Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Globalizzazione dal basso delle reti collaborative: caratteristiche principali, e qualche esempio

295 views

Published on

Riflessioni sul perchè le pubbliche amministrazioni locali dovrebbero stimolare la formazione di imprese, cooperative e altre organizzazioni che creino e gestiscano Beni Comuni, e su cosa dovrebbero fare per garantirne la sostenibilità nel lungo periodo, con esempi dalle attività del Free Knowledge Institute a Barcellona

  • Be the first to comment

Globalizzazione dal basso delle reti collaborative: caratteristiche principali, e qualche esempio

  1. 1. Globalizzazione dal basso delle reti collaborative: caratteristiche principali e qualche esempio ForumPA 2017 25 maggio 2017 Marco Fioretti
  2. 2. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu Digitalizzazione di città e PA? Sì, se è... ● riduzione di inquinamento e sprechi ● supporto a ricostruzione completa di servizi e processi ● riusata, il più possibile, sia in, che fra città ● [quindi] aperta, flessibilie, collaborativa, fatta e usata considerando buone pratiche internazionali ● Perché soldi e fiducia sono finiti: sussidiarietà, partecipazione, condivisione... ormai sono inevitabili, non solo belle
  3. 3. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu ● Conoscenza seria delle buone pratiche utili (digitali e non!): – Beni comuni, licenze software, Open Data, vera economia collaborativa... – Modelli di sostenibilità, non (solo!) di business tradizionale ● Supporto (anche) pubblico ad aziende e organizzazioni per: – Creazione e gestione di beni comuni, digitali e non – Servizi e “mercati” B2B, per collaborazione locale – Collaborazione anche fra città o nazioni diverse ● Solo così si ottengono: – Massa critica per impatti e sostenibilità a lungo termine – Trasparenza, cioè lotta a corruzione e sprechi – Sopravvivenza di progetti e servizi oltre i loro creatori Come arrivarci?
  4. 4. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu Su cosa fare sistema, e come? Qualche esempio da FKI/Barcellona
  5. 5. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu Barcellona: “A cooperative for the economy of the Commons”
  6. 6. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu ● Beni comuni digitali (mappe, documentazione, progetti...) ● licenze, dati, software, protocolli digitali aperti ● Comunità online indipendenti ● Fabbricazione digitale fai-da-te ● CBPP: Commons-based Peer Production ● OSCE: Open Source Circular Economy Foto by Joi Ito, CC BY
  7. 7. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu La Comunificadora http://freeknowledge.eu/projects#comunificadora http://freeknowledge.eu/projects#comunificadora
  8. 8. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu #FemProcomuns “A cooperative for the economy of the Commons” “co-manufacturing a cooperative organisation for commoners to overcome legal, economic and management hurdles to develop their projects”
  9. 9. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu
  10. 10. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu GoodEnoughCNC
  11. 11. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu Case: GoodEnoughCNC software: GPLv3 design: CERN OHL documentation: CC BY-SA 4.0 data: CC0 physical products: intrafirm, p2p service: intra-firm collaborative plataforms: Github Fabrikor: custom manufacturing service Tallers kits, prod. final yes IRNAS foundation DIY+ commercial
  12. 12. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu OpenDesk.cc
  13. 13. CC BY-SA Marco Fioretti marco@freeknowledge.eu Case: OpenDesk.cc software: proprietary designs: CC licensed physical products: by local maker service: intra-firm collaborative plataforms: opendesk.cc for designers, makers, buyers Fabbed Ltd Onboarding selection proce 8%, 12%,18% 8%, 12%,18% workspace design See: Business Model

×