Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Efficacia ed efficienza

792 views

Published on

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Efficacia ed efficienza

  1. 1. Efficacia ed efficienza
  2. 2. EFFICACIA • Capacità di raggiungere un obiettivo. Un processo è efficace se il prodotto ottenuto risponde alle aspettative e rispetta le caratteristiche desiderate. Devo costruire un carretto con tre ruote e lo ottengo. MISURAZIONE: confronto il risultato ottenuto con quello programmato. 2
  3. 3. EFFICIENZA • Consiste nell’impiego ottimale dei fattori produttivi ottenendo il miglior risultato a costi minori. • MISURAZIONE: rapporto fra il valore di ciò che ottengo (RICAVI) e il valore di dei beni impiegati (COSTI). Posso ottenere una maggiore efficienza sostituendo fattori produttivi più costosi con quelli meno costosi. • Ciò si può ottenere utilizzando INNOVAZIONI che derivano da maggiori conoscenze tecnologiche o migliorando L’ORGANIZZAZIONE dell’azienda. 3
  4. 4. LA CREAZIONE DEL VALORE RICAVI – COSTI = UTILE Un elemento importante da prendere in considerazione è la capacità dell’Impresa di collocare il prodotto sul mercato. I RICAVI infatti dipendono dal fatto che l’Impresa è riuscita a vendere i propri prodotti 4
  5. 5. LE SCELTE IMPRENDITORIALI CLIENTI DA SERVIRE: va individuato correttamente il TARGHET della clientela che può essere – un consumatore finale (da classificare in base all’aspetto demografico: giovani, adulti, anziani; alla classe socio-economica: professionisti, casalinghe, operai…; o allo stile di vita…..) – oppure può essere un’altra azienda a cui si offrono SEMILAVORATI 5
  6. 6. LE SCELTE IMPRENDITORIALI PRODOTTO/SERVIZIO DA OFFRIRE: Vanno definite le caratteristiche del prodotto in modo tale da soddisfare perfettamente le richieste della clientela individuata (TARGHET) Per un targhet di adulti professionisti con redditi alti si predisporrà un prodotto molto ricercato dal punto di vista qualitativo, di design con in prezzo importante. Ultimamente i prodotti sono accompagnati da una serie di servizi accessori (assistenza, consulenza, estensioni di garanzie…) 6
  7. 7. LE SCELTE IMPRENDITORIALI TECNOLOGIE DA UTILIZZARE Riguardano sia l’aspetto tecnico (macchinari moderni, precisione nell’esecuzione…) che l’aspetto organizzativo ( sistemi informativi integrati per migliorare la comunicazione in azienda) Queste scelte possono modificare radicalmente la qualità del prodotto e del servizio offerto al cliente (alcuni macchinari hanno un mercato fiorente anche quando una certa azienda li ha eliminati perché obsoleti..) 7
  8. 8. ELEMENTI DISTINTIVI DELLA PRODUZIONE I CARATTERI DISTINTIVI identificano l’azienda per alcuni suoi comportamenti specifici e per le COMPETENZE acquisite dalle persone che vi operano(lettura pag. 14) LA MISSIONE AZIENDALE individua il ruolo che l’impresa intende esercitare sul mercato. 8
  9. 9. Dopo aver definito con precisione come presentarsi sul mercato attraverso le scelte imprenditoriali e la definizione degli elementi distintivi della produzione è necessario ORGANIZZARE RAZIONALMENTE TUTTA LA GESTIONE 9
  10. 10. PROCESSI PRODUTTIVI E FUNZIONI AZIENDALI La combinazione dei fattori produttivi avviene attraverso: – Individuazione di operazioni elementari; – Raggruppamento delle operazioni in attività omogenee; – Suddivisione delle attività in FUNZIONI AZIENDALI; – Coordinamento delle funzioni. 10
  11. 11. FUNZIONI AZIENDALI PRIMARIE: produzione, logistica, marketing, vendite DI SUPPORTO: approvvigionamento, personale, ricerca e sviluppo. INFRASTRUTTURALI: direzione generale, contabilità e bilancio, finanza, controllo di gestione (schema a pag. 17). COORDINAMENTO: consiste nel combinare e organizzare tutte le funzioni secondo criteri di efficacia ed efficienza (esercizio a pag. 19). 11
  12. 12. LA CATENA DEL VALORE In ogni azienda sono presenti quasi tutte le funzioni aziendali ma in ciascuna di esse alcune funzioni sono più STRATEGICHE di altre e possono permettere all’impresa di creare valore. La CATENA DEL VALORE è la rappresentazione delle funzioni aziendali che creano valore http://belowthebiz.com/~belowthe/wp- content/report/la%20catena%20del%20valore.pdf 12
  13. 13. VANTAGGIO COMPETITIVO E’ CIO’ CHE DISTINGUE LA NOSTRA IMPRESA DA TUTTE LE ALTRE CONCORRENTI E CHE PERMETTE AI NOSTRI PRODOTTI DI ESSERE PREFERITI DAI CLIENTI (e venduti al prezzo stabilito!) Si ottiene se l’impresa riesce ad essere: Leader di costo Oppure se riesce a Differenziare il prodotto perché ha caratteristiche qualitative particolari (o percepite tali!) Abercrombie 13
  14. 14. ALCUNE SCELTE PRODUTTIVE • Accentramento produttivo • Decentramento produttivo • Delocalizzazione 14 ELEMENTI DI CONTESTO •Sistema produttivo nazionale •Sistema produttivo locale •globalizzazione

×