Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Campagna "Mettici Sempre la Testa"

2,187 views

Published on

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Campagna "Mettici Sempre la Testa"

  1. 1. Piano di Marketing sociale “Mettici Sempre la Testa”Campagna informativa e di prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili Corso di Marketing sociale Prof. Giuseppe Fattori
  2. 2. Chi siamo?Mettici Sempre la Testa (MST), è un’organizzazione no-profit che agisce sul territorio bolognese e si occupa di campagne di interesse sociale nell’ambito della prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse di cui abbiamo ripreso l’acronimo. Questo è il logo della nostra organizzazione: l’immagine del salvagente significa protezione e rappresenta uno strumento che “mette al sicuro”
  3. 3. MST: definiamo il problemaUna malattia venerea o malattia sessualmente trasmissibile (MST) è un’infezione che si trasmette o diffonde principalmente per contagio diretto in occasione di attività sessuali.Sotto questa definizione rientrano 20 tipi diversi di infezioni.Le più diffuse sono:• Clamidia• Sifilide• Gonorrea• Epatiti (B e C)• HIV
  4. 4. A livello globale…Il controllo delle MST è una delle priorità dell’OrganizzazioneMondiale della Sanità.Maggio 2006«Strategia globale per la prevenzione e il controllo delleinfezioni sessualmente trasmissibili»:• Prevenzione tramite la promozione di comportamenti sessuali più sicuri• Diffusione e accessibilità del profilattico• Promozione del ricorso tempestivo al sistema sanitario per le persone con MST e per i loro partner• Trattamento appropriato delle MST, trattamento del partner sessuale, informazione ed educazione
  5. 5. …in Italia• 1901 e 1905: sifilide, gonorrea e ulcera mollevengono definite MST• 1923 e 1939: nascono i primi consultori• 1972: diagnosi e cura vengono affidate ai SistemiSanitari Regionali• 1990: (ultimo atto normativo sulle MST) regola gliinterventi urgenti per la lotta allAIDS e prevede ilpotenziamento strutturale dei centri MST
  6. 6. Il contesto Prima di progettare una modalità di intervento è stato necessario analizzare il contesto europeo e italiano: ITALIA EUROPA 2008 2007 2006 2008 2007 2006Gonorrea 154 152 258 26.554 28.752 29.505Epatite B 855 1097 1068 6205 6452 7154Epatite C Non 308 322 26.713 27.195 27.513 segnalatiHIV 1958 1607 1556 25.347 27.264 26.941Sifilide 767 794 743 16.870 16.669 18.497Dati ripresi, tenendo conto della sola voce “confermati”, dal report dellECDC(European Center for Disease Prevention and Control)
  7. 7. ..e in particolare il contesto bologneseClassi di 0-14 15-24 25-64 >65 TOTALEetà M F M F M F M F M F TOT.Bologna 0 0 2 6 84 29 10 0 96 36 132Emilia- 1 0 5 9 115 44 18 1 139 55 194RomagnaItalia 8 7 58 43 703 180 39 9 819 251 1087 Dati sifilide definitivi anni 1993-2009, fonte Ministero della Salute
  8. 8. Oggetto di studioPromuovere e diffondere un’informazione più completa sulla prevenzione alle MST attraverso: attività di materiale comunicazion informativo maggiore accessibilità ai e (pubblicità mezzi di protezione ed eventi) (preservativo maschile e femminile)
  9. 9. Letteratura precedente• Tesi di dottorato “La nuova epidemia di Sifilide” di NegosantiFrancesca, Università di Bologna Bolognahttp://amsdottorato.cib.unibo.it/1785/1/Negosanti_Francesca_La_nuova_epidemia_di_Sifilide.pdf• “Contraccezione” Opuscolo prodotto da AUSL di Bologna http://www.flashgiovani.it/files/documenti/sessualita_affetti_salute/la-contraccezione-conoscere-per-scegliere- italiano-gennaio-2010.pdf• Portale “Flashgiovani”, sezione sessualità, affetti e salute. http://www.flashgiovani.it/sessualita/•Istituto IARD, istituto di ricerca scientifica http://www.istitutoiard.it/• Portale Helpaids, Regione Emilia Romagnahttp://www.helpaids.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1• “No condom no party”, evento organizzato dall’Ausl bolognese, volto alla sensibilizzazione sull’uso del preservativo.
  10. 10. Teorie di riferimento• «Coscientizzazione»: creazione di una coscienza critica attraverso un processo di alfabetizzazione (ripresa dalla «pedagogia sociale» del pedagogista brasiliano Paulo Freire)• «Teoria dei gruppi» (teoria del maschio alfa)» intesa come «teoria del leader/opinion leader» attraverso il quale vengono veicolati comportamenti e ideologie all’interno del gruppo, nel quale vi è divario tra la posizione del leader e quella del resto del gruppo• «Peer Education» : educazione (o prevenzione) tra pari, uso di educatori opportunamente formati afferenti al gruppo d’età, culturale, sociale..
  11. 11. Target e segmentazione:La campagna è rivolta agli studenti universitari fuorisede a Bologna dai 19 ai 30 anni.Come abbiamo segmentato:Popolazione sessualmente attiva che vive a Bologna Giovani (tra i 19 -30 anni) che vivono a Bologna con una vita sessuale attivaGiovani studenti universitari (tra i 19-30 anni) che vivono a Bologna con una vita sessuale attiva
  12. 12. Giovani studenti universitari (tra i 19-30 anni) fuorisede che vivono a Bologna con una vita sessuale attiva Giovani studenti universitari (tra i 19- 30 anni) fuorisede che vivono a Bologna con vita sessuale attiva a rischio
  13. 13. ObiettiviDi Di conoscenza: Di convinzione:comportamento: • Delle MST • Protezione significa• Maggiore utilizzo • Degli strumenti di salute dei mezzi di protezione • Proteggersi non prevenzione/protezi • Della rete di compromette il one supporto medico- piacere del• Maggiore utilizzo sanitaria rapporto sessuale delle strutture • Il reperimento dei medico-sanitarie mezzi di protezione non comporta un grande sforzo quotidiano
  14. 14. Indirettamente, il progetto mira anche a:• Migliorare la conoscenza del consultorio come centro di informazione sulle MST• Smantellare il pregiudizio che vede il consultorio come supporto esclusivo per le gravidanze indesiderate
  15. 15. BarriereREALI:• Costo degli strumenti di protezione (preservativo)• Tempo per l’acquisto degli strumenti di protezione• Distanza fisica tra il soggetto e i luoghi di acquistoPERCEPITE:• Tempo per l’acquisto degli strumenti di protezione• Minor sensibilità al piacere• Marginalizzazione dal gruppo dei pari• Paura di dimostrare all’altro la non fiducia• Interruzione dei preliminari e perdita della “magia”
  16. 16. BeneficiREALI:• Non contrarre MST• Non ricorrere a cure posteriori• Non vivere la paura di contrarre malattiePERCEPITI:• Benessere fisico e mentale• Rispetto di sé e degli altri• Vivere la sessualità con spensieratezza
  17. 17. CompetitorsINTERNI:• Ignoranza• Abitudine• Rischio visto come fonte di adrenalina e piacere• Non voler apparire diverso dal gruppo dei pari• Pensare di essere immuni, “non mi capiterà”ESTERNI:• Diminuita inibizione provocata da alcool e droghe• Non tutti i pari ne fanno uso
  18. 18. FRASE DI POSIZIONAMENTO Vogliamo che gli studenti fuori sede dell’Università di Bologna di età compresa tra i 19 e i 30 anni vedano il sesso protetto come prevenzione delle malattiesessualmente trasmissibili, condizione più importante e vantaggiosa rispetto alla pratica del sesso non protetto, causa di maggiore esposizione alle MST
  19. 19. Strategie della campagnaPRODUCT:• PRODOTTO ESSENZIALE (beneficio del comportamentodesiderato): stile di vita sessuale più sano e riduzione del rischiodi contrarre MST• PRODOTTO EFFETTIVO (comportamento, servizio o programmache viene promosso): uso di strumenti di protezione duranterapporti occasionali• PRODOTTO AMPLIATO (beni aggiuntivi e servizi): distribuzionegratuita di preservativi anche da parte di strutture convenzionate(consultori, farmacie, locali ecc.); servizio informativo presso larete dei consultori, eventi pubblici, pagine su social network,applicazione per smartphone e utilizzo dei media locali
  20. 20. PRICE Costi del comportamento promosso:• Costi monetari: costo del preservativo• Costi non monetari: barriere psicologicheSoluzioni proposte per:• Costi monetari: convenzioni e prezzo ridotto, distribuzione gratuita di preservativi in alcune occasioni• Costi non monetari: campagna comunicativa efficace
  21. 21. PLACE• Università di Bologna• Farmacie• Consultori• Locali• Taxi I luoghi che aderiranno alla campagna saranno identificati con la presenza di un adesivo identificativo
  22. 22. PROMOTIONSLOGAN“Mettici Sempre la Testa”“C’è chi l’amore lo fa per noia e chi lo sceglie conprotezione”“Fallo. Ma con protezione.”
  23. 23. CANALI• Blog “Mettici Sempre la Testa”• Social network• Canali radio locali• Locandine, volantini e segnalibri (distribuitigratuitamente presso farmacie e consultori elocali)• Applicazione per smartphone• Eventi pubblici (flash mob, attività ludico-educative)• Punti informativi provvisori all’entrata deilocali
  24. 24. PARTNERS• Università di Bologna• Comune di Bologna• AUSL di Bologna• Locali convenzionati• Italia TESTIMONIAL • Luciano Ligabue • Fiorello
  25. 25. Budget• Manifesti 6x3 (30 pezzi): 480 €• Locandine (1.000 pezzi): 1.317 €• Costi affissione: 6.000 €• Volantini e segnalibri (10.000 /4.000 pezzi): 1.882 €• Passaggi in radio (10 secondi 6 volte al giorno per 180 giorni): 6480 €• Costo grafico (3 proposte differenti): 1.500 €• Spazi su quotidiani (1 volta al mese per 6 mesi): 3.000 €• Piattaforme on line (sito e app): 950 €• Pubblicità dinamica (60 tabelle): 9.900 €• Gadget personalizzati MST: 10.000 €• Costo per lo staff coinvolto e spese eventuali: 8.000 €Totale: circa 50.000 €
  26. 26. TimingDURATA DELLA CAMPAGNAPeriodo di preparazione del progetto: Ottobre - novembre 2012Presentazione e promozione del progetto: febbraio 2013Realizzazione della campagna: marzo – maggio 2013 settembre – novembre 2013Valutazione: durante lo sviluppo e al suo termine
  27. 27. FREQUENZA• Manifesti 6x3: 5 manifesti al mese per 15 giorni• Locandine: presenti per l’intero anno solare• Volantini e segnalibri: presenti per l’intera durata dellacampagna• Passaggi in radio: 10 secondi 6 volte al giorno per 180giorni• Spazi su quotidiani: 14 giorni al mese per 6 mesi• Piattaforme on line: presenti per l’intero anno solare• Pubblicità dinamica: 60 tabelle per 14 giorni adalternanza di interno ed esterno• Gadget personalizzati MST: distribuiti per l’intero anno solare
  28. 28. ValutazioneDI PROCESSO:• Verifica dell’incremento delle vendite di preservativi presso farmacie convenzionate e consultori. Livello di partecipazione dei giovani agli eventi organizzati. Questionario di valutazione e gradimento della campagna presso Università, ospedali e centri di ritrovo giovanile.DI ESITO:• Confronto tra i dati sulle MST dell’Ambulatorio Malattie a Trasmissione Sessuale di Bologna, pre e post campagna.
  29. 29. GRAZIE PER L’ATTENZIONE E ricorda…
  30. 30. FALLMA CON PROTEZIONE.
  31. 31. Baldan ChiaraD’Ascanio Antonella Deborah Intonti Andrea Mangia Valentina Marconi Deborah Schiavo Marta

×