Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
1
Roma | Milano | Riccione www.i-tel.it
Città intelligenti, Sensoristica, Internet of Things, Empowerment del cittadino
e ...
Mobilità Sostenibile White Paper 2
Roma | Milano | Riccione
In accelerazione la popolazione mondiale e
la domanda di mobil...
Mobilità Sostenibile White Paper 3
www.i-tel.it
Mobilità sostenibile in Italia, una sfida
da vincere con l’uso “intelligen...
Mobilità Sostenibile White Paper 4
Roma | Milano | Riccione
Mobilità Sostenibile: tre aree di intervento
e una città per t...
Mobilità Sostenibile White Paper 5
www.i-tel.it
sistemi si possono ridurre i costi operativi, aumentare la capacità,
attra...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

White paper: Mobilità sostenibile e IoT.

375 views

Published on

Ridurre il traffico in città sempre più popolose è davvero possibile con la sola tecnologia? Quanto si può effettivamente puntare al Trasporto Pubblico per decongestionare le nostre città? Una gestione intelligente dei parcheggi e delle aree di sosta, aiuterebbe ad abbattere le immissioni di CO2? La città intelligente comincia da un mattone: la comunicazione.
Tra persone, municipalità, centrali operative, sensori. In multicanalità.

Published in: Automotive
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

White paper: Mobilità sostenibile e IoT.

  1. 1. 1 Roma | Milano | Riccione www.i-tel.it Città intelligenti, Sensoristica, Internet of Things, Empowerment del cittadino e Multicanalità: la strada giusta per la Mobilità Sostenibile è l’Innovazione. La tecnologia è pronta e i ritorni sono solo positivi. MOBILITà SOSTENIBILE
  2. 2. Mobilità Sostenibile White Paper 2 Roma | Milano | Riccione In accelerazione la popolazione mondiale e la domanda di mobilità urbana. L a popolazione mondiale è in costante aumento e la concentrazione nelle città sempre maggiore: I principali trend macroeconomi ci prevedono un aumento generale della popolazione mondiale con una progressiva concentrazione nei centri urbani: 8,3 miliardi di persone nel 2030 rispetto ai 7,1 del 2012, di cui 4,9 miliardi nei centri urbani rispetto ai 3,5 del 2012. La concentrazione urbana genera un aumento del traffico La concentrazione urbana genera un aumento di traffico l’International Transport Forum (OECD) prevede un aumento del traffico globale, tra il 2000 e il 2050, di tre o quattro volte. Nel 2050 il 60% della popolazione mondiale sarà concentrata nelle città. La domanda di mobilità per passeggeri e merci continuerà a crescere, a causa del miglior tenore di vita e delle nuove caratteristiche socio-economiche (il tasso di motorizzazione è in rapido aumento in molti Paesi e si prevede che in alcuni casi possa aumentare anche del 350%). La situazione in Europa In Europa attualmente vive in città il 75% della popolazione. Ciò comporta seri problemi in termini di mobilità, inquinamento e salute. La Commissione europea ha infatti invitato tutti i Paesi membri ad investire maggiormente in mobilità sostenibile ed alternativa. La situazione in Italia Secondo l’OECD nelle città italiane il 70 % degli spostamenti di ogni giorno è lungo meno di 10 km e il 50% avviene all’interno dei comuni. Inoltre, il 70 % degli incidenti avviene in ambito urbano, dove si verificano anche gran parte dei problemi di congestione e di superamento delle soglie di qualità dell’aria. La Commissione Europea ha calcolato che i costi sociali del traffico in Italia superano ogni anno i 100 miliardi di euro. Il costo della congestione urbana è stimato intorno al 2-3% del PIL (Ambrosetti, 2012). Si tratta di un valore di molto superiore alla media europea (dove il dato è intorno all’1%); la velocità media nelle nostre città nelle ore di punta è dell’ordine dei 7-8 Km/ora, ed è in diminuzione; i gas inquinanti continuano a superare le soglie di legge; gli incidenti non diminuiscono come dovrebbero. Insomma, il nostro Paese sconta forti ritardi nella gestione del trasporto, che comportano costi notevoli. Incidenti 70% di cui Spostamenti < 10km 70% 50% nazionali IN COMUNI E AREE URBANE
  3. 3. Mobilità Sostenibile White Paper 3 www.i-tel.it Mobilità sostenibile in Italia, una sfida da vincere con l’uso “intelligente” della tecnologia. L ’innovazione e la ricerca nella Smart Mobility e nei Sistemi Intelligenti di Trasporto offrono grandi opportunità per la sostenibilità dei trasporti urbani. In particolare, le tecnologie per la Smart Mobility (c.d. ITS - Intelligent Transportation Systems). Si stima infatti che, proprio grazie agli ITS, l’efficienza energetica possa crescere del 20%, la congestione ridursi del 15% e gli incidenti con serie conseguenze, del 30% (dati e.safety Forum, EU). Il futuro è nella sensoristica e nelle auto connesse Entro il 2020, oltre 250 milioni di vetture saranno dotate di connettività Internet e dialogheranno con altri oggetti. In pratica, un veicolo su cinque in circolazione sulle strade di tutto il mondo avrà dalla sua almeno una forma di connettività senza fili, e tale penetrazione di Internet e della banda larga a bordo avrà dirette implicazioni sulla telematica, sui sistemi di guida autonoma, sull’infotainment e sui servizi di mobilità. (Report Gartner di Gennaio 2015) Ma quali sono le reali opportunità della Smart Mobility integrata alla sensoristica? Se la mobilità di persone e merci è un fattore determinante per la vita delle città e dei cittadini, per garantirla occorre un approccio innovativo, con un impiego coordinato ed efficace delle nuove tecnologie legate alla sensoristica, alla gestione dei dati e alla comunicazione multi e cross-canale. La Smart Mobility è una componente essenziale e abilitante per le Smart Cities. Infatti migliora l’accessibilità, la connettività e l’inclusione delle fasce deboli; riduce le emissioni inquinanti e i consumi energetici; contribuisce ad aumentare la sicurezza e la qualità della vita urbana. Con benefici tangibili sia per il cittadino sia per l’amministrazione municipale. La vera sfida, per quest’ultima, sarà anche nello svincolarsi dalla specifica tecnologia, in continua evoluzione, e di creare un’infrastruttura di front-end per la normalizzazione dei dati. Un sistema stabile (ad esempio Sm@rtSensor di I-Tel) in grado di acquisire dati a prescindere dal tipo di sensore, telecamera o altro dispositivo in uso. Cambia la tecnologia ma non i processi, per garantire efficacia e solidità a lungo raggio.
  4. 4. Mobilità Sostenibile White Paper 4 Roma | Milano | Riccione Mobilità Sostenibile: tre aree di intervento e una città per tutti. R idurre il traffico in città sempre più popolose è davvero possibile con la sola tecnologia? Quanto si può effettivamente puntare al Trasporto Pubblico per decongestionare le nostre città? Una gestione intelligente dei parcheggi e delle aree di sosta, aiuterebbe ad abbattere le immissioni di CO2? La città intelligente comincia da un mattone: la comunicazione. Gestione e controllo del Traffico Con un approccio di questo tipo, persone e merci si spostano all’interno di un sistema intelligente che permette di ridurre la congestione del traffico urbano attraverso la gestione dei flussi di veicoli con tecnologie informatiche avanzate. Il sistema Sm@rtTraffic di I-Tel, ad esempio, rende disponibili informazioni sul traffico in tempo reale o sulla base di dati storici, sia in aree circoscritte sia su aree estese (centri abitati, quartieri, comprensori, consorzi ecc.) o in varchi stradali mediante l’installazione di sensori distribuiti. In particolare: conteggio dei veicoli e classificazione per tipologie in base alla lunghezza, velocità del singolo transito, elaborazioni statistiche per giorno, ora, settimana, mese. La soluzione può essere integrato con sistemi di pannelli a messaggio variabile per l’informazione agli utenti e la notifica di percorsi alternativi o di limiti di velocità dinamici. Inoltre è integrabile ad applicazioni mobili per evidenziare flussi di traffico ed eventuali anomalie o notifiche nelle aree oggetto del monitoraggio La soluzione è integrata al sensore Sky Light Sensor che, posto sul manto stradale, rileva in tempo reale il transito, la velocità e la tipologia (vetture, mezzi pesanti, autoarticolati, ecc.) dei veicoli. Inviare alla centrale operativa notifiche relative ai flussi di traffico rilevati in funzione di soglie predefinite o anomalie rilevate (irregolarità, differenze significative rispetto al dato storico) è di grande aiuto nel prendere decisioni sulla gestione ottimale del traffico per singole aree. Tra l’altro si tratta di sensori inamovibili, semplici da installare e a bassissima manutenzione; integrabili ad applicazioni mobili, offrono alte performance anche in situazioni di forte congestione. Grazie a sistemi di questo tipo è possibile informare in tempo reale i cittadini su eventi e provvedimenti significativi per la circolazione e sui percorsi ottimali. Il tutto a vantaggio sia della prevenzione di eventi illeciti (scarso rispetto delle regole della circolazione), sia della gestione delle emergenze, tutt’altro che infrequenti nelle nostre città, quali forti perturbazioni metereologiche, eventi sportivi, scioperi, cortei e comunque situazioni in grado di muovere ingenti masse di persone. Gestione e controllo del Trasporto Pubblico Il trasporto pubblico locale in Italia è un elemento cardine della vivibilità del territorio, con pesanti ripercussioni sulla vita economica di ogni Regione. Missione prioritaria dell’Amministrazione pubblica è la creazione di un sistema di mobilità integrato, rispondente alle esigenze del cittadino e rispettoso del territorio dal punto di vista ambientale, architettonico, urbanistico e culturale. Un tassello indispensabile per il buon funzionamento della mobilità urbana ed extraurbana è sicuramente l’analisi della qualità, del livello e dell’efficienza dei servizi erogati, al fine di poter mettere in atto processi di miglioramento continuo basati sul confronto costante dei Livelli di Servizio contrattualizzati con i dati rilevati e relativi alla qualità effettivamente erogata, alla qualità percepita e alle aspettative degli utenti. I momenti di verifica, fissati nella redazione di “Rapporti periodici”, possono così contare su dati puntuali, medi e “di tendenza” sia qualitativi che quantitativi. Sistemi di monitoraggio e gestione per efficienza e regolarità, pagamento digitale, priorità informazione ai passeggeri, decoro e sicurezza, sono oggi irrinunciabili fattori critici di successo. Con questi
  5. 5. Mobilità Sostenibile White Paper 5 www.i-tel.it sistemi si possono ridurre i costi operativi, aumentare la capacità, attrarre nuovi viaggiatori, migliorare il “comfort” e la customer experience dei passeggeri. il sistema automatico Sm@rtCheck di I-Tel, ad esempio, ottimizza la gestione di vari ambiti:  Servizio Ispettivo  Segnalazione Criticità  Customer Satisfaction  Portale del Passeggero  Notifica messaggi  Gestione Personale Ispettivo (presa servizio, turni) La soluzione prevede l’implementazione di un sistema in grado di gestire i più diffusi canali di comunicazione dati e fonia per la realizzazione di servizi sia ad uso interno, ovvero funzionali all’organizzazione e all’operatività ispettiva, sia finalizzati alla distribuzione e condivisione di informazioni con le realtà che operano nel settore della mobilità locale e il più vasto pubblico dei passeggeri pendolari. Ad esempio, attraverso una semplice app gli ispettori del trasporto su gomma o a bordo treno possono segnalare guasti, emergenze, anomalie, ritardi, problemi di decoro e pulizia, affollamento carrozze, ecc. Gestione parcheggi e aree di sosta Cercare e pagare il parcheggio nelle nostre città sarà sempre più un fatto “digitale”: Sm@rtPark di I-Tel, ad esempio, è una soluzione wireless integrata a sensori alimentati a batteria che monitora in tempo reale lo stato di occupazione dei parcheggi. Il sistema, a bassissimo impatto realizzativo, dialoga con un’applicazione dedicata che permette, in tempo reale, il monitoraggio da remoto della presenza di veicoli sugli stalli (strisce blu con o senza presenza di parchimetri, bianche, gialle, riservati a disabili, etc.). Attraverso un semplice cruscotto web la municipalità è aggiornata in automatico e in tempo reale sui casi di mancato pagamento, sosta superiore al tempo pagato, occupazione abusiva di stalli per disabili ma anche sul pieno funzionamento dei sensori posti sul manto stradale. Inoltre gli ausiliari del traffico sono indirizzati con precisione verso situazioni anomale. Ciò fa aumentare significativamente il numero di stalli gestiti per singolo ausiliario e l’efficacia dell’azione di controllo e sanzionamento. Dal punto di vista dei vantaggi per il cittadino, una semplice app lo guida fino al parcheggio libero più vicino, con possibilità di pagare via paypal. L’app ricorda al cittadino, con congruo anticipo, l’orario di fine sosta (con possibilità di prolungare il tempo di sosta da remoto, senza rinnovare il tagliando cartaceo) e lo aiuta a localizzare subito l’auto in caso di parcheggi molto affollati. Mobilità sostenibile, inclusione sociale e disabilità. Viviamo in contesti ricchi di sensori, dispositivi miniaturizzati, reti, smartphone, wearables. Ma perché una città sia intelligente occorre che abbia al centro le persone e che le tecnologie siano in grado di adattarsi ad esse. Sm@rtZtl di I-Tel è una soluzione per la gestione automatizzata delle comunicazioni di accesso alle Z.t.l. pensato per favorire l’accesso alle zone a traffico limitato di qualsiasi comune, anche diverso da quello della propria residenza, senza il rischio di vedersi recapitare multe. Il titolare del contrassegno invalidi comunica via app (ma anche via telefono o sms, quindi in multicanalità) l’accesso in Z.t.l. e l’informazione arriva in automatico alla sala controllo dei vigili urbani. Non solo, grazie all’iniziativa App-On promossa dalla Regione Lazio, entro giugno 2015 verrà rilasciata una nuova app pensata per coloro che a causa di deficit fisici hanno difficoltà a muoversi quotidianamente all’interno della città. Si chiamerà Helios e, come la divinità greca che, muovendosi sul proprio cocchio, trasporta il Sole da oriente a occidente, avrà la finalità di aiutare l’utente a muoversi con maggiore facilità (libero da ogni barriera) all’interno delle smart cities europee. In particolare, grazie all’individuazione di aree riservate per la sosta, all’assistenza all’interno dei terminal, alla segnalazione di percorsi liberi da barriere architettoniche. Helios, infatti, permetterà di individuare il numero e la posizione il percorso più breve per raggiungere gli stalli riservati; segnalare in automatico abusi ai vigili urbani; individuare la presenza e/o posizione di ascensori e scivoli; scegliere la via più breve con il maggior numero di rampe nei piccoli spostamenti senza auto; conoscere, contattare, scegliere, raggiungere e commentare i “luoghi amici” nonché scambiare esperienze e opinioni legate alla mobilità cittadina.

×