La Villa Romana

5,623 views

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
5,623
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
19
Actions
Shares
0
Downloads
54
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La Villa Romana

  1. 1. LA VILLA ROMANA
  2. 2. <ul><li>La villa era originariamente una casa di campagna romana costruita per le classi sociali più elevate. Vi erano due tipi di villa: la villa urbana , che era una residenza di campagna che poteva essere facilmente raggiunta e la villa rustica , la residenza con funzioni di fattoria , occupata in modo permanente dai servi, i quali generalmente si occupavano della proprietà, che ruotava attorno alla villa, che poteva essere abitata stagionalmente. </li></ul>L' impluvium di Villa San Marco nell'antica città romana di Stabiae
  3. 3. Ricostruzione di una villa romana
  4. 4. <ul><li>Gli scrittori romani riferiscono con soddisfazione dell'autonomia delle loro ville, dove bevevano il loro vino e spremevano il loro olio, un sintomo della crescente frammentazione dell'Impero Romano. Quando ville complete e funzionanti venivano donate alla Chiesa cristiana, servirono come base per monasteri che sopravvissero alle invasioni dei Goti e dei Longobardi . Un notevole esempio di tali ville convertite in monasteri è costituito da Monte Cassino . </li></ul>Villa Adriana a Tivoli
  5. 5. <ul><li>Resti di ville romane sono stati accuratamente indagati anche in Inghilterra . Come le loro controparti italiane, erano società agrarie completamente funzionanti grazie a campi e vigneti, forse persino a fabbriche di mattoni o cave, e ruotavano attorno ad un centro di comando di alto livello dotato di propri bagni e giardini. La grande villa di Woodchester conservava i suoi pavimenti in mosaico quando la chiesa parrocchiale anglo-sassone fu costruita (non per caso) sullo stesso luogo. Le sepolture nel cortile della chiesa fino al XVIII secolo dovettero essere scavate attraverso i pavimenti intatti in mosaico. La villa rustica, ancor più simile ad un palazzo, a Fishbourne vicino a Winchester è stata costruita, in modo poco convenzionale, come un grande rettangolo aperto con giardini circondati da portici e a cui si accedeva attraverso un portico. Verso la conclusione del terzo secolo le città romane in Gran Bretagna cessarono di espandersi: come i patrizi vicini al centro dell'impero, i Britanni romani si ritiravano dalle città dentro le loro ville, che entrarono in una fase di palazzo, un' &quot;età d'oro&quot; della vita della villa. </li></ul>
  6. 6. <ul><li>Due tipi di piano di villa nella Britannia romana possono essere caratteristici delle ville romane i genere. Quello più usuale con estese ali di stanze tutte aperte su un portico di collegamento, che può essere esteso ad angoli retti, anche per racchiudere un cortile. L'altro tipo ha una stanza centrale a navate come una basilica , indizio del ruolo di magistrato del proprietario. Le costruzioni della villa erano spesso strutture indipendenti collegate attraverso i loro cortili comuni. Per le parti meno prestigiose la villa era fatta di costruzioni di legno, attentamente regolate a tenone e mortasa e tenute insieme, su una base di pietra; per le part cerimoniali al legno si sostituiva completamente la pietra. Sono state inoltre ritrovate tracce di vetri per finestre e telai in ferro sempre per queste ultime. </li></ul>
  7. 7. PIANTA DELLA VILLA ROMANA
  8. 8. <ul><li>a- Vestibulum: ingresso; </li></ul><ul><li>b- Fauces: entrata seguente il vestibulum; </li></ul><ul><li>c- Cellae: dispense; </li></ul><ul><li>d,n- Cubicola: stanze da letto; </li></ul><ul><li>e- Atrium: atrio, portico; </li></ul><ul><li>f- Alae: seconda dispensa dove veniva conservato il cibo; </li></ul><ul><li>g- Tablinium: sala per riunioni e conferenze dove le sedie erano poste a semicerchio; </li></ul><ul><li>h- Apotheca: magazzino, cella dove era conservato il vino; </li></ul><ul><li>i- Andron: corridoio; </li></ul><ul><li>l- Triclinium: sala da pranzo dove vi erano dei lettini (i romani erano soliti sdraiarsi mentre mangiavano); </li></ul><ul><li>m- Peristylium: giardino circondato da colonne dove i romani trascorrevano la maggior parte del tempo; </li></ul><ul><li>o- Exedra: spazio adibito ad uccelliera e recintato dal peristylium; </li></ul><ul><li>p- Oeci: sala adibita a vari usi. </li></ul>
  9. 10. <ul><li>Presentazione creata da: Borsato A., Bortolami A., Esposito E., Taddio A., Zannin A. </li></ul>

×