Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Premio FPA10x10 Progetto Cerism@rt 2018

28 views

Published on

Il Progetto Cerism@rt messo a punto dal Comune di Cerignola in collaborazione con il partner
tecnologico I-Tel Srl, ha l’obiettivo di sfruttare, attraverso un’unica piattaforma multicanale
collegata alla nuova Centrale Operativa della Polizia Municipale, tecnologie quali la sensoristica, le
Apps, i sistemi di pagamento elettronico e vari canali di comunicazione (chatbot, video call, social,
mail, sms) per creare un Filo Diretto e bidirezionale tra Cittadino e Amministrazione che
semplifichi la vita e il lavoro di chi abita e vive la città.

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Premio FPA10x10 Progetto Cerism@rt 2018

  1. 1. Documentazione di progetto della soluzione: Cerism@rt 1. Descrizione progetto; Il Progetto Cerism@rt messo a punto dal Comune di Cerignola in collaborazione con il partner tecnologico I-Tel Srl, ha l’obiettivo di sfruttare, attraverso un’unica piattaforma multicanale collegata alla nuova Centrale Operativa della Polizia Municipale, tecnologie quali la sensoristica, le Apps, i sistemi di pagamento elettronico e vari canali di comunicazione (chatbot, video call, social, mail, sms) per creare un Filo Diretto e bidirezionale tra Cittadino e Amministrazione che semplifichi la vita e il lavoro di chi abita e vive la città. Il progetto si articola in varie fasi volte a efficientare i servizi offerti fino ad arrivare a un vero e proprio Governo Condiviso della città. L’idea base, infatti, è quella di creare un contenitore di informazioni che abbia valenza bidirezionale e che possa crescere in relazione al coinvolgimento che i cittadini attesteranno e alla capacità che l’Amministrazione dimostrerà di avere nel seguire le nuove esigenze. La prima fase, riguarda la mobilità e l’inclusione sociale, in particolare la tutela dei posti auto per i portatori di handicap. Nel centro cittadino, infatti, sono stati installati i primi 25 sensori che, posizionati sul manto stradale di altrettanti stalli riservati, segnalano l’occupazione, eventualmente abusiva, del parcheggio riservato alla centrale operativa. Oltre a tutelare i disabili nell’esercizio dei propri diritti, il sistema permette alla polizia Municipale di effettuare verifichemirate e non solo random. Sempre tramite la medesima piattaforma multicanale Sm@rtAgorà®, inoltre, tutti i cittadini possono conoscere le tariffe orarie nelle varie zone della città (attualmente è in vigore un’unica tariffa), pagare e/o prolungare la sosta nelle strisce blu, saldare eventuali multe (entro i 5 giorni, risparmiando sia il 30% stabilito per legge sia i costi di notifica a mezzo raccomandata, non applicati). Il tutto via App, utilizzando carta di credito, la carta prepagata o il conto PayPal. Sempre in ottica di approccio graduale, le evoluzioni a cui punta il Comune di Cerignola riguardano il turismo, il monitoraggio del traffico, la fruizione del trasporto pubblico (con dettaglio, via app, delle fermate più vicine, le linee, i percorsi e i tempi d’attesa del mezzo), l’accesso in multicanalità
  2. 2. alla ZTL, la gestione/pagamento delle soste nelle aree mercatali e, in generale, un ampliamento di comunicazioni tra Cittadino e PA coerentemente ad esigenze contingenti. Il tutto sfruttando la medesima piattaforma, i sensori e l’IoT. Il punto di arrivo del progetto è, quindi, un Governo condiviso, di contatto fattivo e quotidiano tra cittadini e amministrazione relativo a qualsiasi segnalazione da parte della cittadinanza (guasti tecnici, condizioni stradali, ecc.) nonché informazione da parte dell’amministrazione (farmacie di turno, stato del traffico, cantieri aperti, ecc.). In pratica, il cittadino, in tempo reale e in multicanalità, via telefono e via APP, può effettuare una serie di segnalazioni tra quelle indicate dalla municipalità, seguendo le indicazioni fornite dal sistema:  Incidenti stradali  Con feriti  Senza feriti  Tutela pubblica incolumità  Calcinacci/crolli  Fognatura su sede pubblica ostruita  Albero cadente/caduto  Palo luce/segnaletica stradale divelta  Danneggiamento cabine o cavi elettrici  Recupero animali  Cuccioli/abbandonati  Feriti  Carcassa su suolo pubblico Dall’altra parte, anche la Municipalità comunica alla cittadinanza, sempre in tempo reale e multicanalità, informazioni aggiornate su: farmacie di turno, viabilità e cantieri aperti, iscrizioni scolastiche, festa patronale, iniziative d’interesse turistico o sociale, ecc. Ciò a beneficio, oltre che dell’efficienza, della relazione Cittadini-Municipalità.
  3. 3. 2. Descrizione del team e delle proprie risorse e competenze; 3. Descrizione dei bisogni che si intende soddisfare; Rendere efficiente e più diretta la procedura di segnalazione e risoluzione di problemi riguardanti la vita cittadina. Facilitare ed agevolare la partecipazione del cittadino con la PA creando canali di comunicazione diretti, attivando pagamenti di tributi, sanzioni e parcheggi attraverso la moneta elettronica ma anche la richiesta di certificazioni ed attestazioni della PA (ad es. per la gestione di aree mercatali) e la fruizione dei servizi (ad esempio il trasporto pubblico locale). Il tutto senza file e attese ma soprattutto in tempo reale, in maniera “sm@rt”. Come fare tutto ciò? Nel caso specifico, ad esempio, le segnalazioni dei cittadini virtuosi, raccolte e condivise mediante Cerism@rt, consentiranno di rafforzare la partecipazione alla vita pubblica ed il senso civico di tutti. Compresi gli stessi operatori delle procedure di risoluzione dei problemi. Grazie ad una segnalazione effettuata via mail, quindi tracciata, ai diretti responsabili, infatti, verificare eventuali inadempimenti sarà più semplice e immediato. Inoltre, grazie all’impossibilità di segnalare molteplici volte la medesima problematica, si riduce il rischio di intasare inutilmente gli uffici con la gestione di segnalazioni già in fase di elaborazione.
  4. 4. Il “bisogno” del cittadino di Cerignola è quello di avere un Comune che sappia organizzare la macchina amministrativa rendendola e mantenendola al passo con i tempi, che vada incontro ad esigenze sempre più “smart” consentendo un’osmosi tra la PA e il cittadino, quindi un governo condiviso. 4. Descrizione dei destinatari della misura; Destinatari della misura sono gli abitanti del Comune visti sia come singoli cittadini, tra cui i disabili e i soggetti fragili, sia come persone che lavorano nella municipalità (ad es. gli Agenti di Polizia Municipale e gli addetti amministrativi). Nello sviluppo del progetto si è voluto dare voce innanzitutto (prima fase) alla categoria dei disabili attraverso la tutela dei parcheggi riservati (strisce gialle) del centro storico. In prospettiva, l’iniziativa coinvolgerà anche i turisti e visitatori. Il comune di Cerignola, che conta circa 60mila abitanti, è il terzo comune d'Italia per estensione di territorio (dopo Roma e Ravenna) e il primo non capoluogo di provincia. L’esigenza di una comunicazione multicanale (da qualunque luogo, in qualunque momento, in qualsiasi canalità) è pertanto particolarmente sentita. 5. Descrizione della tecnologia adottata; Internet of Things, mobilità, comunicazione multicanale, big data e open data sono la chiave di volta della Smart City. Per fornire servizi alla cittadinanza in questa nuova modalità comunicativa, il Comune di Cerignola ha scelto la piattaforma multicanale Sm@rtAgorà®. Integrabile con le soluzioni innovative che nel tempo verranno proposte dal mercato, la soluzione è funzionale alla crescita di una organizzazione interna strutturata per affrontare realtà sempre più complesse, basate su una nuova forma di interazione Amministrazione / Cittadino / Amministrazione. In aderenza alle direttive governative in materia digitale, il Comune di Cerignola ha scelto Sm@rtAgorà® in quanto soluzione completa end-to-end e contestualmente funzionale ad un approccio graduale. Sono stati integrati i sensori di parcheggio e i beacon bluetooth per identificare se l’occupazione di stalli per disabili è avvenuta realmente da un avente diritto. I sensori utilizzati (“Sky Light Sensor”) assicurano performance elevate e minimizzano l’intervento manutentivo degli operatori grazie a tre differenti tecnologie:
  5. 5.  infrarosso attivo  luce ambientale incidente (principio brevettato)  sensore di campo magnetico. La App prevede inoltre altre due funzionalità: il pagamento delle multe entro 5 giorni (in tal modo si risparmia sui costi di notifica del verbale) e il pagamento del parcheggio (meno carta, più efficienza). La soluzione, predisposta per essere integrata al Nodo PagoPA, è stata acquistata sul Mercato Elettronico della Pubblica amministrazione (MePA). Entro il 2018, verrà integrata l’ulteriore funzionalità Sm@rtBus per visualizzare sulla mappa le fermate più vicine, le linee presenti, gli itinerari e i tempi d’attesa del mezzo. 6. Indicazione dei valori economici in gioco (costi, risparmi ipotizzati, investimenti necessari); A fronte di un esiguo investimento, l’efficientamento della macchina amministrativa operante nella risoluzione di problemi civici segnalati dal cittadino tramite APP consente alla PA di recuperare e quindi meglio utilizzare, tempo, personale e mezzi producendo un miglioramento di efficienza del 30%. Ulteriore risparmio: il cittadino utilizzatore dell’APP, al ricevimento di una notifica per un’infrazione commessa, ottiene un preavviso di pagamento che prevede la riduzione (oltre a quella del 30% già prevista per legge), dei costi di stampa e invio del verbale (in quanto non più necessario). Si prevede, grazie al pagamento tramite APP di tributi, sanzioni e parcheggi, un implemento degli introiti nell’ordine del 5% in virtù della maggiore facilità del pagamento che diventa più a “portata di mano”. 7. Tempi di progetto. La realizzazione del progetto ha previsto diverse fasi con varie release che sono state via via messe a disposizione dei cittadini. Ciascuna realease ha contribuito ad accrescere la completezza e la funzionalità del progetto. Tra gli sviluppi futuri: la gestione delle aree mercatali.

×