LINUXDAY 2012                 Introduzione a Proxmox Ve                                              Ivan Zini            ...
LINUXDAY 2012                                                      pve.proxmox.com                               Proxmox V...
LINUXDAY 2012                                           Virtualizzazione: concetti      Il termine virtualizzazione si rif...
LINUXDAY 2012                                           Virtualizzazione: concetti   Tramite la virtualizzazione quindi è ...
LINUXDAY 2012                                           Virtualizzazione: concetti   La virtualizzazione travalica i confi...
LINUXDAY 2012                                              Infrastruttura Virtuale   Uninfrastruttura virtuale è in   sost...
LINUXDAY 2012                                           Virtualizzazione: Perché??      La necessità sempre maggiore di se...
LINUXDAY 2012                                                  Virtualizzazione: P2V                Clonezilla Live CD    ...
LINUXDAY 2012                                             Virtualizzazione: Vantaggi     Consolidamento Server:    ●Riduzi...
LINUXDAY 2012                                                          Caratteristiche   Proxmox VE è progettato per sfrut...
LINUXDAY 2012                                                     Tecnologia : OpenVZ   E una tecnologia di virtualizzazio...
LINUXDAY 2012                                                        Tecnologia : KVM   Kernel-based Virtual Machine è una...
LINUXDAY 2012                                             Live Migration & Cluster HA     Proxmox VE può essere eseguito c...
LINUXDAY 2012                                             Live Migration & Cluster HA     Con la funzionalità Live Migrati...
LINUXDAY 2012                                                          Backup e Restore    Lo strumento di backup integrat...
LINUXDAY 2012                                                                 Networking    Proxmox       VE     utilizza ...
LINUXDAY 2012                                                                      Storage     Proxmox VE utilizza un mode...
LINUXDAY 2012                                                                Management                                   ...
LINUXDAY 2012                                                    System Requirements     Recommended       Dual or Quad So...
LINUXDAY 2012                                                   Open Source & Support   "Liberate your servers and move to...
LINUXDAY 2012                                                                                            Confronto        ...
LINUXDAY 2012                                                           Installazione 1/2    1                            ...
LINUXDAY 2012                                                           Installazione 2/2    1                            ...
LINUXDAY 2012                                                                Boot & Login       1                         ...
LINUXDAY 2012                                                                    SummaryBologna, 2012-10-27   ERLUG: Emili...
LINUXDAY 2012                                                       Services & Network   Services                   Networ...
LINUXDAY 2012                                                     Syslog & Task History                                   ...
LINUXDAY 2012                                                                      StorageBologna, 2012-10-27   ERLUG: Emi...
LINUXDAY 2012                                                         Create OpenVZ CT         1                          ...
LINUXDAY 2012                                                         Create OpenVZ CTBologna, 2012-10-27   ERLUG: Emilia ...
LINUXDAY 2012                                                             Create KVM VM      1                            ...
LINUXDAY 2012                                                             Create KVM VMBologna, 2012-10-27   ERLUG: Emilia...
LINUXDAY 2012                                                                  Manage VMBologna, 2012-10-27   ERLUG: Emili...
LINUXDAY 2012                                                         Backup OpenVZ CT                                    ...
LINUXDAY 2012                                                                Backup KVM         1                         ...
LINUXDAY 2012                                                          CLUSTER HA Setup      Per creare un Cluster HA occo...
LINUXDAY 2012                                                          HA setup per KVM              1                    ...
LINUXDAY 2012                                                                HA in azione!     1                          ...
LINUXDAY 2012                                                    Risorse & Webbografia    http://www.proxmox.com/    http:...
LINUXDAY 2012                          GRAZIE PER LATTENZIONE!!  Ringraziamenti  Al team di Proxmox Ve  Al mondo e alle co...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Linuxday 2012 : Introduzione a Proxmox Ve

1,127 views

Published on

Proxmox Ve è una piattaforma di virtualizzazione Open Source, basata su Linux Debian, che integra in un unica soluzione diverse tecnologie di virtualizzazione come KVM e OpenVZ.
L\’ambiente è pronto in pochi minuti e permette di eseguire facilmente macchine e appliance virtuali, il tutto gestibile tramite una semplice interfaccia web. Utilizzando piu nodi hardware è possibile configurare un\’intera infrastruttura virtuale costruendo un cluster di risorse per l\’alta affibadilità rendolo un prodotto idoneo alle PMI ma anche al mondo Enterprise.

  • Be the first to comment

Linuxday 2012 : Introduzione a Proxmox Ve

  1. 1. LINUXDAY 2012 Introduzione a Proxmox Ve Ivan Zini ivanzini.wordpress.com ERLUGBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 1
  2. 2. LINUXDAY 2012 pve.proxmox.com Proxmox Virtual Environment Progetto Open Source sviluppato e mantenuto dellaustriaca Proxmox Server Solutions GmbH con il patrocinio della Internet foundation Austria (IPA) rilasciato sotto licenza GNU GPL 3. Soluzione basata su Debian 6 Squeeze a 64bit, che debitamente “pacchettizzata”, permette di realizzare un ambiente di virtualizzazione di tipo “bare metal” basato su tecnologie OpenVZ e KVM. Versione attuale 2.2 rilasciata il 24 Ottobre 2012 spinta dal kernel 2.6.32 completamente gestibile tramite una semplice interfaccia web. Richiede CPU 64 Bit, con estensioni Intel-VT o AMD-V, supportando una vasta quantità di hardware.Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 2
  3. 3. LINUXDAY 2012 Virtualizzazione: concetti Il termine virtualizzazione si riferisce alla possibilità di astrarre le componenti hardware, cioè fisiche, degli elaboratori al fine di renderle disponibili al software in forma di risorsa virtuale. Tramite questo processo è quindi possibile installare sistemi operativi su hardware virtuale. linsieme delle componenti hardware virtuali ovvero Hard Disk, RAM, CPU, NIC prende il nome di macchina virtuale e su di esse può essere installato il software come, appunto, i sistemi operativi e relative applicazioni.Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 3
  4. 4. LINUXDAY 2012 Virtualizzazione: concetti Tramite la virtualizzazione quindi è possibile eseguire contemporaneamente più istanze o macchine virtuali, detti guest, nello stesso server fisico, detto host. Lo strato di software che permette la virtualizzazione viene chiamato hypervisor e nel caso di “proxmox ve” parliamo di virtualizzazione di tipo “bare metal” cioè installato direttamente sul hardware. GUEST PROXMOX VE HOSTBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 4
  5. 5. LINUXDAY 2012 Virtualizzazione: concetti La virtualizzazione travalica i confini dei potenti computer x86 odierni, originariamente progettati per eseguire un singolo sistema operativo e una singola applicazione, e consente di eseguire più sistemi operativi e applicazioni contemporaneamente nello stessa macchina fisica, aumentando in tal modo lutilizzo e la flessibilità dellhardware. Più macchine virtuali condividono le risorse hardware senza interferire tra loro. Per tale motivo, è possibile eseguire contemporaneamente diversi sistemi operativi e applicazioni in un singolo computer o meglio server.Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 5
  6. 6. LINUXDAY 2012 Infrastruttura Virtuale Uninfrastruttura virtuale è in sostanza lassociazione dinamica di risorse fisiche. Mentre una macchina virtuale rappresenta le risorse fisiche di un singolo computer, uninfrastruttura virtuale rappresenta le risorse fisiche dellintero ambiente IT aggregando i computer e i sistemi di reti e storage associati in un pool unificato di risorse IT. Quindi scollegando lintero ambiente software dalla sottostante infrastruttura hardware, le risorse possono essere allocate in modo dinamico, sicuro e affidabile in base alle applicazioni e alle esigenze aziendali.Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 6
  7. 7. LINUXDAY 2012 Virtualizzazione: Perché?? La necessità sempre maggiore di servizi IT per esigenze aziendali, inevitabilmente produce un aumento dei server fisici che erogano tali applicazioni, e un aumento della criticità dei servizi stessi e della disponibilità dei dati. Terminal LDAP ERP Doc Man. CRM Email File server Proxy AV/Spam Syslog Web/FTP RadiusBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 7
  8. 8. LINUXDAY 2012 Virtualizzazione: P2V Clonezilla Live CD Conversione da fisico a raw disk tramite SSH Fsarchiver tramite ubuntu livecd Tramite SelfImage direttamente su proxmox ve Tramite Windows Backup direttamente su proxmox ve Da Vmware a KVM tramite vmware converter Sgooglando!Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 8
  9. 9. LINUXDAY 2012 Virtualizzazione: Vantaggi Consolidamento Server: ●Riduzione e consolidamento dei server fisici con relativa diminuzione dei costi hardware. ●Esecuzione di più sistemi operativi sullo stesso server (Linux, Windows, etc). Ottimizzazione delle Risorse ●Riduzione dei consumi di alimentazione elettrica ●Riduzione dei consumi elettrici di condizionamento. ●Minore spazio occupato. ●Minore manutenzione hardware. ●Maggiore efficienza, flessibilità e scalabilità. Maggiore Disponibilità delle Risorse ●Minori tempi di inattività business continuity (downtime). ●Semplificazione del Disaster Recovery (Backup VM). ●Alta Disponibilità dei dati (Cluster).Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 9
  10. 10. LINUXDAY 2012 Caratteristiche Proxmox VE è progettato per sfruttare pienamente la potenza e le performance dellhardware, improntato ad un utilizzo e carichi di lavoro aziendali, ed è versione dopo versione sempre più rivolto a realtà enterprise. Basato su Debian 6 a 64bit Ampio supporto hardware Linux e Windows servers Sistemi operativi 32 e 64 bit Supporto agli ultimi chipset Intel e AMD Ottimizzazione per il bare-metal per i reali carichi di lavoro Layer di gestione con con tutte le funzionalità necessarie per creare e gestire una infrastruttura virtuale. Gestione tramite interfaccia web senza la necessità di utilizzare un qualsiasi software client. Combinazione di due tecnologie di virtualizzazione KVM e OpenVZBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 10
  11. 11. LINUXDAY 2012 Tecnologia : OpenVZ E una tecnologia di virtualizzazione basata sul kernel linux; permette di creare e isolare istanze (containers) multiple dello stesso sistema operativo (linux). Ogni container, anche se condivide il kernel dellhost, si comporta esattamente come un server autonomo; può essere riavviato indipendentemente e avere un proprio utente root, utenti, indirizzi IP, memoria, processi, applicazioni, librerie di sistema e file di configurazione. E una tecnologia molto usata dai provider internet che utilizzano istanze linux per server web, database o sistemi di posta elettronica. Windows non può essere eseguito su OpenVZ. Proxmox utilizza questa tecnologia dallinizio del progetto, più di 5 anni di esperienza.Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 11
  12. 12. LINUXDAY 2012 Tecnologia : KVM Kernel-based Virtual Machine è una tecnologia di virtualizzazione composta da un modulo (kvm.ko) integrato nel kernel linux (dalla release 2.6.20) che permette di sfruttare le estensioni per la virtualizzazione dei processori (Intel VT e AMD-V). Al contrario di OpenVZ, kvm permette di creare più macchine virtuali indipendenti dal kernel dellhost, su cui far girare versioni non modificate di Linux, Windows o Open/Free BSD e Solaris. KVM di per se non esegue nessuna emulazione , ma consente la gestione della virtualizzazione dellhardware, esponendo le sue capacità ad un secondo componente Qemu che si occupa dellemulazione delle macchine virtuali. KVM fa quindi da “tramite” tra le richieste fatte da Qemu ed il kernel.Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 12
  13. 13. LINUXDAY 2012 Live Migration & Cluster HA Proxmox VE può essere eseguito come Cluster HA (Hight Available) ovvero in una modalità con una configurazione che si basa su un nodo primario, detto master, e gli altri nodi che sono detti slave. . Questi nodi sono connessi insieme in modo da formare , da un punto di vista logico , un unico grande calcolatore. Con limplementazione di un cluster, si è in grado di bilanciare il carico di lavoro su diversi host, aumentando la disponibilità delle macchine virtuali. Inoltre si è in grado di eseguire migrazione in tempo reale (live) delle macchine virtuali, anche se non si dispone di storage condiviso. In caso di manutenzione hardware, è possibile spostare "al volo" le macchine virtuali su un altro nodo, senza tempi di inattività (o downtime limitato). In parole semplici, se una macchina virtuale o contenitore (VM o CT) è configurato come HA e un host fisico va in failure la VM viene riavviata automaticamente su uno dei nodi che compone il cluster.Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 13
  14. 14. LINUXDAY 2012 Live Migration & Cluster HA Con la funzionalità Live Migration possiamo quindi sostare i server virtuali in esecuzione da un host fisico ad un altro senza tempi di inattività. KVM Il passaggio di una macchina virtuale, in esecuzione da un host fisico ad un altro, avviene senza alcuna interruzione. Per poter utilizzare la migrazione in tempo reale, tutti i dischi virtuali devono risiedere su storage condiviso, tra gli host, come una SAN o NAS OpenVZ La migrazione dei contenitori senza tempi di inattività, avviene anche utilizzando larchiviazione locale, non è necessario storage condiviso. (No San o Nas)Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 14
  15. 15. LINUXDAY 2012 Backup e Restore Lo strumento di backup integrato (vzdump) crea istantanee (snapshot) di guest virtuali OpenVZ e KVM. In pratica viene creato un archivio tar dei dati VM o CT che comprende i dischi virtuali e i dati di configurazione. Caratteristiche principali: Completa integrazioni GUI, ma funziona anche via CLI Live Backups via LVM snapshot Schedulazione di job di backup “Backup Now” tramite GUI Restore via GUI Tutti i job possono essere monitorati tramite GUIBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 15
  16. 16. LINUXDAY 2012 Networking Proxmox VE utilizza un modello di rete detto “bridge”. Tutte le macchine virtuali possono condividere un bridge, come se i cavi di rete virtuali di tutte le guest machine siano collegati allo stesso switch. Per il collegamento di macchine virtuali con il mondo esterno, i bridge sono collegati alle schede di rete fisiche dei server host a cui sono assegnate configurazioni di rete. Per una maggiore flessibilità, sono supportate VLAN (IEEE 802.1Q) e bonding e network aggregations. In questo modo è possibile costruire complesse reti virtuali flessibili per i gli hosts, sfruttando tutta la potenza dello stack di rete Linux.Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 16
  17. 17. LINUXDAY 2012 Storage Proxmox VE utilizza un modello di storage molto flessibile. Le immagini delle macchine virtuali possono essere memorizzati nello storage locale oppure su storage condiviso come NFS e SAN (ad esempio utilizzando iSCSI o FC).E supportato lutilizzo di DRBD per le vm KVM. Tecnologie di storage supportate:  Archiviazione locale (obbligatorio)  iSCSI  FC  NFS In pratica possono essere utilizzate tutte le tecnologie di storage disponibili e supportate da Debian LinuxBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 17
  18. 18. LINUXDAY 2012 Management Proxmox VE è semplice da usare. Non vi è alcuna necessità di installare uno strumento separato per la gestione, o di altri nodi supplementari di management né di database esterni. NO SPOF (Single Point of Failure) Se si utilizza già un cluster, è possibile collegarsi a qualsiasi nodo che lo compone, per gestire lintero cluster. La gestione avviene tramite una console Web, basata su framework javascript, e consente allamministratore di controllare tutte le funzionalità. Interfaccia di ricerca rapida, in grado di gestire migliaia di VM Console VNC sicura, supporto SSL Procedura guidata per la creazione di server virtuali e contenitori Perfetta integrazione e gestione con cluster VE Proxmox 2.0 Gestione delle support subscription Gestione dei permessi sugli tutti gli oggetti (VM, CT, Storage, etc) Supporto multiplo alle fonti di autenticazione (locali, AD MS, LDAP) Tecnologie AJAX per gli aggiornamenti dinamici delle risorse Basato sul framework Ext JS 4.x JavaScript.Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 18
  19. 19. LINUXDAY 2012 System Requirements Recommended Dual or Quad Socket Server (Quad/Six/Hexa Core CPUs´) CPU: 64bit (Intel EMT64 or AMD64) Intel VT/AMD-V capable CPU/Mainboard (for KVM Full Virtualization support) 8 GB RAM is good, more is better Hardware RAID with batteries protected write cache (BBU) or flash protection Fast hard drives, best results with 15k rpm SAS, Raid10 Two Gbit NIC (for bonding), additional NIC´s depending on the preferred storage technology and cluster setup ● Fencing hardware (only needed for HA) Minimum (for testing) CPU: 64bit (Intel EMT64 or AMD64) Intel VT/AMD-V capable CPU/Mainboard (for KVM Full Virt.) Minimum 1 GB RAM Hard drive One NIC Testing Proxmox VE as a VM VE Proxmox può essere installato cme ospite in tutte le soluzioni desktop comuni utilizzati per la virtualizzazione. Ma la funzione KVM non funziona in quasi tutti i casi il vostro software di virtualizzazione permette nidificato (funzione sperimentale)Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 19
  20. 20. LINUXDAY 2012 Open Source & Support "Liberate your servers and move to an Open Virtualization Platform - Go Open Source!" VE Proxmox è rilasciato sotto una licenza Open Source. Questo garantisce laccesso completo a tutte le funzionalità per tutti e questo incrementa maggior sicurezza e laffidabilità. Licensed under GNU GPL version 3 Public code repository (GIT) Bugtracker Community Forum Wiki for documentation and HowTo´s Ultimo ma non meno lOpen Source contribuisce a mantenere bassi i costi e rende la vostra infrastruttura di base indipendente da un unico fornitore. Proxmox VE Subscription Service Plans La sottoscrizione VE Proxmox ha una validità di 12 mesi (12 mesi dalla data di acquisto). Il supporto base è via web ed emailBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 20
  21. 21. LINUXDAY 2012 Confronto Proxmox VE VMware vSphere Windows Hyper-V Citrix Xen Server Guest operating system support Windows and Linux Windows, Linux, UNIX Modern Windows OS, Most Windows OS, Linux (KVM) Linux support is limited  support is limited  Other operating systems are known to work and are community supported (OpenVZ supports Linux only) Open Source Yes No No No OpenVZ container Yes No No No (known as OS Virtualization) Single-view for Mangagement Yes Yes, but requires  Yes, but requires dedicated  Yes (centralized control) dedicated management management server (or VM) server (or VM) Simple Licensing Structure Only one subscription No No No pricing, all features enabled Hight Availability Yes Yes Requires Microsoft Failover Yes clustering, limited guest OS support Live VM snapshots: Yes Yes Limited Yes Backup a running VM Bare metal hypervisor Yes Yes Yes Yes Virtual machine live migration Yes Yes Yes Yes Max. Ram and CPU per Host 160 CPU/2 TB Ram 160 CPU/2 TB Ram 64 CPU/1 TB Ram ?Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 21
  22. 22. LINUXDAY 2012 Installazione 1/2 1 2 3Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 22
  23. 23. LINUXDAY 2012 Installazione 2/2 1 2 3Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 23
  24. 24. LINUXDAY 2012 Boot & Login 1 2Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 24
  25. 25. LINUXDAY 2012 SummaryBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 25
  26. 26. LINUXDAY 2012 Services & Network Services NetworkBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 26
  27. 27. LINUXDAY 2012 Syslog & Task History Syslog Task HistoryBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 27
  28. 28. LINUXDAY 2012 StorageBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 28
  29. 29. LINUXDAY 2012 Create OpenVZ CT 1 4 5 2 3 6Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 29
  30. 30. LINUXDAY 2012 Create OpenVZ CTBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 30
  31. 31. LINUXDAY 2012 Create KVM VM 1 5 2 6 3 7 4 8Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 31
  32. 32. LINUXDAY 2012 Create KVM VMBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 32
  33. 33. LINUXDAY 2012 Manage VMBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 33
  34. 34. LINUXDAY 2012 Backup OpenVZ CT 3 1 2 4Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 34
  35. 35. LINUXDAY 2012 Backup KVM 1 4 2 3Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 35
  36. 36. LINUXDAY 2012 CLUSTER HA Setup Per creare un Cluster HA occorre, sul nodo primario, definire il nome della risorsa Cluster da console con il comando: pvecm create YOUR-CLUSTER-NAME Controllare lo status con il comando: pvecm status Loggarsi sulla console del nodo secondario e lanciare il comando: pvecm add IP-ADDRESS-CLUSTER nel nostro caso (192.168.100.50) Mentre per vedere i membri del cluster usare il comando: pvecm nodesBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 36
  37. 37. LINUXDAY 2012 HA setup per KVM 1 2 3 4Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 37
  38. 38. LINUXDAY 2012 HA in azione! 1 3 2 4Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 38
  39. 39. LINUXDAY 2012 Risorse & Webbografia http://www.proxmox.com/ http://pve.proxmox.com/wiki/ http://forum.proxmox.com/forum.php http://pve.proxmox.com/cgi-bin/mailman/listinfo/pve-user http://www.proxmox.com/products/proxmox-ve/subscription-service-plans http://www.youtube.com/proxmoxve http://pve.proxmox.com/wiki/Migration_of_servers_to_Proxmox_VE http://pve.proxmox.com/wiki/High_Availability_Cluster http://c-nergy.be/blog/?cat=40 http://www.howdididothat.info/2011/05/11/migrate-vmware-image-to-proxmox-ve/ http://www.linux-kvm.org/page/Main_Page http://wiki.openvz.org/Main_PageBologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 39
  40. 40. LINUXDAY 2012 GRAZIE PER LATTENZIONE!! Ringraziamenti Al team di Proxmox Ve Al mondo e alle comunità Open Source Ad ERLUG Le slides e le riprese audio/video dellintervento saranno disponibili su: http://erlug.linux.it/linuxday/2012/Bologna, 2012-10-27 ERLUG: Emilia Romagna Linux Users Group - erlug.linux.itIvan Zini – Introduzione a Proxmox Ve – ivanzini.wordpress.com 40

×