Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Bruxelles-Strasburgo-Italia: le vie dellacomunicazione del Parlamentare EuropeoA cura di Matteo Albania“I mestieri della p...
L’istituzione: Il Parlamento europeo754 i parlamentari europei2 sedi (Bruxelles e Strasburgo)Nuovi poteri con il Tratta...
Le elezioni europeeLe prime: 1979 – 9 Stati membriEuropee 2004: Italia affluenza 73%; [24 Stati membri]Europee 2009: It...
La delegazione italiana73 parlamentari europeiI “VIP”: Borghezio, Sassoli, Zanicchi,Vattimo, Matera, RonzulliGli ex: Lu...
La comunicazione del Parlamentareeuropeo italiano: barriere all’ingresso Scarsa importanza attribuita all’attività (anche...
Barriere all’ingresso/2: l’IstituzioneIl Parlamento europeo percepito come poco influentenell’attività politicaLivello s...
Punti di forza istituzionaliAlto livello di trasparenzaUnica istituzione europeadirettamente elettaIl 70% della legisla...
La notiziabilità del Parlamento europeoNegativa vs. PositivaLesione degli interessi locali (Es. Accordo Ue-Marocco perag...
La notiziabilità del parlamentareeuropeo italianoAgenda nazionaleGesti “eclatanti” al PE (Ronzulli, Speroni)Dichiarazio...
Le vie della comunicazione: obiettiviProdurre risultati a beneficio del territorio (interrogazioni,emendamenti, riforme)...
Le vie della comunicazione:strumenti e strategieMedia tradizionali (stampa locale, televisioni locali, medianazionali)Ne...
La comunicazione sui mediatradizionaliBrevi – dichiarazioni nel “panino” – Risposta a criticheSupporto dell’Ufficio stam...
La comunicazione sui new mediaFacebook: Interesse per attualità politica italianavs. Disattenzione attività al PEFaceboo...
Come invertire la rotta?Capovolgimento frame negativo dell’Ue e dell’EuropaResponsabilizzazione dei media sui temi europ...
Verso il 2014: cosa è cambiato in 5 anni Elezioni europee 2014: 22-25 maggio Centralità dell’Ue dal 2008 (il frame della...
ContattiPer domande, curiosità e critiche:-Mail: matteo.albania@gmail.com-Facebook: /matteo.albania-Twitter: @m_albania-Go...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Le vie della comunicazione del parlamentare europeo

335 views

Published on

Published in: Career
  • Be the first to comment

Le vie della comunicazione del parlamentare europeo

  1. 1. Bruxelles-Strasburgo-Italia: le vie dellacomunicazione del Parlamentare EuropeoA cura di Matteo Albania“I mestieri della politica”Università degli Studi di Catania17 maggio 2013
  2. 2. L’istituzione: Il Parlamento europeo754 i parlamentari europei2 sedi (Bruxelles e Strasburgo)Nuovi poteri con il Trattato di Lisbona(2010)Mandato elettivo quinquennale7 gruppi politici (Alde, Ppe, S&D, Ecr, Verdi,Gue, Efd) Il rapporto con le altre due istituzioni(Consiglio e Commissione)Rotazione delle cariche elettive(Presidente, Presidenti di Commissione,relatori del bilancio)
  3. 3. Le elezioni europeeLe prime: 1979 – 9 Stati membriEuropee 2004: Italia affluenza 73%; [24 Stati membri]Europee 2009: Italia affluenza 65% (da 78 a 72 seggi)Storicamente bassa affluenzaPercepite come “lontane” dall’elettoratoInquadrate dai competitor su temi nazionali
  4. 4. La delegazione italiana73 parlamentari europeiI “VIP”: Borghezio, Sassoli, Zanicchi,Vattimo, Matera, RonzulliGli ex: Luigi Berlinguer, Cofferati,Mastella, De MitaGli incaricati: De Castro, Angelilli, Pittella,Sartori
  5. 5. La comunicazione del Parlamentareeuropeo italiano: barriere all’ingresso Scarsa importanza attribuita all’attività (anche dopo Lisbona) Distanza geografica e politica Selezione dei candidati: “Ciarpame senza pudore” vs. Competenza Selezione dei candidati/2: Incarico di “parcheggio” vs. Spirito diservizio Delegazione italiana al 20esimo posto su 27 per presenze (Mepranking) Su 73 deputati solo 3 con il 100% di presenze (Speroni, La Via, Zanoni) Poca chiarezza dei media su ruoli e funzioni delle istituzioni Ue
  6. 6. Barriere all’ingresso/2: l’IstituzioneIl Parlamento europeo percepito come poco influentenell’attività politicaLivello scarso di informazione sull’attività del PE e dell’UeFocus su Commissione e ConsiglioScarsa capacità di entrare nell’agenda nazionaleManca il coinvolgimento culturale dei cittadiniDall’inizio della crisi l’Ue percepita come matrigna: mancatorovesciamento del frame (da “matrigna” a “madre”)
  7. 7. Punti di forza istituzionaliAlto livello di trasparenzaUnica istituzione europeadirettamente elettaIl 70% della legislazionenazionale di derivazioneeuropeaCompletezza di informazioniCoinvolgimento dei cittadiniOpportunità da progetti europei
  8. 8. La notiziabilità del Parlamento europeoNegativa vs. PositivaLesione degli interessi locali (Es. Accordo Ue-Marocco peragricoltura siciliana)Temi di attualità (Es. Acta – in difesa della Rete libera)Curiosità (Es. Fondi europei per la corrida)La doppia sede: polemica sulla staffetta Bruxelles-Strasburgo
  9. 9. La notiziabilità del parlamentareeuropeo italianoAgenda nazionaleGesti “eclatanti” al PE (Ronzulli, Speroni)Dichiarazioni “ad effetto” (Borghezio)Notorietà precedentemente acquisita (Sassoli)Capacità di presenza mediatica (Comi, Zanicchi)
  10. 10. Le vie della comunicazione: obiettiviProdurre risultati a beneficio del territorio (interrogazioni,emendamenti, riforme)Comunicare la propria attività parlamentareCopertura mediatica del proprio collegio elettoraleIntervenire su tematiche nazionali qualora l’autorevolezza delruolo lo consentaIntervenire su tematiche regionali compatibili con il proprioprofilo e incarico nelle commissioni parlamentariCopertura delle tematiche europee
  11. 11. Le vie della comunicazione:strumenti e strategieMedia tradizionali (stampa locale, televisioni locali, medianazionali)New media (Facebook, Twitter, Blog, Sito personale)Media relationNotiziabilità e SpinLinguaggio semplificatoRendere facilmente comprensibili le dinamiche politicheeuropee
  12. 12. La comunicazione sui mediatradizionaliBrevi – dichiarazioni nel “panino” – Risposta a criticheSupporto dell’Ufficio stampa del Partito EuropeoSupporto Ufficio stampa per i rapporti con l’ItaliaPubblicità istituzionale (tv locali)Interventi tematici su appositi spazi quotidiani regionaliAttività del Pe da “prima pagina” (casi sporadici)Coinvolgimento in tematiche del collegio elettorale(prettamente politiche)
  13. 13. La comunicazione sui new mediaFacebook: Interesse per attualità politica italianavs. Disattenzione attività al PEFacebook 2: Interesse per tematiche specifiche daun target specializzatoTwitter: Quantità vs. Qualità – Noti vs. InvisibiliTwitter/2: l’hashtag #openpeYoutube: Contenuti originali vs. Diffusione interviste
  14. 14. Come invertire la rotta?Capovolgimento frame negativo dell’Ue e dell’EuropaResponsabilizzazione dei media sui temi europeiPiù concertazione tra Parlamento europeo e GovernoRafforzamento dell’attività di comunicazione del Pe in ItaliaMigliorare l’efficacia della comunicazione sui new mediaAffidare al PE maggiori poteri politici
  15. 15. Verso il 2014: cosa è cambiato in 5 anni Elezioni europee 2014: 22-25 maggio Centralità dell’Ue dal 2008 (il frame della crisi) Avanzare dei nazionalismi (Ukip, Alba Dorata, LePen, Grillo) Scarsa fiducia nell’Ue e poca considerazione delPe Italia: incognita affluenza e tenuta delle “largheintese” Diffusione esponenziale dei social media Da comunicazione permanente ad elettorale
  16. 16. ContattiPer domande, curiosità e critiche:-Mail: matteo.albania@gmail.com-Facebook: /matteo.albania-Twitter: @m_albania-Google +: Matteo Albania-LinkedIn: Matteo Albania-Slideshare: /matteoalbania

×