UNIVERSIT PONTIFICIA SALESIANA ROMA
À

ESSERE
STUDENTE
ALL’UPS
GUIDA PER
L’ORIENTAMENTO

2013/2014
UNIVERSITÀ PONTIFICIA
SALESIANA ROMA

ESSERE
STUDENTE
ALL’UPS
GUIDA PER
L’ORIENTAMENTO

2013/2014
indice
1.

Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ...
5

introduzione
Diventare studente all’Università Pontificia Salesiana (UPS)
significa incominciare una strada piena di pa...
6

ALLA STESURA DI QUESTA GUIDA HANNO COLLABORATO:
• L'EQUIPE DI PASTORALE UNIVERSITARIA
• Il PREFETTO DELLA BIBLIOTECA,
D...
7

2. Un profilo per lo studente all’UPS
L’UPS ha disegnato un suo Progetto Istituzionale e Strategico che descrive la sua...
8

pone apertura al dialogo e integrazione tra le
scienze nella multi/inter/trans-disciplinarietà.
Sarà tuo compito quello...
9

adeguato a questa tua Università.
2. Desideroso di confrontarti con il pensiero e l’azione della
Chiesa circa i temi fo...
10

3. Solidale e sensibile alla diversità culturale, dall’esperienza della
condivisione delle tue fatiche ed acquisizioni...
11

dell’Università perché docenti e studenti possano raggiungere efficacemente le finalità previste nel Progetto Istituzi...
12

pastorali e coadiuvano alle finalità dell’UPS. In alcune Facoltà esistono diversi Istituti che curano i differenti per...
13

Ti sarà di grande aiuto prestare attenzione permanente alle indicazioni emanate dalla Segreteria della tua facoltà o d...
14

•
•
•
•

la dimensione educativo-culturale
la dimensione dell’evangelizzazione e della catechesi
la dimensione associa...
15

1. I MEMBRI DELL’EQUIPE E LE LORO MANSIONI
Tutte queste attività sono oggetto della responsabilità dei vari membri del...
16

Prof. don Michal Vojtas segue le iniziative e le varie forme di Volontariato tra gli Studenti; collabora nei momenti d...
17

sintonia con le iniziative della Pastorale Universitaria del Vicariato
di Roma e gli orientamenti della Chiesa, in par...
18

3. CONCRETIZZAZIONI DEL PROGETTO DI PASTORALE UNIVERSITARIA
Il Progetto di Pastorale Universitaria si concretizza nell...
19

struzione dell’ambiente formativo. Ci impegniamo tutti nella
creazione di un’esperienza di comunità giovanile, di Chie...
20

bisogno di comunicare informazioni necessarie alla creazione
di un ambiente educativo e formativo.
Il Gruppo di Segret...
21

possibilità degli Studenti Volontari e si pubblicano sulla porta dell’Ufficio.
3.4.2 GRUPPO DI ANIMAZIONE INTERCULTURA...
22

quale, il pluralismo si trasforma in “intercultura”, cioè, una sintesi
nuova e stimolante.
Perciò, l’Equipe di Pastora...
23

come fine di favorire un clima di partecipazione e di gioia delle
persone, e costruire un luogo di incontro e di amici...
24

«Religione» è considerata da Don Bosco
come uno dei pilastri della sua proposta per
l’educazione e l’evangelizzazione ...
25

3.4.7 GRUPPO DI
ANIMAZIONE SPORTIVA
Elemento di decisiva importanza per la crescita integrale
della persona è l’attivi...
26

offrire la tua disponibilità per alcune iniziative di servizio nel territorio: sostegno ai compagni non italiani per l...
27

di sé. Tutti possono partecipare, anche chi non ha mai fatto esperienze teatrali, perché l’accento non è posto sulla t...
28

approfondimenti in ogni settore.
> Solenne inaugurazione dell’anno accademico: un incontro che
vede riunite le autorit...
29

> Ritiri degli studenti: opportunità di conoscenza di sé, di confronto serio con il Vangelo, di arricchimento nella co...
30

5. I CONFESSORI E I “PUNTI DI ASCOLTO”
Nel cammino di fede dell’UPS è di fondamentale importanza la frequenza del sacr...
31
32

6. AMBIENTI DELLA PASTORALE UNIVERSITARIA

I vari ambienti della Pastorale Universitaria si trovano nel palazzo
delle ...
33

2. UFFICIO COORDINATORE PASTORALE UNIVERSITARIA
In questo Ufficio troverai il Coordinatore negli orari prestabiliti.
3...
34

a. SALA GIALLA
La Sala Gialla, la sala centrale del Club Don Bosco, serve allo studio
personale e/o di gruppo ed è sem...
35

nella stessa missione giovanile e popolare. I campi d’impegno concreto sono soprattutto: la famiglia, le strutture civ...
36

6. Vari organi d’informazione
Varie forme di comunicazione coadiuvano all’animazione e all’informazione necessaria nel...
37

mativa universitaria.
5) Un altro modo molto valido di comunicazione, più informale,
ma valido e immediato è il portal...
38

B. LA DISPONIBILITà DI ALCUNI DOCENTI PSICOLOGI
Altri docenti psicologi disponibili per l’ascolto psicologico degli st...
39

qualità della vita; la consulenza individuale a famiglie e a soggetti
in età evolutiva; percorsi di carattere clinico ...
40

teca e le norme da osservare.
Per i nuovi iscritti ai curricoli dell’UPS consigliamo di consultare
il sito www.bibliot...
41

divisione, di corresponsabilità e di mutuo rispetto. L’ordine e la pulizia degli ambienti, il corretto uso delle attre...
42

tessera l’importo del pagamento richiesto e curando soprattutto di
non danneggiare la rilegatura dei volumi e le pagin...
43

count (o “credenziali di accesso”), composto da uno username e relativa password. L’account è necessario per accedere ...
44

2. DEONTOLOGIA PROFESSIONALE
Lo studente dell’UPS partecipa ad una esperienza di costruzione del
sapere e all’acquisiz...
45

Point ed Excel.
• della Navigazione in Internet. Ogni computer dispone dei vari
plug-in per le varie componenti multim...
46

Amministrazione, il Consiglio della Biblioteca, il Consiglio editoriale
LAS, l’Editrice LAS, Rivista «Salesianum»; la ...
47

sere parcheggiate sulle strisce destinate alle moto, scooter o motorini.
Le moto, gli scooter o i motorini non vanno m...
48

8. ALCUNE NORME DI COMPORTAMENTO
1. Lo studio serio e intenso è la finalità immediata e primaria di questo
centro form...
49

9. PASTORALE UNIVERSITARIA DIOCESANA
Alcune date di particolare importanza per gli Studenti Universitari
delle Univers...
50

10. CALENDARIO ANNUALE EPU

GI 19.09.13

EPU – Programmazione (15.00-19.00, UffStud)

VE 27.09.13

EPU + Studenti Coll...
51

10. CALENDARIO ANNUALE EPU

MA 04.03.14

Martedì Grasso – Carnevale

SA 08.03.14

Visita Artistico Culturale (3)

ME 0...
52

11. Preghiera dello studente
O, Gesù Cristo,
sublime Parola della sapienza del Padre,
Tu sei la vera sorgente della lu...
53

12. Telefoni d’interesse
* TELEFONI DELLA PASTORALE UNIVERSITARIA
-Ufficio Coordin. EqPast. Univ.
-Ufficio Studenti
-C...
EQUIPE
PASTORALE
UNIVERSITARIA

UNIVERSITÀ PONTIFICIA SALESIANA

epu

Piazza dell’Ateneo Salesiano, 1 - 00139 Roma
Tel. 06...
Università Pontificia Salesiana - Guida dello studente 2013-2014
Università Pontificia Salesiana - Guida dello studente 2013-2014
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Università Pontificia Salesiana - Guida dello studente 2013-2014

1,073 views

Published on

Università Pontificia Salesiana
Guida dello Studente

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Università Pontificia Salesiana - Guida dello studente 2013-2014

  1. 1. UNIVERSIT PONTIFICIA SALESIANA ROMA À ESSERE STUDENTE ALL’UPS GUIDA PER L’ORIENTAMENTO 2013/2014
  2. 2. UNIVERSITÀ PONTIFICIA SALESIANA ROMA ESSERE STUDENTE ALL’UPS GUIDA PER L’ORIENTAMENTO 2013/2014
  3. 3. indice 1. Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5 2. Un profilo per lo Studente all’UPS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7 3. Autorità, settori e responsabili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10 4. Pastorale Universitaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13 1. I membri dell’Equipe e le loro mansioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15 2. Obiettivi specifici per l’anno accademico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16 3. Concretizzazioni del Progetto di Pastorale Universitaria . . . . . 18 4. Eventi e feste . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27 5. I Confessori e i «Punti di ascolto» . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30 6. Ambienti della Pastorale Universitaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32 5. I Salesiani Cooperatori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34 6. Vari Organi d’Informazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36 7. Altri Servizi Universitari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3 7 8. Alcune norme di comportamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48 9. Pastorale Universitaria Diocesana . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49 10. Calendario annuale EPU . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50 11. Preghiera dello Studente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52 12. Telefoni d’interesse . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53
  4. 4. 5 introduzione Diventare studente all’Università Pontificia Salesiana (UPS) significa incominciare una strada piena di panorami insospettati. Le opportunità che questa condizione ti offrirà si manifesteranno sempre più chiaramente con lo sforzo e la costanza di ogni giorno. Il risultato lo potrai valutare pienamente quando avrai raggiunto la meta e potrai applicare le nuove conoscenze e competenze acquisite all’UPS. In questo cammino non sei solo/a… ci sono molti compagni, docenti e personale addetto che camminano con te. Il tuo ingresso in questa «Casa», che è «l’Università di Don Bosco per i giovani» ti fa oggetto di particolari cure e attenzioni da parte di numerose persone che hanno pensato e continueranno a pensare a te e al tuo futuro. Questo libretto vuole servirti da guida, da carta di navigazione nella traversata culturale e formativa che inizi in quest’anno accademico. • Qui troverai i principali nomi, luoghi e ambienti che costituiranno il contesto nel quale crescerai come studente/essa universitario/a. • Qui ci sono anche alcune indicazioni per lo svolgersi quotidiano della vita di quella famiglia allargata, che è la «tua» Università. L’Équipe di Pastorale Universitaria ti offre con piacere questo scrigno di informazioni e orientamenti come aiuto nel tuo cammino universitario. Ti auguriamo un anno pieno di felicità e crescita come cittadino/a del mondo, chiamato/a da Dio alla vita con Lui nel tempo e nell’eternità! Mario Oscar Llanos sdb Coordinatore Équipe di Pastorale Universitaria
  5. 5. 6 ALLA STESURA DI QUESTA GUIDA HANNO COLLABORATO: • L'EQUIPE DI PASTORALE UNIVERSITARIA • Il PREFETTO DELLA BIBLIOTECA, Don Paolo Zuccato (Biblioteca San Giovanni Bosco); • Il DELEGATO PER I SALESIANI COOPERATORI, Prof. Don Giuliano Vettorato • Il Prof. Antonio Dellagiulia, Centro Psicopedagogico FSE • Le Prof.sse Cinzia Messana e Susana Bianchini • Giorgio Bonardi, Responsabile CeSIT • Il Gruppo di Segreteria degli Studenti.
  6. 6. 7 2. Un profilo per lo studente all’UPS L’UPS ha disegnato un suo Progetto Istituzionale e Strategico che descrive la sua identità e il profilo dei principali protagonisti del processo formativo. Protagonista e referente principale di questo progetto è ogni nuovo studente che arriva. Questo testo è un’applicazione del progetto realizzata con la collaborazione di studenti e docenti. Adesso è consegnato a te come la fiamma di quest’olimpiade culturale e formativa che ti avvii ad iniziare. A te, dunque, il compito di accogliere e di confrontare questo Profilo con le attese e i sogni che vorresti realizzare all’UPS. Puoi riprendere ciò che più ti sta a cuore, ciò che più ti colpisce, ciò che vorresti maggiormente realizzare all’UPS. La tua identità di Studente dell’UPS inizia con l’inserimento nella comunità universitaria e, indipendentemente dalle caratteristiche specifiche del tuo stato di vita (presbiteriale, consacrato o laicale), poco alla volta puoi assumere i tratti di questo profilo: • PER IL FATTO DI ESSERE STUDENTE DI UNA “UNIVERSITÀ”, PUOI DIVENTARE: 1. consapevole delle peculiarità proprie degli studi universitari e delle loro esigenze. Questa prospettiva ti guiderà qui all’UPS, e si tradurrà nell’amore allo studio e nell’esercizio di una ricerca scientifica seria e aggiornata. 2. responsabile nell’assumere il proprio impegno universitario. Da studente universitario hai la possibilità di impostare la tua vita (orari; studio e conoscenze varie, contatto con la tua famiglia, attività varie, tempo libero, uso del denaro, ecc.), in modo coerente con le esigenze della vita universitaria che comporta varie novità: nuovi compagni, nuovo ambiente, in alcuni casi, nuova città, nuova casa, e per tutti nuove relazioni da costruire in un ambiente multiculturale e multivocazionale… 3. coinvolto in quella crescita intellettuale che nell’Università sup-
  7. 7. 8 pone apertura al dialogo e integrazione tra le scienze nella multi/inter/trans-disciplinarietà. Sarà tuo compito quello di attuare, sostenuto dai responsabili del tuo percorso universitario attuare una progressiva personalizzazione dei saperi, attraverso l’interesse per i convegni, le tavole rotonde, gli incontri e i contatti, che l’UPS offre a integrazione delle lezioni. 4. competente, non tanto nell’apprendimento di tecniche o soluzioni immediate ai singoli problemi, quanto nella capacità di procurarsi quella padronanza di metodo, di prospettiva, di accesso alle fonti e agli strumenti più adeguati e di giungere al tuo progressivo perfezionamento di una professionalità dinamica e di una formazione permanente, indispensabili per affrontare oggi le “nuove sfide” che invitano a “imparare a continuare ad imparare”. • POICHÉ STUDENTE DI UN’UNIVERSITÀ “PONTIFICIA”, AVRAI L’OPPORTUNITÀ DI ESSERE SEMPRE DI PIÙ... 1. Aperto ad una visione della vita ispirata ai valori cristiani. In quanto Studente dell’UPS sei invitato a confrontarti con la dimensione religiosa dell’esistenza e ad assumere uno stile di presenza
  8. 8. 9 adeguato a questa tua Università. 2. Desideroso di confrontarti con il pensiero e l’azione della Chiesa circa i temi fondamentali della vita, la convivenza civile, l’etica, ecc. 3. Capace di valorizzare le differenze per la peculiare esperienza di “cattolicità” vissuta a Roma, che facilita un’esperienza internazionale, multiculturale e “multi - vocazionale”, e vissuta all’UPS, che propone iniziative per la tua crescita spirituale e vocazionale. La presenza di culture e modi di vivere diversi, costituisce un aiuto prezioso perché tu impari ad apprezzare maggiormente l’altro, riconoscendolo nella sua identità. Questa via di integrazione fa parte del progetto formativo dell’UPS. 4. Operatore di una sintesi vitale tra le singole discipline e i fondamenti della fede cristiana. All’Università imparerai le esigenze di una qualità umana di vita nella logica della globalizzazione in atto e ti abiliterai ad accogliere e a trasformare il tuo contesto. • PERCHÉ STUDENTE DELL’UNIVERSITÀ PONTIFICIA “SALESIANA”, SEI INVITATO A DIVENTARE: 1. Protagonista della sua crescita. Tipico dell’ambiente salesiano è il coinvolgere ogni giovane come responsabile nel processo formativo. Avvertirai facilmente che questo stile ti spingerà a renderti partecipe; 2. Costruttore dello spirito di famiglia con i docenti e tra i colleghi, con relazioni di immediatezza e semplicità, di cordialità e sincerità, di fiducia e collaborazione, diventerai costruttore di un ambiente di accoglienza e familiarità, e potrai anche accompagnare i nuovi compagni a integrarsi e a mettere presto in gioco le proprie doti e capacità. In spirito di servizio, potrai renderti disponibile a rappresentare i colleghi negli organismi universitari ed eventualmente a rappresentare l’Università presso altri enti formativi.
  9. 9. 10 3. Solidale e sensibile alla diversità culturale, dall’esperienza della condivisione delle tue fatiche ed acquisizioni nello studio, in questo ambiente salesiano che ti invita a essere responsabile dei tuoi amici e colleghi, accrescerai una mentalità solidale e rispettosa delle diversità. 4. Abile nel lavoro in équipe, con le varie esperienze associative e la disponibilità ai piccoli servizi che l’Università propone. 5. Interessato alla ricchezza di proposte ricreative, spirituali, liturgiche, associative, ecc. che ti verranno offerte in tempi anche extrascolastici per contribuire alla tua crescita integrale nell’ambiente. 6. Attento e rispettoso nella valorizzazione delle risorse che ti vengono messe a disposizione per assolvere i tuoi compiti, contribuirai a fare dell’Università una «casa» caratterizzata dallo spirito di famiglia. 7. Cosciente del ruolo sociale che ricopre la professionalità propria dei diversi ambiti dello studio universitario, coglierai in pienezza la rilevanza sociale ed ecclesiale dell’essere educatore, teologo, filosofo, comunicatore, canonista, letterato, ecc., ed assumerai la responsabilità etica del tuo operato. 3. Autorità, settori e responsabili L’Università Pontificia Salesiana, fondata dalla Congregazione Salesiana per concessione del Santo Padre, è frutto delle fatiche e dell’amore per i giovani di San Giovanni Bosco e della volontà dei suoi figli per rispondere alla loro vocazione educativa pastorale nella Chiesa e nella società. La Congregazione Salesiana, tramite il suo Superiore Maggiore, chiamato “Rettor Maggiore”, il suo Consiglio, e i Docenti, specialmente i Salesiani che vivono e lavorano per l’Università,1 cura quest’opera secondo le normative pontificie e quelle degli Statuti 1. I Salesiani “ascritti”, cioè, destinati ad assumere la responsabilità della conduzione dell’Università, costituiscono la Visitatoria Maria “Sede della Sapienza”, che funziona al modo di una provincia religiosa con sede all’UPS, con un Superiore religioso salesiano, distribuiti in varie comunità: Gesù Maestro, San Francesco di Sales, Domenico Savio, Don Bosco, Don Rua, San Tommaso, Comunità Gerini, Comunità Testaccio.
  10. 10. 11 dell’Università perché docenti e studenti possano raggiungere efficacemente le finalità previste nel Progetto Istituzionale e Strategico UPS (cfr. Statuti UPS, art. 5). Perché istituzione educativa e pastorale, l’UPS ha una struttura la cui organizzazione comporta compiti e responsabilità specifiche e diverse in questi ambiti.Le principali autorità dell’Università sono: il Gran Cancelliere, Don Pascual Chávez Villanueva, Rettore Maggiore della Società Salesiana e il Rettore Magnifico, Prof. Don Carlo Nanni • Collaborano con il Rettore i Vice-Rettori, Prof.ri Don Mauro Mantovani, Don Vito Orlando, Don Gianfranco Coffele, che sono docenti con responsabilità specifiche in diversi settori importanti dell’UPS. • L’animazione e il governo dell’Università trovano una speciale manifestazione nel Senato Accademico costituito dai rappresentanti degli organismi per regolare la vita universitaria. Al Senato accademico partecipano anche gli studenti, tramite i rappresentanti di ogni facoltà. • Illumina e sostiene le funzioni del Rettore Magnifico, il Consiglio di Università (CUN), che compie funzioni di consulenza, coordinamento e animazione della comunità universitaria. Di questo Consiglio fanno parte i Vicerettori, i Decani delle varie Facoltà; sovente partecipa anche il Coordinatore dell’Équipe di Pastorale Universitaria. Le varie Facoltà perseguono i vari obiettivi di un’Università Pontificia Salesiana. Tutti i loro servizi sono essenzialmente educativo
  11. 11. 12 pastorali e coadiuvano alle finalità dell’UPS. In alcune Facoltà esistono diversi Istituti che curano i differenti percorsi formativi degli Studenti. Ecco una visione di sinottica. Ogni Facoltà ha un Consiglio, che regola la sua vita interna. Il Collegio dei Docenti, da parte sua, ha il compito di guida e di risoluzione delle questioni inerenti il servizio all’interno e all’esterno dell’Università. I vari Istituti aggregano alcuni docenti che condividono interessi affini nel campo della ricerca e della docenza. Nella Facoltà di Scienze dell’Educazione esistono diversi Gruppi Gestori dei Curricoli che curano i vari indirizzi formativi degli studenti.
  12. 12. 13 Ti sarà di grande aiuto prestare attenzione permanente alle indicazioni emanate dalla Segreteria della tua facoltà o del Gruppo Gestore del curricolo di studi. Servizi di importante valore per la vita universitaria sono quelli svolti dagli Officiali: il Segretario Generale, don Jaroslaw Rochowiak; il Prefetto della Biblioteca, don Paolo Zuccato; e l’Economo don Stanislaw Rafalko. Per altri servizi universitari vedi pp. 37-47ss. Particolare attenzione nella tua condizione di Studente merita la Segreteria Generale. Il suo è un servizio prezioso e delicato. La preparazione del Calendario delle Lezioni di ogni anno, la distribuzione e la cura degli spazi del palazzo delle aule secondo i bisogni delle facoltà e degli istituti, l’iscrizione degli studenti, i turni di esame, i certificati e diplomi di studio, sono compiti del Segretario dell’Università. La tua collaborazione alle sue funzioni si rende molto auspicabile e si concreta quando si tratta di tenere fede alle scadenze, di dare compiuta attenzione alle varie indicazioni che provengono dalla Segretaria Generale dell’UPS. Orario: 10.00-12.30 e 14.30-16.30. 4. Pastorale universitaria L’Università affida l’animazione e il coordinamento pastorale ad un’Equipe di Pastorale Universitaria. Esso, in dialogo con il Rettore o con un suo Delegato, cura fondamentalmente la realizzazione di ciò che è la finalità primaria di ogni casa di Don Bosco, cioè, il Progetto Educativo Pastorale Salesiano, nelle sue quattro dimensioni cioè: EQUIPE PASTORALE UNIVERSITARIA UNIVERSITÀ PONTIFICIA SALESIANA epu
  13. 13. 14 • • • • la dimensione educativo-culturale la dimensione dell’evangelizzazione e della catechesi la dimensione associativa l’orientamento vocazionale. Questi differenti aspetti dell’animazione della vita universitaria si concretizzano in numerose attività. • Fanno parte della dimensione educativoculturale le iniziative tendenti alla formazione umana, la comunicazione, la cura di alcuni servizi sociali importanti (il sostegno per l’affitto di appartamenti, l’aiuto per l’ottenimento del permesso di soggiorno, il rapporto con la Polizia, la Questura e il Municipio), le Visite artistiche culturali, le varie feste scandite lungo l’anno e il rapporto con il territorio. • La cura della dimensione dell’evangelizzazione e la catechesi si verifica attraverso le varie iniziative dell’animazione liturgica e spirituale, e le varie forme di contatto e confronto con il vangelo promosse nell’Università: celebrazioni liturgiche, iniziative di preghiera, ritiri, ecc. • La dimensione associativa si attiva attraverso il coordinamento e l’orientamento dei vari gruppi di animazione esistenti all’UPS; di tali gruppi si parlerà più avanti. • La dimensione dell’orientamento vocazionale è curata in forma esplicita attraverso i Punti d’ascolto, e in forma implicita in tutta la proposta formativa, nei dialoghi informali, negli incontri e conferenze previste lungo l’anno.
  14. 14. 15 1. I MEMBRI DELL’EQUIPE E LE LORO MANSIONI Tutte queste attività sono oggetto della responsabilità dei vari membri dell’Équipe e di alcuni altri docenti e studenti che offrono le loro competenze e qualità personali, al servizio di una missione comune, che ha come centro e fine, sempre la tua formazione, la tua crescita integrale come persona. Essi sono: Prof. don Mario Oscar Llanos, Coordinatore dell’Équipe, cura l’accoglienza e la crescita degli studenti, specialmente dal punto di vista della fede e il funzionamento dell’Équipe che lavora coesa per questi stessi scopi. Egli segue i Gruppi di Segreteria e i Gruppi Nazionali o Continentali e il coordinamento delle celebrazioni liturgiche universitarie. Il Coordinatore è disponibile per ricevimento durante l’intervallo lungo (10,20-10-35) nella zona dell’aula Paolo VI. Recapiti: E-mail mllanos@unisal.it oppure epu@unisal.it / tel. Int. 24432/ cell. +39 3397512942. Prof. don Emiro Cepeda cura la ricerca di alloggio per gli studenti che ne avessero bisogno e le pratiche per il permesso di soggiorno, il rapporto con la Polizia e il Comune. Egli coordina gli aspetti logistici delle grandi feste dell’Università, cura il servizio dei distributori automatici e della mensa universitaria, collabora con vari aspetti della comunicazione della pastorale universitaria. Recapiti: E-mail: emiro@unisal.it / tel. 2636 / cell. +39 3289870565. Prof. don Luis Rosón Galache cura l’accompagnamento del Gruppo di animazione sportiva. I suoi recapiti per il dialogo con gli studenti sono i seguenti: E-mail: roson@unisal.it / tel. int. 2340 / cell. +39 3939325073. Don Stefano Tognacci cura i Gruppi di animazione liturgica dell’eucaristia quotidiana e l’organizzazione dei presidenti della medesima, segue il Gruppo di Preghiera e collabora in alcuni aspetti della comunicazione rispetto alla pastorale universitaria. I suoi recapiti: E-mail: stefano.tognacci@libero.it / tel.int. 2507 cell. +393397420274. 2. Tutti i numeri interni possono essere raggiunti dall’esterno dell’Università componendo 06/87290 + i tre numeri dell’interno, in questo caso: 06/87290-443.
  15. 15. 16 Prof. don Michal Vojtas segue le iniziative e le varie forme di Volontariato tra gli Studenti; collabora nei momenti di spiritualità, di svago e di festa. I suoi recapiti: E-mail: misovojtas@gmail.com / tel.int. 2547 / cell. +393289006423. Prof. don Xavier Matoses accompagna il Gruppo di Volontariato tra gli Studenti e collabora con la sua presenza educativa pastorale nei momenti di spiritualità, di svago e di festa. I suoi recapiti: E-mail: matoses@unisal.it / tel. int. 2602 / cell. +39 3895915598. Prof. don Anthony Clifford Lobo segue specialmente le attività interculturali tramite il dialogo e coordinamento con i responsabili dei Gruppi Nazionali e/o Continentali, e segue il settore comunicazione della Pastorale Universitaria. I suoi recapiti: E-mail: alobo72@yahoo.com / tel. int. 2835 / cell. +39 3312654849. L’Équipe conta con la preziosa collaborazione di altre persone a cui sono affidati altri settori specifici di particolare importanza: • per l’animazione musicale, Prof. don Enrico Cassanelli; • per il Gruppo di Preghiera e la realizzazione dei video delle attività pastorali, Prof. don Miran Sajovic e Prof, don Cosimo Alvati; • per le attività del Gruppo di Teatro, Prof. don Tadeuz Lewicki; • per il Ministero della Penitenza, don Pierino De Giorgie e don Morand Wirth. 2. OBIETTIVI SPECIFICI PER L’ANNO ACCADEMICO Ogni anno accademico presenta delle caratteristiche particolari che costituiscono la motivazione puntuale per l’applicazione del Progetto di Pastorale Universitaria che guida le azioni dell’Equipe. Quindi, alla luce di tale progetto, per l’anno accademico 2013-2014, nella prospettiva del secondo centenario della nascita di Don Bosco, delle Linee Pastorali della Chiesa in Italia «Educare alla Vita buona del Vangelo», in
  16. 16. 17 sintonia con le iniziative della Pastorale Universitaria del Vicariato di Roma e gli orientamenti della Chiesa, in particolare, tenendo conto della parola e dei suggerimenti di Papa Francesco, assumiamo per questo anno le seguenti linee come priorità: 1. Educare alla spiritualità dell’accoglienza, della solidarietà e della pace rispetto alle diversità culturali e vocazionali presenti nell’ambiente universitario, attraverso: • La cura particolare dei Gruppi Nazionali attraverso il Gruppo di Animazione Interculturale. • L’attenzione alle attività istituzionalizzate già previste dal nostro Calendario riguardanti quest’obiettivo: Festa “Viaggio nel mondo”, Canti Natalizi, Incontro dei Popoli. • Una costante sensibilizzazione tramite i mezzi di comunicazione universitaria: Notizie Ups, bacheche, Studenti Unisal, messaggi e-mail. 2. Mettere in rilievo la proposta spirituale di Don Bosco e gli insegnamenti del Sommo Pontefice nelle proposte pastorali dell’anno (ritiri spirituali, incontri di riflessione, ecc.). 3. Promuovere e motivare il protagonismo e la responsabilità degli studenti “nel processo educativo e formativo", attraverso: • Incontri programmati dell’Equipe con i collaboratori più stretti (coordinatori dei diversi gruppi di animazione). • Incontri di studenti per l’animazione pastorale dell’Università. 4. Rivedere il progetto di Pastorale Universitaria attraverso: • La previsione di alcuni incontri con i principali responsabili dei gruppi di animazione con la finalità di approfondimento e revisione del progetto. • Il coinvolgimento dei principali responsabili dei settori dell’animazione universitaria.
  17. 17. 18 3. CONCRETIZZAZIONI DEL PROGETTO DI PASTORALE UNIVERSITARIA Il Progetto di Pastorale Universitaria si concretizza nelle sue finalità anche attraverso alcune azioni permanenti. 3.1 L’EUCARISTIA QUOTIDIANA Ogni giorno alle ore 8.05, nella cappella Gesù Maestro, accanto alla reception dell’Università, l’Equipe di Pastorale Universitaria cura la celebrazione dell’Eucaristia per tutte le persone legate alla vita universitaria che desiderano partecipare. Sono momenti di crescita spirituale, di condivisione e formazione della propria fede. Queste celebrazioni danno un’anima a tutto ciò che la Pastorale Universitaria promuove. I partecipanti, tramite i Gruppi liturgici quotidiani curano la bellezza della celebrazione preparando le letture, la musica e altri dettagli logistici necessari. I sacerdoti che desiderano concelebrare possono recarsi in sagrestia alcuni minuti prima. Il celebrante principale, normalmente un membro dell’Equipe di Pastorale Universitaria, varia per ogni giorno. 3.2 IL SACRAMENTO DELLA PENITENZA Durante la celebrazione dell’Eucaristia quotidiana per gli studenti (ore 8,00 a 8,45) ci sono sempre due sacerdoti disponibili per il servizio del Sacramento della Penitenza o della Confessione, nei confessionali all’ingresso della cappella Gesù Maestro. 3.3 LA CAPPELLA PER LA «PREGHIERA PERSONALE» La cappella Gesù Maestro (con ingresso vicino alla portineria) è anche il posto per l’incontro personale con il Sacramento eucaristico di Gesù Cristo. Questi momenti vissuti a tu per tu con il Signore sono da coltivare specialmente nel tempo di consolidazione della fede giovanile. 3.4 I GRUPPI DI ANIMAZIONE UNIVERSITARIA L’animazione pastorale dell’UPS offre opportunità d’interazione, di conoscenza, di relazioni positive, profonde e impegnate nella co-
  18. 18. 19 struzione dell’ambiente formativo. Ci impegniamo tutti nella creazione di un’esperienza di comunità giovanile, di Chiesa, che consenta di interiorizzare valori nel vissuto quotidiano. All’UPS, tu puoi inserirti nei gruppi organizzati dalla Pastorale Universitaria per l’animazione o anche promuovere la creazione di altri in linea con gli obiettivi del Progetto educativo pastorale universitario in dialogo con la stessa Equipe. I gruppi promossi in questo anno sono i seguenti: 1. Gruppo di Segreteria Studenti 2. Gruppo di Animazione interculturale 3. Gruppi Nazionali e/o Continentali 4. Gruppi di Musica e Canto 5. Gruppo di Animazione Liturgica 6. Gruppo di Preghiera 7. Gruppo di Animazione Sportiva 8. Gruppo di Volontariato 9. Gruppo di Danza 10. Gruppo di Teatro Altri gruppi potrebbero essere creati con persone desiderose di crescere in ambito di esperienze associative. Segue una descrizione sommaria degli obiettivi, delle attività svolte, e di alcune caratteristiche riguardanti il lavoro di questi gruppi. 3.4.1 GRUPPO DI SEGRETERIA STUDENTI L’animazione della vita universitaria richiede un gruppo di persone disponibili ad accogliere le domande degli studenti e a prestare numerosi servizi: prenotazioni, chiarimenti sul le iniziative, sulle date, sulle scadenze, ecc. D’altra parte, la pastorale universitaria ha
  19. 19. 20 bisogno di comunicare informazioni necessarie alla creazione di un ambiente educativo e formativo. Il Gruppo di Segreteria Studenti assume, dunque, le seguenti funzioni: • collabora nella realizzazione dei principali eventi universitari; • espande e rinnova l’informazione e i mezzi di animazione comunitaria; • si prende cura del volantinaggio, collocazione delle locandine i dei manifesti per le molteplici attività extra - accademiche pastorali, sportive, artistiche, ricreative, ecc.; • imposta uno stile proprio di animazione di un carattere giovanile, creativo, brillante, coinvolgente che accompagna il calendario delle attività della Pastorale Universitaria; • tiene i contatti necessari lo svolgimento delle funzioni e azioni dell’Equipe; • raccoglie la documentazione della Pastorale Universitaria e cura l’archiviazione degli elementi che fanno la memoria delle azioni compiute. Il Gruppo per le sue funzioni mantiene permanente contatto con il Coordinatore della Pastorale Universitaria. Gli orari di attenzione dell’Ufficio Studenti coincidono con l’intervallo delle 10.20, e in altri momenti che si fissano ogni anno secondo le
  20. 20. 21 possibilità degli Studenti Volontari e si pubblicano sulla porta dell’Ufficio. 3.4.2 GRUPPO DI ANIMAZIONE INTERCULTURALE L’UPS accoglie persone che provengono da tutti i continenti che costituiscono una realtà eterogenea e ricca. Accolti nelle aule dell’UPS, gli studenti affrontano percorsi di studio diversi. Perciò, l’esperienza formativa offre allo studente e al docente il contatto con una grande varietà di culture e di esperienze di vita. Tale pluralità esige uno sforzo mirato per entrare in rapporto per la conoscenza, il dialogo, l’incontro… Per venire incontro a questa realtà, la Pastorale Universitaria propone il Gruppo Interculturale. È sua funzione quella di radunare i rappresentanti delle diversità presenti all’UPS, per accogliere i vari Gruppi Nazionali e/o Continentali e organizzando con l’aiuto dell’Equipe i momenti di interscambio interculturale: la Festa «Viaggio nel mondo», all’inizio dell’anno per la conoscenza e l’avvio dei Gruppi Nazionali; i «Canti natalizi» per nazioni e/o continenti; e l’«Incontro dei Popoli» verso la fine dell’anno prima della festa di Maria Ausiliatrice. Questo Gruppo è costituito da docenti e studenti e ha la funzione di coordinare e orientare l’azione dei vari Gruppi Nazionali/Continentali. Il coordinamento è affidato a Don Clifford Anthony Lobo con la collaborazione di Don Enrico Cassanelli. 3.4.3 GRUPPI NAZIONALI E/O CONTINENTALI Intimamente collegati al Gruppo interculturale, quindi, esistono all’UPS i Gruppi Nazionali e/o Continentali. La tua cultura di origine è una grande ricchezza per l’Università. L’arrivo a Roma può creare senso di sradicamento e incertezza. En anche se non lo creasse, può essere molto utile l’appoggio di gruppi di conterranei che abbiano vissuto questa esperienza e che possano parlare «la tua lingua». Lontano dal tuo ambiente puoi provare la scoperta dei valori delle proprie radici. Per gli altri gruppi etnici, la presenza di persone di altre geografie offre un’opportunità per un’apertura mentale a orizzonti sconosciuti, con la
  21. 21. 22 quale, il pluralismo si trasforma in “intercultura”, cioè, una sintesi nuova e stimolante. Perciò, l’Equipe di Pastorale Universitaria attraverso l’animazione interculturale, propone la costituzione dei gruppi nazionali o continentali. Da una parte, si riconosce e salvaguardano le originalità presenti evitando mimetizzazioni e svalutazioni della propria cultura, e dall’altra di generare atteggiamenti di solidarietà e accoglienza reciproca. La partecipazione a questi gruppi è libera per tutti. Ogni nazione o continente, con l’inizio dell’anno è invitata ad incontrarsi, a conoscersi, a programmare i propri incontri, a progettare il proprio inserimento creativo nella vita universitaria. Alcuni gruppi hanno organizzato il coordinamento, la programmazione degli incontri, elementi che accrescono l’appartenenza e l’unità dei connazionali. 3.4.4 GRUPPO DI ANIMAZIONE MUSICALE L’Equipe di Pastorale Universitaria promuove un Gruppo di Animazione Musicale, in cui, Docenti e Studenti propongono la cultura musicale liturgica giovanile di qualità. Pur essendo un gruppo stabile, si rinnova ogni anno, con nuovi amici, studenti e docenti, che desiderano partecipare. È anche un gruppo originale che si distingue per il suo carattere giovanile, vivace e coinvolgente. La sua proposta musicale, integrando le diverse sensibilità e stili della tradizione musicale e corale classica e contemporanea, ha
  22. 22. 23 come fine di favorire un clima di partecipazione e di gioia delle persone, e costruire un luogo di incontro e di amicizia, un gruppo educativo, formativo e qualificante per le persone, non solo da un punto di vista “artistico”, ma soprattutto delle relazioni umane. È necessaria la frequenza alle prove, convocate in forma regolare dai responsabili. Le prove si tengono il martedì pomeriggio, dalle ore 13:30 alle ore 14:30 presso il Club Don Bosco. I responsabili del Gruppo di Animazione Musicale sono il Prof. Don Miran Sajovic (settore strumentale) e il Prof. Don Cosimo Alvati (settore voci). Don Sajovic è anche il responsabile della Sala di Musica (Club Don Bosco), coadiuvato sempre da don Alvati. In dialogo con il Gruppo Liturgico, il Gruppo di Animazione Musicale svolge il suo ruolo principalmente nelle grandi feste Universitarie: l’atto d’inizio dell’anno accademico, Don Bosco, Maria Ausiliatrice e altre eventuali occasioni straordinarie. 3.4.5 GRUPPO LITURGICO Le grandi celebrazioni dell’Università, cioè, l’Eucaristia dell’inizio dell’Anno accademico, Don Bosco, Patrono dell’UPS, e Maria Ausiliatrice, costituiscono gli assi del vissuto universitario della fede. In queste celebrazioni si matura come comunità. Il vissuto della
  23. 23. 24 «Religione» è considerata da Don Bosco come uno dei pilastri della sua proposta per l’educazione e l’evangelizzazione dei giovani. Vari gruppi di animazione liturgica quotidiana assicura la degna realizzazione delle celebrazioni giornaliere, promuovendo la partecipazione di tutti, curando l’internazionalità e il carattere giovanile, gioioso e profondo che caratterizzano lo stile dell’Università Pontificia Salesiana. 3.4.6 GRUPPO DI PREGHIERA L’anima dell’animazione universitaria si trova in uno spirito vivo e aperto alla grazia di Dio. Questo è un motivo forte che ci invita a pregare. Gli studenti che volessero imparare l’arte dell’orazione o pregare con altri compagni o arricchirsi in questo campo, possono approfittare di questa iniziativa realizzata con la collaborazione di alcuni studenti, che propone un itinerario di preghiera, con frequenza settimanale. Il calendario prevede anche in diverse occasioni momenti di adorazione eucaristica. Gli incontri hanno luogo ogni Giovedì alle 14.00 nella Cappella Gesù Maestro. Il Gruppo è coordinato dal Prof. don Stefano Tognacci aiutato dal Prof. don Enrico Cassanelli. Le iniziative tentano di evitare sovrapposizioni con la vita universitaria e l’invito è sempre aperto a tutti.
  24. 24. 25 3.4.7 GRUPPO DI ANIMAZIONE SPORTIVA Elemento di decisiva importanza per la crescita integrale della persona è l’attività fisica e lo sport esercitato in forma gratificante e sistematica. Lo svago combatte anche la noia e la monotonia. Il gioco e lo sport servono anche a vincere lo stress, a combattere le tensioni, ad aumentare la fantasia sviluppando significati e desideri simbolicamente realizzati nell’attività. Lo sport finalmente, instaura rapporti positivi e facilita la conoscenza reciproca. Perciò, attraverso il lavoro del Gruppo di Animazione Sportiva, l’Equipe di Pastorale Universitaria promuove lungo l’anno tre discipline sportive: Calcio, Pallavolo, Pallacanestro. Il Gruppo cura gli aspetti organizzativi, la pubblicità, le iscrizioni, il piano delle partite, la disposizione dei campi sportivi, l’arbitraggio, il controllo dei punteggi, ecc., e prevede un orario in cui poter usufruire dei campi sportivi anche fuori dei tempi dei tornei. Il Gruppo è coordinato dal Prof. don Luis Rosón Galache con la collaborazione di vari studenti. 3.4.8 GRUPPO DI VOLONTARIATO L’Equipe di Pastorale Universitaria desidera promuovere l’inserimento del maggior numero possibile di studenti in servizi indirizzati alla solidarietà e il volontariato. Alcuni compiti all’interno della vita universitaria e altri all’esterno costituiscono una bella opportunità formativa. Puoi, per esempio,
  25. 25. 26 offrire la tua disponibilità per alcune iniziative di servizio nel territorio: sostegno ai compagni non italiani per la conoscenza pratica della lingua italiana, vendita solidale, raccolta del sangue all’UPS, volontariato tra i rifugiati e immigranti, sostegno ai senzatetto alla Stazione Tiburtina, sostegno all’Ospedale Umberto I, ecc.. Il Gruppo consente di vivere intensi momenti di condivisione con i missionari presenti all’UPS creando uno spazio privilegiato per la crescita personale. Le attività sono coordinate dal Prof. don Michal Vojtas, e dal Prof. don Xavier Matoses. 3.4.9 GRUPPO DI DANZA L’iniziativa di alcuni Studenti ha generato un Gruppo di Danza. Il frutto delle prove si dimostra nei momenti di animazione interculturale dell’Università. Strumento di espressione personale, la danza è anche una via per l’incontro col proprio essere e sostiene il benessere grazie ai movimenti che comunicano gli stati affettivi individuali o di gruppo. Oggi, è utilizzata anche come forma terapeutica, dal riconoscimento del rapporto che unisce mente e corpo. I suoi effetti benefici che pacificano e rallegrano l’anima si notano a livello cognitivo con il miglioramento dello schema corporeo e l’uso di simboli; a livello emotivo, facilitando il superamento di paure e migliorando la stima di sé; a livello relazionale, diminuendo forme disadattive di comportamento; e anche a livello psicomotorio, migliorando l’orientamento spaziale e la coordinazione. Per informazioni e iscrizioni, rivolgersi all’Ufficio Studenti. 3.4.10 GRUPPO DI TEATRO L’espressione teatrale ha uno sviluppo importante nella nostra Università. L’animazione extra-accademica, responsabilità dell’Equipe di Pastorale Universitaria, offre in questo campo, a tanti studenti, la possibilità di una maggiore conoscenza di se, l’integrazione e la liberazione delle proprie energie creative attraverso un laboratorio artistico. Attraverso la messa in scena, l’identità individuale si apre e la persona può sviluppare risorse interiori sconosciute per il proprio equilibrio, assicurando esperienze di trasformazione e di miglioramento
  26. 26. 27 di sé. Tutti possono partecipare, anche chi non ha mai fatto esperienze teatrali, perché l’accento non è posto sulla tecnica ma sulla possibilità di esprimersi in forma creativa attraverso l’animazione e il linguaggio teatrale. Questa attività aiuta a sciogliere paure e resistenze nella coscienza di sé e la comunicazione globale che comprende il corpo e la voce, con esercizi di movimento, di vocalizzazione o di narrazione nello spazio scenico. Il teatro, permette di incarnare un personaggio, utilizzare un linguaggio, personalizzare una trama. Infine, il teatro crea il senso del noi, del gruppo, aiutando la persona a integrarsi condividendo punti di vista, distaccandosi dei personaggi, aiutandosi reciprocamente a mettere in relazione mondo interno ed esterno. Le attività sono coordinate dal Prof. don Tadeusz Lewicki, della Facoltà di Comunicazione Sociale. Appena iniziato l’anno si riceveranno notizie sull’apertura del Gruppo. 4. EVENTI E FESTE La vita universitaria offre occasioni di crescita e condivisione anche attraverso alcuni eventi e feste che costituiscono appuntamenti importanti per tutti gli studenti. Molti di questi sono affidati come soggetto responsabile alla Pastorale Universitaria. In seguito, vi presentiamo alcuni. > Giornata di Accoglienza dei Nuovi Studenti: è la prima giornata dell’anno per i nuovi studenti dell’UPS. È il momento del primo incontro con le autorità e il mondo universitario. Con la collaborazione di alcuni studenti dei Gruppi di Animazione e dei corsi precedenti l’Equipe di Pastorale Universitaria organizza e prepara questo evento rilevante per la vita di ogni studente offrendogli una prima apertura ad aspetti che saranno oggetto di ulteriori
  27. 27. 28 approfondimenti in ogni settore. > Solenne inaugurazione dell’anno accademico: un incontro che vede riunite le autorità dell’UPS e molti invitati di riguardo per una Celebrazione Eucaristica che da inizio alle attività dell’anno e per una Prolusione Magistrale che offre uno spunto importante alla riflessione e all’azione dell’Università. > Viaggio nel mondo: un incontro tra le varie culture presenti all’Università: cibi e vestiti tipici, musiche, danze e un po’ di divertimento all’inizio dell’anno che crea il clima adatto per il sorgere di grandi amicizie e una illuminata sensibilità per la diversità. > Partecipazione al Pellegrinaggio delle Università romane: organizzato dalla Diocesi di Roma per tutti i nuovi universitari del territorio, è un incontro allegro, di numerosa partecipazione e ricco di esperienze nel contatto con altri giovani delle Università romane che in più rende possibile un contatto con qualche luogo particolarmente caro alla spiritualità e ai giovani. > Visite artistico culturali: sono programmate quattro visite a posti di particolare valore artistico e culturale della città di Roma, con il coordinamento di un docente dell’Università secondo un programma specifico (vedi Calendario della Pastorale Universitaria, cfr. p. 50-51).
  28. 28. 29 > Ritiri degli studenti: opportunità di conoscenza di sé, di confronto serio con il Vangelo, di arricchimento nella condivisione della fede con altri giovani. Sono organizzati e condotti dai membri dell’Equipe, e hanno come destinatari i laici, i sacerdoti e consacrati/e studenti. > Canti Natalizi: brevi e intensi incontri di cultura, di fede, di preparazione del Natale, durante le pause lunghe di ogni giorno prima delle vacanze natalizie. Anche qui i vari gruppi nazionali o continentali partecipano con le caratteristiche tipiche dei propri ambienti a una festa che è di tutti e per tutti. > Noi siamo gente di festa: festa per l’accoglienza dei nuovi studenti arrivati nel 2° semestre. > Incontro dei Popoli: tutti i popoli presenti all’UPS sono invitati per rallegrare la vita dell’Università con i propri canti, balli e altri segni del proprio paese durante il mese di Maggio, prima della Festa di Maria Ausiliatrice. > Festa di Maria Ausiliatrice: giornata festiva, con partecipazione di numerosi docenti e studenti a conclusione delle attività scolastiche consente di far festa per la vita vissuta insieme all’UPS.
  29. 29. 30 5. I CONFESSORI E I “PUNTI DI ASCOLTO” Nel cammino di fede dell’UPS è di fondamentale importanza la frequenza del sacramento della Riconciliazione o Confessione. Perciò, la Pastorale Universitaria propone alcuni sacerdoti per tale ministero, durante la Messa di ogni giorno. La tua crescita personale, il bisogno di confronto, le problematiche del tuo percorso vitale, gli aspetti su cui far chiarezza, i dubbi sul tuo compito di studente universitario, la fatica di crescere nella fede, il desiderio di un orientamento nella vita spirituale o nella vocazione, tutto ciò, richiede persone «sicure» a cui affidare la tua vita. L’Equipe di Pastorale Universitaria ti propone un elenco di docenti disponibili per questo prezioso servizio. Si è tenuto conto della diversità di nazionalità e di cultura di provenienza, la varietà di formazione di base, la possibilità di parlare diverse lingue, e la concreta disponibilità di offrire ascolto e dialogo agli studenti. Accanto ad ogni nome trovi il numero di telefono interno per concordare gli eventuali colloqui ed eventualmente, il loro e-mail:
  30. 30. 31
  31. 31. 32 6. AMBIENTI DELLA PASTORALE UNIVERSITARIA I vari ambienti della Pastorale Universitaria si trovano nel palazzo delle Aule, al piano terra, di fronte all’Aula Paolo VI e nel seminterrato sottostante. 1) IL PIANO TERRA DI FRONTE ALL’AULA PAOLO VI Per quanto riguarda il piano terra, l’identificazione degli spazi è la seguente: 1. UFFICIO STUDENTI L’ufficio studenti, il primo degli ambienti di fronte all’aula Paolo VI, è un luogo dove si prestano i vari servizi di segreteria della pastorale universitaria e si verificano varie forme di attenzione agli studenti. In questo ufficio tu puoi: • ricevere informazione e comunicazioni varie; • presentare richieste e proposte; • iscriverti ai vari eventi promossi dall’animazione universitaria; • sollecitare strumenti o mezzi o servizi necessari allo svolgimento della vita universitaria; • consegnare gli avvisi da attaccare alle bacheche della Pastorale Universitaria (cfr. Le bacheche, vedi più avanti a p. KK).
  32. 32. 33 2. UFFICIO COORDINATORE PASTORALE UNIVERSITARIA In questo Ufficio troverai il Coordinatore negli orari prestabiliti. 3. SALA SALESIANI COOPERATORI E FAMIGLIA SALESIANA In questa sala si tengono gli incontri formativi e le assemblee proprie dell’Associazione dei Salesiani Cooperatori ed eventualmente altri incontri della o per i gruppi della Famiglia Salesiana presenti all’UPS. 4. SALA DEI SERVIZI CIVICO-SOCIALI Questa sala è destinata all’incontro con il responsabile del sostegno per la sistemazione negli appartamenti e per l’ottenimento del permesso di soggiorno e altre relazioni degli studenti. 5. SALA MULTISERVICE Questa sala è destinata a eventuali dialoghi con i membri dell’equipe, o agli incontri dei vari Gruppi di animazione universitaria. 2) IL «CLUB DON BOSCO» Il «Club Don Bosco» è la «casa dei giovani dell’Università». L’orario d’apertura è dalle 8.30 alle 19.00. Tutti siamo responsabili di mantenerlo ordinato e pulito. Questo è lo spazio dello studio personale e/o di gruppo, degli incontri dei gruppi di animazione universitaria, o di particolari feste. È costituito da vari ambienti:
  33. 33. 34 a. SALA GIALLA La Sala Gialla, la sala centrale del Club Don Bosco, serve allo studio personale e/o di gruppo ed è sempre aperta e disponibile. In questa sala ci sono le macchinette del caffè e altre bevande e biscotti o dolcetti che puoi acquistare con delle monete. b. SALA BLU Questa sala serve essenzialmente per lo studio personale in silenzio. È di grande importanza rispettare questa condizione per salvare la concentrazione necessaria in determinati momenti. c. SALA CELESTE Questa sala è riservata all’utilizzo dei gruppi di animazione universitaria. Durante il periodo degli esami, normalmente essa serve per le celebrazioni delle lauree. Per l’utilizzo occorre richiederla nell’Ufficio Studenti o accordarsi con il Coordinatore dell’Equipe inviando le richieste via mail con precisa indicazione del nome, orario e giorno in cui si avrà bisogno della sala, con un recapito telefonico per qualsiasi eventualità. A richieste sovrapposte si fa ricorso ad alcuna delle altre sale. d. SALA ARANCIONE Questa sala è destinata a incontri o feste, normalmente numerose (incontri continentali, raduni d’istituto, intere classi che si radunano con qualche docente, ecc.). Per l’utilizzo occorre accordarsi con il Coordinatore dell’Equipe, oppure inoltrare le richieste via mail segnalando nome, orario e giorno in cui si avrà bisogno della sala. 5. I Salesiani Cooperatori Il Centro “Ateneo” dei Salesiani Cooperatori con sede all’UPS, nasce negli anni ’80 grazie al lavoro tenace di Mons. Carlo Chenis. Da allora il gruppo è cresciuto e si è reso sempre più attivo nell’Università grazie al suo intervento nelle diverse attività accademiche. Il Salesiano Cooperatore è un vero Salesiano laico nel mondo, che vive la sua fede ispirandosi al progetto apostolico di Don Bosco,
  34. 34. 35 nella stessa missione giovanile e popolare. I campi d’impegno concreto sono soprattutto: la famiglia, le strutture civili, culturali, sociopolitiche, economiche ed ecclesiali, ognuno secondo la propria situazione e le proprie capacità. Impegnarsi come Salesiani Cooperatori significa rispondere alla vocazione salesiana, assumendo un modo specifico di vivere il Vangelo e di partecipare alla missione della Chiesa. È un dono e una libera scelta, che qualifica l’esistenza di una persona. Il Salesiano Cooperatore vive e testimonia: il primato dello spirito, la fecondità della sofferenza e la non violenza come lievito di pace e di perdono; la libertà in obbedienza al piano di Dio, apprezzando il valore e l’autonomia propri delle realtà secolari, impegnandosi ad orientarle soprattutto verso il servizio alle persone; la povertà evangelica, amministrando i beni che gli sono affidati con criteri di sobrietà e condivisione. I Salesiani Cooperatori portano ovunque l’impegno di educare ed evangelizzare, come faceva Don Bosco, per formare “buoni cristiani e onesti cittadini”. Attualmente il Centro è composto di due gruppi: quello dei Docenti della Facoltà di Scienze dell'Educazione che hanno fatto la Promessa dei Salesiani Cooperatori nel 1999, e quello degli Studenti e degli Ex-allievi diventati Salesiani Cooperatori. Il gruppo si riunisce una volta ogni tre settimane e affianca alla formazione permanente, l’impegno apostolico sia all’interno dell’Università che presso le parrocchie o i propri ambienti. Un cammino di preparazione alla promessa permette a chi lo desidera di approfondire la figura del Salesiano Cooperatore, così come lo ha pensato e realizzato Don Bosco e iniziare a concretizzarlo sia nell’impegno accademico che nell’attenzione al prossimo più bisognoso. La Coordinatrice del Gruppo dei Salesiani Cooperatori (giovani) è la dott.ssa Michela De Lucia Sposito (cooperatori@unisal.it); il Delegato salesiano è il prof. don Giuliano Vettorato (vettorato@unisal.it / tel.int. 2676).
  35. 35. 36 6. Vari organi d’informazione Varie forme di comunicazione coadiuvano all’animazione e all’informazione necessaria nell’Università. 1) La prima e più immediata è il sito www.unisal.it che contiene tutte le informazioni riguardanti le attività, le persone e gli eventi universitari in modo articolato e integrale. 2) Nel campus universitario poi, ci sono i display che offrono informazioni ufficiali quotidiane. 3) Seguono poi le bacheche collocate in diversi punti del campus. • Bacheche di grande importanza sono quelle della Segreteria Generale che informano sulla vita accademica, le scadenze, le date per gli esami, e le differenti prenotazioni necessarie al tuo percorso formativo. • Esistono anche le bacheche del Rettorato, dell’ufficio stampa dell’UPS, delle varie facoltà e dell’Editrice LAS (Libreria Ateneo Salesiano), con notizie riguardo all’andamento delle facoltà, delle pubblicazioni dei docenti, ecc.. • Le bacheche della Pastorale Universitaria espongono le novità della vita extra-accademica, i tornei sportivi (calcio, pallavolo, pallacanestro), le varie feste e appuntamenti comuni, le proposte formative straordinarie. È molto opportuno leggere le varie bacheche informative per poter conoscere per tempo i servizi e le iniziative dell’animazione universitaria. Per eventuali messaggi da comunicare attraverso questo mezzo, è necessario presentare la tua richiesta all’Ufficio Studenti negli orari previsti. 4) Un altro modo di comunicazione è costituito dai messaggi email inviati normalmente dal Rettore o dal Coordinatore della Pastorale Universitaria. In essi si offrono informazioni riguardanti i principali eventi dell’Università. È molto importante che tu ti assicuri di aver dato un corretto indirizzo mail personale, perché altrimenti, le comunicazioni non ti arriveranno. I dati che hai concesso al momento dell’iscrizione sono utilizzati con questa specifica finalità. Nessun studente può chiedere di essere esonerato di queste informazioni perché fanno parte della gestione e della proposta for-
  36. 36. 37 mativa universitaria. 5) Un altro modo molto valido di comunicazione, più informale, ma valido e immediato è il portale «studentiunisal.it» su facebook. In alcune occasioni, le autorità competenti dell’Università possono raggiungerti attraverso il numero telefonico fisso o cellulare che hai inserito tra i dati personali al momento dell’iscrizione. 7. Altri Servizi Universitari Numerosi servizi ti sono offerti nell’Università di Don Bosco per i giovani. Essi riguardano le persone, le strutture, la comunicazione, e tutto ciò che serve al buon andamento del lavoro universitario. 1. SERVIZIO DI ASCOLTO PSICOLOGICO ALL’UPS Se senti il bisogno di avere un servizio di ascolto psicologico professionale, l’UPS ti offre diverse possibilità. A. UN PERCORSO PROLUNGATO In primo termine, un servizio di 21 incontri, successivi a due incontri preliminari necessari per valutare la possibilità di accogliere la richiesta (+ due di follow-up). La consulenza è gratuita (salvo un piccolo contributo iniziale per spese organizzative). Il lavoro viene svolto dagli allievi del III e del IV anno delle Scuole di Specializzazione in Psicologia dell’UPS e l’IFREP sotto costante supervisione dei loro docenti. È possibile effettuare il percorso presso: • Il Centro Clinico della Scuola Superiore di Specializzazione in Psicologia Clinica della nostra Università. Per informazioni e prenotazioni: Centro Clinico UPS – Segreteria al Terzo piano FSE - Lunedì e Giovedì, 15:00 alle 18:30; Martedì e Mercoledì, 9.0012.30; Tel. 2395. E-mail: centroclinico.ssspc@unisal.it • Oppure, il Centro Clinico della Scuola Superiore in Psicologia Clinica dell'IFREP – Segreteria al Piano terra FSE - Martedì 9.00 a 12.30; Mercoledì e Giovedì 15.00 a 18.30. Tel. 2683. E-mail: cepi@irpir.it
  37. 37. 38 B. LA DISPONIBILITà DI ALCUNI DOCENTI PSICOLOGI Altri docenti psicologi disponibili per l’ascolto psicologico degli studenti, possono essere avvicinati tramite e-mail da chi desiderasse avere un incontro personale. Si tratta dei seguenti nomi: • Prof.ssa Anna Rita Colasanti; aipreroma@tin.it • Prof.ssa Maria Luisa De Luca, marialuisa_deluca@fastwebnet.it • Prof.ssa Carla de Nitto, carladenitto@libero.it • Prof.ssa Cinzia Messana, cinzia.messana@gmail.com • Prof.ssa Susana Bianchini, subianc@libero.it C. IL “CENTRO PSICOPEDAGOGICO Il “Centro Psicopedagogico” offre alla comunità di ricerca universitaria lo spazio per incontrare i bisogni del territorio. Particolare attenzione è data al coinvolgimento degli studenti della Facoltà di Scienze dell’Educazione (mediante tirocini, ricerca o volontariato) nonchè di ex-allievi dell’Università che ne condividono la mission, nella programmazione e realizzazione dei servizi alle persone del territorio. Il Centro assume, con il contributo dei vari Istituti della Facoltà, un approccio multidisciplinare e lavora in sinergia con Enti, Istituzioni e Associazioni del territorio con analoghe finalità, proponendosi come interfaccia tra l’Università e il territorio. Il Centro opera in un’ottica educativa preventivo-promozionale della persona, con un’attenzione particolare alle persone più svantaggiate, privilegiando iniziative di promozione della salute mentale e di educazione integrale rivolte ai soggetti in età evolutiva, a istituzioni educative, famiglie, giovani, religiosi e sacerdoti con difficoltà vocazionali e relazionali. In sintesi, settori strategici del servizio sono: formazione, progettazione, coordinamento, orientamento, consulenza, ricerca, metodi di studio e avvio al lavoro. In particolare, la formazione di professionisti che operano nel campo educativo; interventi che incentivino la qualità della vita, specie nell’età evolutiva; sostegno alla progettazione, coordinamento e supervisione di istituzioni operanti in campo sociale; la formazione dei genitori; la salute mentale e la
  38. 38. 39 qualità della vita; la consulenza individuale a famiglie e a soggetti in età evolutiva; percorsi di carattere clinico ed educativo; iniziative di studio, ricerca, documentazione e sperimentazione inerenti l’azione educativa, formativa e clinica per l’età evolutiva. Si organizzano servizi agli studenti nuovi iscritti all’UPS sui metodi di apprendimento, e si accompagnano gli studenti che concludono il loro percorso di studio per aiutarli a orientarsi nel lavoro e attrezzarsi per l’inserimento nell’attività professionale. 2. LA MENSA UNIVERSITARIA È un servizio offerto agli studenti e anche a docenti e personale ausiliario dell’Università. La mensa si trova uscendo dalla reception dell’UPS, a sinistra per il corridoio. Ogni giorno puoi trovare, ad un prezzo modico, il pranzo da combinare come desideri: un primo, un primo e un secondo, solo il secondo, con o senza la frutta, con o senza altre bevande, ecc. Puoi pagare con la tessera universitaria che ti offre la Segreteria Generale e nella mensa puoi anche caricare con soldi il tuo credito prepagato della medesima tessera. Condizione imprescindibile per usufruire del servizio è la prenotazione obbligatoria entro le 11 del mattino di ogni giorno. Non è, quindi, consentito arrivare senza prenotazione. Nella sala della mensa esiste una cassetta per le lettere per far presenti eventuali difficoltà o per fare osservazioni sul servizio. Responsabile da parte dell’Equipe di Pastorale per la Mensa Universitaria è don Emiro Cepeda. 3. BIBLIOTECA: INFORMAZIONI E NORME La Biblioteca Don Bosco è una delle più moderne e attrezzate dei Pontifici Atenei di Roma. Gli studenti regolarmente iscritti ai curricoli dell’UPS dispongono perciò di un gran numero di risorse bibliografiche per lo studio e per la ricerca. I servizi della Biblioteca Don Bosco sono diversificati secondo le esigenze di ognuno. Per essere in grado di utilizzare bene la biblioteca è necessario frequentarla: a poco a poco ci si familiarizzerà con la classificazione e con le varie sezioni dei libri, ci si abituerà all’uso degli strumenti di consultazione e di lavoro, si conosceranno i servizi che offre la biblio-
  39. 39. 40 teca e le norme da osservare. Per i nuovi iscritti ai curricoli dell’UPS consigliamo di consultare il sito www.biblioteca.unisal.it dove si troveranno molte informazioni e anche il periodico informatico “La biblioteca informa”. Si elencano qui alcune informazioni principali. Altre indicazioni più dettagliate si potranno trovare recandosi personalmente in biblioteca. 1. L’orario di apertura della biblioteca è continuato: da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle 19.00. 2. La consultazione del catalogo informatizzato (On-line Public Access Catalogue = OPAC, programma Librivision) è possibile anche a distanza, collegandosi in internet. Il catalogo fornisce le indicazioni bibliografiche per i record catalografici che sono 465.000, mentre i volumi (copie) sono almeno 550.000. I libri a scaffale aperto (prelevabili direttamente) sono oltre 100.000. I periodici (oltre 5200 testate) si possono cercare anche su un indice a parte: con AtoZ che dà la collocazione e per i dettagli della scheda rimanda a Librivision. Si annuncia che prossimamente Librivision verrà sostituito da un nuovo programma. Oltre al catalogo dei libri da consultare, la biblioteca mette a disposizione a prezzi contenuti anche i libri duplicati: vedi catalogo Doppioni (Menu a tendina nel sito della biblioteca). 3. La tessera d’iscrizione all’UPS, rilasciata dalla Segreteria Generale allo studente iscritto all’Università è il documento che dà diritto a tutti i servizi della biblioteca. Con la tessera universitaria dell’UPS si può entrare e uscire della biblioteca, gestire in maniera autonoma operazioni come la fotocopiatura e la scannerizzazione dei testi che interessano, il prestito dei volumi, l’accesso alla rete informatica (il numero di matricola è l’identificativo univoco dell’account personale di rete). 4. Eventuali guasti e malfunzionamenti dei servizi informatici della biblioteca, apparecchiature elettroniche e informatiche, vanno segnalati immediatamente al personale della biblioteca. 5. Gli ambienti e gli strumenti messi a disposizione in biblioteca sono comunitari: vanno pertanto utilizzati secondo regole di con-
  40. 40. 41 divisione, di corresponsabilità e di mutuo rispetto. L’ordine e la pulizia degli ambienti, il corretto uso delle attrezzature, il silenzio e la concentrazione dipendono dalla cura di ciascuno degli utenti. In biblioteca non è consentito l’uso dei telefoni cellulari e il consumo di cibi e bevande. Tutti sono tenuti a rispettare il decoro nell’abbigliamento. 6. Le sale di lettura del secondo e del primo piano sono destinate al lavoro individuale. Gli ambienti del terzo piano sono invece adibiti per le riunioni di seminario e di tirocinio o per incontri organizzati dai docenti. Per altri eventuali lavori di gruppo è necessario avere l’autorizzazione. Provvedere spazi per la preparazione agli esami in piccoli gruppi o a due a due non è un servizio che deve assolvere la biblioteca. 7. Tutti i libri presi dagli scaffali o ricevuti in consultazione devono essere usati con la massima cura, tenendo conto che appartengono ad un patrimonio che non è personale. Perciò nelle pagine interne dei volumi della biblioteca non si devono fare sottolineature, segni o scritte di richiamo e di commento – nemmeno a matita! –, né piegare l’angolo delle pagine o introdurre penne, oggetti ed altri volumi. Come segnalibro si usino ritagli di carta. Nei casi d’infrazione l’utente può essere escluso da certi servizi o temporaneamente privato dal diritto di accedere alla biblioteca. 8. Il prestito dei libri è consentito solo ai professori dell’UPS e agli studenti iscritti ai corsi dell’UPS. Questa agevolazione è personale, per cui non si devono passare ad altri i libri che ciascuno ha preso in prestito. Il danneggiamento o la perdita di un libro dovrà essere risarcito secondo la stima fissata in ciascun caso. Il servizio di prestito-libri si effettua solo durante l’anno accademico (da ottobre alla fine di giugno). 9. I periodici sono esposti nei casellari al 2. piano limitatamente alle ultime due annate. I fascicoli delle annate anteriori si richiedono al bancone di prestito. I periodici sono esclusi dal prestito. 10. Per la fotocopiatura e l’uso dello scanner ci si deve attenere rigorosamente alla normativa vigente (cfr. Legge n. 248 del 18 agosto 2000) sul numero delle pagine che possono essere riprodotte. Ciascuno provvede personalmente caricando sulla propria
  41. 41. 42 tessera l’importo del pagamento richiesto e curando soprattutto di non danneggiare la rilegatura dei volumi e le pagine fotocopiate. I libri antichi o di grande formato sono esclusi dalla fotocopiatura, ma non dall’uso dello scanner. In questi casi ci si rivolga al personale della biblioteca. 11. Lo scanner planetario. Al posto della fotocopiatura è preferibile usare lo scanner planetario posto vicino all’ingresso. Esso può riprodurre a colori o in grigio qualsiasi formato senza dover rivoltare il libro ad ogni pagina. Le copie si riportano su pennetta USB in formato pdf, jpeg, o tif. Lo scanner permette di rispettare meglio i libri, risparmia carta e toner, è più ecologico. Chi non è pratico richieda aiuto. 12. Il personale della biblioteca è a vostra disposizione per qualsiasi aiuto. Ognuno di loro può intervenire per richiamare o far rispettare le norme in uso nella biblioteca. 13. La biblioteca non si assume alcuna responsabilità per gli oggetti personali lasciati incustoditi o abbandonati. Ciascuno è tenuto a prendersi cura delle proprie cose: personal computer, borse, libri e altri oggetti personali lasciati all’interno della biblioteca nelle ore di chiusura o quando ci si assenta anche solo momentaneamente. 4. CESIT: INFORMAZIONI E NORME L'Università Pontificia Salesiana mette a disposizione strumenti e servizi informatici finalizzati a coadiuvare e facilitare lo studio e il lavoro di ricerca di studenti e docenti. Il CESIT (Centro di Servizi Informatici e Telematici) è un organo di servizio all’interno dell’Università per lo sviluppo, la gestione e il mantenimento della rete e dei suoi servizi. I servizi e gli strumenti messi a disposizione dall'Università non sono personali, ma comunitari, e vanno pertanto utilizzati secondo regole di rispetto e condivisione. In quest’ottica si chiede anche di collaborare, segnalando al CeSIT guasti o malfunzionamenti. Ad ogni studente iscritto all'UPS viene dato un account personale. 1. COS’È UN ACCOUNT? Al momento dell’iscrizione la Segreteria Generale assegna un ac-
  42. 42. 43 count (o “credenziali di accesso”), composto da uno username e relativa password. L’account è necessario per accedere ai PC e ai servizi di rete del campus. Per gli studenti lo username è permanente, cioè non si può cambiare, ed è uguale al numero di matricola, senza la lettera finale. L’account è personale ed è vietato ogni uso illecito, come il prestito ad amici. In caso di uso illecito l’account verrà revocato. Un account nuovo deve essere attivato, cioè l’utente deve scegliere una sua password, da tenere segreta. La password deve essere lunga almeno otto caratteri e contenere lettere e numeri. L’attivazione può essere effettuata sui PC chiamati “NetWalk” (vedi più avanti) oppure sul sito http://sas.unisal.it. Se l’account è nuovo la procedura di logon restituisce un messaggio del tipo “Password scaduta”, e quindi si può procedere seguendo le istruzioni visualizzate, utilizzando come “vecchia password” la propria data di nascita nel formato ggmmaaaa (senza barre né spazi). Per evitare l’uso del proprio account da parte di altre persone è importante, alla fine di ogni sessione su PC o terminali pubblici, effettuare la funzione “Disconnetti” (Logoff). Chi ha dimenticato la password o ha sbagliato procedura nel primo accesso si può rivolgere al CeSIT, o alla FSC o in Segreteria per la rigenerazione dell’account. 1. POSTA ELETTRONICA Ad ogni studente viene assegnato anche un indirizzo di posta elettronica, nel formato username@unisal.it (ad es. lo studente con matricola 58492T avrà l’indirizzo 58492@unisal.it). Può essere utilizzato come prova dell’iscrizione all’UPS, per ottenere agevolazioni per l’acquisto di software o altri servizi. Non è una casella di posta: tutti i messaggi indirizzati a username@unisal.it saranno inoltrati all’indirizzo email che lo studente ha comunicato alla Segreteria Generale.
  43. 43. 44 2. DEONTOLOGIA PROFESSIONALE Lo studente dell’UPS partecipa ad una esperienza di costruzione del sapere e all’acquisizione di uno stile di vita che, all’interno di un percorso di studio, lo abiliterà ad esercitare una professione di responsabilità nei confronti di altre persone. L’utilizzo dell’ambiente, del tempo, delle strutture e quindi anche della tecnologia ricade nella sfera della gestione responsabile delle risorse a disposizione. L'UPS e il CeSIT fanno affidamento al senso di responsabilità personale di ogni studente, poiché il libero accesso ad un computer e all’Internet non concede l’arbitrio ad abusarne. 3. CONTROLLO DELLA RETE L'accesso a Internet è fornito dall'istituzione, pertanto non è a gestione individuale ed è sottoposto a monitoraggio. Eventuali responsabili di atti illeciti possono essere identificati e perseguiti. L’attività di peer-to-peer (eMule, Ares, BitTorrent) per lo scambio di contenuti legali è sottoposta a limitazione di banda. Chi desidera usare i propri computer personali può avere accesso alla rete tramite un servizio Wi-Fi presente in tutto il campus, o tramite cavo sulle prese di rete con targhetta blu (“prese blu”). 4. NETWALK Per Netwalk si intende uno spazio con una serie di computer a disposizione degli studenti ai quali si accede tramite il proprio account. Sono dislocate in vari luoghi, ma due sono le principali: quella che si trova dietro la chiesa con 21 computer e quella al primo piano della Biblioteca con 12 computer, che offrono spazi comodi per lavorare. Nei computer netwalk non è possibile installare programmi personali. Per accedere ai PC “NetWalk” viene richiesto, che l'utente prema contemporaneamente i tasti Ctrl + Alt + Canc. Questa azione apre un’altra finestra nella quale si devono inserire i dati del proprio account. 5. SERVIZI DELLE NETWALK In ogni PC delle Netwalk è possibile usufruire: • del pacchetto Open Office (pacchetto open source equivalente a Microsoft Office), che apre e salva anche i formati: Word, Power
  44. 44. 45 Point ed Excel. • della Navigazione in Internet. Ogni computer dispone dei vari plug-in per le varie componenti multimediali. Ogni studente ha a disposizione una Home Folder personale che corrisponde alla cartella “Documenti” e che è legata al proprio account (significa che i documenti salvati saranno accessibili su qualsiasi computer del dominio UNISAL). 6. MEDIATECA È un servizio di contenuti multimediali al quale si accede con un account specifico Username: mediateca / Password: unisal / Dominio: UNISAL In via sperimentale è possibile accedere ai contenuti della mediateca sul sito http://fsc.unisal.it/mediateca. 7. SEDE DEL CESIT Il CeSIT si trova al piano terra del palazzo occupato anche dalla Biblioteca, di fronte all’ingresso principale del palazzo aule. Importante: il CeSIT non svolge servizio di assistenza per i computer di proprietà personale degli studenti. Le informazioni qui presentate sono state preparate dal gruppo di persone che lo gestiscono: Ottavio Prandini, Network Manager; il Prof. don Fabio Pasqualetti, Economo; Giorgio Bonardi, Responsabile. 5. ALTRI RUOLI E FUNZIONI A TUO SERVIZIO NELL’UNIVERSITÀ L’Università è un organismo articolato in diverse funzioni. Oltre ai principali servizi già nominati, esistono i seguenti: il Consiglio di L’adozione di un software libero di alto valore è voluta (in questo caso anche perché non limitante), per “allargare gli orizzonti” verso modelli di sviluppo alternativi. I più importanti aspetti del software libero riguardano appunto la libertà: - Libertà di eseguire il programma, per qualsiasi scopo - Libertà di studiare come funziona il programma e adattarlo alle proprie necessità (è quindi libero anche l'accesso al codice sorgente). - Libertà di ridistribuire copie del software. - Libertà di migliorare il programma e distribuirne pubblicamente i miglioramenti, in modo tale che tutti possano usufruirne. Un altro aspetto riguarda la gratuità della licenza d’uso: può essere un fattore importante, soprattutto per i paesi in via di sviluppo o in ambienti con bilancio limitato, e non è giustificabile utilizzare software “pirata” (cioè copiato illegalmente) se esistono alternative equivalenti.
  45. 45. 46 Amministrazione, il Consiglio della Biblioteca, il Consiglio editoriale LAS, l’Editrice LAS, Rivista «Salesianum»; la Rivista «Orientamenti Pedagogici»; l’Archivio Storico; l’Ufficio Sviluppo e relazione pubbliche; l’Ufficio Stampa e Propaganda; la Commissione Aiuti agli Studenti, il Comitato per la Ricerca; il Centro di Ricerca ed elaborazione Dati; il Centro Studi Don Bosco. Altri servizi di particolare importanza quotidiana per lo studente sono i seguenti: > Centro Stampa: Singolare utilità offre il Centro Stampa sotto la guida del Sig. Giuseppe Bertorello. È collocato nel palazzo della Biblioteca con ingresso di fronte al palazzo delle aule; lì puoi fare le fotocopie necessarie e far stampare i tuoi lavori e, un giorno, anche la tua tesi di laurea! Orario: Lu. -Ve. 08.00-13.00; Lu.-Gi 14.15–17.30; VE 15-17.30. Tel. 2357. > Distributori per il caffè, bevande e snacks: All’UPS esistono delle macchinette del caffè e altre bevande e snacks di diverso tipo. Sono a portata di mano; occorre mantenere puliti i vari punti perché tutti ne possano usufruire con lo stesso gradimento. Durante il periodo estivo, il servizio viene ridotto alle macchinette più utilizzate. Responsabile di questo servizio da parte dell’Equipe è don Emiro Cepeda. > Ingressi e parcheggi: L’ingresso principale all’UPS si trova a Piazza dell’Ateneo Salesiano, 1. Troverai un buon numero di posti di parcheggio. I pullmini tra le ore 08.00 e 13.30 possono parcheggiare solo nella zona dei campi di pallacanestro, entrando dal cancello di via Coco Ortu, 77. Le altre macchine e moto possono parcheggiare (entrando anche dal cancello di Via Santa Maria della Speranza, 40) di fronte alla portineria; tra il palazzo delle aule e il palazzo della biblioteca; nel cortile superiore; e accanto alla Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale. In ogni caso, occorre parcheggiare lasciando lo spazio necessario per i movimenti degli altri veicoli. Le macchine non devono es-
  46. 46. 47 sere parcheggiate sulle strisce destinate alle moto, scooter o motorini. Le moto, gli scooter o i motorini non vanno messi sotto i corridoi che sono destinati al passo dei pedoni, ma negli spazi appositamente previsti. Le biciclette possono essere parcheggiate davanti al palazzo delle aule, di fronte agli uffici della Pastorale Universitaria. > Cabine Telefoniche: i punti dell’UPS dove esistono telefoni pubblici sono la zona portineria e la zona piano terra Facoltà di Scienze dell’Educazione. > Libreria Leoniana: L’Università affida il servizio di vendita di libri nel campus alla libreria Leoniana. Orario: 09.00-13.00; 15.0018.00. Tel. 2624.
  47. 47. 48 8. ALCUNE NORME DI COMPORTAMENTO 1. Lo studio serio e intenso è la finalità immediata e primaria di questo centro formativo, e di conseguenza è anche la tua occupazione fondamentale mentre sei uno studente all’UPS. 2. La relazione fra studenti e docenti sia sempre caratterizzata da buoni modi, dal rispetto, dalla ricerca della comprensione, e dall’intesa reciproca. 3. Tutti collaboriamo ad avere un ambiente pulito e sano, rispettando gli altri nei luoghi chiusi evitando di fumare secondo le normative pubbliche, e facendo una raccolta ecologica dei rifiuti secondo le indicazioni trovate accanto ai contenitori. 4. Le aule non possono essere utilizzate per mangiare o bere: per questi scopi ci sono i tavoli collocati accanto ai distributori del caffè nei posti indicati ed eventualmente la Sala gialla del Club Don Bosco. 5. Difficoltà nel campus universitario con persone interne o esterne all’UPS, disagi, disfunzione nei servizi, ecc., vanno comunicate all’Ufficio Studenti. 6. La reception non si deve utilizzare come deposito di borse o pacchi e non si fa responsabile di danni o perdite. 7. L’ abbigliamento e le manifestazioni di affetto devono essere consone ad una Università «Pontificia». 8. Il Club Don Bosco è utilizzato dagli studenti UPS, e da coloro che siano autorizzati dall’Autorità universitarie, e i luoghi riservati alle comunità religiose dell’UPS non si devono frequentare senza una puntuale autorizzazione. 9. Tutti ci prendiamo cura della pulizia dei bagni tentando di lasciarli meglio di quanto li abbiamo trovati. 10. La velocità dei veicoli all’interno del campus è moderata secondo la segnaletica stradale.
  48. 48. 49 9. PASTORALE UNIVERSITARIA DIOCESANA Alcune date di particolare importanza per gli Studenti Universitari delle Università romane. SABATO 28 SETTEMBRE 2013 Convegno diocesano Animatori Pastorale Universitaria GIOVEDÌ 24 OTTOBRE 2013 Incontro della matricole con il Card. Vicario, Basilica di San Giovanni in Laterano SABATO 9 NOVEMBRE 2013 Pellegrinaggio ad Assisi degli Studenti Universitari (Vicariato) SABATO 16 NOVEMBRE 2013 Forum delle Università Cattoliche e Pontificie GIOVEDÌ 28 NOVEMBRE 2013 Incontro degli Studenti con il Vescovo in preparazione all’Avvento, Basilica Santa Croce in Gerusalemme SABATO 30 NOVEMBRE 2013 Incontro degli Universitari con Papa Francesco GIOVEDÌ 27 FEBBRAIO 2014 Incontro degli Studenti con il Vescovo in preparazione alla Quaresima, Basilica Santa Croce in Gerusalemme SABATO 11 MARZO 2014 Convegno diocesano degli Studenti: “Vocazione e missione degli Universitari” SABATO 17 MAGGIO 2014 Pellegrinaggio notturno al Divino Amore
  49. 49. 50 10. CALENDARIO ANNUALE EPU GI 19.09.13 EPU – Programmazione (15.00-19.00, UffStud) VE 27.09.13 EPU + Studenti Collaboratori (10.00, UffStud) LU 07.10.13 Accoglienza Nuovi Studenti (08.45-11.00, Aula Paolo VI) ME 09.10.13 EPU + StudColl + GrIntercult + CoordGrNaz (12.15) MA 15.10.13 Solenne Inaugurazione anno accademico VI 25.10.13 Festa “Viaggio nel mondo” (12.30, Reception) SA 26.10.13 Visita Artistico Culturale (1) ME 06.11.13 EPU + Studenti Collaboratori (Progetto EPU), 12.15, UffStud. SA 09.11.13 Pellegrinaggio ad Assisi (con gli Universitari di Roma) SA 23.11.13 Ritiro Studenti dell’UPS ME 27.11.13 EPU + Studenti Collaboratori (Progetto EPU), 12.15, Uff.Stud. SA 30.11.13 Ritiro Sacerdoti e Consacrate/i LU 09.12.13 Canti natalizi (09-20/12) SA 14.12.13 Visita Artistico Culturale (2) VE 20.12.13 Natalino Studenti (12.30, Reception) ME 08.01.13 EPU, 12.15, Mensa. LU 31.01.14 Solennità San Giovanni Bosco – Invito agli Studenti UPS ME 05.02.14 EPU + Studenti Collaboratori (Progetto EPU), 12.15, Mensa ME 19.02.14 «Noi siamo gente di festa» (accoglienza nuovi arrivati nel 2º semestre) ME 26.02.14 EPU (12.15, Mensa)
  50. 50. 51 10. CALENDARIO ANNUALE EPU MA 04.03.14 Martedì Grasso – Carnevale SA 08.03.14 Visita Artistico Culturale (3) ME 05.03.14 Mercoledì delle Ceneri (8.00, Imposizione Ceneri Studenti) ME 12.03.14 I Mercoledì di Quaresima – Giornata dell’Università ME 19.03.14 II Mercoledì di Quaresima - EPU (13.00, Mensa) SA 22.03.14 Ritiro degli Studenti ME 26.03.14 III Mercoledì di Quaresima – GrIntercult-CoordGrNaz (12.15) SA 29.03.14 Ritiro Studenti Sacerdoti-Consacrati ME 02.04.14 IV Mercoledì di Quaresima SA 05.04.14 Visita Artistico Culturale (4) ME 09.04.14 V Mercoledì di Quaresima SA 12.04.14 Vacanze di Pasqua (fino a LU 28.04) ME 30.04.14 EPU (12.15, Mensa) LU 12.05.14 Incontro dei Popoli (12-22/5) VE 23.05.14 Festa di Maria Ausiliatrice ME 28.05.14 EPU (13.00, Mensa) ME 11.06.14 EPU – Verifica conclusiva (18.00) ME 17.09.14 EPU – Programmazione (15.00-19.00, UffStud) MA 30.09.14 EPU + Studenti Collaboratori (10.00, UffStud)
  51. 51. 52 11. Preghiera dello studente O, Gesù Cristo, sublime Parola della sapienza del Padre, Tu sei la vera sorgente della luce e della ragione e il Principio dal quale tutto dipende; degnati di infondere nell’oscurità della mia intelligenza un raggio del tuo splendore che allontani da me le tenebre del peccato e dell'ignoranza. Tu che sciogli e fai parlare la lingua dei bimbi, addolcisci la mia parola e da' alle mie labbra la grazia della tua benedizione. Dammi intuito per intendere, capacità per ritenere, misura e facilità d'imparare, penetrazione di ciò che leggo, il dono della giusta parola. Dammi forza per incominciare bene il mio studio; guidami lungo il corso della mia fatica; dammi felice compimento. Tu che sei vero Dio e vero uomo, Gesù mio Salvatore, che vivi e regni per sempre. Amen. Adattamento di una preghiera di S.Tommaso d'Aquino
  52. 52. 53 12. Telefoni d’interesse * TELEFONI DELLA PASTORALE UNIVERSITARIA -Ufficio Coordin. EqPast. Univ. -Ufficio Studenti -Club Don Bosco -Llanos Mario Oscar -Cepeda Emiro -Rosón Luis -Tognacci Stefano -Vojtas Michal -Lobo Clifford Anthony -Matoses Francisco Xavier 25614 2551 2399 2443 2636 2340 2507 2547 2835 2622 Biblioteca Centrale Centro Stampa Centro Clinico UPS Centro Clinico IFREP CESIT Club Don Bosco, Sala Gialla Libreria Leoniana Mensa Universitaria Scuola Specializzazione Psicol. Segr. FdDiritto Segr. FdFilosofia Segr. FdTeologia Segr. Lett. Class.Cristiane Segr. FComunicazioneSociale Segr. FSE Segr. Metodologia Segr. Sociologia Segr. Teoria/Storia Segr. Generale Segr. Rettore 2402 2357 2395 2683 2912 2399 2624 2345 2924 2639 2625 2297 2415 2331 2426 2615 2349 2469 2448 2303 2654 4. Tutti i telefoni interni dell’UPS possono essere rintracciati dalle linee esterne componendo il numero +390687290 più le tre ultime cifre dell’interno.
  53. 53. EQUIPE PASTORALE UNIVERSITARIA UNIVERSITÀ PONTIFICIA SALESIANA epu Piazza dell’Ateneo Salesiano, 1 - 00139 Roma Tel. 06.87.29.01 - email: epu@unisal.it

×