Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

Come funziona la lingua latina

Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Upcoming SlideShare
Le strutture dell'italiano
Le strutture dell'italiano
Loading in …3
×

Check these out next

1 of 39 Ad

Come funziona la lingua latina

It is an introduction to Latin Language for HS freshmen students.
E' un'introduzione al Latino per gli studenti del primo anno di

It is an introduction to Latin Language for HS freshmen students.
E' un'introduzione al Latino per gli studenti del primo anno di

Advertisement
Advertisement

More Related Content

Advertisement

Come funziona la lingua latina

  1. 1. Quomodo est lingua latina? parva gustatio… Come „funziona‟ la lingua latina? Un breve assaggio… 1
  2. 2. Dialogus de lingua Caro Fabio, Marce, QUID EST Una lingua e‟ un LINGUA? sistema comunicativo, cioe‟ un insieme ordinato di parole, che funziona in un dato modo allo scopo di comunicare dei significati
  3. 3. Potremmo dire che questo insieme e‟ ben organizzato come il nostro esercito: si seguono regole e strategie comunicative…
  4. 4. Le parole di ogni lingua sono divise in diverse categorie, come i soldati di un esercito appunto: nomi, verbi, aggettivi, articoli, avverbi, pronomi, congiunzioni.... Ecce Gladiator! Miles strenuus Scutum destringere Equus velox et Tubicen classicum sonat Eques peritus
  5. 5. esse funzionano seguendo alcune regole generali, ma hanno anche varie eccezioni, e ogni lingua ha le sue! Ad esempio, non in tutte le lingue sono presenti le stesse categorie di parole... in latino infatti gli articoli non esistono! Il mio nome e‟ Calimero, sono il Pulcino Nero Nomen meus Calimerus est, niger pullus sum
  6. 6. Le parole come le piante Una caratteristica fondamentale delle parole e‟ quella di essere formate da una radice, cioe‟ da una prima parte, fondamentale, inva riabile, che contiene il significato primario della parola: n URB-[S] = CITTA‟ n VOC-[ARE]= CHIAMARE
  7. 7. e da una desinenza, la parte finale della parola, variabile come le foglie di un albero, ma altrettanto importante perche‟ ci trasmette, attraverso le sue molteplici variazioni, numerose informazioni quali il genere, il numero, la persona, il tempo, il modo....: •[URB] -ANUS/-ANA/-ANUM •[URB]-ANITAS/ [IN]-URBANUS •[VOC]-AMUS
  8. 8. Ecco perche‟ in latino non esistono gli articoli!!! Come vedi, in latino la desinenza delle parole e‟ importantissima!!! In essa infatti sono praticamente contenute quasi tutte le informazioni necessarie per capirne il significato. E‟ quindi fondamentale imparare a riconoscerla.
  9. 9. Ora, per capire meglio come funziona la lingua latina.... partiamo da una categoria di parole molto importante in qualsiasi linguaggio, quella del NOME, e facciamo un paragone sportivo: immaginiamo che ogni nome della lingua latina sia come un giocatore di calcio...
  10. 10. Le 5 squadre del Campionato Latino e vediamo che, come ciascun giocatore appartiene ad una sola squadra, cosi‟ ciascun nome latino appartiene ad una delle 5 „squadre‟ in cui sono distribuiti tutti i nomi della lingua: le 5 declinazioni!
  11. 11. I declinazione -> ITALIA
  12. 12. II declinazione -> SPAGNA
  13. 13. III declinazione -> GERMANIA
  14. 14. IV declinazione -> BRASILE
  15. 15. V declinazione -> ARGENTINA
  16. 16. In ogni squadra/declinazione ciascun giocatore/nome gioca svolgendo un ruolo particolare che si chiama CASO. Esso indica la funzione che il giocatore/nome svolge all‟interno della partita/testo, indica cioe‟ come il giocatore/nome contribuisce a comunicare il significato complessivo del testo, che e‟ il GOAL della comunicazione/partita.
  17. 17. I casi/ruoli di ogni declinazione/squadra del latino, pero‟, sono solo 6, nel nostro paragone li abbiamo cosi‟ immaginati: NOMINATIVO -> attaccante
  18. 18. GENITIVO -> capitano
  19. 19. DATIVO -> centrocampista
  20. 20. ACCUSATIVO -> portiere
  21. 21. VOCATIVO -> difensore
  22. 22. ABLATIVO -> fantasista
  23. 23. Come si fa a riconoscere il ruolo che la singola parola/giocatore svolge nel testo? Bisogna innanzitutto guardare la sua desinenza, perche‟ questa ci aiuta ad individuare la funzione che il nome/giocatore svolge. E‟ un po‟ come guardare il numero sulla maglia di un giocatore in campo, o la sua collocazione, quando non ne vediamo immediatamente il gioco.
  24. 24. O capitano, mio capitano! Proprio per questo al GENITIVO abbiamo dato il ruolo/caso del capitano, perche‟ e‟ quello da cui si riconosce la squadra/declinazione di appartenenza. I decl.-ITALIA genitivo: -AE II decl.-SPAGNA genitivo: -I Infatti la sua desinenza e‟ diversa per ciascuna delle 5 III decl.-GERMANIA genitivo: -IS declinazioni/squadre, a IV decl.-BRASILE genitivo: -US differenza degli altri casi, che a V decl.-ARGENTINA genitivo: - EI volte possono avere desinenze uguali:
  25. 25. NOMINATIVO il NOMINATIVO e‟ il ruolo/caso del giocatore diciamo piu‟ “famoso” della squadra, il capo cannoniere, quello che fa i goals piu‟ spettacolari, colui grazie al quale la squadra e‟ conosciuta in tutto il mondo, il Pele‟ o il Maradona della situazione, per
  26. 26. Nauta, na utae Homo, ho minis ecco perche‟ sui vocabolari di Vox, voci latino i nomi/giocatori sono s sempre indicati almeno con le Mare, ma ris due desinenze del nominativo Ludus, e del genitivo, ludi ma quella che veramente importa saper riconoscere e‟ la seconda, perche‟ sulla sua base si puo‟ ricostruire la declinazione/squadra al Dies, diei completo! Quercus, quercus Donum, doni Res, rei Puella, p uellae Domus, dom us
  27. 27. L‟ACCUSATIVO e‟ il portiere della squadra, che ha la funzione di ricevere e parare la palla tirata in porta dai giocatori avversari, cioe‟ di “accusare i colpi”: Viri pilam colligunt
  28. 28. il DATIVO e‟ il ruolo /caso del centrocampista, cioe‟ del giocatore che spinge il gioco verso l‟area della porta avversaria Lo chiamiamo „dativo‟ perche‟ infatti “da‟” il pallone agli altri attaccanti, allo scopo di fare goal, cioe‟ – nel nostro paragone – di comunicare il messaggio: Lucius pilam Fabio dat, et Fabius Bruto in pectore manum impingit
  29. 29. e‟ il caso del difensore, cioe‟ quel il VOCATIVO giocatore che entra in azione per difendere la propria porta dagli Mehercule! Ad attacchi degli avversari e per dare venio! una mano al portiere: sappiamo tutti che un buon difensore puo‟ salvare una partita e quante volte lo si chiama (invoca) in aiuto!
  30. 30. Infine abbiamo il caso/ruolo dell‟ABLATIVO, che definiamo il “fantasista”, un attaccante, che con grande flessibilita‟ gioca a metà tra centrocampo e attacco, e che fornisce gli assist alla punta e svaria su tutto il fronte. Infatti in latino questo caso e‟ plurifunzionale, svolge cioe‟ diverse funzioni. In campo victoria volare Lusor nigra coma De ludo muliebri cum pila Insania omnibus superior discessit!
  31. 31. Doppia formazione: singolare e plurale Ogni squadra/declinazione dunque gioca la sua partita con i suoi 6 ruoli/casi, riconoscibili ciascuno dalla propria desinenza. Una particolarita‟ del latino e‟ che le formazioni di ogni squadra sono doppie: una per il singolare e una per il plurale. Cosi‟ alla fine le desinenze di ciascuna squadra/declinazione sono 12.
  32. 32. Il genere: Maschile, Femminile e Neutro Infine, in alcune squadre/ declinazioni sono inclusi settori maschili, femminili e perfino neutri, questi ultimi riservati a nomi/giocatori che non appartengono ai primi due. Pur non avendo niente a che vedere col sesso, perche‟ nel nostro contesto quello del “genere‟” e‟ un concetto puramente grammaticale, per spiegarsi meglio e‟ inevitabile ora fare questo paragone.
  33. 33. Vediamo un esempio: pila, pilae = la palla La desinenza (maglia) del nome (giocatore) ci dice che esso appartierne alla I declinazione (Italia). Eccone il prospetto completo: SINGOLARE Formazione femminile nominativo attaccante PIL A la palla genitivo capitano PIL AE della palla dativo centrocampista PIL AE alla palla accusativo portiere PIL AM la palla (oggetto) vocativo difensore PIL A o palla! ablativo fantasista PIL A per/con/dalla palla... PLURALE nominativo attaccante PIL AE le palle genitivo capitano PIL ARUM delle palle dativo centrocampista PIL IS alle palle accusativo portiere PIL AS le palle (oggetto) vocativo difensore PIL AE o palle! ablativo fantasista PIL IS per/con/dalle palle...
  34. 34. E con questa breve introduzione Linguam spero di aver fatto goal nei vostri latinam vere cuori! diligo!

×