Concetta Galante - Il nuovo consumatore di oggi tra tradizione e multicanalità

1,428 views

Published on

Intervento di Concetta Galante, Senior Client Team Manager, ACNielsen Italia, all'evento del 30 marzo 2007 "Marketing Reloaded: slogan o vero cambiamento?"

Published in: Business, News & Politics
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,428
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Concetta Galante - Il nuovo consumatore di oggi tra tradizione e multicanalità

  1. 1. Il Consumatore di oggi fra tradizione e multicanalità Concetta Galante Concetta.Galante@nielsen.com April 2, 2007 Page 1 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  2. 2. Perchè l’Italia ha un comportamento di acquisto più tradizionale rispetto ad altri paesi? Età media della popolazione Attaccamento alla marca: Minore penetrazione delle Marche Private Minore penetrazione del Discount Maggiore attenzione alla qualità dei prodotti come criterio di scelta Importanza data alla qualità del “Made in Italy” Struttura del Trade ancora incentrata su catene nazionali di tipo classico April 2, 2007 Page 2 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  3. 3. L’ età media in Italia è la più alta al mondo % di popolazione over 65 36 36 34 25 21 18 2000 17 17 17 2050 12 USA Svezia Spagna Giappone Italia April 2, 2007 Page 3 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  4. 4. L’Italia ha una fedeltà alla marca molto alta % acquirenti che non cambiano marca non trovando la propria a scaffale 2006 43 41 36 33 33 33 26 ITA SPA NL FRA GER UK POR Fonte: ACNielsen Shopper Trend 2006 - Largo consumo- Cambio Negozio/ rinvio l’acquisto/ cerco alternative nella stessa marca April 2, 2007 Page 4 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  5. 5. Indiscussa “fiducia” nel made in Italy, minor adesione solo nelle fasce più giovani molto+abbastanza La maggior parte dei prodotti "made in Italy“ 74 hanno una qualità superiore a cui non sono disposto 68 a rinunciare Quando acquisto 75 un prodotto controllo se è "made in Italy" 63 Italia <34 anni Fonte : ACNielsen Shopper Understanding Survey - 2006 April 2, 2007 Page 5 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  6. 6. Qualità come elemento di decisione dell’acquisto E’ importante e E’ importante e incide N ITALIA incide sul UK DK inconsapevolmente FIN comportamento sul comportamento NL SW B SPA P Derived importance F CH Criteri di scelta del punto vendita/insegna Migliore selezione di marche e prodotti di alta qualità Non è importante E’ importante ma e non incide sul incide meno sul comportamento Fonte : ACNielsen Shopper Trends - 2006 comportamento Low Stated importance High April 2, 2007 Page 6 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  7. 7. Criteri di scelta : prezzi bassi :condizione necessaria ma non sufficiente E’ importante e incide E’ importante e inconsapevolmente sul incide sul comportamento comportamento la convenienza oggi è sempre più value for Derived importance money il prezzo comunica qualità P SPA D FIN ITALIA DK GR SW N UK NL Non è importante E’ importante ma CH e non incide sul incide meno sul comportamento Fonte : ACNielsen Shopper Trends - 2006 comportamento Low Stated importance High April 2, 2007 Page 7 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  8. 8. La quota della marca privata in Italia è sottomedia 2006 38 31 30 25 24 23 13 UK Germania Belgio Francia Spagna Olanda Italia Fonte: ACNielsen Europe (Modern Trade according to local market definitions) April 2, 2007 Page 8 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  9. 9. Il Trade Italiano ancora guidato da catene nazionali di stampo classico Sigma 2,1 Conitcoop 0,1 Il Gigante 0,8 Rewe 2,1 Despar Servizi Sun 1,0 Agorà Agorà 3,8 Bennet 1,4 1,5 Cds 0,1 Interdis Lombardini Disco Verde 6,2 1,8 0,1 Esselunga Alfi 0,2 Pam 2,5 5,5 Finiper 2,6 Coop 12,4 Carrefour Conad Auchan- Auchan- Selex 8,2 8,6 Sma 6,4 7,2 19,2 16,9 14,0 13,7 11,2 C.ITALIANA CONAD-INTERDIS INTERMEDIA 90 ESD CARREFOUR REWE ACNielsen GNLC ed. Gennaio 2007 Quote su Giro D’Affari grocery April 2, 2007 Page 9 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  10. 10. Cosa influenza la decisione di acquisto? PRECEDENTE ESPERIENZA COL BRAND Banche IL BRAND NAME/REPUTAZIONE Gioielleria Auto Prestiti Cellulari GUARDARE LE VETRINE Moda TV/STAMPA PASSAPAROLA RICERCA SU INTERNET Mp3 Players Prodotti dietetici Vacanze BLOGS SU INTERNET April 2, 2007 Page 10 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  11. 11. La ricerca su Internet come decisore per l’acquisto: soprattutto vacanze e tecnologia. 59% Asia Europa Nord America Media Globale 53% 51% 47% 45% 42% 41% 40% 32% 32% 31% 32% 31% 29% 28% 27% 28% 27% 26% 24% 22% 21% 22% 19% 20% 19% 18% VACANZE Mp3 players CELLULARI AUTO PRESTITI MODA BANCHE PRODOTTI GIOIELLERIA Base: tutti I rispondenti DIETETICI April 2, 2007 Page 11 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  12. 12. Internet come strumento per decidere l’acquisto MODA : top 10 100% 90% 80% 70% •Italia e Spagna i più bassi con 8% ! 60% 53% 49% 50% 40% 37% 37% 34% 32% 31% 29% 28% 30% 28% 20% 10% 0% KOR TW TH GER CHN VNM PH TR UK JAP Base: All respondents. April 2, 2007 Page 12 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  13. 13. Internet come strumento per decidere l’acquisto VACANZE : top 10 100% 90% •Italia e Francia 25°posto con 51% 80% 71% 71% 69% 69% 70% 69% 68% 68% 67% 66% 65% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% HUN KOR JAP NL AT GER GRE TW AUS BEL Base: All respondents. April 2, 2007 Page 13 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  14. 14. Internet come strumento per decidere l’acquisto CELLULARI: top 10 100% 90% •Italia e Spagna al 35°posto con 28% 80% 70% 60% 59% 60% 56% 56% 55% 54% 53% 53% 52% 51% 50% 40% 30% 20% 10% 0% HUN TH NL CZE PH GER INDO TW VNM GRE Base: All respondents. April 2, 2007 Page 14 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  15. 15. Blogs in Internet: come fonte di decisione è ancora basso Asia-Pacific Europe North America Global average 10% 9% 7% 7% 7% 7% 7% 6% 6% 5% 5% 3% 4% 3% 4% 4% 4% 4% 3% 3% 4% 3% 4% 4% 3% 2% 2% Holidays/ Mp3 players Mobile phone Weight loss Cars Fashion Loans Banks Jewelry/watches vacations products Base: All respondents. April 2, 2007 Page 15 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  16. 16. I Blog su internet come strumento per la decisione Vacanze: Top 10 : spicca l’Italia 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 29% 29% 30% 24% 20% 14% 14% 14% 12% 12% 12% 11% 10% 0% ITA TH TW KOR SPA HK MAL RUS VNM BAL Base: All respondents. April 2, 2007 Page 16 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  17. 17. I Blog su internet come strumento per la decisione Cellulari: Top 10 : ancora Italia 100% 90% 80% 70% 60% 50% 41% 40% 30% 21% 20% 14% 14% 14% 12% 9% 9% 8% 10% 8% 0% TH ITA RUS TW SPA VNM MAL PH KOR HK Base: All respondents. April 2, 2007 Page 17 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  18. 18. “Faccio gran parte degli acquisti nei negozi molto vicino casa” 64% 57% 59% 51% 49% 51% 47% 43% 43% 8,5% 5,2% media RA fino 34 RA 35-44 RA 45-54 RA 55-64 RA 65+ AREA 4 bassa istruz reddito basso anni April 2, 2007 Page 18 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  19. 19. “Preferisco essere servito piuttosto che servirmi da solo” 8,5% 19% 20% 17% 17% 16% 15% 14% 12% 12% 11% 5,2% 8% media RA fino 34 RA 35-44 RA 45-54 RA 55-64 RA 65+ AREA 3 e 4 laurea istruz reddito reddito alto anni bassa basso April 2, 2007 Page 19 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  20. 20. Conclusioni Il consumatore Italiano presenta un progressivo avvicinamento a Internet come criterio per la scelta di acquisto, pur essendo ancora tradizionalmente legato alla marca e attento alle caratteristiche di qualità più immediatamente “tangibili”. Questo si traduce in scelta di canali ancora per lo più a impostazione tradizionale Possiamo pensare a un futuro di commercio al dettaglio privo di negozi tradizionali per settori quali viaggi, telefonia e banche, dove permangono invece negozi di abbigliamento, accessori moda, gioielli e orologi, tutta quella merce che i clienti vogliono vedere e toccare prima di comprare? April 2, 2007 Page 20 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company
  21. 21. Conclusioni Questo implicherà una sfida per i distributori e i centri commerciali di domani In futuro la vendita al dettaglio potrebbe essere molto diversa da oggi, se i consumatori non sentiranno più il bisogno di recarsi nei negozi, fatta eccezioni per i beni che reputano importante vedere e toccare April 2, 2007 Page 21 Confidential & Proprietary Copyright © 2007 The Nielsen Company

×