Il Sogno ...

18,141 views

Published on

Nei processi del sogno l'uomo si esercita alla vita vera.

Published in: Business, Education
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
18,141
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
21
Actions
Shares
0
Downloads
90
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il Sogno ...

  1. 1. Il Sogno Liceo Scientifico Enrico Fermi Anno scolastico 2010/2011
  2. 2. Nei processi del sogno , l'uomo si esercita alla vita vera. - Nietzsche
  3. 3. Il sogno: un mondo infinito, un mondo fantastico, un mondo da sempre così affascinante proprio per il suo mistero. Ad esso si è sempre cercato sin dall’antichità di attribuire caratteristiche magiche, sovrannaturali. Nel medioevo si dava ai sogni delle caratteristiche premonitrici (sogni premonitori). Nella Bibbia ad esempio si fa riferimento al sogno del faraone delle sette vacche grasse e le sette vacche magre, a cui il personaggio biblico Giuseppe, famoso per le sue interpretazioni dei sogni, ne diede una che si rivelò veritiera. Tracce di queste credenze esistono tutt’oggi e ne è un esempio la smorfia napoletana che associa agli elementi dei sogni dei numeri che dovrebbero essere fortunati.
  4. 4. Sigmund Freud Sigmund Freud pubblica “l’interpretazione dei sogni” nel 1900. Nell’opera, I sogni vengono definiti come l’appagamento camuffato di un desiderio rimosso. Nel, sogno, si distinguono: Un contenuto “manifesto” Un contenuto “latente” L’interpretazione psicoanalitica dei sogni consiste nel ripercorrere a ritroso il processo di traslazione del contenuto latente in quello manifesto, al fine di cogliere i messaggi segreti dell’Es.
  5. 5. Letteratura Italiana: “Il treno ha fischiato” – Luigi Pirandello Luigi Pirandello (1867-1934) Per sognare, non è sempre necessario addormentarsi. A Belluca, basta il semplice fischio di un treno a sconvolgerlo e a farlo viaggiare in posti lontani come la Siberia e il Congo. Dopo questo “viaggio”, Belluca si ribella a tutto ciò che era costretto a subire in precedenza. Allora, considerato pazzo anche dai suoi colleghi, che rappresentano il coro giudicante della novella, viene rinchiuso in un manicomio. [Fallimento del sognatore] TEMI DELLA NOVELLA: 1) Antinomia tra comicità e umorismo; 2) L’imposizione di una maschera alienante da parte della società borghese; 3) Dicotomia essere-apparire; 4) Il relativismo pirandelliano (inconsistenza oggettiva di una sola verità).
  6. 6. Il fascismo: nascita e morte del sogno di un impero. Mussolini durante un discorso in piazza. Il movimento fascista nasce nel marzo del 1919 guidato da Benito Mussolini, l’ex direttore dell’”Avanti!” espulso dal Partito socialista perché interventista. La prima comparsa del movimento fascista in politica avvenne alle elezioni del 1919 dove il partito guadagnò pochi voti. Quando i fascisti ingaggiarono duri scontri con le leghe rosse, i proprietari terrieri iniziarono a finanziare il fascismo. Alle elezioni del 1921, all’interno della camera entrarono Mussolini ed altri 34 deputati fascisti. Al congresso del partito, fu approvata l’idea di arrivare alla conquista del potere centrale per mezzo della marcia su Roma. Il 28 ottobre le “camicie nere” entrano a Roma, ma Vittorio Emanuele non firmò il decreto per istituire lo stato d’assedio e Facta diede le dimissioni. Il 30 ottobre Mussolini fu incaricato di formare il nuovo governo: - Al potere, il fascismo cercò di controllare tutto l’apparato statale. - Mussolini aprì una politica distensiva nei confonti del Vaticano. - Alla fine del 1922 venne istituito il Gran consiglio del fascismo. - Si indicono nuove elezioni utilizzando una nuova legge elettorale maggioritaria (Legge Acerbo), che assicurava alla lista che avesse ottenuto almeno il 25% dei voti i due terzi dei seggi disponibili alla Camera. La "fine del sogno fascista": Impiccagione di Mussolini, la Petacci ed altri gerarchi fascisti in Piazza Fontana, Milano.
  7. 7. William Blake (1757-1827) When he was young he was an apprentice engraver and later he became a professional engraver. He soon started to write and in 1789 he published SONGS OF INNOCENCE. Very peculiar of his book is that he engraved both pictures and words in copper plates (called “illuminated printing”). Then he published SONGS OF EXPERIENCE and illustrated other authors' books. He wasn’t very famous, so he had to rely on patrons’ protections to live. He died in 1827. Apart from SONGS OF INNOCENCE and SONGS OF EXPERIENCE, his main works are MILTON, FRENCH REVOLUTION and AMERICA. In SONGS OF INNOCENCE, most of the poems are about infancy. In SONGS OF EXPERIENCE, for Blake man can’t grow without experience, even if this brings him to incapacity of spontaneity. Blake presents a dual vision of life: a view of good and evil, energy and restraint, desire and frustration. Important images are the lamb, symbol of innocence, and the tiger, symbol of experience and evil. Children, flowers and seasons represent innocence while urban landscapes represent oppression. Blake uses simple style and syntax, repetition of words, lines and schemes. However the argument is very complex. The Lamb Poem by William Blake. Little Lamb, who made thee? Dost thou know who made thee? Gave thee life, and bid thee feed, By the stream and o'er the mead; Gave thee clothing of delight, Softest clothing, woolly, bright; Gave thee such a tender voice, Making all the vales rejoice? Little Lamb, who made thee? Dost thou know who made thee? Little Lamb, I'll tell thee, Little Lamb, I'll tell thee. He is called by thy name, For He calls Himself a Lamb. He is meek, and He is mild; He became a little child. I a child, and thou a lamb, We are called by His name. Little Lamb, God bless thee! Little Lamb, God bless thee! The Tiger Tiger! Tiger! burning bright In the forests of the night, What immortal hand or eye Could frame thy fearful symmetry? In what distant deeps or skies Burnt the fire of thine eyes? On what wings dare he aspire? What the hand dare seize the fire? And what shoulder, and what art, Could twist the sinews of thy heart? And when thy heart began to beat, What dread hand? and what dread feet? What the hammer? what the chain? In what furnace was thy brain? What the anvil? what dread grasp Dare its deadly terrors clasp? When the stars threw down their spears, And watered heaven with their tears, Did he smile his work to see? Did he who made the Lamb make thee? Tiger! Tiger! burning bright In the forests of the night, What immortal hand or eye Dare frame thy fearful symmetry?
  8. 8. Il sogno nelle società antiche. Egitto -> Sogno simbolico Mesopotamia -> Conoscenza dei sogni = Conoscenza della realtà Grecia -> Ruolo passivo del sognatore Funzione complessa del sogno Pragmatica: induce all’azione Sacra: Espressione di potenza creativa Il sogno profetico spesso approda ad un senso in istituzioni sociali come rituali sciamanici o di iniziazione, come il sogno di Iside nelle Metamorfosi di Apuleio. Nel racconto ci sono due livelli di lettura: comico-licenzioso religioso-riflessivo Apuleio vuole far osservare che l’esperienza onirica è estremamente soggettiva, ma per essere comunicata va trasposta nella narrazione, trasformandosi così in un racconto oggettivo. Il sogno può essere utilizzato per portare alla luce momenti rimasti esclusi dal racconto, come nel sogno di Carite.Il sogno, a questo punto della vicenda, diventa il mezzo narrativo per svelare alla fanciulla non il futuro ma il nome dell’assassino del suo amato.
  9. 9. La rappresentazione del sogno nell’arte: Il Surrealismo Intorno agli anni Trenta del Novecento, si andava affermando la scienza della psicoanalisi, che influenzerà anche il variegato mondo culturale dell'epoca, in particolare nella creazione di opere di carattere surrealista. Il surrealismo è un movimento intellettuale, che ha coinvolto arti visive, letteratura e cinema, nato negli anni Venti a Parigi. Caratteristiche comuni a tutte manifestazioni surrealiste sono: 1) La critica radicale alla razionalità 2) La liberazione delle potenzialità immaginative dell'inconscio 3) Il raggiungimento di uno stato conoscitivo "oltre" la realtà (sur-realtà). Per realizzare le loro opere, i surrealisti adottarono anche nuove tecniche come: - Frottage - Rayogramma - Solarizzazione - Collage - Fotomontaggio
  10. 10. “Sogno causato dal volo di un'ape intorno a una melagrana, un attimo prima del risveglio” Salvador Dalì, (1944)
  11. 11. Oggi molti scienziati credono che possa esistere una chiave capace di far comprendere il segreto matematico che sta al cuore dell’universo, la cosiddetta “teoria del tutto”; il sogno di descrivere tutto l’universo in un’equazione. Sogno non nuovo: Einstein spese la seconda parte della propria vita nella ricerca infruttuosa e solitaria di tale teoria del tutto. Gli elementi fondamentali che compongono la materia interagiscono tra loro attraverso quattro forze: La forza di gravità, quella che, tra l'altro, regola i moti dei pianeti; L'interazione forte che mantiene i quark all'interno dei protoni e tiene uniti i nuclei atomici; La forza elettromagnetica che fa sì che gli elettroni ruotino intorno al nucleo dell'atomo; L'interazione debole che causa la disintegrazione dei neutroni o il decadimento beta.
  12. 12. I Paradossi di Zenone Il movimento - Primo paradosso: lo stadio; - Secondo paradosso: Achille e la tartaruga; - Terzo paradosso: la freccia; - Quarto paradosso: due masse nello stadio.
  13. 13. Simbolo dell’inconscio e dell’irrazionale, la Luna è il più interno dei satelliti del Sistema Solare, il primo che si incontra se si procede dal Sole verso l’esterno. Le sue dimensioni sono piuttosto piccole se paragonate a quelle della Terra, ma ragguardevoli in confronto a quelle degli altri 63 satelliti del sistema. Essa è dotata di tre moti principali: - Un moto di rotazione intorno al proprio asse; - Un moto di rivoluzione intorno alla Terra; - Un moto di traslazione insieme alla Terra intorno al Sole. A causa delle diverse posizioni che la Luna assume rispetto alla Terra ed al Sole, può presentare allora diversi livelli di illuminazione [FASI LUNARI]: - Fase di Luna nuova (novilunio). Avviene quando la Luna è in congiunzione, ovvero dalla stessa parte del Sole rispetto alla Terra; L’emisfero che ci rivolge quindi non è illuminato ma oscuro. - Fase di Luna piena (plenilunio). Avviene quando la Luna è in opposizione, ovvero dalla parte opposta al Sole rispetto alla Terra; L’emisfero che ci rivolge quindi non è completamente illuminato. Queste due fasi sono dette anche sizigie. - Quadrature sono invece le fasi in cui la Luna, il Sole e la Terra occupano i vertici di un triangolo rettangolo ideale con la Terra dalla parte dell’angolo retto. Le fasi Lunari in queste posizioni sono la fase di primo ed ultimo quarto.
  14. 14. Abbiamo visto come il sogno abbia guidato la composizione di opere straordinarie, e la ricerca di importanti scienziati, filosofi e uomini di genio, quelli che Hegel definiva “individui della storia cosmica”. Abbiamo conosciuto i suoi simboli, i modi in cui si manifesta, i modi in cui è stato rappresentato, in cui si è realizzato ed è stato infranto. E se per Nietzsche il sogno aiutava l’uomo ad imparare a vivere, fu Pascoli a definirlo come L’infinita ombra del vero.

×