti da Pea- nello spazio, partecipando in prima persona allepiacimento i tasselli, decostruiti e sparsi nella cereporter che, seppur selezionati da alcuni dei inchieste. Questo potrebbe essere uno dei futuri .struttura più o meno ramificata e complessa di più importanti festival europei, qui in Italia non possibili, ma bisogna volerlo, almeno un po’. BOSE E JPL PER ASCOLTARE MUSICA ADDIO VECCHIO STEREO Un’app anti-Gelmini TEST di Andrea Ballone naturalmente le segnalazioni di di ristoranti e luoghi dove tro- WHAT’S APP Mark Perna pensato per essere facil- anche durare a lungo, ma F mente trasportato in qual- non è detto che lo faccia an- ORSE il parco del Gran vare piatti tipici. Sasso si è deciso a Le uniche due cose che sono a L A MUSICA ce l’ab- siasi momento. Il suo funzio- che il nostro iPhone/iPod biamo sempre in ta- namento è wireless, questo con il bluetooth acceso, e a realizzare un’applica- rischio a causa di questa no- sca, gli spazi nelle significa che per sentirlo quel punto addio party. A ov- zione dopo la gaffe del- vità sono il gusto di cimentarsi nostre case sono mi- suonare è sufficiente aggan- viare a questo inconveniente la Gelmini, onde evitare che nell’orienteering e la tranquil- nimi e anche l’occhio vuole ciarlo via bluetooth a qual- è invece l’eccellente On Air qualcuno pensi che esista un lità. Nel primo caso gli appas- la sua parte. Invece di im- siasi dispositivo: cellulari, di Jbl, una sistema che non tunnel collegato col Cern a Gi- pianti catafalchi da piazzare tablet, pc e via dicendo e sin- passa inosservato soprat- nevra. da qualche parte in salotto, cronizzarlo con il Soun- tutto per l’estetica originale. Scaricabile a 1,59 euro sul sito le docking di ultima genera- dLink. Può essere collegato Niente male neppure la qua- del parco (mica poco per zione hanno ingombri deci- alla presa elettrica ma la sua lità dell’audio anche se sulle un’applicazione) funziona an- samente contenuti, design versatilità è assicurata da basse frequenze Bose è su- che con sistema operativo An- accattivanti e una qualità so- una batteria che garantisce periore. Tra i suoi punti di for- droid oltre che con iPhone. nora di tutto rispetto. La di- fino a 8 ore di riproduzione. E za merita una menzione la ri- Contiene una mappa Gps del mostrazione viene dai pro- poi c’è il suono Bose, una produzione wireless tramite parco con tanto di aree tema- dotti che abbiamo messo garanzia, anche se si tratta di AirPlay che però impone di tiche, la presentazione di iti- sotto torchio ad iniziare dal un oggetto così compatto. avere a disposizione una re- nerari escursionistici e la SoundLink di Bose. Quello Fin qui i pregi, ma almeno un te WiFi. Facile da trasportare scheda di ogni itinerario. Ven- che possiamo apprezzare di difetto va sottolineato, come ma non funziona a batterie e gono pure segnalati tutti i di- questo oggetto è l’estrema il fatto di non disporre di un non gestisce il bluetooth. Sui slivelli delle undici aree in cui è compattezza e leggerezza, sistema di ricarica. Lui può prezzi sono pari (299 euro). diviso il parco. Non mancano .

×