La piattaforma e-Commerce

5,779 views

Published on

e-Commerce in pillole | Concentrato di cure naturali per il tuo shop.

Scegliere una piattaforma.

Le piattaforme software per la vendita online: cosa sono? quali tipologie esistono? chi le ha scelte e con quali vantaggi? link e suggerimenti?

Published in: Technology

La piattaforma e-Commerce

  1. 1. STRUMENTIDI BASE: LAPIATTAFORMAE-COMMERCECommercio elettronico in pil-lo-leConcentrato di cure naturali per il tuo shop Daniele Vietri, e-Commerce Specialist - www.dblog.it
  2. 2. “PIATTAFORMAE-COMMERCEC.M.S. On the Web, the customer isn’t king - they’re dictator. When they come to your website, they have a small set of tasks (long neck) that really matter to them. IfPiattaforma they can’t complete these top tasks quickly, they leave ”...una base software e/o Boxes and Arrowshardware su cui sonoeseguite e/o sviluppateapplicazioni...Da installare S.a.a.S. (Software as a Service) Ad hocLe piattaforme “a pacchetto” sono Le piattaforme “a servizio” vengono Le piattaforme “ad hoc” vengonopronte all’uso, previa installazione gestite da un’azienda che si occupa realizzate in base agli obiettivi dellasull’hosting del venditore. La scelta di tutti gli aspetti tecnici. Il venditore singola realtà e sono in teoria piùavviene in base alle funzionalità, cura invece la politica commerciale efficaci. Il codice sorgente, di solito,alla tecnologia e al tipo di licenza. e il tipo di comunicazione. non viene ceduto al venditore.Pro: espandibilità, consulenti. Pro: costi, online in pochi minuti. Pro: personalizzazione, gestione.Contro: competenze tecniche. Contro: processi standard. Contro: tempi e costi, legame.
  3. 3. PIATTAFORME Le community che si creanoDA INSTALLARE attorno alle piattaforme open source sviluppano diversi plug-GRATUITE in scaricabili gratuitamente.MagentoInstallare e configurare unapiattaforma di questo tiporichiede un hosting e unminimo di competenzainformatica. Solitamentedistribuita attraverso unalicenza open, permette diaccedere al codice sorgentecome garanzia di qualità eper eventuali sviluppi futuri.Onlinewww.magentocommerce.comwww.legnostore.it La struttura, le funzionalità e i processi del sito risultano uguali per ogni È fondamentale installare sempre installazione: occorre personalizzarli, tutti gli aggiornamenti di sicurezza ma attenzione a non modificare il rilasciati dagli sviluppatori. “core” altrimenti non sarà più possibile installare gli aggiornamenti.
  4. 4. PIATTAFORME A volte le piattaforme di questo tipo vengono “compilate” affinchéDA INSTALLARE Attenzione! Verificare che nel contratto venga indicata la modalità non sia possibile modifiarle, maA PAGAMENTO di recesso: costi e asset trasferibili. ricorrere sempre al fornitore.EnfinityÈ necessario acquistare unauna licenza d’uso presso losviluppatore. L’installazionerichiede know-how tecnicodi base, così viene spessoassociata ad attività di tipoconsulenziale. Per i progetticomplessi è utile un hosting/housing che permetta diinstallare componenti extra.Onlinewww.intershop.comitaliano.interrailnet.com L’azienda che sviluppa dispone di un team di consulenti e può offrire validi feedback e un ottimo supporto.
  5. 5. PIATTAFORME La gestione dei contenuti e Le funzionalità evolute (facoltative)S.A.A.S. degli ordini risulta molto dipendono dall’azienda che gestisce il servizio e possono essere proposte a pagamento.HOSTED semplice grazie a pannelli visuali e procedure guidate.ShopifyQuesto approccio offre unpacchetto tecnico completo:piattaforma, dominio, host egestione tecnica. Il venditoredeve solo inserire i prodotti,personalizzare l’aspetto egestire le vendite. Bastanopochi minuti per aprire unoshop attraverso la proceduraguidata. Ottimo per un test.Onlinewww.shopify.comshop.amnesty.org La personalizzazione è limitata alle zone previste dalla piattaforma, risulta pertanto impossibile lavorare per ottimizzare le conversioni.
  6. 6. PIATTAFORME La reputazione e l’autorevolezza del sito/autore diventano inS.A.A.S. questo caso ancora più importanti.EMBEDDED È possibile incorporare il prodotto in vendita all’interno di qualsiasi pagina web HTML.BlommingLe piattaforme di questo tipopermettono di incorporare lefunzionalità di base di unoshop all’interno di siti webesistenti, come ad esempioun blog o Facebook. Graziea un servizio esterno èpossibile iniziare a vendereda subito, pagando solo unacommissione sul transato.Onlinewww.blomming.comwww.cottica.net I dati dei clienti e le informazioni sull’ordine vengono memorizzate nel sistema, non è quindi necessario curare alcun aspetto dell’ordine.
  7. 7. Lo sapevi? Service Provider ePIATTAFORME Una soluzione di questo tipo è venditore condividono in parteS.A.A.S. orientata ai grandi brand che non rischi e obiettivi, sono pertanto stimolati al supporto reciproco.PROVIDER hanno una struttura per curare al meglio la vendita online B2C.ProviderGli e-Commerce ServiceProvider sono strutture chedispongono di tutte lecompetenze per avviare egestire un negozio online. Èpossibile affidar loro (inoutsourcing) alcune attività,remunerandole con unaparte fissa e una variabile inbase alle vendite generate.Onlinewww.terashop.itwww.coecoshop.it È possibile cedere in outsourcing uno o piu processi: tecnologia, logistica, customer care, amministrazione, marketing ecc.
  8. 8. PIATTAFORME Le piattaforme ad hoc richiedono un investimento maggiore perchéAD HOC Grazie ai test con gli utenti e alla disponibilità di sviluppo dell’agenzia è l’agenzia non riesce ad ammortizzareSU PROGETTO possibile modificare ogni dettaglio lo sviluppo su altri progetti. nell’ottica di massimizzare le vendite.AgenziaQuesto tipo di piattaformaviene sviluppato attorno allerichieste di chi commissionail progetto e dell’utenza a cuisi rivolge. A fronte dellapossibilità di massimizzarele conversioni, ottimizzando,si viene a creare un legamemolto forte con l’azienda cherealizza il software. Onlinewww.librivivi.comwww.anycode.it Attenzione! Verificare gli eventuali costi d’uscita e di reverse engeneering nel caso in cui sia prevista la cessione del codice sorgente.
  9. 9. TIPS&TRICKSApprofondire SuggerimentiQualche link sull’argomento: Consigli pratici per affrontare alcune criticità legate al tema trattato: • www.opencart.com 1. per progetti a lungo termine, mantieni “in casa” il team di sviluppo; • www.oscommerce.com 2. aggiorna periodicamente la piattaforma open con le patch di sicurezza; • www.prestashop.com 3. scegli la piattaforma per gli utenti, obiettivo facilità d’uso e di acquisto; • www.spree-commerce.com 4. la fretta è cattiva consigliera, una buona struttura rimarrà per molto tempo; • www.virtuemart.net 5. evita legami di dipendenza con chi realizza/gestisce la piattaforma; • www.x-cart.com 6. richiedi tecnologie diffuse e la proprietà dei sorgenti o una licenza open; • www.zen-cart.com 7. prediligi soluzioni modulari che possano svilupparsi insieme al business; • www.tomatocart.com 8. valuta l’integrazione di strumenti aziendali come C.R.M. e gestionale; • www.cs-cart.com 9. considera incompleta la piattaforma, effettua test e migliorala nel tempo; • www.businesscatalyst.com 10. la piattaforma, da sola, non è sufficiente per riuscire a vendere online.
  10. 10. GRAZIEBlog DANIELE VIETRI E-COMMERCE SPECIALISTDaniele Vietri (d)Blogwww.dblog.it Web Project Manager di e-Commerce B2C, autore del libro “e-Commerce” per Hoepli, della piattaforma dBlog C.M.S.Libro Open Source e di un corso in aula per ottimizzare siti web.e-Commerce Ha gestito una community sul commercio elettronico e si èD. Vietri, G. Cappellotto occupato di e-Learning. Adora la musica e la buona cucina.2011, Hoepli Editorewww.libroecommerce.it slideshare.com/marlenek linkedin.com/in/marlenek twitter.com/marlenek facebook.com/danielevietri

×