Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Iodometria

2,075 views

Published on

Published in: Education
  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

Iodometria

  1. 1. Iodometria •Con il termine di “iodometria” si definisce la titolazione che utilizza una soluzione di sodio tiosolfato, uno dei pochi agenti riducenti stabili all’aria. Lo iodometria è usata per misurare agenti ossidanti e prevede l’aggiunta di un eccesso non misurato di ioduro ad una soluzione acida dell’analita. Lo iodio liberato viene quindi determinato con una soluzione di sodio tiosolfato. L’ossidazione del tiosolfato a ione tetrationato è specifica per lo iodio (altri ossidanti portano alla formazione di ione solfato) e si esegue a pH neutro o debolmente acido. S2O3 2- + I2  2I- + S4O6 2- •Nello iodimetria e iodometria è importante controllare il pH della soluzione per i seguenti motivi: -Le soluzione di iodio debbono essere impiegate a pH< 8.5 in quanto a pH basico lo iodio disproporziona
  2. 2. Il sodio tiosolfato non ha caratteristiche di std primario in quanto il contenuto di acqua di cristallizzazione è variabile. Si usa KIO3 per la standardizzazione (si ottiene in forma pura per riscaldamento a 120°C per un’ora). Per la standardizzazione di sodio tiosolfato si procede nel seguente modo: Si pesa con accuratezza KIO3 e si aggiunge quantità note di H2O, KI, e HCl. La soluzione si colora di rosso bruno per formazione dello iodio secondo la seguente reazione: IO3 - + 5I- + 6H+  3I2 + 3H2O Si titola a freddo lo iodio formato con sodio tiosolfato, aggiungendo la salda d’amido verso la fine della titolazione (soluzione colorata di giallo paglierino). Preparazione di una soluzione di tiosolfato di sodio 0,1 N
  3. 3. 50 40 30 20 10 0 Titolazione iodometrica del RameNa2S2O3 0,01 M Campione di Rame da analizzare 1. H2SO4 2 M 2,5 mL 2. KJ ½ spatolata La soluzione diventerà marroncina in quanto si sarà formato dello iodio 3. Titolare con tiosolfato di sodio fino a giallo pallido 5. La soluzione diventerà blu intenso 6. Titolare fino a colorazione bianca 4. Aggiungere la salda d’amido, per evidenziare tracce di iodio Inserire nella beuta contenente il campione di rame : Leggere il volume finale Calcoli finali
  4. 4. Calcoli relativi al campione di rame • Per calcolare la massa di rame presente nel campione è necessario applicare la seguente formula: mCu= (MxV)tio x MMramex RMR X Rd

×