Impatto clinico della fibrillazione atriale

2,541 views

Published on

FIBRILLAZIONE ATRIALE: IMPATTO CLINICO

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,541
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
187
Actions
Shares
0
Downloads
37
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Impatto clinico della fibrillazione atriale

  1. 1. FIBRILLAZIONE ATRIALE: IMPATTO CLINICO
  2. 2. COSA SONO LE TACHIARITMIE ATRIALI ? • Anomalie complesse del ritmo cardiaco che influiscono negativamente sulla qualità di vita di milioni di persone • Forme più comuni: – Flutter atriale – Fibrillazione atriale
  3. 3. FIBRILLAZIONE ATRIALE CAUSE CARDIACHE -Ipertensione arteriosa -Cardiopatia ischemica -Valvulopatie reumatiche: stenosi mitralica non reumatiche: stenosi aortica, insufficienza mitralica -Pericarditi
  4. 4. FIBRILLAZIONE ATRIALE CAUSE CARDIACHE Tumori cardiaci: mixomi atriali Sick sinus syndrome Cardiomiopatie ipertrofiche CMD idiopatiche (causa o effetto ?) Post rivascolarizzazione chirurgica
  5. 5. FIBRILLAZIONE ATRIALE CAUSE NON CARDIACHE Polmonari BPCO Polmoniti Embolia polmonare Metaboliche distiroidismi: ipertiroidismo disturbi elettrolitici Tossicologiche: alcool (‘holiday heart’ syndrome)
  6. 6. FIBRILLAZIONE ATRIALE ISOLATA -Assenza di evidenti patologie cardiache, polmonari o sistemiche associate - Rappresenta lo 0.8 - 2.0% di pazienti con fibrillazione atriale (Framingham Study)1 - In una serie di pazienti sottoposti a cardioversione elettrica il 10% aveva una fibrillazione atriale isolata.2 1 2 Brand FN. JAMA. 1985;254(24):3449-3453. Van Gelder IC. Am J Cardiol. 1991;68:41-46.
  7. 7. FIBRILLAZIONE ATRIALE SECONDARIA n = 534 Cardiopatia ipertensiva 30.3% Valvulopatie 26.2% Cardiopatia ischemica 23.6% Cardiomiopatia dilatativa 13.1% Cardiomiopatia ipertrofica 6.9% Altro 8.6% (Levy S et al. Circulation 1999; 99: 3028-35)
  8. 8. FIBRILLAZIONE ATRIALE SECONDARIA fattori associati o predisponenti Ipertensione arteriosa Scompenso cardiaco BPCO Diabete mellito Ipertiroidismo Altro (Levy S et al. Circulation 1999; 99: 3028-35) 39.4% 29.8% 11.2% 10.7% 3.1% 8.4%
  9. 9. CLASSIFICAZIONE DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE Gallagher MM, Camm AJ. Classification of atrial fibrillation. PACE. 1992;20:1603-1605
  10. 10. PREVALENZA DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE NELLA POPOLAZIONE GENERALE 0.5-1% ( JACC 2001; 37: 371-8)
  11. 11. PREVALENZA DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE NELLA POPOLAZIONE GENERALE 10 8,8 Prevalenza (%) 8 6 4 2 0,5 0 50-59 70-79 60-69 Età 80-89
  12. 12. FIBRILLAZIONE ATRIALE epidemiologia 9 Feinberg WM, Blackshear JL, Laupacis A, et al. Arch Intern Med. 1995;155:469-473
  13. 13. FIBRILLAZIONE ATRIALE epidemiologia 8 Murgatroyd F, Camm AJ. Atrial arrhythmias. Lancet 1993;341:1317-1322
  14. 14. FIBRILLAZIONE ATRIALE epidemiologia 7 Feinberg WM, Blackshear JL, Laupacis A. Arch Intern Med. 1995;155:469-473
  15. 15. Prevalenza di Fibrillazione Atriale in corso di cardiopatie Patologia Stenosi mitralica Insufficienza mitralica Miocardiopatia dilatativa Miocardiopatia restrittiva Stenosi aortica Ipertensione arteriosa Infarto miocardico acuto Cardiopatia ischemica cronica Prevalenza (%) Autore 40 44 30 75 25 44 10 10 22 17 11 18 ≤2 Wood Papazoglu Wood Selzer Goodwin Ortolani Wood Wood Papazoglu Capucci Norris Sugiura Orndahl Haddah Kramer Cameron (Capucci A. La Fibrillazione Atriale. Ed. McGraw-Hill 1996) Anno 1968 1974 1968 1972 1978 1989 1968 1968 1974 1977 1982 1985 1972 1978 1985 1985
  16. 16. Prevalenza di Fibrillazione Atriale in corso di cardiopatie Patologia Prevalenza (%) Autore Anno Miocardiopatia ipertrofica 8 Frank 1968 Pericardite costrittiva 30 Wood 1968 DIA tipo ostium secundum 10 Wood 1968 Sick sinus syndrome 38 Moss 1975 Sindrome di WolffParkinson-White 11-20 Wellens 1974 Tireotossicosi 21 Iwasaki 1989 Decorso postoperatorio di intervento di bypass aorto-coronarico 27 32 Omerod Capucci 1984 1987 (Capucci A. La Fibrillazione Atriale. Ed. McGraw-Hill 1996)
  17. 17. FIBRILLAZIONE ATRIALE impatto sul paziente La fibrillazione atriale può influire pesantemente sulla qualità di vita del paziente
  18. 18. FIBRILLAZIONE ATRIALE impatto sul paziente Ospedalizzazione alla comparsa dei sintomi Palpitazioni fastidiose dispnea, astenia Stroke ed embolie periferiche Anticoagulazione Scompeso cardiaco pedita del sincronismo AV perdita del “kick” atriale cardiomiopatie frequenza correlata Miopatia e dilatazione atriale frequenza correlate Sintomatologia cronica e mancanza di senso di benessere
  19. 19. FIBRILLAZIONE ATRIALE impatto sul paziente Zimethbaum P, Mcdonald MJ, et al., PACE. 1999;22(Part II):782
  20. 20. FIBRILLAZIONE ATRIALE impatto sul paziente 28 Jung W, Herwig S, Newman D et al. JACC. 1999;33(2):104A 29 Ware JE, Snow KK, Kosinski M, Gandek B. New England Medical Center Health Survey, 1993.
  21. 21. FIBRILLAZIONE ATRIALE conseguenze emodinamiche Perdita del sincronismo AV (‘atrial kick’) Depolarizzazione ventricolare irregolare Inappropriata risposta cronotropa all’esercizio muscolare RIDUZIONE DELLA GITTATA CARDIACA
  22. 22. FIBRILLAZIONE ATRIALE conseguenze emodinamiche Perdita della contrazione atriale Tachicardia con aumento del consumo di O2 Irregolarità del ritmo ventricolare Riduzione del riempimento ventricolare Riduzione della gittata sistolica Disfunzione di chiusura delle valvole atrio-ventricolari Incremento delle dimensioni atriali Dilatazione ventricolare
  23. 23. FIBRILLAZIONE ATRIALE rischio di morte N = 5209; follow-up: 40 anni 80 Uomini con F.A. Donne F.A. Uomini senza F.A. Donne senza F.A. % decessi nel follow-up 70 60 50 40 30 20 10 0 0 1 2 3 4 5 6 Follow-up (anni) (Benjamin EJ et al. Circulation 1998; 98: 946-952) 7 8 9 10
  24. 24. FIBRILLAZIONE ATRIALE mortalità in relazione all’eziologia Tasso cumulativo di sopravvivenza 1.1 1.0 0.9 0.8 Attesa Non cardiopatie Cardiopatia ischemica, ipertensione arteriosa o altro Stenosi mitralica 0.7 0.6 0.5 0 1 2 3 Follow-up (anni) (Capucci A et al. La Fibrillazione Atriale. Ed. Mc Graw-Hill 1996) 4 5
  25. 25. FIBRILLAZIONE ATRIALE mortalità e morbidità Mortalità doppia rispetto alla popolazione normale (stroke prima causa di morte) Rischio di stroke: ⇒ 5 volte maggiore per FA primaria ⇒ 17 volte maggiore per FA associata a cardiopatia Brand (Framingham study) JAMA,1985
  26. 26. PREVALENZA DI STROKE DOVUTO ALLA FIBRILLAZIONE ATRIALE 15% - 20% di tutti gli stroke
  27. 27. INCIDENZA ANNUALE DI STROKE NELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE Framingham Study: 30 anni di follow-up Tutti gli stroke ischemici 4.5% Stroke disabilitanti 2.5% Stroke + TIA 7% Stroke + TIA + stroke silenti > 7% (The SPAF Investigators. AIM 1992; 116: 1 – 5)
  28. 28. FIBRILLAZIONE ATRIALE morbidità 16 Wolf P, Abbott RD, Kannel WB, Arch Intern Med. 19897; 147:1561-1564
  29. 29. FIBRILLAZIONE ATRIALE 5 Wolf PA, Kannel WB, et al., JACC. 1996;27:312A. JACC. 6 Benjamin EJ, Wolf PA, et al., The Framingham Study, Circulation. 1998;98:946-952 Circulation. 7 Wolf PA, Mitchell JB, et al., Circulation. 1995;92:I-140. Circulation.
  30. 30. FIBRILLAZIONE ATRIALE impatto sul costo sociale 1985-1990, la FA è la causa del 35% di tutte le ospedalizzazioni per aritmia Degenza media = 5 giorni costo medio dell‘ospedalizzazione = $4,800 Non inclusi: costo per la cardioversione ambulatoriale costi per il prolungamento della degenza per FA postoperatorie costi per il monitoraggio delle reazioni avverse da farmaci costo per gli stroke causati dalla FA Geraets DR. Clin Pharm. 1993;12:721-735.
  31. 31. FIBRILLAZIONE ATRIALE impatto sul costo sociale 33 Bialy D, Lehmann MH, Schumacher DN. JACC. 1992;19:41A
  32. 32. FIBRILLAZIONE ATRIALE prospettive terapeutiche farmaci cardioversione Holter anticoagulazione Cambio dei farmaci ablazione Ipotesi chirurgica Cambio del medico Device
  33. 33. FIBRILLAZIONE ATRIALE prospettive terapeutiche Cardioversione farmacologica 20 30 40 Farmaci Cardioversione elettrica 50 60 70 80 % successo 90 100% Ablazione di flutter Ablazione lineare Ablazione focale Isolamento totale delle VP
  34. 34. FIBRILLAZIONE ATRIALE prospettive terapeutiche market acceptance drugs ablate & pace pace prevent atrial ICD maze clinical efficacy

×