Diagrammi Entità/Relazioni (ER)

7,581 views

Published on

0 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
7,581
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
75
Comments
0
Likes
4
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Diagrammi Entità/Relazioni (ER)

  1. 1. BASI DI DATIDiagrammi Entità/Relazioni (ER)
  2. 2. PremessaLa gestione dati in una applicazione viene affrontata a vari livelli:• modello concettuale (nella specifica);• modello logico (nel progetto);• modello fisico (nell’implementazione).In genere le applicazioni si appoggiano a strutture di gestione dei dati preconfezionate. 2
  3. 3. Diagramma Entità/Relazioni (ER)Il diagramma ER rappresenta una descrizione concettuale dei dati che costituiscono un sistema informativo e delle relazioni logiche esistenti tra tali dati. Esso è costituito da:• entità;• attributi;• relazioni tra entità;• attributi sulle relazioni;• cardinalità dell’entità sulla relazione. 3
  4. 4. EntitàÈ la classe di oggetti appartenenti alla realtà e che si vogliono rappresentare nel sistema. La sua rappresentazione grafica risulta essere: ENTITÀ 4
  5. 5. AttributiAd ogni entità è associato un insieme di attributi che caratterizzano i singoli elementi dell’entità. Tra gli attributi gioca un ruolo importante un particolare attributo, chiamato chiave, che permette di identificare univocamente ogni elemento dell’insieme di dati considerato. Vengono rappresentati nel seguente modo: ATTRIBUTO CHIAVE ATTRIBUTO ENTITÀ ATTRIBUTO LISTA ATTRIBUTO COMPOSTO 5
  6. 6. Relazioni tra entitàRappresentano l’associazione tra due o più entità. Le relazioni binarie che legano un’entità a se stessa sono dette relazioni ad anello o ricorsive; per distinguere il ruolo che l’entità gioca nella relazione, questi sono specificati tramite etichette poste sui due rami della relazione. La rappresentazione grafica risulta essere: RELAZIONE ENTITÀ ENTITÀ 6
  7. 7. Attributi sulle relazioniRappresentano proprietà legate all’associazione tra entità. Vengono rappresentate nel seguente modo: RELAZIONE ENTITÀ ENTITÀ ATTRIBUTO SULLA RELAZIONE 7
  8. 8. Cardinalità dell’entità sulla relazioneSulla relazione, e vicino ad un’entità A, definisce il numero minimo (m) ed il numero massimo (M) di entità B che possono essere collegate. La rappresentazione grafica è presto fatta: RELAZIONE ENTITÀ ENTITÀ B(m,M) A(m,M) 8
  9. 9. Funzionalità di una relazioneIl modello ER fornisce una descrizione più aderente alla realtà se si pongono dei vincoli sul numero di volte in cui un elemento di entità può partecipare ad una relazione, o in altre parole sul numero di tuple distinte alle quali esso può appartenere. Si parla perciò di funzionalità di una relazione. 9
  10. 10. GeneralizzazioneDescrive un collegamento logico tra un’entità E (entità padre) e una o più entità E1, E2, ..., En (entità figlie). E E1 En 10
  11. 11. Generalizzazione: proprietà• Ogni occorrenza di un’entità figlia è anche un’occorrenza dell’entità padre• Ogni proprietà dell’entità padre (attributi, identificatori, relationship, altre generalizzazioni) è anche una proprietà di ogni entità figlia (ereditarietà)• Un’entità può essere coinvolta in più generalizzazioni diverse 11
  12. 12. Generalizzazione: proprietàCaratteristiche ortogonali:• generalizzazione totale se ogni occorrenza dell’entità padre è un’occorrenza di almeno una delle entità figlie, parziale altrimenti;• esclusiva se ogni ocorrenza dell’entità padre è al più un’occorrenza di una delle entità figlie, sovrapposta altrimenti. 12
  13. 13. Generalizzazione: esempi Persona Persona Uomo Donna Studente Lavoratore Totale ed esclusiva Parziale e sovrapposta StudenteUomo Donna Né studente Sia studente né lavoratore sia lavoratore 13 Lavoratore
  14. 14. Generalizzazione: esempi Personale CittadinoDipendente Esterno Cacciatore Pescatore Totale ed esclusiva Parziale e sovrapposta PescatoreDipendente Esterno Né cacciatore Sia né pescatore cacciatore sia pescatore 14 Cacciatore
  15. 15. Generalizzazione: esempiParziale: possono esistere esterni generici che non sono né legali, né ingegneri, né economisti ma non interessa una sottoclasse ad hoc. Esterno (p,e) Legale Ingegnere Economista 15
  16. 16. Generalizzazione: esempiSovrapposta: possono esistere ingegneri con competenze di meccanica, elettronica e logistica. Le tre qualifiche non si escludono. Ingegnere (p,s) Logistico Meccanico Elettronico 16
  17. 17. Generalizzazione: esempi Personale Codice_fiscale Cognome Indirizzo (t,e) Non docente Docente (t,e) (p,e)Tecnico Ammin.vo Ordinario Associato Ricercatore 17
  18. 18. SottoinsiemeCaso particolare di generalizzazione con una sola entità figlia. La generalizzazione è sempre parziale ed esclusiva. ENTITÀ ENTITÀ 18
  19. 19. Esempio finale ER ANNI RUOLO CORRENTECODICE NOME (11,N) (1,N) SQUADRA GIOCATORE CITTA’ HA MILITATO IN (1,1) PUNTEGGIO APPARTENENZA CODICE NOME RUOLO IDEALE STAGIONE (1,N) NOME SERIE 19

×