Comunicare è Facile, Farsi capire è un'impresa

1,933 views

Published on

Il mio intervento al Convegno di Napoli sulla Comunicazione organizzato da Let Me Do, Novembre 2009

Published in: Technology, Business
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,933
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
132
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Senza dimenticare di offrire il proprio punto di vista, che è uno dei tanti possibili
  • Non monopolizzare la conversazione
  • Conversare significa dare delle possibilità
  • Comunicare è Facile, Farsi capire è un'impresa

    1. 1. Comunicare è un’impresa collaborativa
    2. 11. TRUST MARCHE AGENZIE CLIENTI
    3. 12. <ul><li>RIFONDARE </li></ul><ul><li>LA RELAZIONE COMUNICATIVA TRA LA MARCA ED I SUOI PUBBLICI ATTRAVERSO PROCESSI FIDUCIARI </li></ul>
    4. 14. Fonte: David Armano
    5. 15. CREARE ESPERIENZE DI MARCA OGGI NON SIGNIFICA SOLO SPETTACOLARIZZARE
    6. 16. <ul><li>Brand engagement is the interactive process of moving the customer forward, to a stronger sense of self, and to a higher plane of being and doing. </li></ul><ul><li>It’s a brand choice between using customers and elevating them </li></ul>Fonte: Brian Phipps
    7. 17. Il Brand è un Abilitatore
    8. 18. Il Brand quale abilitatore Crea o sponsorizza un evento esperienziale o produce, aggrega, seleziona contenuti e servizi rivolti ai suoi differenti pubblici Fornisce gli strumenti per la creazione di un evento esperienziale o per la produzione di contenuti e servizi generati dai suoi pubblici Crea le condizioni o gli stimoli per la creazione di un evento esperienziale o per la produzione di contenuti e servizi generati dai suoi pubblici E’ l’intermediario che Consente le dinamiche aggregative con il leverage della creazione dei contenuti e dei servizi prodotti dai suoi pubblici Fonte: Maurizio Goetz Il contenuto come elemento centrale Il contenuto quale elemento di socializzazione e aggregazione La branded utility come elemento di creazione di valore
    9. 19. Il punto di vista del brand
    10. 20. Ma è l’utente che sceglie
    11. 21. <ul><li>RISTABILIRE </li></ul><ul><li>UNA RELAZIONE FIDUCIARIA TRA IL COMUNICATORE (Agenzia) ED I SUOI CLIENTi (LE MARCHE), ATTRAVERSO IL TRASFERIMENTO </li></ul><ul><li>DI VALORE </li></ul>
    12. 23. NON TEMERE IL CROWDSOURCING
    13. 24. UNA COMUNICAZIONE COLLABORATIVA NECESSITA’ SEMPRE DI PROFESSIONISTI
    14. 25. Il comunicatore è un costruttore di ponti, aiuta le marche a (RI)trovare la loro identità autentica e a creare punti di connessione con i suoi differenti pubblici, sperimentando nuove forme espressive e nuove tecnologie abilitanti per la comunicazione

    ×